Polizza Valore Futuro Più di Alleanza: Analisi Costi, Rischi e Vantaggi

Analizzo in questo articolo la polizza assicurativa Valore Futuro Più di Alleanza Assicurazioni. Una polizza con duplice obiettivo, a metà strada tra la conservazione del capitale e la ricerca del rendimento.

Il tutto abbinato ad una prestazione assicurativa per il caso morte, ad una copertura aggiuntiva facoltativa e alla clausola di protezione del capitale che scatta dopo il 10° anno.

Naturalmente vedremo tutti i dettagli nel corso dell’analisi. Ti dico solo che il prodotto è pensato per clienti con propensione al rischio medio-bassa e che vogliono impegnarsi in un investimento di medio-lungo periodo (almeno 10 anni).

Se sei incuriosito ma ti mancano gli elementi necessari per scegliere questo strumento piuttosto che un altro, allora ti invito a leggere l’articolo fino in fondo.

Alleanza e gli investimenti assicurativi

Come saprai Alleanza Assicurazioni è una Società soggetta all’attività di direzione e coordinamento di Assicurazioni Generali S.p.A. appartenente al Gruppo Generali, attualmente una delle maggiori realtà assicurative e finanziarie internazionali.

Solidità patrimoniale e finanziaria, gestione prudente degli investimenti, affidabilità, trasparenza e professionalità sono le caratteristiche di cui si fregia il Gruppo.

Negli ultimi anni Alleanza sta puntando sempre di più sulla distribuzione di prodotti versatili a metà strada tra il risparmio, l’investimento e la protezione, che mirano a soddisfare in un’unica formula tutte le necessità del cliente moderno.

Quanti rischi corri sottoscrivendo la polizza?

La sicurezza di una polizza si giudica a partire dal suo profilo finanziario: com’è strutturato e gestito l’investimento.

Il discorso è complesso perché molto dipende dalle attività finanziarie scelte dal gestore del fondo. Siamo comunque di fronte ad un prodotto con soluzione multiramo, cioè riunisce alcune caratteristiche tipiche delle polizze Ramo I con alcuni (s)vantaggi delle polizze Ramo III

Considerando il fatto che le prime sono a capitale garantito, mentre le seconde legano le loro prestazioni alle performance degli strumenti finanziari in cui investono, possiamo concludere che il profilo di rischio della polizza sarà a un livello medio.

Molto dipende dalle scelte che farai tu, nel senso che ti verranno proposte delle linee di investimento con una protezione del capitale al 100% o al 90%, e tu dovrai scegliere verso quale orientarti.

Insomma, i rischi presenti sono a tuo carico, e con rischi intendo la possibilità di perdere parte del capitale a causa del fatto che l’investimento va male, a causa del fatto che l’impatto dei costi è pesante e che i rendimenti sono molto inferiori allo sperato.

Caratteristiche della polizza

Passiamo ad esaminare nel dettaglio tutte le caratteristiche di Valore Futuro Più.

Il contratto è a vita intera, perciò scade con il decesso dell’assicurato oppure se si chiede il riscatto totale. Possono sottoscriverlo tutti coloro che hanno un’età compresa tra 18 e 70 anni.

La polizza si attiva versando un premio unico al momento della sottoscrizione.

L’importo è a scelta purché sia di almeno 5.000 € (10.000 € se è presente la copertura aggiuntiva). Anche eventuali premi aggiuntivi devono rispettare tale importo minimo.

Coperture assicurative 

La prestazione assicurativa principale si attiva in caso di decesso dell’assicurato, e si concretizza con il pagamento di una somma in denaro ai beneficiari/eredi scelti dal contraente.

Il valore della prestazione sarà determinato dai risultati ottenuti nelle due linee di investimento.

A questa si aggiunge una copertura facoltativa che, in caso di lesione o decesso conseguente a infortunio, paga all’assicurato o agli eredi un indennizzo. Se il decesso è conseguente ad incidente stradale l’importo del pagamento è raddoppiato.

La copertura complementare è valida solo per i primi 5 anni di contratto, trascorsi i quali i premi restano in mano alla Società (se non si verifica nessun infortunio). Trovi maggiori dettagli sulla Nota informativa del prodotto.

Dettagli dell’investimento

La parte effettiva di premio che va a capitalizzare è divisa tra il Fondo Euro San Giorgio in Gestione Separata e un mix di OICR messi a disposizione per questo contratto.

Le prestazioni investite in Gestione Separata si rivalutano annualmente in funzione del rendimento conseguito; la misura annua di rivalutazione può anche essere negativa, tuttavia questa parte di prestazione è contrattualmente garantita: in caso di decesso il capitale non può essere inferiore alla somma dei premi investiti (al netto dei costi).

La parte investita negli OICR è invece quella che permette di aumentare le opportunità di rendimento. Essi investono su mercati finanziari internazionali con ampia diversificazione, sia in termini di mercati sia in termini di strumenti finanziari.

La percentuale di premio che va in un comparto anziché nell’altro è determinata in base al livello di protezione scelto dal cliente, se del 100% o del 90%.

Nel primo caso, la Compagnia si impegna (senza garanzia) a restituire il 100% del capitale investito. Nel secondo caso si impegna a restituire una cifra pari al 90%. Questa protezione scatta solo a partire dal 10° anno di contratto.

Costi 

Veniamo ai costi! Saprai anche tu che gli strumenti di risparmio gestito sono sempre accompagnati da commissioni molto alte dovute al fatto che si deve ripagare sia il collocatore che la SGR. Le spese riducono la tua opportunità di rendimento.

Passiamo ad esaminare nel dettaglio quali sono i costi.

Alcuni costi gravano sui premi che versi, sono tutti importi che non vanno a formare il tuo capitale ma vengono trattenuti dalla Compagnia:

  • Una prima commissione di 10 € da pagare al momento della sottoscrizione;
  • Una cifra fissa prelevata dal premio unico iniziale di importo pari a 200 €;
  • Un caricamento di 2,50 € su ogni versamento, più 150 € prelevati dai premi unici aggiuntivi.

Altri costi gravano direttamente sui rendimenti del tuo investimento, per cui le performance che raggiungi sono diminuite dei costi di gestione interni.

  • Dal rendimento della Gestione separata viene trattenuto un valore pari all’1,90%.
  • Sugli OICR grava una commissione per l’amministrazione e gestione del contratto pari all’1,9% su base annua.

Riscatto 

È possibile riscattare il contratto, parzialmente o totalmente, trascorso almeno un anno dalla sottoscrizione.

L’operazione di riscatto totale risolve il contratto mentre con l’operazione di riscatto parziale il contratto rimane in vigore.

In caso di riscatto totale nei primi 4 anni, il valore del rimborso sarà diminuito di una percentuale che va da un massimo del 3,5% ad un minimo dell’1%.

Agevolazioni fiscali

La polizza gode di alcuni vantaggi fiscali, ma sottolineo che da soli non costituiscono un motivo valido per sottoscrivere il contratto.

A goderne è la parte di premio afferente al rischio di morte che dà diritto ad una detrazione di imposta sul reddito.

Inoltre, le somme dovute alla Compagnia non sono pignorabili né sequestrabili.

Se quello che veramente ti interessa è questo aspetto della polizza sappi che una semplice assicurazione per il rischio morte o contro gli infortuni ti dà gli stessi vantaggi.

Opinioni di Affari Miei sulla polizza Valore Futuro Più

Giunti alla conclusione di questa analisi ti dico cosa penso della polizza…

Se hai letto altre recensioni sul mio blog saprai che non sono un grande fan degli investimenti assicurativi

Esistono polizze di tutti i tipi che promettono di rispondere a questo o a quel bisogno, ma a conti fatti i problemi che riscontro sono sempre gli stessi:

  1. I costi alti;
  2. I vincoli stringenti;
  3. I rendimenti bassi nella maggior parte dei casi.

All’apparenza le polizze Multiramo sembrano strumenti all’avanguardia, in grado di adattarsi perfettamente al profilo del cliente.

Il doppio ramo dell’investimento consente, infatti, di esplorare opportunità più redditizie, predisponendo contemporaneamente la protezione di una parte o tutto il capitale.

Invece, bisogna diffidare degli strumenti artificiosi perché nascono principalmente per soddisfare le esigenze dei grandi gruppi assicurativi e non le tue, di piccolo risparmiatore.

Aspettarsi una rendita decente da un investimento che per metà è in Gestione separata è da illusi; aspettarsi che la Compagnia restituisca tutto il capitale investito solo perché si impegna a farlo è da illusi. La compagnia promette ma non garantisce.

Se il tuo vero obiettivo è di far maturare i tuoi risparmi, sappi che i costi da sostenere riducono drasticamente i rendimenti, probabilmente già minimi.

Se ti interessa assicurarti dai rischi, sappi che esistono polizze studiate appositamente per fare quello: le polizze TCM e le assicurazioni infortuni e malattia

Io suggerisco di non mischiare gli investimenti con l’assicurazione perché rispondono a due esigenze diverse. Continuo a pensare che esistono strumenti migliori per risparmiare, investire e assicurarsi.

Conclusioni

Alla luce di quanto letto puoi finalmente valutare in autonomia le caratteristiche del contratto e decidere consapevolmente se sottoscriverlo oppure no.

Se poi vorrai comprare una consulenza o affidarti al risparmio gestito potrai sempre farlo, ma sarà una tua decisione, presa consapevolmente.

Al tuo posto preferire studiare e informarmi (almeno sulle basi), così da raggiungere un po’ di autonomia nella gestione dei miei soldi, senza che siano gli altri a decidere per me.

Se non sai da dove iniziare per migliorare le tue conoscenze in fatto di investimenti puoi anche appoggiarti alle risorse di Affari Miei:

Ti auguro un buon proseguimento.


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:

>> Inizia Subito <<


Davide Marciano
Imprenditore e Investitore
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, ha sviluppato nel tempo la passione per la finanza personale e lo sviluppo individuale. Nel 2019 ha scritto il libro "Vivere di Rendita - Raggiungi l'Obiettivo con il Metodo RGGI" ed ha fondato la Affari Miei Academy.

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi gli aggiornamenti da Affari Miei

Vuoi Investire con Buon Senso?
Le banche e i consulenti ti hanno raccontato tantissime bugie. Per investire serve buon senso, accedi subito al mio report!