Azioni Renault: Previsioni, Target Price, Dividendi e Andamento. Conviene investire?

Secondo gli analisti, quali sono le previsioni 2022 per le azioni Renault? Conviene investire? La Renault è una delle case automobilistiche più famose al mondo, ma questo basta per rendere le sue azioni convenienti?

Per rispondere a queste domande dobbiamo necessariamente analizzare i dati tecnici più importanti che ruotano attorno al titolo. In questo approfondimento andremo quindi ad analizzare andamento del titolo, target price e dividendi

Continua a leggere per saperne di più!

Renault: due parole sulla società

La prima cosa da fare è quella di elaborare una breve panoramica sulla società. Questa azione consente di raccogliere più informazioni possibili, che saranno utili nella nostra scelta di investimento.

Il Gruppo Renault è stato fondato nel 1899 e ad oggi è una multinazionale francese che opera all’interno del settore manifatturiero-automobilistico.

Attualmente Renault produce un’ampia gamma di van e auto, ma in passato ha anche realizzato trattori, pullman, autocarri e carri armati.

Nel 2013, secondo i dati della Organisation Internationale des Constructeurs d’Automobiles, il gruppo Renault era l’undicesima società al mondo produttrice di automobili per volumi di produzione, con il 50.5% delle vendite provenienti da fuori il territorio europeo.

La fusione Renault–Nissan ha dato vita al quarto gruppo automobilistico più grande del mondo.

La capitalizzazione odierna è di 10,35 miliardi.

Andamento azioni Renault e Prezzo

Ora che abbiamo inquadrato questa nota società automobilistica possiamo concentrarci su un aspetto che ti starà particolarmente a cuore: l’andamento delle azioni.

Ecco qui il grafico aggiornato:

Previsioni Azioni Renault 2022: cosa aspettarsi? Dividendi e target price

Ora che abbiamo un quadro generale, anche grazie al grafico, approfondiamo e vediamo i dati più importanti per capire se investire in azioni Renault.

Le ultime notizie

Nel 2020 i volumi delle vendite del gruppo Renault sono state pari a 2,95 milioni di veicoli, registrando quindi un calo del 21,3%. In calo anche il fatturato, fermato a 43,5 miliardi di euro (-18,2% a tassi di cambio comparabili). Solo nel secondo semestre il fatturato è diminuito dell’8,9%.

Il margine operativo è stato pari a -337 milioni di euro (-0,8% del fatturato), mentre il risultato operativo è stato pari a -1.999 milioni di euro (+8 milioni di euro nel secondo semestre). Sottolineiamo che questo dato tiene conto dell’aumento, per circa un miliardo di euro, degli oneri connessi alla ripresa della competitività. Il risultato netto è stato pari a -8.046 milioni di euro (-660 milioni di euro nel secondo semestre) rispetto a 19 milioni di euro dell’anno precedente.

Nel 2021 il gruppo ha registrato una forte inversione di tendenza rispetto ai risultati del 2020, che dopo aver registrato una perdita storica di 8 miliardi di euro ha riportato in nero i conti del primo semestre 2021.  Il fatturato è arrivato a 23,357 miliardi, registrando una crescita del 26,8% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. In questo senso è stato determinante l’aumento delle vendite (+18,7%) e l’effetto dei prezzi fortemente positivo (+ 8,7% sul fatturato del settore auto).

Il margine operativo è passato dal rosso del primo semestre 2020 (-1,203 miliardi) ai 654 milioni di euro del 2021, con una crescita di 9,3 punti. L’EBIT è passato da 2,007 miliardi a 571 milioni, ed il margine operativo è stato del 2,8% rispetto al -6,5% nel primo semestre dell’anno precedente.

Renault: il target price

Bene, ora che abbiamo fatto un riassunto circa le ultime notizie, inquadrando il contesto, continuiamo con la nostra analisi: secondo gli analisti, il target price oscilla tra 27€ e 88€.

Il consiglio degli analisti è di tenere le azioni perché i risultati potrebbero sovraperformare

Naturalmente si tratta di dati e previsioni incerte: ricordiamoci che nessuno ha la sfera di cristallo e può prevedere il futuro, indicando la strada migliore.

Solamente avere una strategia può aiutarti a capire come muoverti e a non commettere errori quando valuti come gestire il tuo portafoglio.


Non sai come investire?

Scopri che investitore sei. Ti bastano 3 minuti per scoprire la strategia migliore per te.

>> INIZIA ORA! <<


Renault: dividendi

Per concludere la nostra analisi, ecco l’ultimo dato che come investitore potrebbe interessarti, ossia quello legato ai dividendi Renault

L’ultimo dividendo disponibile (24 maggio 2021) ammonta a 0,60€.

Conviene investire sulle azioni Renault?

Siamo alle conclusioni: conviene comprare azioni Renault? Personalmente non consiglio mai di acquistare una singola azione, poiché si tratterebbe di un’operazione rischiosa se messa in atto in modo isolato, senza agire nell’ottica di una strategia diversificata.

Investire in azioni può portare a dei guadagni e a molte soddisfazioni, certo, ma è necessario avere bene in testa ciò che si sta facendo.

Non suggerisco mai di agire in modo avventato e senza una dovuta preparazione: se non hai mai investito in azioni e sei all’inizio delle tue ricerche, ti suggerisco di dare uno sguardo alla guida per iniziare a investire in azioni.

Dove comprare le azioni Renault?

Se comunque vuoi comprare le azioni Renault, ma non sai come farlo praticamente, ti illustro brevemente le due strade da seguire:

  • La banca tradizionale. Per quella che è la mia esperienza, se vuoi investire cifre superiori ai 3-4 mila euro, il tuo conto corrente dovrebbe avere i requisiti per permetterti di operare. In media le banche italiane più importanti ti consentono infatti di avere un portafoglio titoli. Spesso, però, il problema è che le operazioni online hanno un costo elevato e devi valutare caso per caso se effettivamente conviene;
  • Una piattaforma online. Ci sono numerose piattaforme specializzate nell’acquisto di azioni che ti permettono di accedere ai mercati (in maniera spesso più economica rispetto alle banche). Ci sono piattaforme che permettono di acquistare le azioni anche con soli 50€. Per piccoli investimenti, spesso, sono da preferire sul piano della user experience e soprattutto dei costi che andrai a pagare.

Se vuoi scoprire le piattaforme online migliori per investire in autonomia, leggi la guida dedicata.

Ulteriori risorse utili

Ecco che abbiamo fatto un quadro generale sul titolo Renault. Se vuoi investire nel settore auto il futuro dell’azienda sembra promettente e in crescita. Tuttavia, anche se hai piena fiducia nel marchio, investi sempre e solo cifre che puoi permetterti di perdere e che non superino mai il 2-3% del denaro che vuoi investire.

La diversificazione e la prudenza sono necessari in un settore che, bene o male, ha come costante quella del rischio. Sai che la mia posizione è irremovibile su questo aspetto: rischiare sì, ma con intelligenza.

Intanto, ecco alcune guide che potrebbero interessarti:

Infine, trovi anche alcune guide dedicate a chi ha bisogno di un ripasso, prima di iniziare ad investire:

Buona lettura!


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:

>> Inizia Subito <<


Imprenditore e Investitore - Co-fondatore di Affari Miei Società di Consulenza Finanziaria Indipendente
Ha iniziato il suo percorso nel 2014 scrivendo i primi articoli su Affari Miei. Dopo la laurea in Giurisprudenza, ha approfondito la sua storica passione per l'economia e la finanza conseguendo un Master Executive in Consulenza Finanziaria Indipendente.

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *