Come e Dove Investire nel 2017? Risparmi al Sicuro, Ecco Come fare!

Dove conviene mettere i propri soldi? La domanda più ricorrente di questi tempi è legata appunto a dove e soprattutto come investire i risparmi nel 2017.

Facciamo fatica a lasciarci alle spalle anni difficili, la crisi economica non si sa se finirà oggi, domani o chissà quando: come possono tutelarsi i piccoli risparmiatori?

Generalmente, il profilo di rischio del risparmiatore di piccole dimensioni è estremamente basso: vale la pena evitare la mattonella e pensare ad un investimento remunerativo, che magari ci protegga dall’inflazione?

In questo articolo ti illustreremo tutte le possibilità trattate sul blog approfonditamente, al fine di fornirti una panoramica completa delle opportunità che potete sfruttare subito per investire i soldi al meglio.

Lo scopo di questo articolo è quello di creare una trattazione che sia semplice da capire per tutti e che dia gli strumenti al lettore per scegliere quale argomento approfondire ancor di più dopo questa carrellata introduttiva al tema degli investimenti.

Già che ci siamo, è bene che ci presentiamo: benvenuto su Affari Miei, il primo blog in Italia dedicato a chi vuole curare al meglio i propri interessi in maniera attiva e consapevole. Su queste pagine trovi tantissimi consigli pratici per gestire al meglio il tuo portafoglio ed organizzare al top le principali decisioni che riguardano la tua quotidianità.

Situazione generale per Investire Consapevolmente

Prima di passare in rassegna tutte le varie soluzioni per investire oggi descritte dal blog, è necessario tracciare un profilo dalla situazione attuale del mercato.

Con il quantitative easing varato dalla BCE sono in pratica calati tutti i rendimenti degli strumenti considerati “sicuri” dai risparmiatori.

Era un fatto quasi inevitabile: l’aumento del denaro in circolazione rende meno appetibile quello offerto dai risparmiatori e le banche, di conseguenza, remunerano molto meno chi gli presta i soldi.

Abbiamo assistito, pertanto, ad un generale calo dei tassi d’interesse offerti da conti correnti, conti deposito e libretti di risparmio.

Chi ha investito soldi un po’ di anni fa ricorderà una situazione sicuramente differente e, pertanto, è necessario chiarire tutto questo prima di illustrare nello specifico tutte le soluzioni possibili e rimandare alle singole pagine in cui le abbiamo recensite e sulle quali teniamo aggiornamenti quotidiani sulle evoluzioni più significative.

Anche le promozioni più recenti, ci teniamo a sottolinearlo, si muovono in questo complesso panorama che abbiamo cercato di riassumere schematicamente.

Prima di investire…si risparmia! Ecco alcuni approfondimenti per procurarsi le giuste risorse: Come Risparmiare Soldi Ogni GiornoCome Risparmiare Soldi Ogni MeseCome Risparmiare su Tutto

Fatte le dovute premesse, entriamo nel merito ed analizziamo insieme tutte le alternative da percorrere.

Dove Investire Oggi i Risparmi: situazione di Btp e Buoni Postali

Ribadiamo che gli interessi, in questa fase, sono e saranno molto bassi anche a causa del QE della BCE: immettendo liquidità non si farà che rendere meno oneroso per gli istituti bancari e per gli Stati il lavoro per procurarsi liquidità.

BTP

Di conseguenza, quindi, saranno riconosciuti interessi più bassi perchè non c’è un reale interesse nei soggetti che hanno necessità di liquidità nel chiederla ai risparmiatori. Le banche che offrono tassi più alti lo fanno, in buona sostanza, per promuoversi e acquisire clienti.

I BTP e i BFP sono forme di risparmio molto note: sicure perché garantite dallo Stato Italiano, danno rendimenti molto bassi.

La tassazione agevolata (12,50%), però, può in alcuni casi favorirli rispetto ad altre forme di investimento del risparmio apparentemente più remunerative.

Per approfondire sul tema consigliamo la lettura dei nostri articoli dedicati al tema:

Il nostro viaggio nel mondo degli investimenti è appena iniziato: andiamo avanti!

Libretto Postale: vale la pena?

Passiamo ad un’altra soluzione che Affari Miei ha recensito: e se si pensasse al “vecchio” libretto postale?

Libretto Postale Smart

In passato il Libretto Postale Smart ha garantito interessi da non sottovalutare: la tassazione sui libretti è al 26%, quindi fai attenzione quando li compari con BTP e BFP.

Al momento non sono attive particolari promozioni riguardo i libretti postali, quindi non ci paiono una valida soluzione per i risparmiatori.

Conti correnti e conti deposito: va bene investire i soldi in questo modo?

conto deposito vincolatoMolto spesso vengono proposte forme di deposito vincolato interessanti.

Occhio alla tassazione, però, che sui conti deposito e sui conti correnti è salita al 26%.

Diversa è l’imposta di bollo, dovuta in misura fissa sui conti correnti con giacenze superiori a 5 mila euro (34,20 euro) e percentuale (0,2%) sui conti deposito.

Talvolta in questi casi viene proposto un tasso lordo più alto, occhio però alle due variabili indicate per valutare il guadagno netto.

Investire sicuro con i conti online è possibile, tuttavia va considerato che depositare la liquidità in queste soluzioni è solo un modo per proteggersi dall’inflazione e non per avere guadagni stratosferici.

Se desideri approfondire l’argomento dedicato ai conti deposito, ecco alcune guide specifiche:

Navigando all’interno della specifica sezione troverete tantissime recensioni dettagliate.

Un’alternativa tech ai conti deposito: MoneyFarm paga fino al 5,41%

Un’alternativa ai conti di deposito di cui abbiamo detto nel paragrafo precedente è senza dubbio rappresentata da MoneyFarm: il servizio è molto innovativo e permette di investire in maniera personalizzata, scegliendo un portafoglio anche a basso livello di rischio e con un’assistenza 24 ore su 24.

 

I rendimenti sono al momento decisamente migliori dei conti deposito, i portafogli bilanciati nel 2016 hanno pagato interessi fino al 5,41% a fronte dell’1,5% medio delle banche.

MoneyFarm ha ricevuto il riconoscimento di miglior consulente finanziario indipendente da Corriere Economia ed è stata menzionata con apprezzamenti positivi da altri importanti quotidiani economici come Milano Finanza e Il Sole 24 Ore.

Se non conosci il servizio, ti suggeriamo di registrarti gratuitamente visitando il sito web ufficiale.

Clicca Qui per Iscriverti Gratis!

Assicurazioni e pensione integrativa

Altro aspetto che abbiamo analizzato è quello delle assicurazioni sulla vita e della previdenza complementare.

Pensione Integrativa

Conviene investire i propri risparmi in queste due forme di investimento? Per le polizze vita abbiamo espresso le nostre perplessità relative ai costi elevati ed ai rendimenti bassi.

La pensione integrativa può essere una soluzione interessante essenzialmente per il risparmio fiscale: si può dedurre dal reddito fino a 5164 euro dal reddito, pagando meno tasse.

Un fatto, questo, da tenere presente e da rapportare ai costi.

Anche in questo caso, suggeriamo la lettura dei nostri approfondimenti:

Continuiamo, ora, parlando di immobiliare.

Investire nel mattone: vale la pena comprare casa oggi?

Chi possiede una grande liquidità potrebbe pensare di investire nel mattone: comprare casa era in passato il modo migliore per investire i propri risparmi in una forma che assicurasse una rivalutazione ottimale per difendersi dall’inflazione.

Conviene comprare casa

Negli ultimi anni i prezzi degli immobili sono calati anche se cominciano ad esserci i primi segni “+” sulle compravendite immobiliari: probabilmente conviene comprare casa oggi, prima che i prezzi tornino a salire, sempre che però l’iniziativa sia inserita in una strategia complessiva dettagliata di cui abbiamo scritto a lungo.

Abbiamo affrontato finora l’argomento in una serie di articoli a cui si rimanda:

Se ti interessa, in generale, il tema casa, ti suggeriamo, inoltre, di leggere due percorsi tematici presenti sul blog orientati agli argomenti:

Troverai tutti i riferimenti normativi, giuridici ed economici per gestire al meglio l’economia domestica.

Investire in obbligazioni: occhio a non correre rischi

Anche l’investimento obbligazionario generalmente viene considerato “sicuro” anche se non sempre lo è.

Investire in Obbligazioni

A differenza dell’acquisto di azioni, non si diventa soci di una società ma semplicemente la si finanzia in cambio di un interesse.

Maggiore è l’interesse, di solito, maggiori sono i rischi e più basso è il rating.

Rinviamo alla nostra guida sugli investimenti obbligazionari per approfondire.

Piano di Accumulo Capitale (PAC): è un’idea valida?

I  piani di accumulo (PAC) costituiscono una modalità grazie a cui si possono acquistare quote di fondi comuni di investimento.Piano di accumulo capitale

Grazie alla sottoscrizione di uno di tali piani si può pensare di veder aumentare il proprio capitale, partendo da un obiettivo di medio-lungo periodo.

Si tratta di una soluzione flessibile, che potrebbe essere accettabile per quei risparmiatori i quali non hanno a disposizione per vari motivi una somma di denaro di una certa entità.

Con questa pianificazione è possibile pensare di poter accrescere la propria ricchezza nel corso del tempo, tramite il cosiddetto risparmio in formazione.

Infatti i PAC permettono di impegnare nei mercati finanziari somme di denaro relativamente piccole, senza dimenticare che garantiscono la facoltà di sospendere il programma o di interromperlo riscattando il capitale accumulato (tutto o in parte).

Tale forma di investimento offre l’opportunità, quindi, di investire in maniera graduale, seguendo un piano prestabilito, così da diminuire la “responsabilità” e il peso del proprio investimento.

Grazie al PAC si può investire a cadenza fissa e periodica una somma di denaro quando i prezzi risultano relativamente bassi., mentre il numero di quote acquistate risulta alto.

Si tratta di una soluzione spesso proposta “sicura” ma che, in realtà, vista con l’occhio di chi cerca prodotti a capitale garantito non lo è.

Abbiamo, comunque, approfondito l’argomento in questo articolo dedicato ai PAC.

Proseguiamo il nostro tour su come investire oggi: continua a leggere.

Comprare e vendere domini web: può considerarsi un Investimento?

Registrare un dominio può essere una formidabile arma per investire soldi: si tratta di una modalità molto esposta a rischi e nella guida specifica abbiamo parlato in maniera dettagliata.

guadagnare online

La sua appetibilità è data dall’assenza di intermediari e dal fatto che non si trova una concorrenza spietata come in altri settori.

Acquisendo le giuste competenze sono possibili risultati impensabili: per approcciarsi seriamente al tema ti suggeriamo di dare uno sguardo alla nostra sezione dedicata all’argomento guadagnare online.

Troverai consigli per neofiti ed approfondimenti fondamentali per fare business!

Investire…risparmiando

Forse non ci avrai mai pensato ma, talvolta, piuttosto che investire piccole somme di denaro in banca o posta potresti utilizzarle semplicemente per consumare in maniera più intelligente, destinando una parte delle risorse agli acquisti mirati dei prodotti di più largo consumo.

Come risparmiare soldi in casa

Nella guida sulle idee per fare soldi abbiamo appunto parlato di questo e tvi suggeriamo di leggerla se vuoi approfondire.

Inoltre, se questa è la prima volta su Affari Miei, ti informiamo dell’esistenza di un’apposita sezione del blog denominata Risparmio Casa che è dedicata proprio all’argomento dell’ottimizzazione delle risorse tra le mura domestiche!

Continuiamo adesso il nostro percorso verso altre forme di investimento!

Consigli “avanzati” per investitori più propensi al rischio

Oltre alle forme di investimento tradizionalmente sicure (e che in questo periodo storico offrono rendimenti molto bassi), esistono anche delle forme di investimento più rischiose, più difficili da gestire, ma dal potenziale guadagno sicuramente più alto.

Non sono strumenti di investimento adatti a tutti e hanno tipicamente bisogno di: una propensione al rischio più alta rispetto agli strumenti che abbiamo presentato in precedenza, ovvero una maggiore volontà di prendere rischi e di compiere investimenti che possono intaccare la sostanza del nostro patrimonio.

In altre parole ci troveremo davanti, da questo punto in poi, investimenti meno sicuri ma potenzialmente più redditizi.

Il classico degli investimenti “rischiosi” – Mercato Azionario e Investire in Borsa

Azioni e borsa sono storicamente gli investimenti di chi, stanco dei rendimenti dello zero virgola o dell’uno virgola delle obbligazioni degli stati solventi, vuole orientarsi verso mercati regolamentati, ma animati comunque da spirito di conquista e di rischio.

Migliori Azioni da Comprare

Le azioni hanno perso buona parte del loro fascino però negli ultimi tempi, dato anche il fatto che, come avremo modo di vedere poco più avanti, in realtà di strumenti per investire “con il rischio” e che siano più flessibili delle azioni ce ne sono davvero tanti.

Un’azione altro non è che una partecipazione in un’azienda, partecipazione che ci permette di:

  • controllare la società in accordo con il numero di azioni possedute (i piccoli azionisti confluiscono in genere in comitati e associazioni per arrivare ad avere una quantità di voti rilevante);
  • percepire eventuali dividenti che vengano distribuiti;
  • guadagnare dalla successiva vendita delle azioni detenute.

Le possibilità per investire nel mercato azionario sono comunque tante e non è sempre detto che sia necessariamente un mercato più rischioso di tante obbligazioni di paesi sgangherati.

Bisogna però tenere ben conto di alcuni fattori prima di avventurarsi nell’investimento:

  • bisogna valutare per bene la solidità dell’azienda e quella dei suoi affari presenti e futuri;
  • bisogna tenere conto della tassazione (26%) sulle eventuali plusvalenze;
  • bisogna inoltre trovare una piattaforma che ci permette di scambiare azioni con commissioni minime.

Per approfondire, ti consigliamo di leggere il nostro articolo sulle azioni da comprare nel 2017.

Investire nel Forex: si può anche con piccoli capitali

Altra alternativa è quella dell’investimento in Forex, ovvero sul mercato dove vengono scambiate le divise straniere.

forex

È un mercato estremamente dinamico e che permette di avere a disposizione praticamente infinite possibilità di investimento, nonché un mercato sempre aperto e dove investire costa tipicamente pochissimo in commissioni.

Bisogna però sicuramente fare attenzione ai proclami che avrete con ogni probabilità già letto su internet perchè col Forex non si possono fare soldi facili ma si avrà sicuramente bisogno di:

  • STUDIARE: nonostante il Forex sia all’apparenza semplice, è in realtà uno strumento di investimento che necessita di studio costante, dato che nonostante siano pochi i fattori che riescono ad influenzare l’andamento delle valute, c’è bisogno di conoscerli bene e di seguirli;
  • sapere dove investire: il Forex non è un mercato dove si guadagna automaticamente. È piuttosto un mercato a somma zero, dove sarete in contrasto con altri milioni di investitori. Quello che guadagnate voi è la perdita di qualcun altro e dovrete essere più furbi e preparati degli altri per portare a casa dei guadagni;

Il Forex è un mercato molto volatile, che può essere considerato anche con somme relativamente basse da investire, per poi far ricorrere a leva finanziaria per investire più di quanto si ha, coprendo soltanto le eventuali perdite a margine.

Si tratta dunque di un mercato non adatto a chi ha bisogno di strumenti tranquilli e di capitali che possono essere investiti e dimenticati. Bisogna seguire, studiare, investire e soprattutto sopportare gli alti e i bassi di un mercato che non è sicuramente per stomaci e cuori deboli.

Al riguardo, suggeriamo alcune risorse utili presenti su Affari Miei:

Il Social Trading ci può aiutare?

Fatte le premesse essenziali sul forex, segnaliamo una soluzione che può essere di aiuto se si è attratti dall’idea di investire nel mercato delle valute (ma anche in materie prime e altri indici).

Mai sentito parlare del social trading? Esistono piattaforme come eToro che sono veri e propri social network di finanza. Mentre su Instagram si guardano le foto e su Facebook si parla del più e del meno, su eToro si parla di investimenti.

Il trading online tradizionale necessita di studio e approfondimenti ed è sconsigliato per chi non ha esperienza. Il social trading è differente: non si opera da soli ma si accede in uno spazio dove è possibile selezionare i migliori trader italiani e mondiali e copiare la loro strategia vincente.

I trader, detti Popular Investor, sono classificabili per:

  • guadagno medio degli ultimi due anni: per esempio, si può seguire la strategia di chi ha guadagnato almeno il 27%;
  • grado di rischio delle loro operazioni: si può scegliere chi opta per strategie meno esposte a rischi.

Copiando dai migliori si riducono i rischi: è una soluzione win win, i top trader guadagnano e l’investitore guadagna copiando da loro. Se non hai esperienza e tempo per studiare, puoi decidere di destinare una parte del budget di cui disponi per questa tipologia di investimento.

Apri Subito un Conto eToro

Proseguiamo, adesso, il nostro viaggio nel mondo degli investimenti redditizi.

Investire in Oro e beni rifugio: è ancora una buona idea?

L’oro è tornato, negli ultimi anni, prepotentemente al centro della discussione che riguarda gli investimenti sicuri.

investire in oro

Noi abbiamo deciso invece di metterlo tra quelli che sono denotati da rischi importanti e da ritorni potenzialmente alti.

Il motivo è semplice: al contrario di quello che potrebbe sembrarti, l’oro è un bene rifugio molto volatile, che può guadagnare valore e perderlo molto rapidamente.

Negli ultimi anni, complice anche una situazione mondiale economica estremamente incerta, l’oro ha guadagnato valore a ritmo molto spedito, cosa che però, al contrario di quello che potrebbero avervi fatto intendere i promotori finanziari, non è sicuramente certa per il futuro.

In realtà le opinioni che riguardano il futuro del prezzo dell’oro sono particolarmente discordanti e chi vorrebbe investirvi dovrebbe tenere conto del fatto che nulla garantisce che in futuro il prezzo dell’oro continuerà a salire.

Chi vuole investire in oro non deve comprarlo fisicamente

Inoltre bisogna ricordare necessariamente il fatto che comprare oro e metterlo sotto il materasso non è esattamente il modo migliore per investire in questo metallo prezioso.

Un’operazione del genere espone infatti a diversi rischi:

  • è un rischio mantenerlo in casa, dato che in caso di visita dei ladri tutto il nostro investimento andrà in fumo;
  • l’oro fisico viene comprato con una sostanziosa commissione per il gioielliere, il che vuol dire che, anche nel caso di acquisto di lingotti, avremo acquistato oro per un valore almeno il 5% più basso di quello di mercato.

L’ideale per investire in oro sarebbe di acquistare titoli che rappresentano oro presso la nostra banca: hanno commissioni più basse, sono più facili da vendere, sono meno rischiosi in quanto l’oro che fisicamente rappresentano è distante da casa nostra e custodito, nonché assicurato.

Chi vuole investire in oro dunque dovrebbe evitare di farsi attirare da lingotti e gioielli, oggetti di sicura bellezza e pregio ma che non sono in alcun modo la modalità migliore per investire in oro.

Un approfondimento utile, al riguardo, è presente proprio sulla guida dedicata all’acquisto dell’oro pubblicata su Affari Miei.

Investire in diamanti

Ne abbiamo già parlato in un articolo dedicato proprio al tema investire in diamanti.

investire in diamanti

Questa scelta può essere una buona idea, a patto che però siano presenti dei determinati fattori ad orientare la nostra scelta:

  • è un investimento di lungo, se non lunghissimo periodo;
  • è un investimento che non può essere considerato sicuro e a basso profilo di rischio;
  • è un investimento riservato a chi vuole “speculare”, nel senso di investire una parte del proprio capitale a caccia di guadagni molto consistenti.

Anche in questo caso si può investire in due modi:

  • acquistando titoli che rappresentano la proprietà di diamanti e questo viene ormai offerto da diverse banche, anche consumer;
  • acquistare fisicamente una pietra con certificato, cosa che è sicuramente più complessa a livello di gestione e di sicurezza.

Investire in diamanti è molto più complesso inoltre dell’investimento in metalli preziosi, in quanto:

  • la produzione e estrazione è concentrata nelle mani di pochissime aziende, soltanto due su scala mondiale, che hanno il potere di modificare il prezzo a piacimento o quasi;
  • la domanda per fini non estetici, ovvero per gli utilizzi industriali di diamanti, è relativamente bassa e dunque scarsamente in grado di muovere il mercato.

Quando si acquista un diamante, in altre parole, si sta fondamentalmente entrando in società con società come De Beers, che faranno il bello e il cattivo tempo del nostro investimento.

Può valerne sicuramente la pena, dato che le aziende sono impeccabilmente gestite da ormai più di un secolo, ma potrebbe non essere quell’investimento super-sicuro che in molti vorrebbero farti credere.

È un investimento con un profilo di rischio relativamente alto e che tipicamente offre i suoi frutti dopo parecchi anni.

Se sei pronto a orientarti in questo senso, allora i diamanti come investimento possono essere sicuramente tenuti in debita considerazione.

In caso contrario, meglio orientarsi verso uno dei tanti strumenti che sono a tua disposizione e che trovi elencati nella lista che ti proponiamo oggi.

La nostra rassegna non si conclude qui: continuiamo ad analizzare le prospettive di investimento disponibili oggi!

I fondi: sono davvero utili per guadagnare?

I fondi, strumenti di risparmio collettivo completamente gestito, possono offrire delle ottime possibilità a chi vuole investire senza però l’assillo di controllare le azioni, le obbligazioni e gli altri strumenti acquistati giorno per giorno o magari ora per ora.

fondi comuni di investimento

I fondi permettono infatti di scegliere tra pacchetti anche molto diversi l’uno dall’altro, per avere una quota di un pacchetto di investimenti differenziato, che opera seguendo per regole che il fondo stesso si è imposto come regola nello statuto.

Ci sono moltissimi tipi di fondi, e qualcuno di questi è anche destinato agli investitori che hanno un profilo di rischio particolarmente basso. Tra i più popolari troviamo:

  • fondi obbligazionari: sono fondi che basano i propri investimenti principalmente sulle obbligazioni statali e aziendali; sono tra i più sicuri, anche se bisogna comunque controllare la tipologia di obbligazioni che possono acquistare; alcuni fondi infatti, per migliorare la performance, investono su obbligazioni di stati poco solidi;
  • fondi azionari: qui la propensione al rischio deve essere più alta, perché in pancia avranno in larga parte azioni racimolate sui mercati azionari; quando rendono, rendono bene, quando invece non vanno bene, hanno ripercussioni in genere più importanti rispetto a quanto si ha con i fondi obbligazionari;
  • fondi misti e bilanciati: sono fondi che in percentuali diverse contengono al loro interno investimenti azionari, investimenti liquidi in valuta, investimenti sul mercato obbligazionario; a seconda di quelle che sono le composizioni, si possono avere profili di rischio e di rendimento diversi;
  • fondi immobiliari: sono fondi che investono esclusivamente in patrimoni immobiliari, nonché in azioni e quote di altri fondi immobiliari o di società immobiliari. Erano molto popolari, fino a quando il mercato immobiliare europeo e americano hanno perso moltissimo; stanno tornando di moda e sono interessanti soprattutto per chi vorrebbe investire nel mattone pur senza avere capitale adeguato per comprare un intero portafoglio di investimenti;

I fondi possono essere un’ottima soluzione per chi è alla ricerca di investimenti differenziati e gestiti. Bisogna però tenere conto in questo caso degli altissimi costi di gestione, costi che spesso possono rendere nulli i guadagni conseguiti.

Per approfondire, raccomandiamo la lettura della guida sui fondi comuni di investimento.

La nostra panoramica non è finita, continua a leggere!

Si può investire in opzioni binarie per guadagnare bene?

Le opzioni binarie sono uno degli argomenti più popolari a tema investimento sia dell’anno passato sia di quello in corso.

Le opzioni binarie sono delle opzioni esotiche dal funzionamento ai limiti dell’assurdo, dato che permettono di raddoppiare una somma o di perdere tutto nel giro di pochi secondi.

Dato il particolare funzionamento in diverse giurisdizioni sono assimilate al gioco d’azzardo, non proprio a torto.

Chi è alla ricerca di investimenti solidi, anche se rischiosi, non può sicuramente tenere in considerazione anche le opzioni binarie, sistema di gioco d’azzardo più che di investimento, dove non conta affatto la bravura, l’attenzione, l’esperienza dell’investitore, ma soltanto la fortuna, con una ripartizione delle probabilità che pende sempre a favore del banco che emette le opzioni.

Lo abbiamo scritto in questa guida che ti consigliamo di leggere.

Se proprio desideri provare “l’ebbrezza”, ti suggeriamo di farlo con IQOption, piattaforma che ti permette di operare a partire da 1€. Il programma è piuttosto intuitivo, si può scaricare anche l’app per device mobili per una migliore esperienza da smartphone o da tablet.

Prova IQOption Adesso

Avviso di rischio: I prodotti finanziari offerti dalla società comportano un elevato livello di rischio e possono risultare nella perdita di tutti i fondi. Non investire mai fondi che non potete permettervi di perdere.

Chi approccia razionalmente il mondo degli investimenti, lo ripetiamo per essere chiari, sa inoltre che vincere contro il banco sul medio e lungo periodo è, per definizione stessa del gioco, impossibile.

Chi vuole provare l’ebrezza di investimenti rischiosi e potenzialmente molto remunerativi, troverà pane per i suoi denti nel prossimo capitolo.

I derivati

I derivati si sono guadagnati, in parte a torto in parte a ragione, una pessima reputazione sul mercato degli investimenti.

Sono strumenti fondamentali per grandi aziende e grandi banche per schermarsi da rischi complessi, e non tutti ritengono che possano essere prodotti per investitori, soprattutto se alle prime armi.

In realtà all’interno del variegato mondo dei derivati si trovano molti strumenti diversi, che possono talvolta permettere di correre rischi misurati, contro guadagni la cui probabilità è facile da calcolare prima di investire.

Tra gli strumenti più interessanti nel mondo dei derivati troviamo:

  • swap: sono strumenti derivati che permettono di scambiare un flusso di cassa con un altro. Immaginiamo di avere un prestito in euro in Italia a debito, e che dunque stessimo incassando interessi; potremmo volere muoverci sul mercato americano pur non potendo diventare prestatori in quella specifica giurisdizione. Un contratto di swap interest EUR/USD ci permetterà di fare esattamente questo, e dunque di fare il nostro ingresso in realtà finanziarie a noi precluse;
  • le opzioni: le opzioni (non binarie) sono uno strumento molto interessante per investire, perché prima dell’investimento stesso sapremo bene quanto possiamo perdere al massimo. Un contratto di opzione ci permette di avere il diritto a comprare o a vendere un determinato bene o strumento ad una certa somma. Nel caso in cui l’opzione scadesse e l’acquisto fosse poco conveniente, potremo rifiutare, perdendo solo i soldi del contratto di opzione;
  • derivati complessi: sono tipicamente contratti che seguono regole particolari e che vengono scambiati su mercati non regolamentati; sono potenzialmente molto remunerativi anche se si dovrà tenere conto della difficoltà nell’imbeccare i contratti giusti e anche del fatto che sono in genere coinvolti soggetti finanziari più forti e preparati di noi.

Il mondo dei derivati deve essere sicuramente l’ultima ratio, dopo aver analizzato praticamente tutte le alternative e non aver trovato nulla che fa al caso nostro.

Ricordiamoci inoltre, soprattutto davanti alle promesse di sedicenti promotori finanziari, che non è assolutamente possibile portare a casa dei potenziali guadagni alti senza che il rischio sia altrettanto alto.

Chi ti dice il contrario, sta cercando di truffarti.

Dove conviene investire i risparmi nel 2017? Conclusioni

In questo lungo articolo abbiamo fatto una rassegna sommaria, con rinvio agli approfondimenti, delle varie modalità in cui provare ad investire soldi per difendersi dall’inflazione o per accrescere il proprio patrimonio prendendosi dei rischi: le risposte non sono presenti soltanto su questa pagina perchè, semplicemente, quanto più generica è la domanda più difficile è la risposta.

I tanti contenuti presenti su Affari Miei, con tutti i nostri limiti, puntano proprio a rispondere a tutti i dubbi che hai e, per questo, ti invitano ad approfondire.

Scarica la Guida di Affari Miei per Investire i Risparmi

Nessuno può dire qual è il miglior investimento ma si possono dare consigli: considerando l’incertezza di questi tempi, il nostro parere è di non vincolarsi per troppo al fine di avere un quadro più chiaro della situazione nel medio periodo.

Per leggere le recensioni sui prodotti migliori per collocare i risparmi, continua a seguire Affari Miei che, quotidianamente, monitora con particolare attenzione tutte le evoluzioni del mercato italiano.

mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

Scarica Gratis l’E-Book per Gestire i Risparmi

Un Bonus di Benvenuto per i Lettori di Affari Miei!

Inserisci i tuoi dati!

Nome:
Cognome:
E-Mail:

Usi Telegram? Iscriviti Gratis al Nostro Canale!

Affari-Miei-telegram

mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

LASCIA UN COMMENTO