Come Comprare Azioni Facebook: Guida Passo Passo per Investire

Stai pensando di comprare azioni Facebook e ti chiedi se conviene? Ogni investitore, almeno una volta nella vita, si sarà chiesto se queste azioni sono convenienti: qual è il rendimento? Quale il target price? Convengono? Quali rischi ci sono?

In questa guida analizzeremo quindi le azioni Facebook, cercando di capire se convengono e se metterle nel tuo portafoglio, oltre cercare di capire quanto rendono, l’andamento e il consensus

Se sei arrivato in questa guida è perché sai che è molto importante avere tutte queste informazioni, per poter investire in modo consapevole. Dunque, iniziamo!

Facebook: chi è?

Può sembrare una domanda inutile: tutti conoscono Facebook, è difficile trovare qualcuno che non si sia iscritto (a meno che tu non sia giovanissimo!).

Nonostante la sua notorietà, penso sia sempre importante inquadrare l’azienda su cui si sta pensando di investire.

Facebook è un social e nato il 4 febbraio 2004 come piattaforma gratuita universitaria e in seguito ampliata a scopo commerciale.

Il nome “Facebook” si ispira a un elenco con nome e fotografia degli studenti, che alcune università statunitensi distribuiscono all’inizio dell’anno accademico.

Il sito, fondato nell’Università Harvard da Mark Zuckerberg (anche se alle spalle del noto social ci sono più nomi),  era originariamente progettato per gli studenti di quell’università, ma fu presto accessibile anche a studenti di altre scuole della zona e poi a chiunque dichiarasse di avere più di 13 anni.

Facebook è quotato in Borsa dal 2012 e la sua capitalizzazione ammonta a 929,79 miliardi.

Andamento azioni Facebook e Prezzo

Ma qual è il suo andamento? Vediamolo subito, esaminando il grafico che in tempo reale ci mostra la curva:

Previsioni Azioni Facebook 2021: Dividendi e target price

Ora che abbiamo il grafico, possiamo continuare la nostra analisi e entrare nel merito della trattazione: investire su Facebook conviene? Esaminando dati come il target price e i dividendi.

Le ultime notizie h3

La nostra analisi si inserisce in un contesto atipico, in cui il Covid 19 ha influenzato l’andamento di tutte le aziende del mondo. Per quanto atipico e (speriamo) irripetibile, non possiamo ignorare che la pandemia non sia successa. E ha anche portato dei risultati (per alcuni negativi e per altri positivi).

A Facebook le cose sono andate bene: basta vedere che i risultati nel secondo trimestre 2020 hanno superato le attese: la società ha riportato utili netti per 5,18 miliardi di dollari,1,80 per azione, rispetto ai 2,62 miliardi, 91 centesimi per azione, dello stesso periodo dell’anno prima.

Il fatturato è salito dell’11% a 18,69 miliardi di dollari dai 16,89 miliardi precedenti e meglio dei 17,34 miliardi preventivati dal Consensus.

Durante la pandemia sono aumentati anche gli utenti attivi mensili e giornalieri: si tratta di numeri che riflettono, secondo il report dell’azienda, una maggior partecipazione sui social delle persone bloccate a casa dalla pandemia.

Dunque si prevedeva un calo una volta previste le riaperture, tuttavia il 2021 non ha deluso gli investitori: la società ha segnato nella prima parte dell’anno utili netti esplosi a  +94% nel primo trimestre, con un fatturato di +48%.

Nel terzo trimestre il miglioramento continua, con un superamento  delle stime sugli utili, registrando un profitto rettificato di 2,40 dollari per azione, con una crescita del 13% rispetto a un anno prima.

Anche il fatturato è cresciuto del 22% a 21,5 miliardi di dollari.

Facebook: il target price

Il target price di Facebook equivale a circa 327 dollari, dove il prezzo minimo è 225 e il massimo 500.

In questo momento gli analisti propendono per “buy”, quindi comprare.

Facebook: dividendi

Le azioni Facebook non offrono dividendi ai loro proprietari: si tratta di una politica piuttosto diffusa tra le aziende del settore tech (come anche Amazon o Netflix), le quali preferiscono reinvestire gli utili in altri modi piuttosto che remunerare gli investitori.

Conviene investire sulle azioni Facebook?

Abbiamo visto tutte le informazioni di questa azienda per capire se conviene investire in azioni Facebook.

Ma ora cerchiamo di dare una risposta netta, anche se, ahimè, una risposta netta non c’è. Come spesso dico, dipende. Certo, Facebook è un’azienda enorme, una società che sembra sapere cosa fare.

Tuttavia, come forse mi avrai già sentito dire, investire in una sola azione non è mai una scelta molto furba: il mercato azionario, infatti, è rischioso e non conviene mai lanciarsi senza sapere cosa si sta facendo.

Se non hai mai investito in azioni e vuoi mettere a punto la tua strategia, ti suggerisco di dare una lettura alla guida per iniziare a investire in azioni. In questo modo avrai una pianificazione che non ti causerà spaventi o ti porterà danni legati a leggerezze.

Dove comprare le azioni di Facebook?

Se vuoi comprare azioni Facebook (ma nel rispetto di una strategia, mi raccomando!), allora puoi farlo in due modi:

  • Sfruttare la tua banca: questa è una strada che però consiglio a chi vuole investire cifre che si aggirano attorno  a 4.000 euro e non oltre. Considera comunque che si tratta di una strada più costosa, a causa dei costi di gestione;
  • Optare per le piattaforme online: ce ne sono molte che offrono l’accesso diretto ai mercati e ti offrono costi più vantaggiosi rispetto a una banca.

Se vuoi scoprire le piattaforme online migliori per investire in autonomia, leggi la guida dedicata.

Ulteriori risorse utili

In conclusione voglio darti un  ultimo consiglio: se vuoi investire su Facebook devi credere in quello che fa e nel suo futuro: investire in azioni che magari non daranno i risultati attesi e poi mangiarsi le mani perchè abbiamo perso qualcosa per una società di cui non ci interessava più di tanto non è un’esperienza che ti consiglio.

Per carità, non che restare delusi da azioni green sia meglio, ma se credi nel cambiamento energetico certamente sarà meno frustrante vedere meno risultati.

Quindi, ricorda di investire sempre e solo somme che puoi permetterti di perdere e che non superino mai il 3% del denaro che vuoi investire.

Diversificare è importante quando si investe in azioni, poichè si tratta di un settore che ha come costante quella del rischio.

Sai che la mia posizione è irremovibile su questo aspetto: rischiare sì, ma con intelligenza e prudenza.

Intanto, ecco alcune guide che potrebbero interessarti:

Infine, trovi anche alcune guide dedicate a chi ha bisogno di un ripasso, prima di iniziare ad investire:

Buona lettura!


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:

>> Inizia Subito <<


Imprenditore e Investitore
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Dopo la laurea in Giurisprudenza, ha approfondito la sua storica passione per l’economia e la finanza conseguendo un Master in Consulenza Finanziaria Indipendente. Nel 2019 ha scritto il libro "Vivere di Rendita - Raggiungi l'Obiettivo con il Metodo RGGI" ed ha fondato la Affari Miei Academy.

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I CFD sono strumenti complessi e presentano un elevato rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria.
Il 67% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD con questo fornitore. Prima di investire assicurati di comprendere come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.