Polizze Vita: Cosa Sono e Come Funzionano

Tra le soluzioni per la gestione del risparmio troviamo anche le polizze vita: cosa sono e come si possono sfruttare a fini, appunto, di gestione dei propri risparmi? Possono essere considerate in qualche modo degli investimenti?

Se vuoi approfondire questo argomento sei nel posto giusto: come ben saprai su Affari Miei mi occupo proprio del risparmio e delle possibilità di far fruttare in maniera intelligente i propri soldi, anche a seconda del proprio profilo di rischio, delle proprie aspettative e possibilità.

Continua a leggere se vuoi scoprire se questa soluzione fa al caso tuo e se conviene sfruttarla oppure no.

Facciamo chiarezza sulle polizze vita: le varie tipologie

Che cos’è la polizza vita? Con questo termine ci si riferisce ad un vero e proprio contratto che viene stipulato con un assicuratore (che non necessariamente deve essere una compagnia assicurativa, ma anche una banca per esempio) a tutela di un episodio specifico predeterminato nel contratto stesso.

Non Sai Come Investire i Risparmi?

"5 Consigli Super per Investire Consapevolmente" è la guida che ti aiuta a capire veramente gli investimenti.

 

Il contraente deve pagare un premio, il quale, al verificarsi della condizione che si mira a proteggere, garantisce il diritto a vedersi corrisposto un rimborso.

Di solito le polizze maggiormente stipulate sono quelle in caso di morte, in caso di vita e in caso di invalidità. La differenza tra quella caso vita e quella caso morte è che nel primo caso, in caso di decesso dell’assicurato, gli eredi potranno percepire l’ammontare della cifra versata ma rivalutata, mentre nel secondo caso il capitale ereditato dai successori sarà decisamente più allettante.

Dal momento che sei arrivato in questa pagina per cercare strumento, in qualche modo, di investimento per te, è bene che i concentriamo sulla tipologia di polizza in caso vita, poiché è quella che potrebbe darti in prima persona un ritorno economico: si tratta infatti di un contratto assicurativo di tipo finanziario che mira a conferire una rivalutazione del capitale alla scadenza (mentre quella in caso morte rappresenta una vera e propria assicurazione in senso stretto, con scopo non di investimento bensì di risarcimento).

Esistono ovviamente anche le polizze miste ma potrebbero non essere particolarmente interessanti poiché decisamente più costose.

Dunque concentriamoci su quelle caso vita  e vediamo nel dettaglio di rispondere alle varie domande.


Cerchi Opinioni sugli Investimenti Assicurativi? Ascolta il Podcast Ora!


Come funzionano le polizze vita

Se stai valutando questa forma di gestione del risparmio allora vorrai sapere come funziona il pagamento del premio. Questa operazione può avvenire sia in un pagamento una tantum, in un’unica soluzione, sia dietro pagamenti rateali.

La compagnia investirà la somma sulla base delle clausole del contratto firmato. In linea d massima gli investimenti avvengono in obbligazioni di qualità elevata, titoli di Stato o attività finanziarie caratterizzate da bassi profili di rischio, a tutela del capitale dell’assicurato, ma in modo tale da garantirgli un tasso di interesse minimo garantito.

Ovviamente esistono anche delle polizze più rischiose, che seguono l’andamento dei mercati maggiormente rischiosi e che possono prevedere o meno la protezione del capitale, così come è da definire la presenza oppure no di un rendimento garantito minimo: come sempre, ti ricordo che nel mondo degli investimenti, profitti più golosi possono essere sinonimo di rischi più alti, a partire dalla possibilità non solo di non guadagnare nulla, ma anche di perdere il proprio capitale.

Polizze tradizionali vs polizze speculative

Dunque, la scelta tra una assicurazione sulla vita più redditizia e una meno redditizia dipende dalle ambizioni e dalle possibilità de contraente. Valuta con attenzione ciò che effettivamente puoi permetterti e quanto sei disposto eventualmente a perdere, o a guadagnare.

Le assicurazioni non sono “standard” come si tende a credere nell’immaginario comune, bensì esistono moltissime tipologia di polizza più o meno rischiose, più o meno durature e, in poche parole, ognuna con delle caratteristiche che possono adattarsi alle esigenze dell’assicurato.

L’assicurazione vita come investimento sicuro, conviene?

Giustamente la questione del guadagno è quella che più ci preme, dal momento che stiamo parlando di un’operazione che intendiamo a fini speculativi, indipendentemente dal rischio che vuoi correre.

Il guadagno dipende dal contratto che si stipula. Bisogna tuttavia tenere conto del fatto che sottoscrivere una polizza richiede di vincolare delle somme di denaro: che sia una cifra una tantum oppure rateale, questo pagamento rappresenta un costo da sostenere.

Dunque ti ricordo ancora una volta l’importanza di valutare se davvero conviene sostenere questa spesa: dunque, per questo, possiamo dire che la polizza speculativa conviene più di quella tradizionale, poiché permette davvero di elaborare un piano di accumulo studiato e a basso rischio.

Per cui posso dirti che può convenire stipulare una polizza speculativa, considerando sempre, e lo ricordo ancora, che i rendimenti, a fronte di rischi bassi, saranno bassi.

Riscattare il capitale

Il riscatto del capitale investito e degli eventuali interessi può avvenire alla scadenza del contratto stipulato, anche in questo caso percependo il toto della somma in un solo momento, oppure percependo a cadenza regolare una rendita (ad esempio mensilmente). In alternativa, potresti anche reinvestire la somma sulla base di un nuovo contratto.

Ovviamente in caso di morte dell’assicurato, il premio non viene perduto, ma viene liquidato agli eredi.

Se hai intenzione di riscattare il tuo capitale prima della scadenza, invece, considera che purtroppo sarai penalizzato, rischiando di perdere pressoché tutti gli interessi: infatti il naturale concludersi di questo contratto è alla scadenza e il recesso anticipato rappresenta un’eccezione che rischia di penalizzarti.

In ogni caso, se ti interessa questo tema, puoi consultare la mia guida per il riscatto della polizza vita.

Conclusioni

In tutta onestà, questa tipologia di investimento non è il mio preferito: puoi comprendere le mie ragioni dal video che trovi di sotto o dalla lettura dell’articolo in cui indico 10 ragioni per non investire in assicurazioni.

 

Questa tipologia di prodotto viene generalmente proposta a clienti che non hanno una solida formazione finanziaria e, essendo alle prime armi, cercano forme per quanto possibile garantite e tranquille di investimento. Se ti trovi in questa situazione, potrebbe tornarti utile una lettura dei percorsi di investimento che ho creato in base all’età:

Agli investimenti assicurativi, inoltre, ho dedicato un’intera sezione del blog che puoi consultare cliccando qui: troverai le recensioni dei principali prodotti ed ulteriori approfondimenti utili.

Se vuoi esplorare ancor meglio il complesso mondo degli investimenti, infine, ti invito a visitare l’indice analitico dei contenuti tematici di Affari Miei: per te ci sono migliaia di contenuti gratuiti per guidarti alla grande nella gestione dei tuoi soldi.

In bocca al lupo e buon proseguimento.


Segui i miei consigli per investire come un fuoriclasse

>> Acquista il Corso in Offerta <<


 

mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.
mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

LASCIA UN COMMENTO


Ricevi gli aggiornamenti da Affari Miei