Migliori Azioni Italiane da Comprare: su Quali Aziende Puntare?

Quali sono le migliori azioni italiane da comprare? Se vuoi investire nel nostro Paese sei nel posto giusto perché vediamo insieme la classifica dei rendimenti dello scorso anno delle più grandi aziende del nostro Paese, quelle che, per capirci, fanno parte del FTSE MIB.

Questo articolo si basa su dati puramente numerici nella prima parte mentre nella seconda trovi la mia visione.

Cominciamo.

Migliori Azioni Italiane FTSE MIB da comprare 

Ecco i titoli che hanno avuto una crescita maggiore, con i grafici aggiornati in tempo reale.

Parliamo dei titoli dell’indice FTSE MIB, il principale indice della Borsa Italiana.

A2A

Questa Società è nata dall’incontro di due ex aziende municipali di Milano (ovvero AEM e AMSA) e di Brescia (ossia ASM): formalmente, nasce il 1° gennaio 2008. Essa è stata la prima Società industriale italiana quotata in Borsa ad adottare il modello dualistico di amministrazione e controllo.

Le due aziende originarie vantano una storia solida e antica, poichè nascono entrambe tra la fine del 1800 e gli inizi del ‘900.

Il motto odierno di A2a  è “l’energia più vicina a te”, in modo da sottolineare la vicinanza al territorio e l’attenzione al cliente. L’approccio è quello della sostenibilità, elemento importante a molti clienti e investitori.

Amplifon

Ecco un’altra società che ha un passato solido e sempre in crescita: Amplifon viene fondata a Milano nel 1950 da Algernon Charles Holland con lo scopo di fornire soluzioni acustiche a chi aveva subito danni a causa della Guerra.

In pochi anni la società è diventata la realtà di riferimento sul territorio italiano e conquistando nel corso degli anni anche le realtà internazionali, fino ad essere il colosso che conosciamo oggi.

Azimut Holding

Azimut è il principale Gruppo Italiano indipendente operante sin dal 1989 nel settore del risparmio gestito.

Il modello di business, tipico di questo Gruppo, si fonda sull’integrazione tra gestione e distribuzione. Appartengono al Gruppo quasi 100 gestori e analisti nel Mondo e più di 2.000 consulenti finanziari.

Nell’ultimo anno ha registrato una performance pari al +19,68%.

Banca Mediolanum

Nel 1982 la Banca si chiamava Programma Italia e si occupava di prodotti assicurativi. Nel 1997 hanno iniziato ad occuparsi  del risparmio in maniera completa, diventando Banca Mediolanum.

Si tratta dell’Istituto che è stato  la prima banca online, creando figura del Family Banker.

Qui puoi leggere la mia recensione completa sul titolo.

Banco BPM

Nel 1870 viene fondato il “Banco di Sconto del Circondario di Chiavari” che si sviluppa con costante gradualità: oggi il Banco di Chiavari è parte del Banco BPM,  il gruppo bancario nato il 1° luglio 2007 dalla fusione tra il Banco Popolare di Verona e Novara e la Banca Popolare Italiana.

Da inizio anno la società ha portato a casa un +14,17%.

Qui puoi leggere la recensione.

Buzzi Unicem

Questo gruppo nasce nel 1907 a Trino Vercellese, e da allora continua la sua espansione.

E qui trovi la recensione.

Campari

L’azienda inizia in un piccolo bar di Novara nel 1860. Gaspare Campari si trasferisce con l’azienda a Milano nel 1862.

Campari entra in borsa nel 2001 al prezzo di 31 euro per azione. Attualmente il prezzo è di 9,43 euro.

Qui puoi leggere il mio approfondimento.

Cnh industrial

CNH Industrial N.V. (naamloze vennootschap) è un gruppo industriale italo-statunitense, di tipo globale, operante nel settore dei capital goods.

Tramite i suoi marchi progetta, produce e commercializza macchinari per l’agricoltura,  veicoli industriali, veicoli e commerciali, motori e così via.

È una società di tipo multinazionale, di diritto olandese, quotata sia al NYSE che nell’indice FTSE MIB.

La recensione sulle azioni Cnh è qui.

Diasorin

Fondata nel 1968, l’azienda ha ampliato progressivamente la sua presenza su scala globale. A partire dai mercati storici di riferimento, Europa e Stati Uniti, DiaSorin ha aperto nuove filiali commerciali in tutti i principali mercati, diventando quindi un vero player globale del settore presente in più di 120 Paesi.

Da inizio anno ha fatto il 2,19%.

Per approfondire se conviene investire in azioni Diasorin, ecco la recensione e il grafico.

Enel

L’Ente nazionale per l’energia elettrica è nato nel 1962 riunendo oltre un migliaio di operatori del settore. Enel ha  modernizzato e ampliato la rete nazionale, allacciandola a quella europea.

Innovazione e sostenibilità sono diventati valori centrali, così nel 2004, sono diventati la prima azienda privata nelle rinnovabili a essere inclusa nell’indice di sostenibilità del Dow Jones.

Ecco la recensione dedicata!

Eni

Eni S.p.A., originariamente acronimo di Ente Nazionale Idrocarburi, è un’azienda multinazionale nata grazie allo Stato italiano come ente pubblico nel 1953.

Ad oggi è guidata da Lucia Calvosa (presidente dal 13 maggio 2020) e Claudio Descalzi (amministratore delegato dall’8 maggio 2014). 

La società è quotata sia al New York Stock Exchange (NYSE) che nell’indice FTSE MIB della Borsa di Milano.

Eccoti grafico e recensione per approfondire.

Ferrari

Nata nel 1947 e nel 1960 si trasforma in una Società per azioni. Dal 2010 ha iniziato a espandersi nei mercati emergenti.

Ecco la Recensione.

FinecoBank

FinecoBank S.p.A. è una banca diretta multicanale indipendente che offre, in unico conto, servizi di banking, credit, trading e investimento.

FinecoBank è una delle più importanti banche FinTech in Europa.

Qui trovi la recensione.

Assicurazioni Generali

Il Gruppo nasce a Trieste il 26 dicembre 1831 e in poco tempo vennero aperte agenzie in tutti gli Stati italiani, nei maggiori centri dell’Impero, da Vienna a Pest, e nei principali porti d’Europa.

Leggi la recensione qui.

Hera

Sin dal giorno della sua nascita, il 1° novembre 2002, il Gruppo ha rappresentato in Italia la prima esperienza di unione di aziende municipalizzate, con lo scopo di creare un’unica multiutility capace di raggiungere l’eccellenza nei servizi energia, acqua, raccolta e trattamento dei rifiuti.

Durante i suoi primi 15 anni di vita ha raddoppiato le sue dimensioni incorporando altre società attive negli stessi ambiti.

Se vuoi approfondire la recensione, leggila qui!

Interpump Group

L’azienda nasce nel 1977 in provincia di Reggio Emilia.

Nel 2017 il gruppo ha registrato ricavi per 1086,5 milioni di euro con un utile di 135,7 milioni di euro.

 Nel 2018 il fatturato ha toccato 1,279 miliardi di euro con un aumento del 17,7% e l’utile ha raggiunto i 173,9 milioni (aumento del 28,1%).

Nel 2019 le vendite hanno superato 1,3 miliardi (+7%), l’Ebidta è pari 317 milioni, l’utile netto di 180,7 milioni. Qui puoi leggere la recensione.

Intesa SanPaolo

Intesa Sanpaolo nasce il 1° gennaio 2007 dalla fusione di due grandi realtà bancarie italiane Banca Intesa e Sanpaolo IMI.

Intesa Sanpaolo acquisisce il controllo di UBI Banca il 5 agosto 2020 e la fonde per incorporazione il 12 aprile 2021.

Leggi la mia guida sulle Azioni Intesa SanPaolo.

ItalGas

Nel 1837 nasce la Compagnia di Illuminazione a Gaz per la città di Torino. Nel 1851, quando apre la Borsa di Torino, il titolo della Compagnia figurava tra i 7 “Fondi privati” ammessi alla quotazione.

Nel 1863, subito dopo l’Unità d’Italia, la Società cambia ragione sociale e assume la denominazione di Società Italiana per il Gaz.

Da allora la compagnia si è estesa fino a raggiungere i risultati odierni.

Leonardo

Leonardo nasce nel 1948, ma le sue radici industriali sono molto più antiche. Molte aziende che, nel tempo, sono confluite nel Gruppo, talvolta cambiando nome e settore di attività, hanno origini che risalgono ai primi del 1900 e, in qualche caso, al diciannovesimo secolo. Questi sono solo alcuni esempi di una tradizione industriale di eccellenza in tutti i settori di business.

MedioBanca

Fondata nel 1946 per supportare la ricostruzione italiana dopo la guerra, MedioBanca ha saputo per circa 75 anni interpretare le esigenze dell’Italia, lanciando la prima società di credito al consumo, la prima banca solo digitale e ora le prime sinergie fra corporate banking e private banking.

Moncler

Moncler è stata fondata nel 1952 a Monestier-de-Clermont, località sciistica vicino a Grenoble, da René Ramillon, artigiano di attrezzature da montagna francese, e André Vincent. La società è stata acquistata nel 2003 da Remo Ruffin.

Nexi

Nexi S.p.A. è una società italiana che propone servizi e infrastrutture per il pagamento digitale per banche, aziende, istituzioni e pubblica amministrazione.

Gestisce circa 41,3 milioni di carte di pagamento e 2,7 miliardi di transazioni ogni anno. L’azienda conta su circa 900.000 punti vendita, 1,5 milioni di terminali POS, 446 miliardi di euro transati.

Dal 16 aprile 2019 è quotata alla Borsa Italiana dove è presente nell’indice FTSE MIB.

Approfondisci se conviene o meno investire.

Pirelli&C.

La “Pirelli & C.” fu fondata a Milano nel 1872 dall’ingegnere Giovanni Battista Pirelli, allo scopo di produrre “articoli tecnici” di caucciù vulcanizzato.

In altre parole, si trattava di tele gommate, cinghie di trasmissione, manicotti e raccorderie in gomma.

Pirelli è tornata in Borsa il 4 ottobre 2017, a seguito di un processo di riorganizzazione che ha portato alla separazione del business industrial e al focus sul business Consumer, arricchito di nuove competenze anche attraverso la creazione di nuovi dipartimenti e business ( Consumer marketing, Digital, Data Science, Cyber e Velo).

Recordati

Recordati viene fondata a Correggio (Reggio Emilia) con la denominazione “Laboratorio Farmacologico Reggiano” da Giovanni Recordati.

Nel 1953 l’azienda si trasferisce nell’attuale sede di Milano e nel 1984  viene quotata alla Borsa Italiana.

Snam

Snam S.p.A. (il cui nome è stato Snam Rete Gas S.p.A. fino al 1º gennaio 2012, quando ha ripreso il nome originale SNAM, acronimo di Società NAzionale Metanodotti) è una società di infrastrutture energetiche.

La sua sede centrale a San Donato Milanese attiva nel trasporto, nello stoccaggio e rigassificazione del metano.

Stellantis

Stellantis N.V. è un’impresa multinazionale di diritto olandese produttrice di autoveicoli. Nel tempo ci sono stati diversi passaggi ed azioni che hanno portato alla nascita del nuovo gruppo.

STMicroelectronics

Questa è una società italo-francese quotata in borsa che produce semiconduttori e altra elettronica, fondata nel giugno 1987.

La STMicroelectronics è formalmente una società a responsabilità limitata registrato ad Amsterdam, ma la sede principale è in Ginevra.

STM è inclusa nell’indice del mercato azionario italiano FTSE MIB e il francese CAC 40.

Tenaris

Tenaris S.A. è il maggior produttore e fornitore a livello globale di tubi e servizi per l’esplorazione e la produzione di petrolio e gas.

È quotata al NYSE, nell’indice FTSE MIB della Borsa di Milano. Qui trovi la recensione.

Terna rete Elettrica Nazionale

Nata come Terna – Trasmissione Elettrica Rete Nazionale in pancia all’ENEL come una società per azioni nel 1999, dopo la liberalizzazione del settore elettrico. L’ex monopolista elettrico ne ha ceduto il pacchetto di controllo il 23 giugno 2004 con una OPV in Borsa.

Unicredit

Ecco un altro colosso che non necessita di presentazioni: per approfondire vai alla guida dedicata!

Unipol

Unipol è una holding di partecipazioni e servizi italiana con sede a Bologna e operativa in più settori: assicurativo, finanziario, immobiliare.

Nei servizi assicurativi opera principalmente tramite la società UnipolSai.

Prima di proseguire puoi compilare il quiz qui sotto e capire che investitore sei!


Non sai come investire?

Scopri che investitore sei. Ti bastano 3 minuti per scoprire la strategia migliore per te.

>> INIZIA ORA! <<


Altre azioni italiane da tenere sott’occhio e prossime IPO

Nella prima parte dell’articolo abbiamo visto soprattutto i titoli del FTSE MIB, adesso ti lascio una serie di approfondimenti dedicati ad altre azioni quotate su Borsa Italiana ed AIM:

Come comprare azioni italiane e come scegliere i titoli più profittevoli

Le possibilità di acquistare azioni sono diverse, se non hai mai effettuato investimenti di questo tipo ti consiglio di leggere la guida dedicata ai migliori depositi titoli con e senza conto corrente.

Alcune considerazioni ulteriori

Abbiamo visto qualche numero, passiamo ora ad alcune considerazioni sui titoli italiani da comprare.

Se vuoi approfondire, recentemente ho anche girato un video in tal proposito. Se non riesci a guardarlo continua a leggere perché le considerazioni le trovi nelle prossime righe:

L’andamento del titolo è relativo

Concetto puramente didattico ma estremamente importante se non hai molta conoscenza dei mercati finanziari: il valore dell’azione è interessante per chi fa trading perché, ovviamente, mantenere una posizione aperta in perdita (o chiuderla) quando si pensava di guadagnare nel breve periodo denota scelte sbagliate o previsioni non azzeccate.

Se, invece, il tuo approccio è quello da cassettista, a te interessa fondamentalmente che le aziende distribuiscano dividendi regolarmente e che, in ogni caso, il valore dell’azione cresca nel lunghissimo periodo.

Ha senso comprare azioni singole?

La mia filosofia d’investimento è diversa dall’acquisto di azioni singole, eccezion fatta per alcune ipotesi straordinarie: ne parlo in questa guida e ne parlo nel mio programma avanzato per investire.

A livello generale, comunque, io limiterei molto l’esposizione sull’Italia perché il nostro Paese è decisamente “piccolo” nel contesto economico mondiale e distribuirei il mio capitale con una strategia molto più ampia.

Risorse Utili

Se questo è il tuo primo approccio con Affari Miei e con gli investimenti, puoi iniziare dalle seguenti risorse:

Buon proseguimento di navigazione.


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:

>> Inizia Subito <<


Avatar photo
Imprenditore e Investitore - Co-fondatore di Affari Miei
Ha fondato Affari Miei nel 2014. Dopo la laurea in Giurisprudenza, ha approfondito la sua storica passione per l'economia e la finanza conseguendo un Master Executive in Consulenza Finanziaria Indipendente. É autore dei libri "Vivere di Rendita - Raggiungi l'Obiettivo con il Metodo RGGI" (2019) e "Investimenti Sicuri - Come Proteggere il Tuo Patrimonio e Vivere di Rendita" (2023).

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *