CA Vita Fiducia Sostenibile, la Polizza Unit Linked di Crédit Agricole: Conviene?

Hai sentito parlare di CA Vita Fiducia Sostenibile di Crédit Agricole?  Si tratta di una polizza Unit Linked, una soluzione di investimento assicurativo di tipo ibrido che permette a chi la sottoscrive di coniugare le caratteristiche della gestione separata con le opportunità di performance e di protezione che vengono offerte dai fondi unit-linked di prodotto.

Magari sei cliente di questa banca e il tuo consulente ti ha proposto questo prodotto, oppure sei semplicemente interessato e vuoi informarti circa le polizze unit linked in generale: sei comunque nel posto giusto perchè oggi vedremo insieme i vantaggi, gli svantaggi, i costi e le caratteristiche di questo contratto, e infine ti fornirò le mie opinioni a riguardo.

Buona lettura!

Due parole su Crédit Agricole

Crédit Agricole è una banca radicata nel territorio la cui storia risale a ben 150 anni fa.

Vediamo in breve le tappe principali che hanno portato alla costituzione della banca così come la conosciamo oggi: nel 2007 Cariparma entra a far parte del Gruppo Crédit Agricole e nasce il Gruppo Cariparma Crédit Agricole.

Cariparma ha accelerato la sua crescita dimensionale pur mantenendo la sua vocazione territoriale.

L’inizio del 2011 vede poi anche l’ingresso di Crédit Agricole Carispezia nel Gruppo, a seguito della cessione da parte di Intesa Sanpaolo dell’intera partecipazione (79,99%).

Il 26 febbraio 2019 Crédit Agricole Italia assume l’attuale denominazione societaria, a seguito della conferma data dall’Assemblea Straordinaria di Crédit Agricole Italia.

Il Gruppo è ad oggi il settimo player del mercato italiano, con quasi 1.000 punti vendita e oltre 1.700.000 clienti. Come abbiamo visto mantiene un legame molto solido con il territorio, anche se possiamo dire che il respiro è allo stesso tempo internazionale, vista l’appartenenza a Crédit Agricole, primo gruppo bancario in Francia e leader della banca retail in Europa.

La sostenibilità e la responsabilità sono due dei valori principali per quanto concerne la mission della banca.

Le polizze unit linked sono rischiose?

Vediamo, prima di proseguire nell’analisi della polizza, cosa sono le polizze unit linked e soprattutto in cosa investono e se sono rischiose.

Una polizza unit linked è una polizza speciale il cui rendimento è legato alla performance di quote di fondi interni alla società emittente oppure di fondi esterni, come OICR, organismi collettivi di investimento del risparmio.

I premi che decidi di investire vengono versati in tali fondi, e inoltre esse non presentano sicurezza sul capitale del contraente circa le performance future del mercato.

Questo ti fa capire che esiste l’eventualità che tu possa perdere tutto oppure parte del tuo investimento.

Possiamo quindi affermare che si tratta di prodotti rischiosi.

Come abbiamo visto, l’investimento viene distribuito in più fondi interni ed esterni, e proprio il fatto di avere più fondi a disposizione in cui investire i propri soldi rappresenta un altro punto che complica l’investimento.

Le polizze unit linked sono un prodotto complicato e molto rischioso: se dovresti decidere di sottoscriverla cerca di pensarci bene e soprattutto di analizzare le sue caratteristiche.


Non sai come investire?

Scopri che investitore sei. Ti bastano 3 minuti per scoprire la strategia migliore per te.

>> INIZIA ORA! <<


Caratteristiche della polizza

CA Vita Fiducia Sostenibile è un contratto sulla vita multiramo (Ramo I e Ramo III).

Cosa significa nello specifico?

Una polizza multiramo combina le caratteristiche di una polizza Ramo I a gestione separata e a capitale garantito, con le Ramo III, ovvero le polizze unit linked che permettono dei rendimenti superiori ma variabili e incerti.

Si tratta di un prodotto flessibile e accessibile, grazie alla presenza di un fondo esterno con protezione (Amundi Protezione 85) e di due fonti interni assicurativi con gestione orientata alla sostenibilità (Orizzonte Ambiente e Orizzonte Società).

Il prodotto rappresenta quindi un buon compromesso per favorire l’ingresso sui mercati e per rispondere alle diverse esigenze dei clienti.

Il versamento del premio

Vediamo come dovrai investire se decidessi di sottoscrivere questa polizza.

È previsto un primo versamento, non inferiore a 5000 euro che dovrai effettuare quando sottoscriverai il contratto.

Sono previsti poi dei versamenti aggiuntivi, non inferiori a 1000 euro che potrai effettuare dopo che siano passati 30 giorni dalla data di decorrenza.

La compagnia potrebbe anche non accettare versamenti aggiuntivi.

I versamenti vengono ripartiti tra la gestione separata, i fondi interni e il fondo esterno secondo alcune percentuali, che adesso vado ad elencarti per completezza.

Vediamo le percentuali:

  • I versamenti nella gestione separata devono essere di almeno il 10% e non devono superare il 40%;
  • I versamenti nei fondi interni devono essere almeno pari al 40%;
  • I versamenti nella gestione separata e nel fondo esterno non possono superare il 60%;
  • Il valore delle quote investite nel fondo esterno devono essere almeno pari a 250 euro.

Inoltre il cliente deve indicare quando effettua il primo versamento e poi per ogni versamento aggiuntivo, come suddividere il capitale investito nei fondi, sapendo che:

Quali sono le prestazioni?

Vediamo adesso quali sono le prestazioni correlate al contratto.

Si tratta di un contratto di assicurazione caso morte, quindi abbiamo una prestazione in caso di decesso dell’assicurato:

  • Ai beneficiari designati verrà riconosciuto un importo pari alla somma tra il capitale maturato della gestione separata e i versamenti nella gestione separata al netto dei versamenti corrispondenti al capitale disinvestito dalla gestione separata stessa;
  • Ai beneficiari designati verrà riconosciuto un importo variabile in base all’età dell’assicurato, ovvero se l’assicurato al momento del decesso ha meno di 75 anni riceverà il maggiore tra il capitale maturato nei fondi interni e nel fondo esterno e i versamenti nei fondi interni e nel fondo esterni al netto dei versamenti che corrispondono al capitale disinvestito, mentre se l’età dell’assicurato dovesse essere uguale o superiore ai 75 anni, allora verrà riconosciuto ai beneficiari un importo pari al capitale maturato nei fondi interni e nel fondo esterno maggiorato dell’1% a titolo di bonus.

Da menzionare anche un’opzione contrattuale disponibile per coloro che lo ritenessero opportuno, ovvero quella di poter richiedere, se trascorsi almeno 6 mesi dalla data di decorrenza, di cambiare le modalità di investimento del capitale maturato tra gestione separata, fondi interni e fondo esterno purché, con l’operazione di switch, siano rispettati sempre i limiti di cui abbiamo parlato nel versamento dei premi.

Durata 

Il contratto è a vita intera, quindi si intende che la copertura vale per tutta la vita dell’assicurato.

Vi è anche la possibilità di concludere il contratto, mentre invece non è prevista la sospensione dello stesso.

A chi è rivolta questa polizza

Come abbiamo potuto capire si tratta di un prodotto complesso, che include delle caratteristiche di rischio-rendimento e una comprensibilità che per un cliente al dettaglio richiede una consulenza per la sottoscrizione.

L’orizzonte temporale consigliato è di almeno 4 anni, mentre la propensione al rischio è variabile da molto bassa a medio/bassa in base alle opzioni di investimento scelte.

Il prodotto è anche sottoscrivibile da persone giuridiche.

Il riscatto

Se dovessi o volessi voler ricevere prima della data di scadenza tutto o parte del tuo capitale, potresti farlo.

Vediamo però a quelli condizioni:

  • Devi ovviamente essere ancora in vita;
  • Deve essere passato almeno 1 anno dalla data di decorrenza.

Se la richiesta di anticipo avviene prima che siano passati interrante 3 anni dalla data di decorrenza, allora il capitale maturato verrà ridotto in questo modo:

  • Se richiesto al primo anno: riscatto non consentito;
  • Se richiesto al secondo anno: ridotto dell’1,25%;
  • Se richiesto al terzo anno: ridotto dello 0,75%;
  • Se richiesto oltre il terzo anno: nessuna riduzione.

Distinguiamo ora tra il riscatto che può essere totale oppure parziale:

  • Riscatto totale: puoi richiedere il pagamento anticipato dell’intero capitale maturato, e in questo caso il contratto si intende risolto, ovvero sia tu che la compagnia siete liberi da ogni obbligazione contrattuale;
  • Riscatto totale speciale: puoi richiedere il pagamento anticipato dell’intero capitale maturato per cause particolari, come ad esempio per l’acquisto della prima casa per te o per i figli, oppure per spese sanitarie per te, il coniuge o i figli di un importo minimo di 1500 euro;
  • Riscatto parziale: puoi richiedere anche il pagamento soltanto di una parte dei capitale maturato, indicando l’importo che vorrai ricevere. Questo importo verrà quindi disinvestito dalla gestione separata, dai fondi interni e dal fondo esterno. A seguito del riscatto parziale poi il valore del contratto dovrà comunque essere di almeno 2500 euro.

Non sai come investire?

Scopri che investitore sei. Ti bastano 3 minuti per scoprire la strategia migliore per te.

>> INIZIA ORA! <<


Costi della polizza

Analizzano la parte dei costi in quanto essa è una delle parti più importanti, meritevole di attenzione perché sono i costi quelli che impattano sui rendimenti e, nel caso delle unit linked spesso sono esosi e risultano essere uno svantaggio per i clienti.

I costi per lo switch sono apri a 30 euro ad ogni operazione successiva alla terza di ogni ricorrenza annua.

Ci sono poi le imposte che sono dovute sui versamenti.

Non sono previste commissioni di investimento.

Per quanto concerne la gestione separata, vi è un costo di gestione pari all’1,30% sul rendimento medio annuo della stessa.

Per quanto concerne invece i fondi interni, entrambi i fondi in cui investe la compagnia presentano una commissione di gestione pari all’1,90%.

Per quanto riguarda invece il fondo esterno, ti invito a consultare il KID per avere un quadro completo delle commissioni.

Revoca e recesso

Vediamo, prima di concludere la nostra recensione, l’ultimo dettaglio del contratto, relativo al diritto che spetta al cliente di revocare la proposta del contratto oppure recedere dalla stessa.

Il cliente non può revocare la proposta se conclude il contratto mediante la sottoscrizione del modulo di polizza, mentre invece può revocare l’adesione prima della conclusione del contratto in caso di sottoscrizione della proposta di adesione.

Il cliente può anche esercitare il diritto di recesso entro 30 giorni dal momento in cui ha ricevuto comunicazione che il contratto si è concluso.

Opinioni di Affari Miei sulla polizza CA Vita Fiducia Sostenibile

Siamo arrivati alla fine della nostra recensione: abbiamo visto tutte le caratteristiche del prodotto, i suoi costi, le sue peculiarità, i suoi vantaggi e gli svantaggi.

Se hai già avuto modo di leggere altre recensioni di prodotti simili forse già saprai che personalmente non amo del tutto questi contratti assicurativi e queste polizze unit linked.

A mio parere si tratta di prodotti complessi, che nascondono al loro interno dei costi di gestione molto elevati, che vanno ad erodere inevitabilmente i rendimenti dell’investimento.

Questi contratti sono inoltre complessi, nonché rischiosi, visto che investono in diversi fondi e non presentano alcuna garanzia sul capitale.

È dimostrato infatti che investire con le assicurazioni è un metodo tutt’altro che efficiente, soprattutto alla luce del fatto che esistono già gli strumenti preposti a svolgere questa attività – leggi i miei articoli nella sezione dedicata agli investimenti!

In relazione a ciascun fondo vengono solitamente riportati dalle compagnie i rendimenti storici, ma sappi che le performance passate non sono indicative di quelle future, e infatti non vi è alcuna certezza di guadagno!

Se stai cercando di proteggerti, posso consigliarti si, di puntare a un’assicurazione, per esempio una semplice polizza TCM, adatta a quello che stai cercando, mentre invece se ti interessano gli investimenti, ci sono tanti altri prodotti che potrebbero fare al caso tuo, come ad esempio i fondi a gestione passiva, ovvero gli ETF, oppure ancora altri prodotti in grado di garantire dei rendimenti migliori rispetto a quelli di questa polizza.

Prima di salutarti ci tengo a fornirti alcune risorse per cominciare a investire in base alla tua età:

Buona lettura.


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:

>> Inizia Subito <<


Imprenditore e Investitore - Co-fondatore di Affari Miei Società di Consulenza Finanziaria Indipendente
Ha iniziato il suo percorso nel 2014 scrivendo i primi articoli su Affari Miei. Dopo la laurea in Giurisprudenza, ha approfondito la sua storica passione per l'economia e la finanza conseguendo un Master Executive in Consulenza Finanziaria Indipendente.

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *