All Oro, Opinioni e Caratteristiche sulla Polizza Vita di Alleanza Assicurazioni

Come sempre, qui su Affari Miei cerco di guidarti alla scoperta de vari prodotti di risparmio e di investimento disponibili sul mercato, in modo da aiutarti a decidere quale può essere lo strumento più adatto a te: in questa guida voglio occuparmi di All Oro di Alleanza Assicurazioni.

Questi prodotto conviene? Quali sono i costi, i vantaggi e gli svantaggi? Insomma, vale la pena di sottoscriverlo oppure è meglio guardare altrove?

Continua a leggere, troverai nei prossimi tutte le risposte che cerchi.

Chi è Alleanza Assicurazioni?

Non possiamo considerare l’offerta di una banca o una compagnia assicurativa senza cercare qualche informazioni sull’istituto stesso.

Alleanza fa parte del Gruppo Generali, una delle maggiori realtà assicurative e finanziarie a livello internazionale. Questo gruppo è nato a Trieste nel 1831 ed è tutt’oggi leader nel ramo Vita nel nostro Paese, ma ha fama anche a livello internazionale, in quanto occupa una posizione di leadership nei Paesi dell’Europa Occidentale e vanta una presenza sempre più importante nei mercati dell’Europa orientale ed dell’Asia.

I risultati raggiunti dimostrano la capacità di crescere, e consolidare strategie vincenti in termini di redditività e solidità patrimoniale e finanziaria.

Ma ora che abbiamo inquadrato la Compagnia, concentriamoci sul prodotto.

Non Sai Come Investire i Risparmi?
"5 Consigli Super per Investire Consapevolmente" è la guida che ti aiuta a capire veramente gli investimenti.

All Oro è sicuro?

Parlare di assicurazioni e polizze vita è sempre difficoltoso: perché? Fondamentalmente perché è ovvio che qualunque banca o compagnia assicurativa ti presenterà questi strumenti come vantaggiosi e interessanti per accrescere il tuo capitale, tutelandoti. Ma è davvero così?

Come sempre voglio cercare di essere il più obiettivo, quindi, per rispondere alla domanda “è un prodotto sicuro?”, posso dire di sì.

Sulla base di cosa lo dico? Il criterio che utilizzo è semplice, si tratta di cercare nel foglietto illustrativo o nel KID quale tipologia di gestione viene adoperata. In questo caso, Alleanza si appoggia alla gestione separata, che è la più sicura, in quanto tale gestione finanziaria tiene i capitali investiti separati dal capitale della società.

I motivi per cui le gestioni separate sono sicure, quindi, sono da ricercarsi nel fatto che il tuo patrimonio non viene mischiato e intaccato dalle altre operazioni della compagnia.

Come vedremo, ciò la rende sicura, ma non necessariamente economicamente vantaggiosa, poiché tale voce di spesa erode il tuo guadagno effettivo.

Ora che abbiamo risposto a questa domanda, proseguiamo nell’analisi ed entriamo nei dettagli.

Caratteristiche della polizza

Eccoci nel vivo dell’argomento: All Oro è una polizza vita a premio unico e a vita intera. Il capitale assicurato si rivaluta in base ai risultati del Fondo Euro San Giorgio e, a partire dal termine del quinto anno, in caso di decesso o in caso di riscatto, è garantito un importo almeno pari al capitale assicurato iniziale.

Come funziona?

Le informazioni basilari le troviamo sempre nella nota informativa, che va sempre letta prima di stipulare qualunque contratto. Qui te le riassumo.

Le prestazioni assicurate sono contrattualmente garantite dall’Impresa e si rivalutano annualmente in base al rendimento di una Gestione separata di attivi.

Il premio viene versato in un’unica soluzione al momento della sottoscrizione del contratto; passati 12 mesi dalla decorrenza del contratto, il contraente ha la possibilità di chiedere in qualunque momento il riscatto totale della cifra, o, in alternativa, può mettere a punto disinvestimenti parziali del capitale maturato fino a quel momento.

A partire dal quinto anno, in caso di decesso o in caso di riscatto, è garantito un importo almeno pari al capitale assicurato iniziale.

Per quanto riguarda invece i versamenti del premio, questo viene versato (come anticipato) in un’unica soluzione alla sottoscrizione del contratto, ma vi è la possibilità di effettuare versamenti aggiuntivi. Il premio e i versamenti successivi possono partire da un importo minimo di 500 euro. Il cumulo dei premi versati non può superare i 500mila euro.

Per quanto riguarda la durata, è pari alla vita dell’Assicurato (quindi formula vita intera). È possibile esercitare il diritto di riscatto trascorso un anno dalla data di decorrenza del contratto e purchè l’Assicurato sia in vita.

Ma ora passiamo ad esaminare i costi di questo prodotto.

I Costi di AllOro

Nella nota informativa questi dati sono specificati in maniera esemplare. Tra i valori che devi assolutamente evidenziare troviamo il costo percentuale medio annuo (CPMA), che indica di quanto si riduce ogni anno, per effetto dei costi, il tasso di rendimento del contratto rispetto a quello di una stessa operazione non gravata da costi.

Tale valore ha una valenza indicativa, poiché viene calcolato su parametri prefissati: in caso di riscatto nei primi anni di durata contrattuale, il CPMA può risultare significativamente superiore al costo riportato in corrispondenza del quinto anno.

Qui allego una schermata che ti aiuta a evidenziare i costi.

Un altro costo che non devi mai tralasciare è il prelievo sui rendimenti. Esso viene effettuato dal gestore della gestione separata e è una spesa che grava sulle tue finanze, continuando a vanificare ogni tuo sforzo di accrescere il valore del tuo investimento.

Questo strumento comporta un prelievo dell’1,50%, punti percentuali a tuo carico.

Ecco la tabella tratta dal documento ufficiale.

Il resto dei costi sono i i seguenti: le spese per l’emissione del contratto sono di 6 euro, mentre il Caricamenti sulla parte di premio versato sono in percentuale quelli che leggi nella tabella sottostante.

Si può recedere anticipatamente?

Parliamo di riscatto, recesso e riduzione, tre temi che affronteremo nel corso di questo paragrafo.

Per quanto riguarda il recesso, hai diritto di recedere dal contratto entro 30 giorni dalla data del suo perfezionamento, inviando una raccomandata con ricevuta di ritorno ad Alleanza, indicando “Recesso” sulla busta.

Tale procedura libera sia te che l’azienda da qualsiasi obbligo derivante dal contratto, e ti garantisce il rimborso, entro trenta giorni dal ricevimento della raccomandata, del premio versato al netto delle spese di emissione del contratto effettivamente sostenute.

Per quanto riguarda il riscatto, non sono previsti costi. Passato un anno dalla data di decorrenza del contratto, puoi, tramite una comunicazione da inviare per iscritto all’Impresa, chiedere la liquidazione parziale o totale del contratto.

L’effetto parte dalla data della comunicazione. Il contratto, infatti, permette di riscattare importi almeno pari a 500 euro, a patto che il capitale assicurato residuo non sia inferiore a 500 euro.

Sono permessi un massimo di due riscatti parziali in ogni anno solare.

Ci sono vantaggi fiscali?

Spesso si sente che questo genere di prodotto si può scaricare in sede di dichiarazione dei redditi, grazie al 730, ma è davvero così? In realtà no. Delle polizze vita si scarica soltanto la parte che copre il rischio morte, ovviamente soltanto se presente. Tale quota è minima rispetto al totale del capitale versato, tanto che mi viene da dire che, piuttosto, per assicurarsi contro il rischio morte, è preferibile stipulare una normale polizza contro tale rischio. Qui ti spiego come fare.

Per un ulteriore approfondimento, ti consiglio di leggere anche la guida che tratta lo stesso argomento in funzione ai pianti pensionistici complementari: qui lo spiego bene.

Restando su AllOro, il trattamento fiscale applicato dipende dalla situazione individuale di ogni contraente o Beneficiario, e può essere soggetto a modifiche nel corso del tempo.

Il contratto stipulato in Italia è regolamentato dalla legge italiana, che prevede la totale esenzione dall’imposta sulle successioni e l’esenzione, solo per la quota relativa al rischio demografico, dall’I.R.Pe.F. sulla prestazione corrisposta a persona fisica in caso di decesso della persona assicurata.

Ho sottoscritto la polizza e voglio recedere, come faccio?

SE hai capito che non si tratta di un prodotto conveniente, ma ormai hai il contratto firmato e sono passati i primi 30 giorni (entro cui puoi recedere), come fare? I consulenti tendono a farla difficile, in modo da scoraggiare il cliente, ma sappi che puoi usufruire della riduzione, che è un tuo diritto.

Ti ho spiegato in questa pagina come uscire legalmente da questi prodotti.

Opinioni di Affari Miei

Bene, ora abbiamo visto una recensione veramente completa su questo prodotto e sai esattamente quali sono i costi che gravano su di te, come richiedere anticipatamente i soldi. E’ il momento di cercare di capire, alla luce di tutto ciò, se questo prodotto è adatto a te.

Partiamo dal presupposto che, come avrai forse intuito, io sono contrario a questo genere di strumenti, a causa dei costi di gestione. Nel paragrafo dedicato ai costi, ti ho postato alcune schermate tratte dal foglio informativo ufficiale, e hai avuto tu stesso modo di vedere che tali costi sono altissimi.

Non voglio parlare male gratuitamente di chi ti vende questi prodotti, poiché sta solo facendo il suo lavoro, considera però che le polizze vita sono strumenti che permettono solo a un soggetto di guadagnare, e non sei tu, bensì la compagnia stessa… Proprio tramite i costi di gestione, elevatissimi. Guarda questa immagine, tratta dal KID ufficiale della polizza in questione:

Questa tabella ti illustra le cifre dei possibili rimborsi dei prossimi 8 anni, in scenari differenti, sulla base di un investimento di € 10.000.

Gli scenari che vedi mostrano il possibile andamento dell’investimento, sulla base di prove relative alle variazioni passate del valore di questo investimento e non sono un indicatore esatto.

Gli importi dei rimborsi cambiano in relazione alla performance del mercato e del periodo di tempo durante il quale l’investimento è attivo: l’ipotesi di stress rappresenta quale potrebbe essere l’importo rimborsato in circostanze di mercato negative, e non considera la situazione in cui l’Impresa non sia in grado di pagare.

Come vedi tu stesso, la condizione ottimale, quella in cui l’investimento fila liscio come l’olio, comporta un rendimento spalmato su 8 anni pari all’1,29% netto. Che dire? Ci sono moltissimi conti deposito che, in minor tempo, rendono molto di più!

Ho approfondito il tema in questo video.

 

Insomma, Alleanza cerca di collocare All Oro come un contratto vantaggioso, ma io voglio che tu giochi ad armi pari con il tuo consulente, e che possa parlare la sua stessa lingua in modo da capire se ti sta davvero presentando un contratto vantaggioso.

Per il resto, si tratta semplicemente di mie opinioni, che se vuoi approfondire puoi trovare qui:

Ribadito ciò…

…Quando fa per te?

Ti ho spiegato davvero ampiamente le criticità di questo genere di prodotti: molto costosi, immobilizzano il tuo denaro per decenni e servono per lo più per arricchire chi te li propone. Ebbene sì… Se tu non avessi problemi di soldi e non avessi interesse a gestire più attivamente il tuo denaro (ma esiste qualcuno così?), allora fanno per te.

Quando non fa per te?

IN caso contrario, io ti consiglio di orientarti verso altri investimenti. Per aiutarti, ho preparato per te una serie di percorsi divisi in base alla tua età:

Conclusioni

Abbiamo visto insieme la recensione più completa del web su All Oro. Ne abbiamo analizzato costi, vantaggi e svantaggi, e ti ho fornito le mie opinioni e una serie di risorse utili per ampliare la tua visione su questo tema così delicato.

Nella sezione dedicata agli investimenti assicurativi puoi trovare altri spunti pratici per approfondire il tema.

Buon proseguimento su Affari Miei.

 


Segui i miei consigli per investire come un fuoriclasse

>> Acquista il Corso in Offerta <<


mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.
mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

LASCIA UN COMMENTO