Polizze Vita come Investimento: Conviene Investire in Assicurazioni nel 2024?

Sicuramente almeno una volta ti sarai chiesto se conviene stipulare delle polizze vita come investimento: da sempre, oltre ai cari buoni fruttiferi postali e ai vari BTP, i prodotti assicurativi si sono ritagliati uno spazio importante nella mente degli investitori italiani.

Un’assicurazione infatti viene pensata come un prodotto utile per proteggere il capitale oppure per garantire la sicurezza ai beneficiari scelti (eredi dell’assicurato) in caso di decesso dello stesso.

Ma ha davvero senso investire in assicurazioni?

Oggi cercheremo di capire cosa sono gli investimenti assicurativi, come funzionano nel dettaglio e soprattutto al termine dell’analisi cercheremo di rispondere alla fatidica domanda: conviene oppure no investire in assicurazioni?

Buona lettura!

Le diverse tipologie di polizze vita

Cominciamo con una panoramica sulle varie tipologie di polizze vita perchè il mercato è ricco di prodotti e, in primis, è importante capire le differenze e soprattutto come si comportano e cosa offrono i vari prodotti.

Una polizza vita è un contratto che viene stipulato tra un privato (quindi tu, investitore) e un’assicurazione o una banca che ti fornisce il prodotto.

L’investitore pagherà una quota (il premio) che potrà essere unico oppure composto da versamenti aggiuntivi a cadenza periodica: questo premio sarà poi investito in alcuni strumenti finanziari (vedremo poi infatti che ci sono le polizze più sicure che investono in strumenti sicuri e le polizze più rischiose che vanno invece sui mercati finanziari e investono in strumenti maggiormente rischiosi che possono dare maggiori rendimenti). 

Al termine dell’investimento l’assicurato otterrà il capitale, che sarà stato soggetto a rivalutazione oppure no: questo succede o al verificarsi di un determinato evento (per esempio in caso di decesso dall’assicurato sono i beneficiari a ottenere il capitale) oppure a una scadenza che viene prefissata al momento della stipula del contratto.

Ti faccio una breve panoramica con tutte le polizze che puoi trovare e tra cui puoi scegliere per il tuo investimento:

  • Polizze caso vita: al termine di una scadenza determinata viene erogata una rendita oppure viene corrisposto un capitale all’assicurato. Si tratta di un investimento vero e proprio perché lo scopo è quello di far rivalutare i soldi che vengono versati dall’assicurato come premio unico oppure come premio ricorrente;
  • Polizze caso morte: come dice il nome, in questo caso è l’assicurato che sceglie di garantire un capitale ai suoi beneficiari in caso di suo decesso;
  • Polizze miste: queste sono una mix tra le prime due che abbiamo appena analizzato. Il premio che viene versato dal contraente si divide in due parti, con una che va a coprire il rischio morte e l’altra che viene investita e rivalutata;
  • Polizze unit linked: in questa tipologia di polizza il capitale versato dal contraente viene investito spesso in strumenti finanziari quali fondi comuni oppure una gestione separata, o ancora un fondo selezionato dalla compagnia;
  • Polizze index linked: queste sono legate a un determinato indice e si tratta di polizze maggiormente finanziarie piuttosto che assicurative;
  • Polizze rivalutabili: queste sono polizze in cui il cliente versa una somma alla compagnia e il capitale viene rivalutato. Il denaro è investito in una gestione separata e alla scadenza l’assicurato riceve il capitale rivalutato.

Non sai come investire?

Scopri che investitore sei. Ti bastano 3 minuti per scoprire la strategia migliore per te.

>> INIZIA ORA! <<


Polizze vita come investimento: i vantaggi

Ora che abbiamo capito che si tratta di un mondo davvero complicato con molti strumenti a disposizione, non ci resta che vedere quali sono i vantaggi e quali gli svantaggi per soppesare le due cose e tentare di dare una risposta alla nostra domanda iniziale.

Cominciamo con i vantaggi:

  • La rivalutazione: se versi il premio, quindi il tuo capitale, in una polizza, si rivaluterà sulla base degli strumenti finanziari in cui sarà appunto investito. Certo, se hai un orizzonte temporale lungo allora puoi sperare in una crescita interessante;
  • Le tasse di successione: le polizze non fanno parte dell’asse ereditario e quindi non dovrai pagare le tasse di successione su di esse.

Polizze vita come investimento: gli svantaggi

Credo proprio che i vantaggi siano terminati qui.

Vediamo ora gli svantaggi:

  • I costi: i costi di gestione di queste polizze sono molto elevati. In più ci sono da considerare anche i vari costi in caso di riscatto anticipato e altre spese che spesso vengono nascoste all’interno del contratto ma che poi, alla fine dei conti, pesano e non poco sul rendimento finale del tuo investimento. Se ci pensi un’assicurazione investe il tuo premio in determinati strumenti finanziari (che siano obbligazioni, azioni, o fondi comuni) che puoi acquistare anche tu in autonomia e risparmiare il loro costo di gestione;
  • La “finta” sicurezza: se ci pensi prima le assicurazioni ti promettevano dei rendimenti certi e quindi si piazzavano nella categoria degli “investimenti sicuri”. Adesso invece ci sono polizze sempre più complesse e rischiose, come per esempio le unit linked, che investono sui mercati finanziari e che ti fanno correre un rischio molto elevato che, spesso, non viene nemmeno compensato al termine dell’investimento;
  • La non flessibilità: sono strumenti molto vincolanti. Ti invito a leggere attentamente il KID quando ti appresti a scegliere una polizza perchè davvero rischi di imbatterti in situazioni poi difficili da gestire. Per esempio se vuoi smobilizzare le somme potrebbe essere molto difficile, oppure non potrai sospendere i pagamenti a meno che tu non abbia già pagato il premio per molti anni;
  • La complessità: come hai potuto vedere, oltre alla complessità del mondo delle polizze vita in generale che annovera al suo interno moltissimi prodotti differenti, dobbiamo anche soffermarci sulla complessità del prodotto in sé. La polizza ti permette di investire in strumenti finanziari passando per una specie di “scatola” e questo ovviamente va a riflettersi su ciò che paghi: due volte per avere una cosa;
  • La fiscalità: attenzione perchè, se da un lato, il vantaggio è il non pagare le tasse di successione, dobbiamo anche considerare che le assicurazioni sono oggetto sì di detrazione, ma solo al 19% e solo per la parte che riguarda il caso morte.

Polizze vita come investimento: conviene?

Direi che, a primo impatto, gli svantaggi superano di molto i vantaggi.

In primis infatti devi guardare ai costi, molto elevati, e anche ai molti vincoli che hanno queste tipologie di polizze. Se un giorno volessi riscattare il capitale, in maniera totale o parziale, ti ritroveresti a dover pagare e non poco. Se volessi sospendere i pagamenti dei premi non è detto che tu possa farlo così, a cuor leggero.

Lo strumento assicurativo non ti può offrire dei rendimenti certi: tu mi darai “Sì, ok, nessun investimento può offrirti rendimenti certi” e questo in parte è vero, ma concordi con me che dobbiamo valutare ovviamente il costo/opportunità di un investimento? Se devi pagare un’assicurazione 100 per avere 10 secondo te, è conveniente?

Inoltre trovo che queste polizze non siano nemmeno sempre del tutto trasparenti con i clienti: spesso infatti all’interno della gestione separata, o comunque del fondo in cui viene investito il tuo premio, trovi qualsiasi tipologia di titolo che rischia di compromettere sul serio tutti i tuoi sforzi.

Se sei interessato ad investire secondo me non ti conviene scegliere una polizza perchè, a parità di rischio, questi strumenti non riescono nemmeno ad ottenere dei rendimenti più elevati di altri. Se dovessi pagare per ottenere un rendimento molto più elevato di quello che otterrei se investissi da solo oppure se scegliessi un altro strumento allora potrei magari prendere in considerazione l’idea di scegliere questa polizza, ma se invece mi ritrovo a pagare di più per poi non ottenere nemmeno i risultati sperati, direi che il gioco non vale la candela, non trovi?

Credo di averti fornito le mie opinioni a riguardo, poi sta soltanto a te valutare la convenienza dell’investimento sulla base del tuo profilo di rischio, della tua situazione finanziaria e del tuo orizzonte temporale.

Ti lascio alcune guide per approfondire ulteriormente l’argomento polizze vita perché c’è davvero tantissimo da dire:


Non sai come investire?

Scopri che investitore sei. Ti bastano 3 minuti per scoprire la strategia migliore per te.

>> INIZIA ORA! <<


    Una lista di polizze vita

    Abbiamo recensito molte polizze che trovi sul mercato e, magari, potrebbe esserti utile leggere le varie analisi per capire le caratteristiche di questi strumenti e soprattutto per poter fare un confronto tre le varie società e i differenti contratti:

    Intesa San Paolo

    Alleanza Assicurazioni

    Poste Italiane

    Allianz

    Mediolanum

    Crédit Agricole

    Generali

    FWU Life

    Fideraum

    Credem

    Darta Saving

    Novis

    Unipol

    Vittoria Assicurazioni

    Zurich

    Conclusioni

    Siamo arrivati proprio alla fine: penso che, prima di prendere qualsiasi decisione relativa a un investimento, tu debba partire prima di tutto dalla strategia.

    Per queste ragioni, dunque, voglio lasciarti con delle risorse utili di approfondimento.

    Puoi cominciare, per esempio, partendo dai percorsi per investire divisi in base all’età:

    Ti auguro un buon proseguimento su Affari Miei.


    Scopri che Investitore Sei

    Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:

    >> Inizia Subito <<


    Avatar photo
    Imprenditore e Investitore - Co-fondatore di Affari Miei
    Ha fondato Affari Miei nel 2014. Dopo la laurea in Giurisprudenza, ha approfondito la sua storica passione per l'economia e la finanza conseguendo un Master Executive in Consulenza Finanziaria Indipendente. É autore dei libri "Vivere di Rendita - Raggiungi l'Obiettivo con il Metodo RGGI" (2019) e "Investimenti Sicuri - Come Proteggere il Tuo Patrimonio e Vivere di Rendita" (2023).

    0 Commenti

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *