ETF su DAX: Scopri i Migliori Titoli su cui Investire sull’Economia Tedesca

Cosa sono gli ETF su DAX? Su che tipo di titoli investono? Dobbiamo inserirli nel nostro portafoglio? Siamo davanti ad una categoria di prodotti decisamente interessante, in quanto ti permette di andare a investire su aziende che sono tra le più importanti al mondo e che soprattutto operano dal paese che è ritenuto universalmente tra i più stabili e solidi a livello mondiale: la Germania.

Nella guida di oggi andremo a vedere insieme quali sono i migliori ETF da scegliere, quali sono i vantaggi di questo tipo di di prodotti rispetto ad altri e se sia il caso davvero di investire proprio in ETF Dax per migliorare e strutturare il nostro portafoglio.

Se vuoi saperne di più sugli ETF DAX, sei nel posto giusto per farlo. Continua a leggere.

Non Sai Come Investire i Risparmi?

"5 Consigli Super per Investire Consapevolmente" è la guida che ti aiuta a capire veramente gli investimenti.

Che cos’è il DAX 30?

Il DAX 30 è l’indice più importante della borsa tedesca: se non hai chiaro il concetto di indice, leggi questo mio articolo in cui te lo spiego. Raccoglie infatti le migliori 30 azioni del mercato di Germania, quelle con la maggiore capitalizzazione. All’interno del DAX 30 troverai aziende importantissime a livello mondiale, come ad esempio Siemens, Allianz, Bayer, Deutsche Telekom, Sap, Basf, REW, Daimler, Volkswagen, BMW.

Si tratta dunque di un indice di estrema importanza non solo per Francoforte e Berlino, ma più in generale a livello mondiale.

Chi investe in indici ETF su DAX, va ad investire dunque, in maniera ponderata per capitalizzazione, sulle 30 migliori azioni dell’economia tedesca, azioni che sono tradizionalmente caratterizzate da una certa stabilità, anche se da prospettiva di crescita che sono ovviamente ridotte rispetto a quelle potenzialmente offerte dai paesi emergenti.

Il mercato di riferimento: la Germania

Non dovrei forse neanche parlarne, anche se spesso circola una importante disinformazione su questo paese, ritenuto il Paese del Bengodi mentre di problemi (basta ricordare il recente caso Volkswagen) ne vive anche a livello finanziario.

Al netto di qualche scandalo, la Germania continua ad essere uno dei Paesi più affidabili del mondo sia a livello pubblico che a livello privato, un paese che è in grado di offrire delle basi economiche molto solide e che ospita diverse delle aziende più importanti del mondo.

Un ETF come quello DAX ti permette di avere una selezione differenziata di quelle che sono le imprese più importanti dell’economia tedesca, e non è un mistero che questo sia uno dei fondi a gestione passiva che attirano di più le attenzioni di investitori che puntano sulla solidità piuttosto che sulla promessa di guadagni.

ETF DAX: i fattori da tenere in considerazione

Trattandosi di un mercato azionario, è innanzitutto preferibile andare a scegliere dei titoli che siano possibilmente una replica esatta, ovvero 1:1, dell’andamento dei titoli. Meglio evitare, trattandosi comunque di strumenti relativamente volatili, di affidarsi a strumenti che possono essere inclusivi di leva finanziaria.

Per quanto riguarda la composizione, trattandosi di un ETF basato su un indice dalla composizione fissa, non ci sono differenze tra i diversi ETF proposti sul mercato.

Importante invece la capitalizzazione, che è poi spesso indice di liquidità: più sarà imponente la capitalizzazione, più sarà facile per te, quando ne avrai il bisogno, andare a vendere le tue quote. È questo il fattore principale che terrò in considerazione per consigliarti i migliori ETF DAX.

iShares Core Dax UCITS ETF: DE0005933931

È il fondo ETF a maggiore capitalizzazione che ha come sottostante l’indice in questione. Siamo di fronte ad un fondo con una capitalizzazione di ben 7.260 milioni di euro e offre costi di gestione dello 0,16%, senza spese di sottoscrizione o di rimborso se tratteremo questo titolo in borsa.

Il profilo di rischi è di 6 su 7, molto elevato ma prevedibile, dato che si tratta di un ETF che punta comunque sulle azioni e che dunque ha come asset strumenti finanziari che sono tipicamente molto volatili.

Xtrackers DAX UCITS ETF: LU0274211480

ETF DAX di diritto lussemburghese con una ottima capitalizzazione. Parliamo infatti di ben 3.626 milioni di euro, per un fondo che è decisamente liquido, e quindi ci permetterà di liberarci delle quote in modo relativamente semplice quando lo desidereremo attraverso le negoziazioni in borsa.

Il costo è molto basso: parliamo del solo 0,09% annuo per i costi di gestione, costo che è tra i più bassi non solo in relazione a quelli che sono i costi medi di un ETF DAX, ma più in generale per i costi di gestione degli ETF.

Anche in questo caso, trattandosi di strumenti principalmente azionari, il profilo di rischio è di 6 su 7.

Lyxor DAX: LU0252633754

Chiudiamo con il terzo per capitalizzazione degli ETF dedicati al DAX. Lyxor ha una capitalizzazione di 1.081 milioni di euro, è un fondo che come gli altri è a replica totale fisica dei titoli dell’indice, e che ti offre una spesa dello 0,15% annuo, comunque molto basso.

Anche in questo caso siamo davanti ad un ETF dal profilo di rischio 6 su 7, e quindi decisamente rischioso.

Conclusioni

Gli ETF Dax ti permettono di investire senza alcun tipo di problema in un paniere differenziato che ha al suo interno le 30 migliori azioni sul mercato tedesco. Nonostante si tratti di un mercato relativamente stabile e affidabile, stai comunque investendo su quelli che sono degli strumenti relativamente rischiosi, e che dunque dovresti affrontare con porzioni relativamente ridotte del tuo capitale.

Rimane comunque il fatto che gli ETF DAX sono tra i più interessanti sul panorama mondiale e sono decisamente interessanti per chi ha bisogno di differenziare in modo semplice e inserendo nel portafoglio l’andamento di una delle economie più solide a livello mondiale.

Risorse Utili

Per approfondire, puoi leggere anche:

Buoni investimenti.


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:


mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.
mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

LASCIA UN COMMENTO