Piattaforme Trading Online: Confronta i 5 Migliori Conti per Investire nel 2021

Qual è il miglior conto trading? Online trovi tantissime soluzioni per investire al meglio, diventare un bravo investitore vuol dire innanzitutto scegliere i migliori strumenti per investire.

Senza una buona piattaforma di trading, con commissioni in linea con quella che è l’operatività che conti di avere e con il giusto accesso al mercato, è praticamente impossibile operare correttamente.

Indipendentemente dagli strumenti finanziari in cui vorresti investire – azioni, forex, materie prime o altro – scegliere il prodotto più adatto è di estrema importanza soprattutto oggi che l’offerta di siti per investire in borsa è immensa.

Quando ho iniziato a interessarmi di investimenti non ci capivo niente, stai sereno se ti senti un po’ spaesato perché capita con tutte le cose nuove: muoversi tra le migliori piattaforme di trading online può sembrare complesso ma, acquisite le giuste nozioni, ti risulterà abbordabile.

Cominciamo subito la nostra analisi.

Le Migliori Piattaforme Trading Online scelte da Affari Miei per il 2021

Prima di entrare nel merito, ti illustro schematicamente quelle che sono le migliori piattaforme in questa fase:

  • eToro, piattaforma internazionale strutturata come un Social Network (qui la recensione), si caratterizza per il servizio di copy trading che ti permette di replicare le strategie di altri investitori. Il deposito minimo è di 200 dollari mentre a tua disposizione c’è un conto demo con 100.000 dollari virtuali;
  • OBRinvest, piattaforma molto nota che ti permette di investire sui principali mercati mondiali. Dotata di licenza CySEC e FCA ti permette di avere assistenza in italiano e commissioni molto basse per operare. Qui trovi la mia recensione, per iniziare puoi aprire un conto demo con 100 mila dollari virtuali ed il deposito minimo è di 250€;
  • iBroker: piattaforma con sede in Spagna con autorizzazione CNMV (autorità spagnola che equivale alla nostra Consob) e commissioni su azioni, etf e opzioni molto basse;
  • XTBpiattaforma internazionale che ti permette di operare su più mercati con il supporto di un account manager che ti aiuta in Italiano e la trading academy gratuita con corsi per tutti i livelli e mercati. L’azienda ha le autorizzazioni FCA, CySEC e KNF per operare regolarmente in Europa e ti mette a disposizione un conto demo con 100 mila dollari virtuali.

Per approfondire ulteriormente, qui trovi una lista delle piattaforme demo.

Dopo che abbiamo visto in breve le piattaforme migliori, possiamo continuare con la guida dettagliata.

Ho selezionato per te le migliori piattaforme che offrono i migliori profili tra quelle autorizzate ad operare in Italia. Segui la mia guida e scegli quella che potrà davvero aiutarti a far fruttare i tuoi capitali.


eToro per investire in azioni a zero commissioni


eToro è una delle piattaforme più innovative e interessanti per chi deve investire il proprio capitale e vuole avere accesso a mercati diversi, compresi quelli più moderni.

eToro, con un investimento minimo estremamente basso (parliamo di 200 dollari) ti permette di investire su:

  • azioni, sia del mercato italiano che dei principali mercati mondiali, con la possibilità di investire su tutte le aziende più performanti del momento;
  • forex e valute: sono presenti tutte le principali coppie e puoi investire ricorrendo anche alla leva finanziaria;
  • preziosi: oro, argento, platino e terre rare; puoi investire anche in questo caso con una discreta leva finanziaria;
  • materie prime: anche con contratti a frazione, senza barriere minime di ingresso;
  • criptovalute: sono presenti tutte le maggiori criptovalute del momento.

eToro ha dalla sua ulteriori vantaggi per chi si affaccia magari per la prima volta ai mercati. Con questa piattaforma puoi infatti:

  • utilizzare un’interfaccia web con una curva di apprendimento poco ripida; in pochi minuti sull’account demo potrai avere completa padronanza del sistema di investimento e piazzare i tuoi ordini senza errori;
  • scegliere la piattaforma demo per quanto tempo vuoi, tramite la quale investire capitale virtuale senza paura di perdere il tuo capitale reale;
  • utilizzare il social trading, del quale comunque parleremo diffusamente più avanti.

eToro è sicuramente una delle prime piattaforme da tenere in considerazione per i tuoi investimenti, soprattutto se hai l’intenzione di operare su diversi mercati e cogliere le opportunità che arrivano anche da mercati ai quali non avresti accesso con piattaforme dirette.

Il social trading

eToro è anche la piattaforma più attiva sul fronte del social trading. Come funziona? Lo riassumo brevemente. Grazie ad eToro puoi seguire i migliori trader della piattaforma e uniformare il tuo conto a quello di tua preferenza.

Seguirai così gli investimenti 1:1 dei trader che sulla piattaforma eToro hanno conseguito i migliori risultati. Il tutto con la possibilità di scegliere di uscire in qualunque momento e di modificare la composizione del portafoglio come e quando credi.

Il social trading è una delle modalità di investimento del futuro: cominciare a utilizzarla, soprattutto se non hai tempo e conoscenze per gestire in autonomia il tuo portafoglio.

Per aprire un account eToro puoi seguire questa guida oppure visitare il sito ufficiale.


OBRinvest: trading professionale su più livelli


OBRinvest propone una piattaforma molto semplice da usare, intuitivo in ogni passaggio ed è veloce nel rispondere ai comandi.

OBRinvest dispone dell’autorizzazione CySEC, quindi è autorizzata ad operare regolarmente in Unione Europea, e ti permette di negoziare Valute (forex), Criptovalute, Materie Prime,  Azioni (mediante CFD). E’ una piattaforma di trading professionale che offre diverse risorse per consentirti di creare le tue strategie: infatti, ti offre l’accesso a strumenti di formazione, webinar,  grafici dei prezzi e l’accesso al calendario economico.

Tra i punti di forza troviamo la sua tecnologia, che permette di accedere da PC e anche da smartphone, tramite un’apposita applicazione.

OBRinvest è un broker molto apprezzato anche per la possibilità di operare attraverso conto demoTi propone, quando deciderai di passare all’azione, quattro tipologie diverse di conto:

  • Conto Base: il deposito minimo 250 euro e gli spread sono variabili su EUR/USD pari a partire da 2,8 pips, mentre sul petrolio a partire da 0,12$;
  • Conto Gold: il deposito minimo 25.000 euro. Lo spread è variabile su EUR/USD pari a partire da 2,5 pips, mentre sul petrolio a partire da 0,11$;
  • Conto Platinum: il deposito minimo 100.000 euro, gli spread variabili su EUR/USD pari a partire da 1,9 pips, mentre sul petrolio a partire da 0,10$;
  • Conto VIP: deposito minimo 250.000€, spread variabili su EUR/USD pari a partire da 1,4 pips, mentre sul petrolio a partire da 0,08$.

Per aprire un conto demo e testare la piattaforma visita il sito ufficiale.


iBroker: investi anche con piccole cifre (no deposito minimo)


Disponibile anche in Italia il noto portale spagnolo iBroker, si tratta di una piattaforma autorizzata CNMV (autorità spagnola che equivale alla nostra Consob).

Ti permette di negoziare:

  • Azioni;
  • ETF;
  • Opzioni;
  • Criptovalute;
  • Indici;
  • Materie Prime.

Si avvale di un sistema di commissioni fisse basse soprattutto per chi ha un’operatività più alta e vuole vivere un’esperienza di trading di alta qualità.

La piattaforma non prevede un deposito minimo per iniziare, puoi cominciare anche con pochi euro e puoi inoltre provare anche con il conto demo.

Maggiori dettagli sono sulla mia recensione completa.


Con Capital.com operi a partire da 20€


Capital.com è una piattaforma online che permette di operare a partire da 20€ ed è dotata di una trading academy interna interessante per i nuovi iscritti.

Dotata delle principali autorizzazioni (CySEC e FCA), ti permette di accedere ai principali mercati quali:

  • Azioni;
  • Indici;
  • Forex;
  • Materie Prime;
  • Criptovalute.

L’app è molto funzionale anche da dispositivi mobili, siamo di fronte ad una piattaforma completa e pensata per il web.

Possibili anche le operazioni a leva (attenzione a non abusarne) per investitori più esperti. Qui trovi la mia recensione.


Con XTB fai trading con Account Manager italiano e Trading Academy


XTB è una piattaforma completa che ti permette di fare trading sia su indici e materie prime che forex. Attiva da diversi anni, ha collezionato molti premi nel 2018 quando è stata premiata da diverse riviste finanziarie mondiali come Wealth & Finance, Forbes e Bloomberg.

L’azienda ha uffici in 13 Paesi tra cui Italia, Regno Unito, Germania, Francia e Spagna ed ha autorizzazioni FCA, CySEC e KNF per operare in Europa con la massima sicurezza e serietà.

Ti segnalo la piattaforma XTB perché ti mette a disposizione una serie di vantaggi, specie se sei agli inizi, quali:

  • Trading Academy con corsi gratuiti: ci sono diversi programmi formativi, sia basilari che intermedi a seconda della tua preparazione e del mercato a cui vuoi accedere;
  • Webinar di approfondimento: iscrivendoti a XTB partecipi a webinar periodici;
  • Account manager dedicato con supporto telefonico dall’Italia;
  • Notizie, aggiornamenti ed approfondimenti via mail per 24/5 durante i giorni di apertura dei mercati.

La piattaforma ti mette a disposizione tutte le tecnologie più moderne per operare sia da laptop che da smartphone, non è previsto un deposito minimo per aprire un account reale ed a tua disposizione c’è la possibilità di operare in demo con 100 mila dollari virtuali.

Qui puoi leggere la mia recensione.


Directa…eccellenza italiana


Directa è una piattaforma italiana attiva dal 1996 con sede a Torino ed autorizzata Consob. Mi permetto di dire che è un po’ la nostra “FIAT del trading” per la sua lunga storia ed il suo cuore italiano.

Con Directa è possibile sia fare trading che investire per il lungo periodo con accesso ad azioni, obbligazioni, etf, opzioni e commodities.

Directa offre diversi profili a seconda delle esigenze del cliente:

  1. Commissione Fissa con cui paghi un costo fisso per ogni operazione che effettui;
  2. Variabile. Questo modello commissionale è previsto solo per chi opera sui i mercati MTA e SEDEX,  e ti permette di pagare in percentuale variabile del controvalore negoziato;
  3. Commissione Degressiva. E’ un profilo pensata per chi vuole fare trading in quanto riduce il prezzo delle operazioni con l’aumento dei volumi.

Directa ha una user experience forse peggiore rispetto a piattaforme più nuove come eToro ma ha il vantaggio di avere assistenza in italiano, fa da sostituto d’imposta ed ha opzioni decisamente professionali per trader con più esperienza.

Qui trovi la mia recensione se ti interessa approfondire.


Interactive Brokers per conti trading più sostanziosi


Piattaforma internazionale molto famosa e completa, è adatta per investire cifre importanti dal momento che il deposito minimo è di 10 mila dollari.

La piattaforma è comunque decisamente di alto livello, vanta 42 anni di storia e permette l’accesso a 135 mercati con sistema DMA, quindi accesso diretto e non sempre market maker.

I profili commissionali variano, è possibile scegliere sia una commissione digressiva che si abbassa con maggiori volumi che una commissione fissa in cui si paga la singola operazione.

Trattandosi di un broker straniero, IB non fa da sostituto d’imposta e per operare in Italia è necessario aderire al regime dichiarativo.

Per approfondire, puoi leggere qui la mia recensione.


Riepilogando…

Deposito minimo 159€

Bonus: Copy Trading, Piattaforma semplice,
Società Affidabile, Conto DEMO, Licenza CySec, FCA

10/10

Apri un Conto Ora!

Deposito Minimo: 250€ Bonus: assistente personale in Italiano, user experience top, Licenza CySec 9.5/10 Apri un Conto Ora
Deposito minimo: nessuno Bonus: assistenza in italiano, licenza CNMV 9.5/10 Apri un Conto Ora

*Il 75% degli account eToro perde denaro

Siti per investire in borsa in Italia: un po’ di teoria per non commettere errori

Orientarsi già tra le migliori offerte per i conti trader è praticamente impossibile per chi non le ha testate estensivamente e non ha esperienza. Periodicamente provo un po’ tutti i vari siti e per questo ho pensato di raccogliere una serie di consigli ulteriori per te.

Una grossa distinzione di cui non parla nessuno

Il 99% dei siti web che leggerai oltre questo non ti fornirà mai questa informazione, non tutte le piattaforme trading sono uguali. Volendo semplificare, le famiglie sono due:

#1 Trading con CFD

I contratti per differenza (CFD) ti permettono di investire in tantissimi mercati senza possedere realmente ciò che compri ed utilizzando la leva finanziaria. In pratica non acquisti materialmente materie prime, azioni o valute ma stipuli un contratto con un broker che replica l’andamento del mercato in cui investi.

A seconda di come va il mercato vinci o perdi e, grazie alla leva finanziaria, puoi amplificare sia i risultati positivi che quelli negativi.

Esempio: se investi in Azioni Apple non sarai mai proprietario delle azioni e quindi azionista ma il tuo investimento replicherà l’andamento di quel mercato.

Il vantaggio di questa tipologia di investimento sta nel fatto che è mediamente accessibile con costi bassissimi ed è molto interessante per i neofiti perché estremamente semplificato.

Inoltre, non essendoci un acquisto materiale dei titoli ma operando sui derivati, non ci sono commissioni per aprire posizioni.

Lo svantaggio sta nel fatto che parliamo di prodotti difficili da capire per chi è inesperto e la leva finanziaria può amplificare esponenzialmente le tue perdite.

Prima di usarla, chiediti perché su tutti i siti è scritto che l’80% dei clienti perde denaro in borsa.

Trading Online con accesso diretto al mercato

Questa è la tipologia preferibile, specie se si è senza esperienza. Alcune piattaforme come eToro ti permettono sia di accedere direttamente al mercato (qui ti spiego come fare passo passo) che di acquistare CFD mentre altre piattaforme sono più focalizzate soltanto su una tipologia.

L’accesso diretto al mercato è preferibile perché non c’è la leva finanziaria, quindi si rischia di perdere meno soldi se non si è esperti, e perché è più semplice da comprendere rispetto a prodotti complessi come CFD e opzioni.

Non esistono piattaforme “pure” che ti permettono solo l’accesso diretto al mercato perché anche le banche tradizionali vendono opzioni e altri derivati. Devi essere abile tu, dunque, a divincolarti.

Come scegliere la piattaforma trading migliore

Scegliere il miglior conto trader? Non c’è una formula magica che consenta a tutti di trovare il conto perfetto. Ognuno ha le sue esigenze, ognuno ha le sue preferenze, ognuno ha le sue esigenze di strumenti e di rischio.

Gli elementi che però dovrebbero interessare tutti, te compreso, sono i seguenti:

  • numero di mercati: poter scegliere da un ventaglio di opportunità più vasto è sempre un vantaggio; avere invece una piattaforma che concentra i suoi investimenti su un determinato mercato vuol dire avere enormi difficoltà a differenziare il proprio capitale. Le piattaforme che ti offrono accesso ad un numero elevato di strumenti sono sempre o quasi preferibili;
  • minimo di ingresso: molte piattaforme esigono degli investimenti minimi molto alti, che sono un’enorme barriera di ingresso anche nel caso in cui tu possa comunque permettertelo. Immobilizzare somme più alte di quelle che desideri all’interno della stessa piattaforma vuol dire avere a disposizione meno libertà di movimento, una libertà di movimento che è fondamentale per organizzare strategie di investimento efficaci e che rispondano alle nostre esigenze. Al tempo stesso, però, deposito minimo alto è sinonimo di serietà e se vuoi investire per il lungo termine è un fattore da considerare;
  • costi: ci sono piattaforme molto performanti e che rispondono ai primi due requisiti elencati, che però presentano dei costi troppo elevati; altre piattaforme invece ti offrono costi forfait quando sarebbe per te magari più conveniente un costo per operazione; può essere vero anche il contrario, ovvero piattaforme che offrono costi per operazione quando invece per te potrebbero essere convenienti costi forfait; non devi badare soltanto ai costi secchi, ma anche alla struttura dei costi stessi;
  • sicurezza: scegli sempre una piattaforma che è autorizzata ad operare in Italia e che offre comunicazioni criptate. Verifica, dunque, che le piattaforme abbiamo licenza per operare nell’Unione Europea.

Conclusioni

La mia rassegna dei migliori conti trading si conclude qui. Oltre ad indicarti gli strumenti pratici che puoi utilizzare ho cercato di fornirti i giusti spunti per capire prima di tutto in cosa investi e come investi.

Può sembrare un dettaglio ma, te lo assicuro, non è affatto banale: in giro c’è tantissima disinformazione ed ho voluto metterti nelle condizioni di scegliere ciò che è meglio per te.

Risorse Utili

Come sempre, chiudo l’articolo suggerendoti ulteriori letture tematiche:

Buoni investimenti.

Deposito minimo 159€

Bonus: Copy Trading, Piattaforma semplice,
Società Affidabile, Conto DEMO, Licenza CySec, FCA

10/10

Apri un Conto Ora!

Deposito Minimo: 250€ Bonus: assistente personale in Italiano, user experience top, Licenza CySec 9.5/10 Apri un Conto Ora
Deposito minimo: nessuno Bonus: assistenza in italiano, licenza CNMV 9.5/10 Apri un Conto Ora

*Il 75% degli account eToro perde denaro

Davide Marciano
Imprenditore e Investitore
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Dopo la laurea in Giurisprudenza, ha approfondito la sua storica passione per l’economia e la finanza conseguendo un Master in Consulenza Finanziaria Indipendente. Nel 2019 ha scritto il libro "Vivere di Rendita - Raggiungi l'Obiettivo con il Metodo RGGI" ed ha fondato la Affari Miei Academy.
Categorie: Broker

6 Commenti

paolo · 22 Febbraio 2019 alle 10:10

Ottimo articolo 🙂

Davide Marciano

Davide Marciano · 22 Febbraio 2019 alle 10:53

Grazie 😉

Maurizio · 17 Giugno 2019 alle 1:52

Tutto interessante, però mi rimane da chiarire una curiosità riguardo queste piattaforme, ovviamente non italiane, e cioè, per poter comunicare e capirsi è necessaria la conoscenza dell inglese?

    Davide Marciano

    Davide Marciano · 17 Giugno 2019 alle 8:38

    Buongiorno Maurizio,

    tutte le piattaforme segnalate hanno versione italiana ed assistenza in italiano.

    Se il problema è la lingua, direi che non sussiste.

    Buona giornata,
    Davide

Marco · 5 Marzo 2020 alle 7:36

Grazie Davide, articolo molto interessante e chiaro!
Avrei una domanda per un cassettista secondo te quale broker potrebbe essere il più adatto?
Son indeciso tra e-Toro e Degiro.

    Davide Marciano

    Davide Marciano · 5 Marzo 2020 alle 8:33

    Ciao Marco,

    come spiego spesso…DIPENDE. Cassettista con quanti soldi? Che orizzonte temporale? Che tipologia di strumenti finanziari desideri comprare e perché?

    A seconda della risposta a queste domande, cambia la piattaforma. Sono cose che i miei studenti avanzati conoscono e che non spiego direttamente qui sul blog perché le variabili in gioco sono tantissime.

    Ti aspetto sulla Academy 😉

    Buona giornata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I CFD sono strumenti complessi e presentano un elevato rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria.
Il 75% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD con questo fornitore. Prima di investire assicurati di comprendere come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.