PersonalWay, la Polizza Unit Linked di Allianz: Conviene?

Hai sentito parlare di PersonalWay? È una polizza Unit Linked, ovvero un prodotto assicurativo ibrido poichè permette oltre che di assicurarsi, anche di poter investire il proprio capitale per ottenere dei rendimenti.

La polizza è proposta dal gruppo Allianz. La soluzione è ideale per chi desidera investire un capitale per cogliere le opportunità del mercato e pianificare di avere dei rimborsi periodici da poter utilizzare per sé o per le persone a lui care.

Se ti hanno proposto questo prodotto, o semplicemente se ti vuoi informare circa le polizze unit linked in generale, allora sei nel posto giusto.

In questa recensione ti illustrerò vantaggi, svantaggi e soprattutto i costi della polizza, e alla fine della lettura darai in grado di fare un ragionamento strutturato e capire se il prodotto possa interessarti oppure no.

Buona lettura!

Chi è Allianz

Si tratta di uno dei principali assicuratori italiani, uno dei leader mondiali nel settore assicurativo e nell’asset management, quindi dal punto di vista della sicurezza e della solidità parliamo di un istituto fidato.

Allianz SE è una società europea di servizi assicurativi e finanziari con sede a Monaco di Baviera, in Germania, ed è presente in Italia come Allianz S.p.A.

Ha più di 100 milioni di clienti, la cui maggior parte si ritiene soddisfatta del trattamento ricevuto.

La solidità del gruppo non ci garantisce però che anche  il prodotto in questione sia per forza un buon prodotto, infatti adesso andremo ad analizzarlo per capirne di più.

Le polizze unit linked sono rischiose?

Prima di tutto vediamo cosa sono le polizze unit linked e come si compongono.

Si tratta di polizze che non presentano alcuna sicurezza sul capitale cel contraente circa le performance future del mercato, e quindi proprio per questo motivo esse non sono in grado di garantire alcun rendimento minimo. Ecco perchè potresti perdere tutto il tuo investimento oppure parte di esso, e da qui capisci che sono rischiose.

Le unit linked infatti investono tipicamente in un fondo azionario, quindi il tuo capitale è legato all’andamento dei mercati finanziari.

La cosa che complica ulteriormente le cose è il fatto che la pizza sostanzialmente investe in moltissimi fondi interni, e ognuno di questi fondi ha un profilo di rischio che può essere basso, medio oppure alto, e dipende naturalmente dal tipo di strumenti nei quali investe, dall’area geografica di riferimento e dal tipo di gestione finanziaria.

Di conseguenza, la polizza in questione è un investimento molto rischioso, quindi se decidi di sottoscriverla pensaci bene, e soprattutto analizza tutti i casi e le caratteristiche.

Caratteristiche della polizza

PersonalWay è una polizza unit linked che prevede la possibilità di investire un capitale per cogliere al meglio le opportunità del mercato. Permette al contraente di poter decidere l’importo, la frequenza e quando iniziare a ricevere i rimborsi.

Il contratto prevede che il contraente versi un premio unico, che verrà poi investito in uno o più fondi interni, gestiti da alcune società esterne, solitamente SGR (società di gestione del risparmio).

La prestazione assicurativa

Oltre alla parte dell’investimento, come ti dicevo, abbiamo la parte dell’assicurazione vera e propria.

In caso di decesso del contraente, la compagnia si impegna a pagare ai beneficiari il capitale residuo che verrà liquidato.

Ci sono alcune clausole: il capitale verrà maggiorato dell’1% se il decesso avviene dopo almeno 1 anno dalla decorrenza del contratto e se l’assicurato ha meno di 75 anni. La maggiorazione è dello 0,5% se l’assicurato ha tra i 75 e gli 80 anni, ed è pari allo 0,1% se l’assicurato ha più di 80 anni.

I soggetti che possono essere assicurati devono avere almeno 18 anni e non più di 85 anni.

Durata

Il contratto è a vita intera, quindi la durata di esso coincide con la vita dell’assicurato, a meno che non si verifichi l’esaurimento delle quote del fondo interno assegnate al contratto.

La sospensione del contratto non è prevista.

A chi è rivolta questa polizza

Una polizza di questo tipo è rivolta innanzitutto ad un investitore consapevole, che sappia di che tipo di contratto si tratta, e soprattutto che sappia bene cos’è una polizza unit linked.

Il prodotto è destinato ad un investitore che abbia un orizzonte temporale di almeno 10 o 15 anni, che abbia un bel capitale da poter investire, dato che la soglia di ingresso è pari ad almeno 50.000 euro. Inoltre l’investitore che sottoscrive questo contratto ricerca dei rendimenti medio alti e possiede almeno una media propensione al rischio, quindi è anche in grado di sopportare delle perdite moderate.

Il riscatto

Puoi ottenere il pagamento della prestazione assicurativa anche in caso vita.

In questa circostanza hai il diritto di riscattare il capitale residuo maturato dal momento in cui è decorso il termine per l’esercizio del diritto di recesso, ovvero 30 giorni.

Il valore di riscatto totale è pari al controvalore delle quote residue del fondo interno, mentre il costo del riscatto è pari allo 0,50% cel controvalore delle quote se il riscatto viene esercitato nei primi 6 mesi del contatto. Passato questo periodo non ti verrà applicato alcun costo per il riscatto, e inoltre puoi esercitare soltanto il riscatto totale, e non quello parziale.

Opzioni di switch

 

Puoi richiedere delle opzioni per disinvestire totalmente le quote del fondo interno per reinvestirle in un altro fondo interno.

Non puoi però effettuare delle operazioni di switch parziale.

Le quote da disinvestire devono avere almeno un controvalore minimo di 3.000 euro; il primo switch è gratuito, e successivamente il costo fisso è di 25 euro.

Costi della polizza

Si tratta della parte più importante nonché la più problematica per questo tipo di contratti. Infatti uno degli svantaggi delle polizze unit linked sono proprio i costi.

Prodotti di questo genere hanno molti costi, alcuni anche di difficile comprensione o che possono sfuggire ai meno esperti, ed essi vanno inevitabilmente ad impattare sui rendimenti promessi dall’investimento.

Analizziamo insieme il prospetto dei costi.

Le spese di emissione non sono previste, mentre abbiamo i costi di caricamento che sono pari al 3% del premio versato; i costi per il riscatto sono dello 0,50% per i primi 6 mesi (come abbiamo già accennato nel paragrafo apposito) e 0% successivamente, mentre i costi per lo switch sono di 25 euro dopo il primo gratuito.

Passiamo adesso alle commissioni di gestione, che rappresentano forse la parte più cospicua. Esse sono calcolate e imputate settimanalmente, e prelevate dal patrimonio netto di ogni fondo, quindi questo va a ridurre il rendimento del contraente. La commissione di gestione è pari all’1,80% annuo per tutti i fondi interni che sono collegati al contratto. Le commissioni di performance invece sono applicate ad ogni valorizzazione quando il valore della quota del fondo raggiunge il valore storico massimo.

Abbiamo infine i costi di intermediazione, con riferimento al flusso commissionale relativo al prodotto che percepiscono in media gli intermediari, ed è pari al 31,1%.

Per avere le idee più chiare ti consiglio comunque di leggere attentamente il KIID poiché a volte molti costi sono nascosti, oppure dipendono dal tipo di investimento che hai scelto.

Revoca e recesso

Per terminare la nostra trattazione e renderla completa, vediamo altri tuoi diritti che hai nei confronti del contratto, ovvero il diritto di revoca e di recesso.

Il diritto di revoca può essere esercitato fino al ricevimento della comunicazione di avvenuta conclusione del contratto; entro 30 giorni dal ricevimento della comunicazione la compagnia sarà tenuta a rimborsarti il premio versato.

Il diritto di recesso può essere esercitato entro 30 giorni dalla data di conclusione del contratto: in questo modo la polizza è annullata e la compagni dovrà rimborsare il premio già investito sottratto dei costi.

Opinioni di Affari Miei

Ora che ti sei fatto un’idea del contratto e del prodotto, posso passare a esprimere le mie opinioni.

Come avrai capito io non sono molto propenso ad investire utilizzando le polizze unit linked, quindi non mi riferisco soltanto a questa in particolare, ma anche ad altri prodotti simili.

Se ti vuoi assicurare, un’assicurazione dovrebbe proteggerti dai rischi e non permetterti di investire: unire le due cose infatti non porta mai a niente di buono.

Questi contratti come hai potuto vedere sono complessi, sono infarciti di costi, alcuni anche non facilmente intuibili, e soprattutto non danno alcuna garanzia sui rendimenti! Potresti trovare a perdere tutto o parte del tuo capitale, per cosa?  Per voler sottoscrivere un prodotto che vuole fare più cose mentre ci sono moltissimi altri strumenti che ti permettono di investire in maniera molto più semplice, con costi ridotti e con maggiore consapevolezza per te stesso.

Inoltre come abbiamo avuto modo di vedere, il prodotto presenta un rischio moderato, quindi devi essere in grado di poter sostenere delle perdite, anche ingenti. Se non ti trovi in questa situazione, forse è meglio che tu eviti di pensare ad un prodotto del genere.

In conclusione, io personalmente non ti suggerisco di investire utilizzando questo prodotto, poi ovviamente la scelta finale spetta soltanto a te, però se mi hai seguito nella trattazione forse ti sei reso conto dei molti costi che dovresti sostenere e dei pochi vantaggi a cui andresti incontro.

Se vuoi approfondire questo tema leggi la mia recensione qui.

Se invece vuoi approfondire il mondo degli investimenti per capire come gestire al meglio i tuoi risparmi, ecco una serie di risorse gratuite da leggere:

    Ti saluto, buon proseguimento su Affari Miei!


    Scopri che Investitore Sei

    Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:

    >> Inizia Subito <<


    Imprenditore e Investitore
    Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Dopo la laurea in Giurisprudenza, ha approfondito la sua storica passione per l’economia e la finanza conseguendo un Master in Consulenza Finanziaria Indipendente. Nel 2019 ha scritto il libro "Vivere di Rendita - Raggiungi l'Obiettivo con il Metodo RGGI" ed ha fondato la Affari Miei Academy.

    0 Commenti

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *