Reale Quota Flessibile, la Polizza Unit Linked di Reale Mutua: Conviene?

Ti è stata proposta la polizza unit linked di Reale Mutua Assicurazioni e non sai bene di che tipo di prodotto si tratta, e soprattutto non sai se possa fare al caso tuo?

Bene, se stai cercando informazioni su Reale Quota Flessibile, allora sei nel posto giusto; ti basterà seguire questo articolo e leggerlo in ogni sua parte per farti un’idea del prodotto, di come funziona e soprattutto anche dei costi che dovrai sostenere.

Inoltre, alla fine della recensione ti fornirò le mie opinioni in merito, così potrai avere un quadro completo e successivamente decidere in piena autonomia se sottoscrivere questa polizza.

Non perdiamo altro tempo, e partiamo!

Cos’è Reale Mutua Assicurazioni

Essa è una mutua assicuratrice italiana, e controlla altre quattro compagnie in Italia, Spagna e Cile. É stata fondata a Torino il 31 dicembre 1828 e nasce come assicurazione e mutua contro gli incendi; successivamente si allarga al ramo grandine e comincia ad espandere le sue sedi.

Il gruppo al giorno d’oggi è attivo anche nel settore immobiliare, bancario e dei servizi.

Essa è inoltre la più grande compagnia assicurativa italiana tra quelle costituite in forma di mutua. Vantano grandi numeri, e circa il 90% dei loro clienti si ritiene soddisfatto del servizio; la loro mission è infatti quella di offrire al cliente un trattamento “reale”, ovvero speciale.

Quindi dal punto di vista della fiducia e della sicurezza sulla compagnia che ti offre il prodotto non vi è quasi nulla da obiettare.

Le polizze unit linked sono rischiose

Forse già lo sai, ma le polizze unit linked sono dei prodotti assicurativi che ti permettono anche di investire: quindi corri un rischio non indifferente. Esse si legano a delle quote di fondi, quindi le prestazioni del prodotto sono collegate alle perfomance positive o negative dei fondi interni nei quali vanno a finire i premi che i clienti versano.

Devi infatti sapere che la compagnia di assicurazione non può garantirti le prestazioni del prodotto, e quindi un giorno potrebbe liquidare a te o a tuoi beneficiari una cifra inferiore rispetto al premio investito. Sappi che le tali polizze sono rischiose poiché investono in azioni, obbligazioni e altro, e di conseguenza comportano per te dei forti rischi.

Caratteristiche di Reale Quota Flessibile

Reale Quota Flessibile è una polizza a vita intera di tipo unit linked. La polizza non presenta una scadenza prestabilita, ma si estingue con il decesso dell’assicurato e con la liquidazione resa ai beneficiari designati in polizza. Si può richiedere la liquidazione in modo anticipato soltanto esercitando il diritto di riscatto.

Il contratto prevede che le prestazioni dovute dalla società siano collegate al valore delle quote della componente Unit Linked che dipende dalla oscillazione dei prezzi delle attività finanziarie in cui le linee stesse investono.

Il contraente, all’atto della sottoscrizione, sceglie di ripartire il premio unico iniziale e gli eventuali versamenti aggiuntivi in base alle percentuali di allocazione stabilite e può scegliere tra quattro diverse linee di investimento:

  • Reale Linea Obbligazionaria (possibile solo in fase di sottoscrizione per un massimo del 30% del capitale investito);
  • Reale Linea Bilanciata Attiva;
  • Reale Impresa Italia;
  • Reale Linea Mercato Globale.

 

L’importo minimo di premio su questo contratto è di 2.500 euro, fino ad un massimo di 300.000 mila euro; è possibile inoltre effettuare dei versamenti aggiuntivi di importi non inferiori a 1.500 euro.

In base al proprio profilo di risparmiatore, si può comporre una ripartizione dell’investimento personalizzata. Il capitale iniziale viene destinato, nella misura scelta, a 4 differenti fondi Unit Linked​ (quelli che abbiamo nominato prima) e alla decorrenza del contratto il contraente può optare per un pacchetto di switch automatici su tutti i fondi interni sottoscritti.

Questo switch permette di ottimizzare i risultati positivi ottenuti, oppure reintegrare sui fondi sottoscritti il capitale, o ancora trasferire l’importo verso la linea obbligazionaria per difendere l’investimento, a seconda di quale dei tre tipi di switch si opta di seguire.

Chi può sottoscrivere la polizza

Per sottoscrivere la polizza il contraente deve avere almeno 18 anni e non più di 80 anni. L’importo minimo come abbiamo già accennato è pari a 2.500 euro: quindi tu considera che quei soldi vanno nella polizza e in quel momento tu non devi più pensare di averli.

Ricorda inoltre che l’investimento è rischioso, poiché il profilo di rischio è classificato in 2,3 e 4 in una scala da 1 a 7 rispettivamente in base alle linee di investimento che scegli. Inoltre parliamo di un investimento di lungo periodo, considerando che si tratta di un contratto durata vita intera e che puoi estinguere soltanto se opti per il riscatto in alcuni casi.

Prestazione in caso di decesso dell’assicurato

Se non si dovesse optare per il riscatto o il recesso, il contratto si conclude quando il contraente viene a mancare.

Il capitale che verrà liquidato è dato dal controvalore delle quote presenti nei fondi interni unit linked maggiorato di una percentuale variabile in funzione dell’età raggiunta dall’assicurato al momento del decesso (denominata Garanzia Beneficiari), secondo queste maggiorazioni:

  • 15,00% se età inferiore a 40 anni;
  • 2,50% se età superiore o uguale a 40 anni e inferiore a 60 anni;
  • 0,75% se età superiore o uguale a 60 e inferiore a 80 anni;
  • 0,45% se età uguale o superiore a 80 anni.

L’importo liquidabile relativo alla Garanzia Beneficiari non può comunque superare i 100.000 euro.

Prestazione in caso di vita

Mettiamo il caso che tu cambiassi idea: puoi farlo naturalmente, finché il contratto non è formalmente concluso e puoi esercitare il diritto di revoca o di recesso.

Puoi revocare la proposta e ti verrà rimborsato l’intero ammontare del premio versato. Altrimenti puoi recedere dal contratto entro 30 giorni dalla data di decorrenza del contratto.

Mettiamo anche il caso che tu non volessi aspettare di esaurire il tuo contratto, ma avessi bisogno di una cifra e quindi volessi il riscatto.

Il contratto, su richiesta del contraente, può essere riscattato totalmente o parzialmente trascorso almeno 1 anno dalla data di decorrenza.

È possibile effettuare riscatti parziali per importi non inferiori a 500 euro. Non sono ammessi riscatti parziali che lascino il contratto in vigore con un valore di riscatto inferiore a 1.500 euro.

Con il riscatto totale si determina l’immediato scioglimento del contratto.

Ricorda però che se decidi di riscattare il contratto, andrai incontro ad alcuni costi, che ti allego per completezza di informazione:

Costi della polizza

Naturalmente avere un prodotto di questo tipo comporta dei costi non indifferenti, perché tra i vari costi relativi al prodotto stesso, devi considerare anche quelli relativi alla delega della gestione dei tuoi investimenti.

Prima di tutto tieni presente i costi di caricamento sul premio e sui versamenti aggiuntivi eventuali:

  • Caricamento per spese di emissione del contratto: 50 euro;
  • Caricamento per spese di emissione dei versamenti aggiuntivi: 50 euro;
  • Caricamento proporzionale sul premio netto iniziale: 1,00%;
  • Caricamento proporzionale sui versamenti aggiuntivi: 1,00%.

Metti in conto anche i costi gravanti sui fondi interni unit linked: in questo caso sono differenti per le quattro linee di investimento (ad esempio per la linea Mercato Globale la commissione di gestione annuale è pari all’ 1,7500%), un costo da non sottovalutare.

Non abbiamo ancora finito perchè come ti dicevo in apertura ci sono anche i costi di gestione che devi pagare alla società SGR in quanto ti “gestisce” l’investimento: per la stessa linea di prima hai un costo annuale di massimo 2,50%.

Ti invito a consultare il set informativo per reperire tutti i costi dettagliati per ogni linea di investimento.

Opinioni di Affari Miei

Ora che finalmente sei arrivato in fondo alla recensione ti starai domandando forse cosa ne penso io.

Bada bene che ora non esprimerò un giudizio univoco su questo prodotto in particolare, anche perché di per sé non ha niente che non vada. Mi riferisco in generale a tutti i prodotti simili, anche a quelli proposti da altre compagnie di assicurazione.

Si tratta di prodotti davvero molto complessi, con un profilo di rischio anche medio-alto (dal KIID puoi reperire maggiori informazioni) e con dei costi che sono spesso molto elevati.

Un’assicurazione dovrebbe proteggere i clienti, e non avventurarsi nell’operare investimenti che potresti effettuare anche tu in più autonomia, utilizzando altri strumenti sicuramente più vantaggiosi e soprattutto anche meno costosi.

Infatti solo perchè i costi sono elevati, non si riflettono in rendimenti più elevati, anzi: a volte succede anche il contrario!

Un prodotto simile inoltre si addice a te soltanto se il tuo orizzonte temporale di investimento è lungo, poiché è solo in quel caso che potrai vedere qualche beneficio derivante dall’investimento stesso; se decidi di disinvestire presto sosterrai molti costi come abbiamo potuto vedere.

Personalmente io investo in maniera autonoma per evitare i costi del risparmio gestito e per massimizzare i rendimenti.

Se sei interessato ad un percorso di questo genere, segui i miei contenuti dove ti spiego come poter investire in piena autonomia e consapevolezza!

Conclusioni

Ora che sai anche le mie opinioni sei libero di scegliere: ci sono persone che credono di poter trarre beneficio dal risparmio gestito per il fatto che non vogliono occuparsi direttamente dei loro soldi.

Preferiscono delegare per anni a uno o più gestori il compito di amministrare i loro interessi, pazienza se in cambio pagano costi alti e perdono la loro autonomia

Io, però, spero che tu voglia imparare ad investire nel modo più efficace e per questo ti lascio da leggere le mie guide pratiche per i principianti:

A presto.


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:

>> Inizia Subito <<


Imprenditore e Investitore
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Dopo la laurea in Giurisprudenza, ha approfondito la sua storica passione per l’economia e la finanza conseguendo un Master in Consulenza Finanziaria Indipendente. Nel 2019 ha scritto il libro "Vivere di Rendita - Raggiungi l'Obiettivo con il Metodo RGGI" ed ha fondato la Affari Miei Academy.

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *