Come Investire 1000 Euro Oggi: 9 Consigli e Idee Fondamentali per il 2019

Come investire 1000 euro oggi, nel 2019? Paradossalmente, se decidi di investire una somma relativamente bassa come mille euro, risulta assai difficile su due piedi dire quale sia l’investimento sicuro e redditizio per i propri risparmi.

Nel dare consigli, dunque, cercherò di fare valutazioni alla luce dalla situazione attuale delle proposte di Poste Italiane, dei conti deposito e dei titoli di stato.

Se sei giunto per la prima volta Affari Miei, ti consiglio di leggere i consigli della sezione dedicata alla Finanza.

Se ti stai chiedendo come investire 1000 euro, ti sarai sicuramente già domandato qual è il tuo profilo di rischio.

Noi di Affari Miei siamo risparmiatori accorti e preferiamo non correre particolari rischi o, in ogni caso, se proprio vogliamo rischiare ne dobbiamo essere consapevoli fin dal principio.

Tra l’altro, nel caso in cui avessimo 1000 euro da investire saremmo comunque di fronte ad una cifra troppo bassa per pensare diversificare il portafoglio in maniera considerevole, quindi la scelta deve essere ponderata al meglio.

Va detta, poi, un’altra cosa importante: ogni investimento ha un costo.

Gli interessi generalmente coprono il costo, per cui qualsiasi prodotto va valutato sull’aspetto dei costi (tassazione, imposta di bollo, commissioni bancarie, caricamenti) oltre che sull’aspetto dei guadagni potenziali.

Considerati i rendimenti non elevati degli investimenti sicuri e garantiti (posta, banca, etc.), molto spesso si rischia di avviare un gioco che non vale la candela.

Cerchiamo quindi di valutare brevemente le strade più comuni per capire dove investire 1000 euro nel 2019 attraverso un breve elenco con 9 soluzioni da attuare subito.

1. Avvia un Micro Business

Con tutta la buona volontà e tutta la bravura del mondo, se stai pensando di investire 1000€ non puoi di certo puntare ad una rendita vera e propria. Con una cifra simile puoi, però, pensare di far partire un micro business che nella fase iniziale integra le tue entrate e in futuro, chissà, può esserti di aiuto per progetti più importanti.

Sono sempre alla ricerca di soluzioni da proporre a chi vuole mettersi in gioco: proprio durante le mie continue letture, mi sono imbattuto nella storia di Ryan Grant.

Ryan è un ragazzo americano che ha guadagnato parecchi soldi rivendendo su Amazon prodotti che aveva acquistati in offerta nei centri commerciali Walmart. La sua strategia è molto semplice, mi sono stupito infatti del modo in cui il ragazzo ha guadagnato anche se, dietro a tutto questo, c’è una certa costanza che lo ha fatto emergere. Provo a spigarti cosa ha fatto.

Ryan ha iniziato a monitorare costantemente alcuni articoli in vendita, individuandone alcuni che i grandi magazzini svendevano, a partire dai libri universitari, ossia la sua rampa di lancio.

A questo punto ha valutato se su Amazon e altri negozi online c’era gente disposta a pagare di più di quanto lui avesse speso per comprare i prodotti stessi.

Ho cercato di capire se si potesse, in un modo o nell’altro, imitare questa strategia anche in Italia, e in effetti ho individuato una soluzione che, con poco impegno buona volontà può aiutarci a seguire le orme di questo giovane imprenditore.

Tale soluzione consiste nel partecipare alle aste online su appositi siti come Bidoo, con lo scopo di accaparrarsi i migliori prodotti ai migliori prezzi. Il passaggio seguente è quello  di rivendere sui siti di vendita e annunci, ovviamente maggiorandone il prezzo.

La procedura prevede tre passaggi:

  • Ricerca delle occasioni migliori;
  • Acquisto conveniente;
  • Rivendita a prezzo maggiore.

Un portale che può tornarti utile in questo lavoro è Bidoopuoi iscriverti gratuitamente qui ricevendo 10€ di bonus di benvenuto.

Questo sito è decisamente interessante per pensare ad una strategia come quella descritta, in quanto gli oggetti, anche di valore elevato (scooter, tv, tablet, cellulari e così via) vengono spesso venduti a prezzi stracciati all’asta: si parte da un prezzo bassissimo e si rilancia di solo 0,01€.

Puoi provare a partecipare alle aste cercando un mercato in cui specializzarti e, successivamente, puoi provare a rivendere ciò che compri in offerta sui siti di annunci.

Con un investimento minimo e un po’ di buona volontà puoi ricavarti il tuo spazio e garantirti un po’ di entrate in più che non guastano mai.

>> Iscriviti a Bidoo sul Sito Ufficiale <<

2. Social Trading: Ispirati ai Migliori

Se vuoi guadagnare qualcosa in più, chiaramente, bisogna osare. Il trading online è una delle attività più complesse ma che, al tempo stesso, può dare maggiori soddisfazioni.

L’80% di coloro che si approcciano al trading ritengono che sia troppo difficile dover studiare tante cose prima di operare ed avere dei ritorni. Anche per questo, dunque, sono nate soluzioni al problema informativo come il social trading.

Come funziona? Esistono piattaforme di trading sociale come eToro dove non si investe da soli ma si accede alle strategie dei migliori trader del mondo: l’unica cosa che bisogna fare è selezionare quelli con gli obiettivi più affini ai propri e copiare le loro mosse vincenti.

I criteri con cui è possibile selezionare i trader di riferimento, detti Popular Investor, sono due:

  • Profitti degli ultimi due anni – Si scelgono quelli che hanno fatto più soldi ed hanno ottenuto ricavi fino al 25%;
  • Rischio delle operazioni – Chi vuole rischiare meno può scegliere semplicemente chi investe cercando di correre meno rischi. La resa sarà minore ma anche i rischi potenziali si riducono.

Il Social Trading è una soluzione win-win: i trader professionisti raggiungono ottimi risultati, gli investitori che li seguono fanno lo stesso .

Se i 1.000 euro di cui stiamo parlando sono somme di denaro che desideri dedicare ad attività a rischio medio-alto ma potenzialmente più redditizie, il social trading è sicuramente una soluzione ragionevole.

Per provare a seguire le mosse dei migliori investitori professionisti occorre:

  • Aprire un conto su eToro;
  • Scegliere il proprio Popular Investor di riferimento, selezionandolo in base alle proprie aspettative;
  • Destinare una parte del proprio budget alla strategia vincente scelta.

Se non possiedi particolare esperienza e vuoi approcciarti ad attività impegnative come il trading riducendo le possibilità di perdere soldi, puoi trovare nel social trading una strada più che valida per cominciare.

>> Apri un Conto eToro Adesso <<

3. Titoli di Stato e Buoni Postali

Mi pare una soluzione al momento poco intelligente visti i tassi d’interesse molto bassi.

L’unico vantaggio tangibile di un investimento in obbligazioni governative italiane è rappresentato dal 12,5% di tassazione sugli interessi, decisamente inferiore al 26% praticato per le altre rendite finanziarie.

Il punto è: cosa te ne fai dello 0 virgola su 1000€? Risponditi da solo 😉 Per approfondire, ti raccomando la lettura dell’articolo dedicato agli investimenti in BTP.

Per i Buoni Postali vale il discorso dei BTP ma con alcuni distinguo. Il valore dei buoni fruttiferi postali, infatti, è sempre uguale e non fluttua come per i BTP: nella peggiore delle ipotesi, ti vengono restituiti i soldi senza il rischio (lontano, ma possibile) che i titoli acquistati valgano di meno.

A favore di questa forma di investimento, sottolineiamo la garanzia dello Stato italiano e la tassazione di favore al 12,50% sugli interessi.

Tuttavia, lo sottolineo, le ultime serie di BFP hanno seguito gli andamenti del mercato globale e gli interessi garantiti oggi sono veramente ben poca cosa rispetto a qualche anno fa quando, senza troppe esitazioni, avrei sponsorizzato caldamente questa scelta per chi vuole fare investimenti veramente piccoli e garantiti.

4. Moneyfarm: Tecnologia e Sicurezza

Visti i rendimenti piuttosto scarsi offerti dai titoli di stato, potrebbe tornare assai più pratica ed utile la soluzione proposta da MoneyFarm che, grazie ad una efficiente piattaforma web, mette a disposizione la possibilità di avviare un portafoglio diversificato di investimenti con livello di rischio scelto dal risparmiatore.

MoneyFarm è una startup italiana recentemente premiata da quotidiani economici nazionali ed europei come Corriere Economia tra i migliori consulenti finanziari indipendenti presenti sul web.

Se ti iscrivi gratuitamente puoi godere dell’assistenza personalizzata di un team di esperti che, in tempo reale, fornisce consigli per costruire il tuo programma di investimenti: puoi iniziare anche solo con 500€, una cifra sicuramente alla portata visto il tema dell’articolo.

I rendimenti al momento sono superiori ai titoli di stato: alcuni piani bilanciati l’anno scorso hanno anche raggiunto il 5,41% annuo.

>> Iscriviti Subito Gratis! <<

5. Conti deposito

Effettuando un confronto tra i migliori conti deposito di questi ultimi tempi risultano alcune situazioni abbastanza interessanti per cifre alte che possono permettere anche di raggiungere l’1,8% annuo.

Se dobbiamo investire 1000 euro, però, rischiamo di rimanere in mano con un pugno di mosche perchè il rendimento può essere veramente poco significativo.

Se la situazione non dovesse cambiare, mi pare molto difficile scommettere su questa tipologia di prodotto finanziario se non come ultimissima ipotesi quando, a fronte di investimenti diversificati, decidiamo di proteggere una parte del capitale.

Se parliamo di 1000€, però, mi sembra poco ragionevole un’iniziativa di questo tipo.

6. Liberati dai debiti! E’ meglio di investire

La regola numero 1, se stai pensando di investire, è quella di non fare debiti: a cosa serve guadagnare il 3% annuo se devi pagare il 10% alla banca? La riflessione è ancora più obbligata per te che vuoi far fruttare una cifra relativamente bassa come 1000 euro.

Un’abitudine purtroppo molto diffusa è quella di accendere dei finanziamenti per acquistare beni che talvolta potremmo comprare senza bisogno di indebitarci: non solo automobili, ma anche televisori, cellulari, lavatrici e così via.

La possibilità di prestito si palesa ogni qualvolta arrivi la necessità (o lo sfizio) di comprare qualcosa, e le offerte sono spesso così allettanti da spingere chiunque ad attivare il finanziamento, pagando rate che forse avremmo potuto evitare.

Proprio perché spesso tale condizione si può evitare, io personalmente ritengo che i debiti rappresentino un ostacolo alla propria libertà. Per questo penso che se vuoi metterti in gioco con piccoli investimenti devi prima sanare i tuoi debiti.

Ma come fare? Cercare di investire denaro per aumentare le entrate, magari con lo scopo di onorare i debiti, non è la soluzione adatta, poiché questa opzione rappresenta pur sempre un rischio e un vincolo per determinate cifre.

Forse non sai che, se hai difficoltà a pagare le rate, oppure ti trovi a dovere dei soldi a Equitalia o a Istituti bancari di varia natura, esiste una strategia che ti permette di ridurre i tuoi debiti legalmente.

Ma ridurre i debiti come può aiutarci a guadagnare, ti starai chiedendo? In realtà il nesso è evidente: se riduci i tuoi debiti inizierai a guadagnare, perché i soldi spesi per i pagamenti saranno a tua totale disposizione.

Non puoi pensare agli investimenti se al momento ti trovi in difficoltà a gestire il saldo dei tuoi debiti.

7. Libretto Postale

Il libretto Smart che ho recensito presentava in passato condizioni migliori, oggi appare in deciso declino come soluzione per gestire i risparmi. La tassazione in questo caso è del 20% e l’imposta di bollo di 34,20 euro a partire da 5 mila euro.

Non sembra essere un grande investimento, specie se abbiamo a nostra disposizione una cifra di 1000 euro. Anche gli altri Libretti Postali non brillano per generosità, anche dalle Poste i tempi sono quelli che sono…

Insomma…Poste Italiane sembra non volere i nostri soldi o, quanto meno, non vuole attrarre gli investitori che si aspettano un minimo di ritorno.

Anche su questo punto il consiglio è quello di lasciar perdere.

8. Investire in Borsa con Cautela

Ho parlato specificamente di questo tema in un articolo dedicato alla prospettiva degli investimenti in borsa con piccole cifre.

Personalmente, ritengo questa strada molto più vicina al business che agli investimenti e, per questo, la sconsiglio a chi non ha molti risparmi e non ha tempo o voglia di mettersi a studiare.

Fermo restando che ti invito a leggere l’articolo linkato in apertura di paragrafo se sei intenzionato ad intraprendere questo percorso, gli ingredienti per incamminarti sono sostanzialmente due:

  • Studio: leggi libri, partecipa ad eventi, iscriviti ai webinar organizzati da molte piattaforme e cerca di capire la complessità dei mercati. Chi ti parla di guadagni automatici e facili sta cercando di truffarti, scappa da annunci di questo tipo;
  • Pratica: prima di muovere un solo euro reale, scegli una piattaforma che ti permetta di aprire un conto demo gratuito per fare tutti i test del caso. Qui trovi le migliori piattaforme di trading che ho scelto per te.

9. Investire sulla propria formazione

Propongo questa strada come ultima idea ma, in realtà, potrebbe essere tranquillamente la soluzione numero uno.

1000 euro non sono tanti per attendersi ritorni a doppie cifre, sebbene magari siano dei risparmi che hai messo da parte lavorando duramente.

Se non ti senti particolarmente soddisfatto da soluzioni a capitale garantito e vuoi rischiare, quale migliore rischio di una crescita personale? Con mille euro potresti seguire dei corsi di formazione per migliorare professionalmente oppure per intraprendere un nuovo business riducendo il margine di errore.

Una parte del capitale potrebbe essere spesa per acquistare materiale informativo (libri, corsi online, etc) ed un’altra per richiedere consulenza agli esperti. Il mercato della formazione è enorme, ormai su internet si trovano corsi e libri su ogni cosa: se fosse questo il migliore investimento?

Puoi cominciare da una risorsa gratuita: compilando il form che trovi di seguito puoi scaricare una mia guida con tanti consigli validi per investire. Fanne buon uso 😉

Video Corso Gratuito per Investire

I tuoi risparmi sono in pericolo, impara ad investirli senza farti fregare.

Acchiappa questo un bonus di benvenuto che ti aiuterà a salvare il tuo denaro!

 

Ulteriori risorse utili

Per completare la panoramica, potresti leggere altri approfondimenti presenti su Affari Miei:

Buon proseguimento ed in bocca al lupo per i tuoi investimenti!


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:


mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

 

Video Corso Gratuito per Investire

I tuoi risparmi sono in pericolo, impara ad investirli senza farti fregare.

Acchiappa questo un bonus di benvenuto che ti aiuterà a salvare il tuo denaro!

 

 

mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

LASCIA UN COMMENTO


Ricevi gli aggiornamenti da Affari Miei