Mediolanum Più New Global Opportunity 2019, la Polizza Unit Linked in forma mista di Banca Mediolanum: Conviene?

Stai cercando informazioni sulla polizza Più New Global Opportunity 2019 di Banca Mediolanum?

In questo articolo vedremo insieme se la polizza unit linked in forma mista di Medionalum conviene oppure no. Analizzeremo insieme le caratteristiche del contratto, i costi e successivamente troverai anche le mie opinioni sullo strumento.

Ti consiglio di leggere fino in fondo la trattazione per comprendere al meglio vantaggi, svantaggi e costi della polizza, e per cercare di farti un’idea sul prodotto e tirare poi le tue conclusioni.

Buona lettura!

Due parole su Mediolanum

Prima di procedere con l’analisi della polizza, come è mio solito fare, ti illustro brevemente l’istituto che propone il prodotto.

Mediolanum International Life dac è una società di assicurazione sulla vita di diritto irlandese con sede a Dublino, ed è stato acquisita nel 2001 da Mediolanum S.p.A.

La società rappresenta per il Gruppo Mediolanum un’opportunità di espansione e di sviluppo per i prodotti assicurativi per il mercato spagnolo, tedesco e italiano.

È dall’anno 2003 che Mediolanum International Life dac opera in Italia con la succursale di Milano e annovera al suo interno una stabile organizzazione.

Inoltre, si tratta si una società autorizzata all’esercizio dell’attività assicurativa con l’autorizzazione dell’IFSRA (Irish Financial Services Regulatory Authority, del 21 gennaio 1997).

Si tratta sicuramente di un gruppo solido e affidabile, che ha una mission precisa, ovvero costruire con le persone delle relazioni di conoscenza e che durino nel tempo, che siano fondata su lealtà, fedeltà e sulla trasparenza.

Le polizze Unit Linked sono sicure?

Abbiamo visto che si tratta di un istituto solido e sicuro, ma se parliamo del prodotto in sé possiamo dire lo stesso?

Prima di tutto vediamo cosa sono le polizze unit linked: esse sono delle polizze che non hanno alcuna protezione sul capitale del contraente rispetto alle performance future del mercato, quindi detto in altre parole, esse non garantiscono alcun rendimento minimo.

In sostanza quindi tu potresti ritrovarti a perdere tutto il tuo capitale o parte di esso, proprio in quanto la polizza ha un rischio potenziale di questo tipo.

Per quanto riguarda invece la caratteristica prettamente finanziaria della unit linked, essa segue l’andamento di un titolo finanziario sottostante, quindi i soldi che tu investi nel prodotto sono convertiti in quote del fondo, e successivamente essi vengono investiti.

Si tratta di un investimento gestito, e possiamo dire a grandi linee che è difficile per te capire e comprendere in quali strumenti investe la polizza, in quanto il fondo collegato alla polizza non è solo uno, ma possono anche essere centinaia di fondi con diversi profili di rischio. Infatti tu non avrai bene idea di quale rischio starai correndo, proprio perchè essi possono essere bassi, oppure medio-alti: non conoscendo a pieno gli strumenti e i fondi nei quali stai investendo.

Come avrai ben capito si tratta di uno strumento molto complesso, e qualora tu decidessi di investire in questa polizza, sappi che non devi assolutamente sottovalutarla.


Non sai come investire?

Scopri che investitore sei. Ti bastano 3 minuti per scoprire la strategia migliore per te. INIZIA ORA!


Caratteristiche del prodotto

Mediolanum Più è un contratto assicurativo sulla vita di tipo unit linked in forma mista, quindi sostanzialmente si tratta di un prodotto di investimento assicurativo. Si tratta quindi di una polizza di ramo III di tipo unit linked, che ha una scadenza fissa e un premio unico.

Il prodotto è stato lanciato nel luglio 2019 e ha una data di scadenza, ovvero settembre 2024.

Il prodotto ha la finalità di conseguire a scadenza un valore delle quote non inferiore al loro valore nel momento dell’investimento del capitale.

Per quanto riguarda la modalità di sottoscrizione, occorre versare un premio unico, con un investimento minimo che deve essere di almeno 10.000 euro. Dopo la sottoscrizione inoltre non è possibile versare ulteriori premi aggiuntivi.

Quali sono le prestazioni?

La polizza che stiamo analizzando prevede diverse prestazioni, che puoi consultare maggiormente nel dettaglio sul KID.

Il contratto quindi prevede le seguenti prestazioni:

  • Le prestazioni collegate al valore di attivi contenuti in un fondo interno detenuto dell’impresa di assicurazione (unit linked), dove il premio investito dal contraente, al netto dei costi applicabili, viene investito nelle quote del fondo interno;
  • Le prestazioni in caso di decesso: il contratto prevede, oltre all’investimento finanziario, nel caso di decesso dell’assicurato prima della scadenza, il riconoscimento ai beneficiari che sono stati designati dal contraente stesso di un capitale variabile in funzione dell’età dell’assicurato al momento della sottoscrizione. Ci sono alcune differenze, ovvero: se alla data di sottoscrizione l’assicurato ha un’età inferiore a 75 anni, allora il capitale liquidabile sarà pari al 101% del maggiore tra il totale dei premi versati e il controvalore complessivo delle quote del Fondo interno riferite al contratto, mentre se alla data di sottoscrizione l’assicurato ha un’età superiore a 75 anni, allora il capitale liquidabile sarà pari al 101% del controvalore complessivo delle quote del fondo interno riferite al contratto;
  • Le prestazione in caso di vita: si tratta dell’erogazione del controvalore delle quote collegate al contratto alla data di scadenza contrattuale. Il prodotto infatti si propone di ottenere alla data di scadenza un valore delle quote del fondo interno non inferiore al valore delle stesse, al momento dell’investimento del premio da parte del contraente, e di consentire quindi la distribuzione annuale di importi periodici in una percentuale dell’1,75% del capitale investito, e al lordo della tassazione applicabile.

I costi

Ora che abbiamo visto quali prestazione offre il contratto, possiamo tranquillamente passare alla parte dei costi, in quanto si tratta di una delle parti più importanti del contratto.

I costi infatti sono quelli che vanno ad impattare sui rendimenti del tuo investimento, e spesso essi vengono anche spiegati in modo difficile, oppure in modo approssimativo; proprio per questo motivo ora ti elencherò i costi che dovrai sostenere nel caso tu decidessi di puntare su questa polizza.

Parliamo nello specifico sia di costi diretti che di costi indiretti:

  • Spese di emissione: 30 euro
  • Commissioni di sottoscrizione: 0%
  • Commissione di gestione: 1,10%
  • Commissioni di uscita, possibile dopo i primi 6 mesi, con una penale decrescente all’aumentare del premio:
  • 3% da 10.000 euro a importo inferiore a 100.000 euro
  • 2,5% da 100.000 euro a importo inferiore a 500.000 euro
  • 2% da 500.000 euro e oltre.

Ti riporto per completezza anche i costi di riscatto totale:

  • 3% da 10.000 euro a 99.000 euro
  • 2,5% da 100.000 euro a 499.999 euro
  • 2% oltre 500.000 euro.

Regime fiscale

Vediamo anche come viene gestito il prodotto in merito agli aspetti fiscali, poiché essi spesso vengono utilizzati per attirare i potenziali clienti: infatti la tassazione delle plusvalenze assicurative  realizzate all’interno del prodotto è posticipata al momento della liquidazione della polizza.

I premi delle assicurazioni sulla vita sono esenti dalle imposte sulle assicurazioni.

Sui redditi derivanti dai capitali corrisposti alla compagnia invece verrà applicata un’imposta sostitutiva del 26%.

A chi è rivolto il prodotto

Il prodotto in questione è rivolto ad un assicurato che abbia un’età inferiore a 80 anni al momento della sottoscrizione e che sia interessato a un rendimento periodico del proprio investimento e a un incremento del valore del capitale a scadenza.

Inoltre il prodotto favorisce il pagamento di una somma in favore dei beneficiari in caso di decesso.

Il cliente al quale è rivolto il prodotto deve inoltre possedere un livello di conoscenza elementare degli investimenti finanziari e assicurativi, e possedere un orizzonte di investimento e una tolleranza al rischio coerente con quanto rappresentato nel KID.

Rimborso 

Il contraente ha inoltre diritto al rimborso del premio in caso di esercizio del diritto di recesso. Se il diritto di recesso viene esercitato dopo 7 giorni dalla sottoscrizione ma prima del termine dei 30 giorni, allora l’importo rimborsato dalla compagnia sarà pari al controvalore delle quote del fondo interno al secondo giorno di valorizzazione successivo alla notifica del recesso, al netto delle spese sostenute.


Non sai come investire?

Scopri che investitore sei. Ti bastano 3 minuti per scoprire la strategia migliore per te. INIZIA ORA!


Revoca e Recesso

Il contratto è concluso con la sottoscrizione del modulo di proposta, e per questo motivo non è prevista per il contraente la possibilità di revocare la proposta.

Mentre invece il recesso può essere richiesto entro 30 giorni dal momento in cui viene informato che il contratto è concluso.

Non è prevista inoltre nemmeno la facoltà per il contraente di risolvere il contratto sospendendo il pagamento dei premi.

Riscatto e riduzione

Il contraente può richiedere il riscatto quando sono trascorsi 6 mesi dalla data di decorrenza del contratto, quindi può risolvere il contratto in anticipo, esercitando l’opzione del riscatto totale.

Il riscatto parziale invece non è ammesso.

Opinioni di Affari Miei

Ora che abbiamo terminato la nostra trattazione posso darti le mie opinioni sul prodotto in questione.

Se hai avuto modo di leggere alcuni miei contenuti saprai già che non sono un grande fan di prodotti simili, in quanto ritengo che siano prodotti troppo “complessi”, che vogliono fare più cose contemporaneamente, e alla fine non fanno il loro lavoro per bene.

Infatti secondo me le assicurazioni dovrebbero proteggere e non investire, poiché in questo modo mischiano troppe cose insieme e perdono di vista l’obiettivo.

Inoltre come hai potuto vedere dalla parte dedicata all’analisi dei costi, questo tipo di prodotti è molto caro, e possiedono dei costi di gestione molto elevati e delle spese per le commissioni esose, che inevitabilmente vanno ad impattare sul tuo investimento.

Si tratta anche di polizze rischiose, come abbiamo potuto vedere all’inizio, in quanto devi mettere in conto che potrai perdere il tuo capitale e che non possiederai delle garanzie su di esso.

Conclusioni 

Non sono personalmente un grandissimo fan dei prodotti finanziari travestiti da prodotti assicurativi. Per maggiori informazioni, ti allego un video tratto dal mio canale Youtube in cui ne ho parlato approfonditamente:

Gli stessi concetti, poi, li ho sottolineati nell’articolo in cui ti fornisco 10 motivi per non investire in assicurazioni. Se l’hai già fatto e, in qualche modo, te ne sei pentito, puoi leggere questa guida in cui ti suggerisco come uscirne.

Con il risparmio gestito a guadagnarci sicuramente sono le società di gestione (in questo caso coincidenti con la banca) e raramente chi “investe”.

E le commissioni: 1,20-1,25% su un investimento del genere sono commissioni molto alte, che rendono particolarmente difficile far crescere il proprio capitale.

Ci sono moltissimi altri strumenti per investire in modo differenziato e parzialmente gestito senza spendere somme così alte. Ne parlo spesso su Affari Miei. In particolare, ti consiglio, in ambito di investimenti, questa lettura legata ala mia strategia personale per investire in modo redditizio

Per il resto, non posso dirti se conviene oppure no investire in un prodotto simile, però posso fare delle riflessioni e cercare di farti ragionare su un prodotto così.

Se sei un investitore consapevole e puoi sopportare delle perdite, allora a questo punto potresti optare per questo investimento, anche se devi sapere che rischi parecchio e che avrai poche garanzie sui rendimenti.

Altrimenti, se non sei un investitore consapevole e non sai districarti al massimo tra prodotti simili, ti consiglio di evitare un investimento di tale portata.

Infine se stai cercando un’assicurazione classica per proteggerti invece ti consiglio una classica TCM, mentre se stai cercando un investimento sappi che ci sono tantissimi altri strumenti a disposizione che ti fanno investire in modo consapevole e allo stesso tempo ottenere dei buoni rendimenti; inoltre saprai anche come verranno gestiti i tuoi soldi, mentre in questo caso saprai soltanto che qualcuno li sta gestendo al posto tuo.

Se non sai da dove cominciare, qui trovi alcune risorse:

Buona lettura.


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:

>> Inizia Subito <<


Imprenditore e Investitore
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Dopo la laurea in Giurisprudenza, ha approfondito la sua storica passione per l’economia e la finanza conseguendo un Master in Consulenza Finanziaria Indipendente. Nel 2019 ha scritto il libro "Vivere di Rendita - Raggiungi l'Obiettivo con il Metodo RGGI" ed ha fondato la Affari Miei Academy.

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *