Reinvesto Valore di Alleanza: Caratteristiche, Opinioni e Approfondimenti

Bentornato su Affari Miei, il blog di finanza personale che ti dà un aiuto concreto nella gestione intelligente dei tuoi soldi. Frequentemente pubblico le recensioni di prodotti finanziari venduti da istituti bancari e assicurativi in modo da fornirti i mezzi per comprendere un contratto prima di apporre la firma: il mio intento è quello di aiutare gli utenti a curare i propri affari, e quindi cerco di realizzare il mio obiettivo con i tantissimi contenuti (articoli, video e podcast) che diffondo online e con il mio corso dedicato agli investimenti.

 Oggi analizzo la polizza Reinvesto Valore di Alleanza Assicurazioni.  Tale strumento prevede un piano di investimento del premio di tipo multiramo (cosiddetto perché segue parallelamente due strategie), finalizzato a garantire una prestazione assicurativa in caso di morte dell’Assicurato o, in alternativa, all’erogazione del capitale maturato in seguito alla richiesta anticipata di riscatto.

Questi prodotti ibridi, molto comuni oggigiorno, promettono di rispondere contemporaneamente a diverse necessità del cliente, ma saranno davvero convenienti?

Scoprilo leggendo l’articolo…

Chi è Alleanza

Come saprai Alleanza Assicurazioni è un’Impresa di Assicurazione appartenente al più grande Gruppo Generali, nato a Trieste nel 1831 e divenuto nel tempo uno dei leader nazionali in ambito assicurativo e finanziario.

Il Gruppo ricopre un ruolo primario anche in Europa Occidentale e vanta una presenza in crescita nei mercati dell’Europa orientale e in quelli asiatici. Gli ottimi risultati raggiunti sono la conseguenza di strategie vincenti in termini di redditività, unite ad una consolidata solidità patrimoniale e finanziaria.

Video Corso Gratuito - "Investi con Buon Senso"

Investire è un percorso di responsabilità e di buon senso.

Ho realizzato un video corso gratuito con oltre 72 minuti di contenuti incredibili che ti aiuteranno a capire i pericoli e le opportunità dei principali investimenti di cui hai sentito parlare fino ad oggi.

Acchiappa subito il Video Corso Gratis!

 

Quali garanzie hai in termini di sicurezza?

Chiedersi se il prodotto che si sta scegliendo è sicuro non solo è lecito, ma è doveroso: il profilo eccellente della Compagnia non risponde da solo alla domanda. Per capire se l’investimento è sicuro devi guardare com’è strutturato.

Anzitutto, il prodotto fa parte della categoria delle polizze multiramo che contemplano un investimento diversificato, finalizzato al raggiungimento  dell’equilibrio tra stabilità e rendimento in base al profilo di rischio del cliente.

Le multiramo ereditano dalle classiche polizze Ramo I la Gestione Separata degli attivi, le cui prestazioni sono contrattualmente garantite dall’Impresa e si rivalutano in base al rendimento della Gestione stessa.

Purtroppo per i tuoi soldi, una parte dell’investimento si comporta invece come le polizze Ramo III, in pratica, la porzione di prestazione collegata dipende direttamente all’andamento, positivo o negativo, dei mercati e dei titoli finanziari scelti.

I rischi finanziari sono direttamente a carico del risparmiatore che accetta implicitamente la possibilità di guadagnare o di perdere una parte o tutto il capitale investito.

Caratteristiche del prodotto

Ricapitolando, questo è un contratto di assicurazione a vita intera, premio unico, con capitale in parte rivalutabile e in parte direttamente collegato a organismi di investimento collettivo del risparmio esterni (con aumento dei rischi), e che offre una copertura caso morte e l’aggiunta di due prestazioni complementari.

Il contratto è riservato a Contraenti che abbiano un’età non superiore a 80 anni.

Durata

Il contratto si estingue solo ad avvenuto decesso dell’Assicurato oppure in caso di riscatto totale anticipato.

Versamento premi

Il premio unico richiesto deve essere di importo minimo pari a 10.000 € e massimo pari a 500.000 €. Non si possono effettuare versamenti aggiuntivi.

Prestazione assicurativa

In caso di morte dell’Assicurato, l’Impresa paga ai Beneficiari una prestazione in forma di capitale, pari al valore della prestazione investita in Gestione Separata rivalutata fino alla data del decesso, più il valore della prestazione espressa in quote di OICR aumentata dello 0,5%.

La prestazione complementare aggiuntiva (riservata solo agli under 70) cui accennavo prima, copre il caso morte e l’invalidità totale e permanente dovuta a infortunio per i primi 5 anni contrattuali. Se la causa è l’incidente stradale, tra le più frequenti, il capitale corrisposto è raddoppiato.

Altra prestazione complementare ma facoltativa (riservata solo agli under 50), permette di estendere la copertura di sopra a tutte le cause possibili oltre l’infortunio.

Le prestazioni aggiuntive comportano la riduzione del premio investito per una parte che non concorre alla formazione del valore capitale. Infatti il primo premio annuo relativo alle coperture aggiuntive è prelevato direttamente dal premio unico iniziale, mentre i premi delle annualità successive alla prima sono corrisposti da parte del Contraente mediante un piano di decumulo.

Al termine dei 5 anni le coperture perdono efficacia e i premi restano in mano alla Società.

Piano dell’investimento

Ne abbiamo parlato prima, ora vediamo in dettaglio come viene ripartito il premio iniziale al netto dei costi.

Il 50% è destinato alla Gestione Separata del Fondo Euro San Giorgio che prevede la rivalutazione annuale delle prestazioni espresse in euro in funzione del rendimento conseguito.

La restante metà viene convertita in quote di un Fondo OICR a scelta tra quelli selezionati dall’Impresa (maggiori dettagli si trovano sulla Nota Informativa). La gestione dei fondi è effettuata da Generali SGR S.p.A. (Società di Gestione del Risparmio).

La parte investita in Gestione Separata è a capitale garantito, nel senso che in caso di decesso dell’Assicurato l’importo corrisposto ai Beneficiari non potrà essere inferiore alla prestazione assicurata iniziale.

Il valore del contratto è pari alla somma del valore della prestazione investita in Gestione separata e del valore della prestazione espressa in quote di OICR meno i costi sostenuti. Periodo di detenzione consigliato: 5 anni.

È possibile cambiare linea di investimento?

Si può, e senza che questo comporti dei costi. Dopo un anno dalla decorrenza del contratto si può richiedere lo switch, operazione che trasferisce il controvalore complessivo delle quote del Fondo OICR scelto ad un altro Fondo tra quelli a disposizione.

Costi a tuo carico

Veniamo ai costi. L’attività di gestione dell’investimento si paga: tu non paghi solo Alleanza, paghi anche la Società che ha in gestione i Fondi collegati. Tutti i costi messi insieme riducono l’ammontare delle prestazioni!

Per avere un’indicazione complessiva di quanto si riduce ogni anno, per effetto dei costi, il tasso di rendimento del contratto è utile far riferimento al Costo percentuale medio annuo, CPMA.

Il CPMA è calcolato con riferimento al premio della prestazione principale perciò non è un indicatore esaustivo, ad esempio in caso di riscatto nei primi anni contrattuali il CPMA risulterebbe significativamente superiore rispetto a quello riportato in tabella:

Il CPMA non tiene conto del caricamento applicato al premio della prima prestazione complementare che corrisponde al prelievo del 35,9%, e neppure indica la seconda prestazione facoltativa, il cui caricamento percentuale diminuisce col crescere dell’età dell’Assicurato (esempio: età 18 anni, caricamento pari a 88,6%; età 50 anni, caricamento del 33,6%).

D’altra parte il contratto non contempla dei costi applicati al premio versato per la prestazione principale e neppure delle spese fisse per l’amministrazione del contratto.

Però non dimenticare che esiste un prelievo sui rendimenti della Gestione Separata come mostrato dalla tabella della Nota informativa:

Altri costi indiretti gravano sull’OICR esterno:

  • una commissione di gestione pari allo 0,635% annuo;
  • una commissione di performance;
  • costi a carico degli OICR per le spese di amministrazione e custodia delle attività dei Fondi.

Per la componente in OICR è dovuta l’imposta di bollo, da calcolarsi annualmente e da versare al momento della liquidazione.

Riscatto anticipato

Dopo un anno a partire dalla sottoscrizione del contratto puoi riscattare totalmente o in parte il premio versato. Tuttavia, i valori di riscatto possono essere inferiori al premio versato se ne fai richiesta prima della scadenza del tempo raccomandato di 5 anni.

Infatti, solo a partire dalla fine della quinta annualità il valore di riscatto è pari al valore del contratto. La risoluzione precedente comporta una penalità sulla liquidazione che sarà di importo pari al valore del contratto diminuito del 3,5%.

Il riscatto totale, ad ogni modo, pone automaticamente fine al contratto, mentre il riscatto parziale, di importo minimo pari a 1.000 €, non risolve il contratto che resta attivo.

Ci sono vantaggi fiscali?

Sì, Reinvesto Valore gode come le altre assicurazioni sulla vita di alcuni vantaggi fiscali, ma non pensare che siano considerevoli.

Le detrazioni si riferiscono solo alla parte di premio afferente al rischio morte e/o invalidità permanente che dà diritto ad una detrazione di imposta sul reddito delle persone fisiche IRPEF pari al 19%, a condizione che la durata del contratto sia di almeno 5 anni.

Inoltre, le somme dovute dall’Impresa non sono pignorabili né sequestrabili. 

Se quello che veramente ti interessa è questo aspetto della polizza, sappi che una semplice assicurazione per il rischio morte o contro gli infortuni ti dà gli stessi vantaggi.

Opinioni di Affari Miei su Reinvesto Valore

La mia opinione personale riguardo agli investimenti di tipo assicurativo è generalmente negativa perché, al di là delle caratteristiche di questo o di quel contratto, io diffido degli strumenti complessi e artificiosi: Come ti ho spiegato qui, le assicurazioni sono da evitare; personalmente il mio concetto di investimento intelligente è un bel po’ diverso (se vuoi sapere come investo io, leggi qui.).

Ti lascio anche questo video, che ti suggerisco di guardare per approfondire il mio pensiero.

 

Fatta questa premessa, si tratta comunque della mia strategia di risparmio, non posso sostituirmi a te nella decisione. Se hai le idee chiare su ciò che ti serve sei anche in grado di capire quali strumenti è meglio utilizzare e quali sono da evitare. In genere, un prodotto come Reinvesto Valore, può essere più indicato per certi consumatori e molto meno per altri. Devi capire intanto tu dove ti collochi.

Facciamo degli esempi.

Il Contraente di Reinvesto Valore: quando scegliere questo strumento?

Lo specifica la Nota informativa: il prodotto è rivolto ad un investitore al dettaglio (non esperto) con obiettivi di investimento (interessato a raggiungere dei profitti), una propensione al rischio medio-bassa (che non può permettersi di perdere tutto il capitale) e che intende investire in un orizzonte temporale di breve termine (non intenzionato ad impegnarsi a lungo).

Sicuramente, chi si appoggia ad una polizza multiramo vuole eludere i bassi rendimenti dati dalla classica Gestione Separata senza mettere a rischio tutto il suo capitale, insomma vuole stare col piede in due staffe.

Probabilmente è qualcuno che dispone di una somma di denaro inutilizzata da poter accantonare immediatamente e per un po’ di tempo; considerando che 5 anni è un periodo d’attesa relativamente “breve” per poter riscattare anticipatamente senza perdite, l’impegno preso non rischia di diventare opprimente.

Un soggetto potenzialmente a rischio potrebbe giovare dalle 3 coperture assicurative previste. Proteggersi dalla premorienza e dagli infortuni è una buona pratica a prescindere, ma ci sono indubbiamente certe categorie più esposte, per lavoro, per salute ecc. In quest’ottica anche una copertura breve di 5 anni può rivelarsi provvidenziale.

Dicendo questo non intendo avvalorare la proposta fatta da Alleanza, continuo a pensare che esistono strumenti migliori, per tutti, se si vuole risparmiare e investire e anche per assicurarsi. Se vuoi scoprire se sei l’investitore adatto a questo tipo di strumento, non esitare a fare il quiz sottostante!


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:


Quando è meglio lasciar perdere

I costi sono, al solito, il problema principale; se fai un calcolo del CPMA vedrai che i rendimenti che potresti ottenere verranno comunque erosi in buona parte dalle spese sostenute. Ti ricordo che pure i premi per le coperture complementari riducono la parte di capitale investito, e i rendimenti passati non sono garanzia di quelli futuri.

In sostanza, esistono modi per investire con più rendita o risultati uguali ma al prezzo di minori costi. Ho scritto molti articoli in proposito che puoi consultare liberamente: Guida agli investimenti.

Per quanto riguarda le coperture assicurative, ti conviene assicurarti con strumenti specifici, come una polizza TCM o un’assicurazione infortuni e malattia. Non è mai una grande strategia unire in un unico contratto e far dipendere da un unico patrimonio sia un progetto di investimento che una protezione dai rischi. I due intenti vanno perseguiti separatamente.

Ti consiglio di ascoltare il Podcast in cui spiego esaustivamente perché è meglio non investire in assicurazioni!

Conclusioni

In questo articolo ho analizzato nel dettaglio la polizza Reinvesto VALORE di Alleanza Assicurazioni, ti ho anche dato degli ottimi consigli basati sui miei studi in materia e sulla mia esperienza personale, alla luce di tutto ciò dovresti aver acquisito le conoscenze necessarie per comprendere il contratto e fare la scelta migliore per i tuoi soldi.

Nelle tante risorse che ti ho linkato troverai gli approfondimenti necessari per ampliare le tue conoscenze in fatto di prodotti finanziari.

Arrivederci con Affari Miei!

mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.
mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

LASCIA UN COMMENTO


Ricevi gli aggiornamenti da Affari Miei