Migliori Criptovalute da Comprare nel 2022: Quali Scegliere?

Quali sono le migliori criptovalute da comprare? Conviene investire in crypto? 

Sicuramente ne hai sentito parlare: a partire dal 2009 le criptovalute si sono fatte largo, dividendo gli investitori in “a favore” e “contrari”… Insomma, tra chi ne vede i vantaggi e chi ne coglie solo gli svantaggi. 

C’è comunque da dire che è difficile restare indifferenti davanti a questo fenomeno, considerando i continui e rapidissimi progressi tecnologici hanno permesso la nascita e il perfezionamento di nuovi modelli monetari.

Ed è proprio per questo che viene da chiedersi quali sono le migliori criptovalute. In questa guida, quindi, vedremo quali sono le migliori e faremo una panoramica sulla loro storia e funzionamento, per capire se convengono e come usarle.

Un’introduzione: cosa sono le criptovalute? Come funzionano?

Iniziamo con un’introduzione, dedicata a chi è approdato qui senza avere le idee chiarissime. Le criptovalute sono delle valute digitali che adoperano la tecnologia blockchain per rendere possibili le transazioni online tramite sistemi decentralizzati.

La tecnologia blockchain permette di operare in sicurezza, compiendo operazioni tracciabili. Tutto ciò è diventato realtà nel 2008, in seguito alla pubblicazione di un documento di un autore sconosciuto chiamato Satoshi Nakamoto.

In questo documento viene introdotta proprio  la rete decentralizzata adoperata per alimentare una nuova criptovaluta: il Bitcoin. Tale moneta ha iniziato a riscuotere successo ancora prima di essere accettata come forma di pagamento, tanto che ben presto sono state lanciate altre Crypto.

Ma queste valute esistono fisicamente? Come probabilmente sai, si tratta di moneta virtuale, che viene accumulata in un portafoglio a sua volta virtuale. Questo potrebbe creare un po’ di confusione: come funzionano? Come si usano?

Di base, puoi utilizzare  la criptovaluta per transazioni all’interno di una rete oppure per  scambiare denaro tra privati, senza che ci sia necessità di passare da un intermediario. Ma la caratteristica più apprezzata è che le crypto sono progettate in modo da essere indipendenti e non governate da un’autorità centrale, come potrebbe essere un’istituzione finanziaria.

Ciò le ha rese molto popolari anche tra chi stava cercando un investimento a lungo termine, specialmente tra chi ha fiducia in un mondo in  cui si prevede un maggior utilizzo della finanza decentralizzata.

Quante criptovalute esistono? 

Non ci crederai: sebbene il Bitcoin sia il più famoso non esiste solo lui… pare che esistano oltre 10 mila criptovalute.

Vediamo quali sono le migliori da comprare: dopo questa carrellata vedremo insieme se conviene investire.

Le 10 migliori criptovalute da comprare nel 2022

Ecco quali sono le migliori da prendere in considerazioni tra queste 10.000.

Bitcoin: il vero protagonista

Come anticipato, siamo di fronte alla criptovaluta più famosa.Questo è un sistema monetario autonomo caratterizzato dalla velocità delle transazioni finanziarie.

Si tratta di una valuta che propone la più grande capitalizzazione di mercato del settore e permette di acquistare e vendere in migliaia di negozi, poichè numerose aziende hanno riconosciuto Bitcoin come metodo di pagamento.

Hai tutte le ragioni per investire in Bitcoin, innanzitutto perché il mercato delle criptovalute è ampiamente dominato da BTC e poi perché il suo valore di mercato ha già superato i 60 mila dollari.

Bitcoin è una valuta virtuale ma con un futuro luminoso, e gli investitori più lungimiranti lo sanno bene. Basta pensare a quanto sia stato un investimento solido e affidabile durante la crisi pandemica che ha fatto crollare i mercati di tutto il mondo.

Ethereum 

Ecco la seconda criptovaluta di cui parlare e che sicuramente già conoscerai: Ethereum. Per capitalizzazione viene subito dopo Bitcoin. Anch’essa usa la tecnologia Blockchain che supporta i cosiddetti smart contract, e quindi consente l’esecuzione di programmi e algoritmi automatizzati sulla sua rete.

C’è da sottolineare che il prezzo è in progressione crescente ed è decisamente liquido, elemento che lo rende particolarmente adatto alla speculazione.

Ripple

Ecco il terzo sul podio: XRP, altrimenti noto come Ripple. Questa è una valuta open source che è stata adottata anche da oltre 60 banche.

Si tratta di una cripto apprezzata per la sua stabilità (ma ricordiamoci pur sempre del contesto, un contesto molto volatile!)

Binance Coin 

Binance Coin è una criptovaluta creata dall’exchange online Binance. Gli utenti apprezzano molto il token BNB perché permettere di ottenere sconti sulle commissioni (sconto del 25% sulle transazioni effettuate sulla piattaforma), senza dimenticare che si tratta di  una criptovaluta caratterizzata da una buona velocità dei trasferimenti.

Monero

Monero utilizza l’algoritmo CryptNote per eseguire transazioni con riservatezza, tanto che molti la preferiscono perchè permette pagamenti anonimi.

Nonostante la crescita rapida, si tratta di uno strumento che sembra meno soggetto alla volatilità di altri.

Tezos

A proposito di rapidità ed anonimato, ecco Tezos, che permette di creare applicazioni decentralizzate.

Inoltre, adopera il linguaggio OCaml per evitare  qualsiasi truffa online e in più il congelamento dei fondi non è un’opzione, in quanto gli utenti sono soggetti a una verifica rigorosa.

Litecoin

SI tratta di una criptovaluta che mostra una grande velocità di transazione e oltre 2mila i negozi online che accettano Litecoin come mezzo di pagamento.

Stellar Lumens

Vanta ottime performance e adopera la tecnologia blockchain, oltre a vantare commissioni sono insignificanti. Stellar Lumens commercia al fianco di valute legali, tanto da essersi guadagnata la nomea di “PayPal decentralizzato

Dogecoin 

Molte celebrità hanno deciso di comprare Dogecoin così questa moneta ha avuto molto successo e il fenomeno non pare volersi fermare.

Attenzione però a non seguire in maniera acritica gli “influencer”: si tratta di una cripto molto volatile!

Uniswap (UNI)

Eccoci davanti ad una cripto molto giovane, che però vanta già un grande consenso frazie al fatto di basarsi su una tecnologia e una logica decentralizzata, in totale opposizione ai classici servizi delle banche. UNI sfrutta tutte le potenzialità del più datato Ethereum, permettendo una valuta gestita dagli utenti stessi

Nel settembre 2020 nasce il token UNI, che sfruttando le potenzialità della rete Ethereum riesce a creare un mercato parallelo autogestito dagli utenti stessi.

Perché investire in criptovalute? Conviene?

Ora che abbiamo visto quali sono le criptovalute più gettonate, possiamo chiederci perché dovremmo investire in questo strumento.

Uno dei motivi che spinge le persone a investirvi è la fiducia sul fatto che saranno le valute del futuro, grazie alla continua digitalizzazione. Lo scopo è quello di comprarle prima che il loro effettivo valore aumenti, in modo da aumentare l’efficacia dell’investimento stesso.

In secondo luogo, sono strumenti indipendenti da banche centrali e governi, e rappresenterebbero un rifugio per preservare il potere d’acquisto in caso di aumento di inflazione. L’obiettivo è quello di trovarsi in possesso di qualcosa di simile all’oro, che in situazioni, appunto, di inflazione si apprezza.

Tra i vantaggi elencati da chi sceglie questi strumenti per il proprio portafoglio c’è la tecnologia blockchain: questo sistema decentralizzato di elaborazione e registrazione delle transazioni sembra essere più sicuro dei sistemi di pagamento tradizionali.

Le mie opinioni

Partiamo da una premessa valida soprattutto per chi non mi conosce: io sono un investitore, non faccio il trader o lo speculatore. Quando parlo, dunque, ragiono sempre nel lungo termine e miro alla creazione del valore, non al profitto di breve termine: sono due sport completamente diversi, quando leggi qualsiasi analisi è bene che tu sappia a che sport gioca chi scrive.

Nel momento in cui redigo questo articolo, per la maggior parte delle criptovalute non possiamo parlare di investimento a lungo termine ma di speculazione. Questo può essere visto come un vantaggio da chi apprezza questo genere di attività, ma come forse sai non è la metodologia che amo applicare alla mia strategia.

Lo sottolineo perché molte persone sono attratte da questo mondo solo perché promette, neanche tanto velatamente, guadagni enormi nel breve termine e, si sa, l’avidità umana tende a spingere le persone ad assumersi rischi che magari non sono in grado di sopportare.

Fatta questa premessa, però, ciò non toglie che il mondo crypto possa essere un settore su cui investire per il lungo termine: tutto quanto è stato posto in essere, infatti, ha avviato una rivoluzione sul piano tecnologico che, prima o poi, irromperà irrimediabilmente nella vita di tutti i giorni.

Il mio parere è che, ad oggi, si possa investire sul settore in due modi:

  • Mercato azionario: ci sono aziende che stanno investendo sulla tecnologia o che hanno già dei  ricavi perché servono questo settore. Questa è la base teorica del nostro prodotto Crypto Senza Pensieri per esempio;
  • Investimento diretto in criptovalute: come abbiamo visto, ci sono decine di migliaia di valute digitali ma tra queste alcune hanno un peso specifico più rilevante. Investendo sui migliori exchange regolamentati in queste valute, senza speculare e con una parte marginale del nostro patrimonio, possiamo “puntare con cautela” sul settore senza assumerci troppi rischi.

Ciò detto, per concludere, se sei attratto dalla speculazione di breve termine ti conviene aprire almeno un account su una piattaforma regolamentata e agire da lì.

Se, invece, vuoi investire per il lungo termine e cerchi una guida, Affari Miei è il posto giusto per te.

Qui trovi una lista di risorse che ho creato per chi si sta approcciando per la prima volta a questo mondo:

Mi auguro ancora di averti tra i lettori del blog, a presto!


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:

>> Inizia Subito <<


Imprenditore e Investitore - Co-fondatore di Affari Miei Società di Consulenza Finanziaria Indipendente
Ha iniziato il suo percorso nel 2014 scrivendo i primi articoli su Affari Miei. Dopo la laurea in Giurisprudenza, ha approfondito la sua storica passione per l'economia e la finanza conseguendo un Master Executive in Consulenza Finanziaria Indipendente.
Categorie: Investimenti

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *