Azioni ad Alto Dividendo 2022: Come Investire al Meglio

Stai cercando delle informazioni sulle azioni ad alto dividendo?

Vuoi costruire la tua strategia di investimento e stai cercando di capire come fare per costruire un portafoglio ad alto rendimento?

Le azioni che staccano un dividendo sono un’interessante fonte di reddito, dal momento che ti permettono di ottenere un ritorno immediato, ma allo stesso tempo possono rivelarsi anche ottime per un investimento di lungo termine.

Oggi vedremo come trovare le azioni ad alto dividendo e poi ti fornirò una lista delle migliori suddivise per aree geografiche di interesse.

Cominciamo!

Come troviamo le azioni ad alto dividendo?

Prima di cominciare possiamo dire che le azioni con dividendo sono un vantaggio sia per gli investitori che per le società.

Se vuoi approfondire meglio le azioni con dividendo, ne ho parlato meglio qui.

Oggi però cercheremo di capire come fare a trovare le migliori azioni ad alto dividendo, mettendo in atto una strategia efficace e costruendo un metodo di lavoro efficiente per trovare le azioni e di conseguenza per sceglierle al meglio.

Principalmente i titoli che dobbiamo tenere sotto controllo sono quelli che hanno determinate caratteristiche, che sono principalmente:

  • Avere un alto rendimento, dal momento che stiamo cercando azioni con dividendi elevati;
  • Essere in crescita, quindi avere dei dividendi e un capitale che crescono;
  • Avere un rischio basso, perchè la volatilità dei titoli è meglio che sia medio/bassa.

Come dicevamo in apertura, investire in azioni ad alto dividendo è anche un ottimo modo per costruire una strategia di lungo termine, quindi sappi che se vuoi seguire questa strada dovrai detenere i tuoi titoli per anni, e soprattutto non dovrai fare trading quindi comprare e vendere a ripetizione, ma sarà più conveniente tenere i tuoi titoli e ridurre il turnover di essi, e soprattutto sarà utile (come accade per qualsiasi investimento) diversificare.

Il lungo termine ti permette di vedere crescere più facilmente i tuoi dividendi, e di non farti prendere dal panico se un’azienda attraversa un piccolo momento di fase negativa: se hai un orizzonte temporale lungo infatti potrai resistere facilmente a periodi difficili e di crisi, e superarli indenne, mentre se sbagli il timing in un orizzonte temporale corto potrebbero essere dolori.

Quando hai deciso la tua strategia e sei pronto per decidere su quali titoli investire, sappi che ci sono determinate caratteristiche che dovrai guardare nelle società, e che saranno utili per comprendere al meglio quali sono le aziende più adatte a farti ottenere degli elevati dividendi.

Vediamo nel dettaglio quali caratteristiche devono avere i titoli che stai cercando:

  • Crescita: visto che l’investimento è a lungo termine, la crescita è senza ombra di dubbio uno dei valori principali per identificare un investimento di lungo termine, perchè è in grado di portare valore e reddito. Per individuare delle aziende forti e in crescita conviene prendere come lasso di tempo almeno cinque o dieci anni, per poter avere un riscontro della solidità e della crescita dell’azienda anche durante dei periodi economici avversi. Un’impresa che è in grado di mantenere una crescita costante per tanti anni, facendo crescere i ricavi e gli utili, molto probabilmente sarà anche in grado di pagare dei dividendi elevati. Negli investimenti si dice spesso che le performance e i risultati passati non necessariamente sono sinonimo di buoni risultati nel futuro ma, in questo caso, solitamente le aziende che hanno successo da tanto tempo e da tanti anni molto probabilmente continueranno ad averlo anche in futuro;
  • Vantaggio competitivo: è importante che i titoli che scegli posseggano un vantaggio competitivo, ovvero che facciano registrare delle performance positive rispetto alla media dei concorrenti diretti nel settore di riferimento. Se un’azienda ha un vantaggio competitivo, allora agli occhi dei consumatori si identifica come un’azienda in grado di differenziarsi dalla massa e di proporre un’offerta unica. Un vantaggio competitivo permette all’azienda di difendersi dalla concorrenza e di essere appunto “in vantaggio” sotto diversi punti di vista nei confronti dei suoi competitors;
  • Dividendi stabili: una metrica pura che fa riferimento a un rapporto matematico è il dividend yield. Si tratta del rapporto dividendo/prezzo, e fa riferimento al rapporto tra l’ultimo dividendo annuo per azioni corrisposto agli azionisti e il prezzo in chiusura dell’anno di un’azione ordinaria. Essendo una metrica non devi fossilizzarti troppo, però potrebbe essere utile considerarla nelle tue scelte di investimento;
  • Redditività: ecco un’altra metrica che dovresti considerare, il rapporto P/E (rapporto prezzo/utili). Spesso è il modo più semplice e immediato per valutare le azioni di una società. Anche in questo caso non va bene fossilizzarsi troppo su questo numero, perchè non è del tutto indicativo della salute di una società, nonostante comunque aiuti a farci un’idea su di essa. Se un’azienda è solida e ha degli utili elevati, di conseguenza anche i dividendi saranno interessanti;
  • Debiti: un’azienda può essere solida e affidabile, ma se ha grossi debiti dovrebbe accenderti un campanello d’allarme, visto che l’indebitamento potrebbe portarla al collasso nel caso in cui le cose andassero male.

Non sai come investire?

Scopri che investitore sei. Ti bastano 3 minuti per scoprire la strategia migliore per te.

>> INIZIA ORA! <<


Le migliori azioni ad alto dividendo del 2022

Ora che abbiamo visto cosa sono le azioni con dividendo e come fare per scegliere i titoli, ti propongo alcuni dei migliori titoli ad alto dividendo secondo aree geografiche, partendo dagli Stati Uniti, passando per l’Europa e arrivando all’Italia.

Azioni Stati Uniti

Ecco i migliori titoli ad alto dividendo degli USA.

Exxon Mobil

Si tratta di una società che opera nel settore energetico ed è specializzata nel comparto gas e benzina con sede in Texas.

Il gruppo inoltre si è specializzato negli ultimi tempi nel campo dell’energia rinnovabile.

I ricavi sono stati pari a 73,8 miliardi di dollari, mentre dispone di un dividend yield pari a 4,15%.

Essa fa parte dei “dividend aristocrat” dal momento che sono almeno 25 anni di fila che paga dividendi ai propri azionisti.

Il dividendo è stato staccato il 12 maggio, ed era di 0,88 euro.

Coca-Cola

È una delle società leader nel settore delle bevande analcoliche.

I suoi prodotti sono consumati in più di 200 paesi e la società garantisce un ottimo dividendo ai propri azionisti da anni.

Essa ha registrato un aumento sullo stacco delle cedole per quasi 60 volte.

La capitalizzazione di mercato è pari a 281,99 miliardi di dollari, e un’azione costa circa 65 dollari.

Il dividendo è di 0,44 dollari, con un rendimento del 3,04%.

Walmart

È una multinazionale statunitense che è stata fondata nel 1962.

È la più grande catena al mondo nel canale della grande distribuzione organizzata e a dicembre 2021 contava ben 11.847 negozi.

La sua capitalizzazione di mercato è di 347,81 miliardi di dollari, e un’azione costa 126 dollari.

Essi stanno aumentando il loro dividendo oramai da ben 49 anni di fila.

Pagheranno 2,20 dollari per azione di dividendo per l’anno 2023, in aumento del 2% rispetto ai 2,20 dollari per azione pagati nell’ultimo anno.

Azioni Europa

Ecco i migliori titoli ad alto dividendo dell’Europa.

Stellantis

Stellantis è una multinazionale olandese che produce autoveicoli. 

Essa nasce dalla fusione tra i gruppi PSA e Fiat Chrysler Automobilies. 

Ha sede legale ad Amsterdam e controlla 14 marchi automobilisti, tra i quali Abarth, Alfa Romeo, Citroen, Jeep e Maserati.

La sua capitalizzazione di mercato è pari a 43,39 miliardi di euro.

Un’azione costa 13,84 euro.

Il suo dividendo è pari a 1,04 euro ed è stato staccato ad aprile 2022, per un rendimento pari al 17,38%.

Qui trovi la recensione.

Total Energies 

È una compagnia petrolifera francese che ha sede a Parigi.

Si tratta inoltre di una delle prime quattro aziende mondiali che operano nel settore del petrolio e del gas naturale.

La sua capitalizzazione di mercato ammonta a 137,69 miliardi di euro, e un’azione oggi costa 52,77 euro.

La compagnia paga un dividendo di 0,66 euro, con un rendimento pari al 5,77%, ed è stato staccato il 22 marzo 2022.

AXA

AXA è un gruppo assicurativo mondiale che opera nella protezione assicurativa e nell’asset management.

È nato nel 1816 e nel 2020 poteva contare su ben 171.000 dipendenti e 105 milioni di clienti in 61 paesi.

La sua capitalizzazione di mercato è pari a 55,08 miliardi di euro e un’azione costa 23 euro.

La società paga un dividendo di 1,54 euro per azioni, con un +8% rispetto al 2020, e un rendimento pari al 6,23%.

Qui trovi la recensione per approfondire.

Azioni Italia

Ecco i migliori titoli ad alto dividendo italiani.

Unieuro 

È un’azienda italiana che opera in Italia come catena di elettronica di consumo e di elettrodomestici.

È la prima per numero di negozi e volume di affari, e possiede una quota di mercato del 20%.

La sua capitalizzazione di mercato è di 358,71 milioni di euro, e un’azione costa 17,21 euro.

La società paga dividendi di 1,35 euro per azione, con un rendimento del 16,26%.

Se ti interessa approfondire, qui trovi la recensione.

Banca Mediolanum

È una banca diretta che offre servizi bancari, ma anche servizi di investimento, nonché assicurativi e di credito. 

La banca ha sede a Basiglio, Milano 3.

La sua capitalizzazione è di 5,28 miliardi di euro, e un’azione costa oggi 7,11 euro.

Per quanto riguarda il dividendo, il consiglio di amministrazione della società ha proposto la distribuzione di un dividendo nel 2022 pari a 0,58 euro, con un rendimento del 19,50%.

Se vuoi, puoi approfondire qui.

Eni

Era conosciuta come Ente Nazionale Idrocarburi, ed è un’azienda multinazionale creata dallo Stato italiano come ente pubblico nel 1953. 

Nel 1992 è diventata una società per azioni.

La sua capitalizzazione di mercato è pari a 50,88 miliardi di euro, e un’azione oggi costa 14,11 euro.

Il 23 maggio verrà staccato il dividendo 2022, relativo all’esercizio 2021, e sarà di 0,43 euro per azione, per un ammontare complessivo di oltre 1,5 miliardi di euro.

Qui trovi la recensione.


Non sai come investire?

Scopri che investitore sei. Ti bastano 3 minuti per scoprire la strategia migliore per te.

>> INIZIA ORA! <<


Opinioni di Affari Miei

Siamo arrivati alla fine di questa recensione.

Oggi spero di averti aiutato e guidato in qualche modo in quella che potrebbe essere la tua strategia per scegliere in modo consapevole i titoli nei quali investire.

Come avrai avuto modo di vedere le società che ti ho presentato sono solide e sicure, visto che hanno una capitalizzazione di mercato elevata e mostrano una crescita costante.

Alcune di loro sono in grado di staccare dei dividendi davvero interessanti per i propri investitori.

Sicuramente per costruire un buon portafoglio ad alto rendimento ci vogliono mesi di ricerca e di studio dei titoli.

L’investimento azionario diretto infatti è comunque una scelta complicata, che va fatta consapevolmente e soltanto dopo aver approfondito gli investimenti in generale.

Come abbiamo ripetuto più volte, scegliere delle azioni ad alto dividendo è un ottimo investimento anche per il lungo termine, quindi se ragioni in quest’ottica conta di avere un lasso di tempo di almeno cinque o dieci anni a disposizione, e non pensare a ottenere dividendi soltanto come se fossero un “surplus” del reddito.

Se hai già letto altri miei contenuti forse saprai che la mia strategia non è propriamente questa, ma è differente. 

Personalmente prediligo i fondi a gestione passiva, ovvero gli ETF, per i loro costi di gestione contenuti e perchè si tratta di strumenti davvero trasparenti e che permettono di ottenere in modo efficace un’ottima diversificazione.

Ovviamente non ti sto dando consigli specifici perchè non posso conoscere la tua situazione finanziaria, però se decidessi di investire in azioni ad alto dividendo sappi che si tratta di una scelta corretta, che potrebbe portarti molte soddisfazioni.

L’unico consiglio che ti posso dare è quello di ricercare attentamente i titoli giusti, di optare per perseguire una strategia che sia la migliore possibile, e soprattutto di diversificare il tuo portafoglio sia in un’ottica settoriale che geografica.

Prima di salutarti inoltre ci tengo a lasciarti queste guide che potrebbero servirti a cominciare il tuo percorso di investimento e a capire davvero come cominciare a investire e a come prendere consapevolezza delle tue esigenze di investimento attraverso le informazioni e soprattutto la formazione:

Buoni proseguimento!


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:

>> Inizia Subito <<


Imprenditore e Investitore - Co-fondatore di Affari Miei Società di Consulenza Finanziaria Indipendente
Ha iniziato il suo percorso nel 2014 scrivendo i primi articoli su Affari Miei. Dopo la laurea in Giurisprudenza, ha approfondito la sua storica passione per l'economia e la finanza conseguendo un Master Executive in Consulenza Finanziaria Indipendente.

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *