Migliori Polizze Vita a Premio Unico: Guida alle Soluzioni più Convenienti del 2021

Le polizze vita a premio unico sono un investimento tipico di chi ha una certa somma da parte e vuole investirla con un orizzonte di lungo periodo.

Di solito esistono vi sono diverse soluzioni a seconda del grado di rischio e della situazione personale dell’assicurato: si va dalle unit linked fino alle polizze che investono in gestione separata.

Nelle prossime righe cercheremo di fare chiarezza su questo tema e vedremo quali sono le soluzioni più diffuse sul mercato.

Cominciamo.

Come funzionano le polizze a premio unico

Questi investimenti prevedono di solito una base assicurativa o cercano di coprire da alcuni rischi. Per esempio:

  • In certi casi la polizza prevede anche il caso morte, ovvero ci dà la possibilità di scegliere un beneficiario per i nostri fondi che riceverà una certa somma nel caso di decesso prima della scadenza del prodotto;
  • In altri casi l’assicurazione garantisce un interesse minimo. Nella maggior parte dei casi viene garantito che l’investitore, alla scadenza, riceverà per lo meno una cifra pari a quella versata al netto dei costi previsti dal prodotto.

Come ti dicevo in apertura, le polizze a premio unico possono variare nella loro forma ed essere:

  • Unit Linked: in questo caso la componente finanziaria è preponderante;
  • Ramo I: in questo caso la componente assicurativa ha maggiore importanza.

Se non conosci tecnicamente i concetti, ti ho linkato la guida specifica per ognuna delle macro categorie così da poter approfondire.

Facciamo adesso una carrellata tra i principali prodotti proposti in Italia.

Le migliori polizze vita a premio unico

Nonostante si tratti di un tipo di investimento che non amo, è comunque normale che ci siano prodotti migliori di altri tra cui scegliere.

In particolare mi voglio focalizzare su quattro polizze che, a mio avviso, in un segmento di mercato dove non sottoscriverei nulla sono comunque le formule più convenienti.

Generali One

Genarali One è il prodotto di Assicurazioni Generali pensato per rispondere all’esigenza di una polizza vita a premio unico. Si tratta di una polizza mista, quindi che prevede anche il caso di morte, con una tutela aggiuntiva: ti viene garantito che al di là delle condizioni di mercato recupererai quantomeno il tuo capitale investito al netto dei costi.

Questa formula viene normalmente espressa come “rendimento garantito dello 0%“, anche se trovo che renda meno l’idea. Ovviamente si spera che, in ogni caso, le cose vadano meglio e che un minimo di interessi lo si riesca a capitalizzare.

La SGR che si occupa della gestione di questi fondi è Gesav, una società parte del gruppo di Generali a cui viene delegata gran parte della gestione separata dei fondi assicurativi. Questa investe i fondi fondamentalmente in obbligazioni governative, tanto che l’indice sintetico di rischio è 1 su 7.

I costi sono:

  • 0,32% di commissione di ingresso;
  • 1,41% per la gestione annuale dei fondi.

Malgrado i costi non siano di sicuro bassi, si tratta comunque di una cifra nella media del settore.

C’è da dire che i titoli obbligazionari rendono poco e che in generale il profilo di rischio dovrebbe essere maggiore in questi investimenti che guardano al lungo termine.

Investendo con un orizzonte di 20 anni, ad esempio, non si capisce perché le azioni o le obbligazioni dei Paesi emergenti non dovrebbero trovare spazio nel portafoglio. Personalmente non investirei mai i miei soldi in questo modo, ma evidentemente per questi prodotti c’è comunque un mercato.GeneraSviluppo Sostenibile


Non sai come investire?

Scopri che investitore sei. Ti bastano 3 minuti per scoprire la strategia migliore per te. INIZIA ORA!


Valore Futuro Generali

Questo è un contratto di assicurazione a vita intera, a premio unico e premi unici aggiuntivi con capitale in parte rivalutabile: il premio di entrata  deve essere almeno di 10 mila euro.

Successivamente, poi, si possono effettuare ulteriori versamenti pari ad almeno 5 mila euro.

Come spiega dalla nota informativa Generali, il prodotto va inteso come investimento con profilo di rischio medio-alto ed orizzonte temporale lungo (minimo 10 anni, massimo 25 anni).

Qui trovi la guida completa.

GeneraSviluppo Sostenibile

GeneraSviluppo Sostenibile funziona come la maggior parte delle polizze Vita: il cliente versa un premio unico alla Compagnia che si impegna a pagare un capitale ai beneficiari del cliente in caso di suo decesso.

Leggi la guida completa per scoprire costi e opzioni aggiuntive.

Generali Domani

Come spesso accade, in questo caso puoi scegliere sia la formula del premio unico che quella del premio ricorrente.

Qui trovi la guida completa per approfondire.

Genertel Deposito Protetto

Questo contratto prevede la possibilità di versare il  premio unico da versare al momento della sottoscrizione, purché venga rispettata la soglia minima di 5.000 euro.

I premi aggiuntivi facoltativi devono essere approvati da Genertellife, in caso positivo sono anch’essi di importo libero, purché non inferiore a 2.000 euro. Nel complesso, il contributo versato nella polizza non deve superare 150.000 euro all’anno.

Ogni 5 anni da ciascun versamento effettuato si riceve anche un bonus pari allo 0,25%: ecco la guida dedicata  a questo prodotto.

Polizza Vita Genera Equilibrio 

Ecco un altro prodotto Generali: si tratta di un contratto multiramo, una via di mezzo tra una polizza vita Ramo I e una del Ramo III

Questo investimento va protratto per almeno 5 anni, se disinvesti anticipatamente rischi di perdere dei soldi, ed è classificato al livello 2 (rischio basso) nella scala di rischio dove il massimo è 7.

Ti anticipo i costi sul premio dell’assicurazione principale:

  • 10 euro di diritti di emissione del contratto;
  • 2,50 euro di diritti di quietanza per ogni versamento di premio unico aggiuntivo; 
  • 150 euro sul premio unico iniziale; 
  • 100 euro sui premi unici aggiuntivi.

Per approfondire, rimando alla recensione principale.

Rinnova Valore Generali

Anche Rinnova Valore è una polizza a premio Unico Generali che prevede il pagamento di una somma in denaro in caso di decesso della persona assicurata – la somma viene liquidata agli eredi/beneficiari.

La copertura dura quanto la vita dell’assicurato tranne nel caso venga riscattata anticipatamente. Il premio è da versare in un’unica soluzione, con importo a scelta purché di almeno 10.000 € e massimo 250.000 €.

Se vuoi saperne di più, ecco la recensione.

Genera Valore

Genera Valore nasce per il cliente che mira ad un investimento di almeno 6 anni e che ha un profilo di rischio medio-bassola polizza è infatti classificata al livello 2 dell’indicatore sintetico di rischio, dove il 7 è il rischio massimo.

Non bisogna disinvestire in una fase troppo precoce perchè c’è il rischio che la somma rimborsata possa essere inferiore ai risparmi da te versati inizialmente, sia per effetto dei costi applicati, sia per l’andamento negativo dell’investimento, ci vuole del tempo perché renda.

Ecco i costi sul premio dell’assicurazione principale:

  • 10 euro di diritti di emissione del contratto;
  • 2,50 euro di diritti di quietanza per ogni versamento di premio unico aggiuntivo;
  • 150 euro sul premio unico iniziale;
  • 100 euro sui premi unici aggiuntivi

Qui trovi le informazioni al riguardo.

Postefuturo Multiutile

Ci sono tre prodotti di questa categoria che vengono proposti da Poste Italiane; avendo dato un’occhiata a tutti e tre, il migliore per quanto mi riguarda è Postefuturo Multiutile.

Per quanto io possa non condividere la mentalità dell’investimento assicurativo, le Poste rappresentano sempre una scelta abbastanza conveniente in questo ramo. Il motivo è che fondamentalmente, vista anche l’enorme raccolta di questo istituto, i costi di gestione sono decisamente bassi.

I fondi confluiscono nella gestione separata Poste Valorepiù, che notoriamente ottiene dei rendimenti abbastanza vicini a quelli di mercato. In questo mi sento di dire che fondamentalmente sia meglio di Gesav, quantomeno andando a prendere dei fondi a gestione attiva e confrontando i rendimenti.

La soglia di ingresso è di 2.500 euro, quindi un investimento alla portata più o meno di tutti, con la possibilità di fare eventualmente degli ulteriori versamenti per integrare la somma. Potremo anche scegliere se ricevere le cedole periodiche o meno: io ti consiglio comunque di evitare, in modo che i tuoi interessi vengano reinvestiti generando altri interessi.

Anche in questo caso abbiamo due elementi assicurativi:

  • Ci viene garantito di ricevere almeno il 97,40% di quello che abbiamo investito, indipendentemente dall’andamento dei mercati finanziari;
  • C’è una copertura anche nel caso di morte dell’assicurato, con la possibilità di cambiare il beneficiario in qualunque momento.

I costi invece sono:

  • 0,90% come commissione di ingresso;
  • 1,09% come commissione annuale di gestione.

Per una volta, le Poste Italiane si assumono un rischio leggermente maggiore della concorrenza. Con un indice sintetico di rischio di 2 su 7, se confrontato con il resto della categoria, sembra quasi di essere alle giostre. Il motivo è che questa volta il portafoglio prevede l’inserimento di qualche obbligazione corporate e di qualche quota di fondi obbligazionari.

Qui puoi trovare una recensione di approfondimento su questo prodotto.


Non sai come investire?

Scopri che investitore sei. Ti bastano 3 minuti per scoprire la strategia migliore per te. INIZIA ORA!


Postevita Soluzione Equilibrio

Restiamo nell’ambito delle Poste con Postevita Soluzione Equilibrio: chi stipula questa polizza paga un premio che verrà investito per metà in una Gestione separata, e per metà in un Fondo Unit Linked, in modo da creare il giusto equilibrio tra stabilità e valorizzazione del capitale.

Anche in questo caso voglio subito focalizzarmi sui costi. Non sono previsti costi di caricamento sul premio unico e su quelli aggiuntivi, mentre, per quanto riguarda i rendimenti ottenuti dalla Gestione Separata, la Compagnia trattiene un’aliquota percentuale annuale dell’1,10%. Invece, l’amministrazione del Fondo Interno Assicurativo comporta una commissione di gestione espressa su base annua pari all’1,25% del valore complessivo del Fondo.

Non è prevista l’applicazione di alcuna commissione di overperformance da parte della Compagnia.

Per la parte di attivi che verranno investiti in quote di OICR è previsto il pagamento annuo di commissioni per un importo massimo pari all’1,00%. Sui Fondi gravano poi altre spese e oneri non quantificabili, legati alle attività legali e di amministrazione.

Qui trovi la recensione completa.

Poste MultiScelta

Voglio fare un rapido richiamo a questa polizza, che però non è al 100% a premio unico, o meglio, permette di scegliere tra diverse modalità:

  • un premio unico di importo non inferiore a 500 euro e non superiore a 2.500.000 euro;
  • un premio ricorrente di importo mensile compreso tra 50 e 1.000 euro;
  • un premio ricorrente di importo annuo compreso tra 500 e 12.000 euro.

Per approfondire leggi qui.

Postafuturo Certo New

Postafuturo Certo è un’assicurazione sulla vita a versamento unico, con la possibilità di effettuare durante la durata del contratto quelli che sono versamenti aggiuntivi, in modo non periodico.

Si tratta dunque di un contratto di assicurazione sulla vita che prevede come metodo retributivo quello della partecipazione agli utili.

Qui trovi la mia recensione completa.

PosteVita Soluzione Flessibile New 

Si tratta di un contratto di assicurazione sulla vita che offre una copertura assicurativa per il caso di decesso e, contemporaneamente, l’opportunità di investimento del risparmio in un’ottica di crescita del capitale, attraverso la gestione flessibile e diversificata degli investimenti.

Il versamento avviene con Premio Unico di importo minimo pari a 500 euro. Trascorso un anno dalla data di sottoscrizione della polizza potrai effettuare versamenti aggiuntivi (non inferiori a 500 euro) per tutta la durata contrattuale.

Non sono previste spese di emissione del contratto e neanche dei costi di caricamento sul premio e sui versamenti aggiuntivi.

Qui trovi la recensione.

PosteFuturo Per Te

Si tratta di un contratto assicurativo sulla vita flessibile, che ti permette di decidere se versare il premio in un’unica soluzione oppure se mettere a punto un piano di versamenti periodici.

La prima caratteristica di cui voglio parlarti è quella circa le modalità di versamento.

  • Postefuturo Per Te prevede il versamento in due modi diversi, tra cui puoi scegliere:
  • un premio unico di importo non inferiore a 2.500 euro, ma non superiore di 2.500.000 euro;
  • un premio ricorrente di una somma non minore di 600 euro per il frazionamento annuale, oppure non più bassa di 50 euro per il frazionamento mensile.

Leggi qui la guida.

Axa Valore Risparmio

Ti dirò la verità: stavo per sorvolare, ma poi ho letto i rendimenti medi degli anni passati. Sono tutti intorno al 3%, che per dei prodotti così poco rischiosi come i fondi in cui confluiscono i premi delle assicurazioni a premio unico non è male.

Questo mi ha messo voglia di approfondire il discorso, andando alla ricerca dei vari dettagli, finché non mi sono convinto ad inserirla tra le quattro polizze migliori che ho trovato.

Questa assicurazione è un po’particolare, nel senso che ha una durata di 10 anni esatti; la maggior parte delle assicurazioni propone dei prodotti con una durata doppia o addirittura quadrupla, ed è principalmente questo il motivo per cui inizialmente non le stavo dando peso.

Anche in questo caso saremo assicurati contro il caso di morte prematura e non ci sarà nessun interesse minimo garantito: fondamentalmente bisogna sperare che la buona gestione fatta fino a questo momento prosegua anche nei prossimi dieci anni.

La struttura dei costi varia in base al capitale investito:

  • La commissione di ingresso è fissa a 1,25%;
  • La commissione annuale di gestione ha tre diversi scaglioni:
    • 1,40% fino a 150.000:
    • 1,15% tra 150.000 e 500.000 euro:
    • Al di sopra è più importante negoziare le condizioni che conoscere la cifra proposta sul KIID.

Penso sia interessante riportare che Axa ci fa sapere quanto vengono retribuiti gli intermediari: approssimativamente il 30%.

Questo significa che investendo 20.000 euro andrai grossomodo a pagarne 100 all’anno per 10 anni, oltre ai 100 iniziali, per remunerare chi ti ha fatto conoscere e sottoscrivere il prodotto; vista in questo modo puoi capire ancora meglio le motivazioni della mia avversione per il risparmio gestito.

Semplicemente Vita

Anche questa polizza come altre già viste può offrire sia la variante del premio unico che quello ricorrente.

Nel caso di Semplicemente Vita Capitale Descrescente Premio Unico è applicato un costo percentuale del 30% e la quota parte dei costi gravanti sul Contratto retrocessa dalla Compagnia in media agli intermediari è pari al 83%.

Qui puoi avere maggiori dettagli.

Allianz Hybrid

Questo è un contartto piuttosto complesso che permette di avere:

  1. Una prestazione caso vita: se l’assicurato è ancora vivo alla scadenza del contratto è previsto il pagamento di un capitale ai beneficiari designati di valore pari ai risultati ottenuti dalle due linee di investimento;
  2. Una prestazione in caso di decesso: prevede il pagamento di un capitale ai beneficiari designati in caso l’assicurato passi a miglior vita; la somma rimborsata sarà il risultato delle performance raggiunte dalla doppia linea d’investimento ma con una maggiorazione in funzione dell’età dell’assicurato al momento del decesso. La prestazione caso morte prevede anche il pagamento del capitale per il rischio biometrico indicato nel contratto (morte o morte e invalidità permanente) se il decesso avviene nel periodo di validità della copertura (10 anni);
  3. Una prestazione in caso di invalidità permanente, ovvero nel caso in cui all’assicurato fosse riconosciuta l’invalidità permanente durante il periodo di copertura (10 anni), Allianz pagherà il capitale per il rischio invalidità indicato nel contratto.

Qui puoi leggere i costi.

All Oro di Alleanza

Questa soluzione di Alleanza prevede che il premio venga versato in un’unica soluzione al momento della sottoscrizione del contratto. Trascorso un anno dalla decorrenza del contratto, il contraente ha la possibilità di chiedere in qualunque momento il riscatto totale della cifra, o, in alternativa, può mettere a punto disinvestimenti parziali del capitale maturato fino a quel momento.

A partire dal quinto anno, in caso di decesso o in caso di riscatto, è garantito un importo almeno pari al capitale assicurato iniziale.

Per quanto riguarda invece i versamenti del premio, questo viene versato (come anticipato) in un’unica soluzione alla sottoscrizione del contratto, ma vi è la possibilità di effettuare versamenti aggiuntivi. Il premio e i versamenti successivi possono partire da un importo minimo di 500 euro. Il cumulo dei premi versati non può superare i 500mila euro.

Qui trovi la guida completa.

Valore Futuro Più di Alleanza

Ecco un’altra proposta di Alleanza. Il contratto è a vita intera, perciò scade con il decesso dell’assicurato oppure se si chiede il riscatto totale. Possono sottoscriverlo tutti coloro che hanno un’età compresa tra 18 e 70 anni.

La polizza si attiva versando un premio unico al momento della sottoscrizione.

L’importo è a scelta purché sia di almeno 5.000 € (10.000 € se è presente la copertura aggiuntiva). Anche eventuali premi aggiuntivi devono rispettare tale importo minimo. Leggi le caratteristiche complete nella mia recensione.

Valore EverGreen

Valore Evergreen è una polizza a vita intera, perciò la sua durata coincide con la vita dell’assicurato. Possono sottoscriverla i risparmiatori con un’età compresa fra 18 e 80 anni.

Per beneficiare della prestazione assicurativa, il contraente deve versare un premio, in un’unica soluzione, al momento della sottoscrizione del contratto, che sia di importo minimo pari a 5.000 €. Il premio unico sale a 10.000 € se è presente la copertura complementare (che vedremo successivamente).

Sono anche ammessi premi aggiuntivi facoltativi, purché con importo minimo di 5.000 €, ma senza superare il tetto massimo di 1.000.000 €.

Leggi la guida.

Valore San Giorgio di Alleanza

Valore Euro San Giorgio è una polizza a premio unico e a vita intera, vuol dire che la sua durata dipende dalla durata della vita dell’assicurato, a meno che il capitale non venga riscattato anticipatamente.

Possono sottoscriverla i risparmiatori con un’età compresa fra 18 e 80 anni, versando un premio in un’unica soluzione, di almeno 10.000 € e massimo 1.000.000 €. Leggi qui tutte le caratteristiche!

UnipolSai Investimento Garantito

L’ultima polizza che ti voglio presentare è di UnipolSai: opinioni, costi, caratteristiche… Cosa devi sapere? Questa assomiglia fondamentalmente alle polizze precedenti, con l’aggiunta di qualche piccolo dettaglio per quel che riguarda la gestione dei fondi ed ovviamente i costi dell’investimento.

Anche in questo caso, come nei primi due, abbiamo a che fare con una doppia assicurazione: in primis quella in caso di morte, ed in secondo luogo la garanzia di andare a recuperare a scadenza quantomeno il capitale che abbiamo investito.

Nuovamente si tratta di un prodotto a bassissimo rischio, e fondamentalmente possiamo ammettere che tolto il discorso dei costi tutte le polizze si assomigliano parecchio.

In questo caso il capitale minimo per poter investire sul prodotto è di 5.000 euro, mentre la durata può variare da 10 a 20 anni. Ovviamente, come sempre, maggiore sarà il numero di anni di detenzione e maggiore sarà l’interesse maturato. I costi sono quelli che seguono:

  • 1,21% come commissione di ingresso;
  • 1,43% come commissione annua per la gestione dei fondi;
  • 0,02% di costi per il disinvestimento.

Qui trovi la recensione su UnipolSai Investimento Garantito Fidelity: opinioni, costi e caratteristiche non saranno più un mistero!

Synthesis di Intesa Sanpaolo

Pensato per i risparmiatori che sono alla ricerca di un investimento diversificato e che si adatti al loro profilo di rischio/rendimento, questo prodotto ha come obiettivo quello di valorizzare negli anni i risparmi.

Il premio unico va pagato all’inizio e deve essere di importo pari o superiore a 150.000 euro.

Successivamente saranno ammessi anche dei versamenti aggiuntivi di importo pari ad almeno 10.000 euro ciascuno.

La durata corrisponde alla vita dell’assicurato. Come sai, le polizze Multiramo comportano molti costi, in quanto si tratta di una forma di risparmio gestito molto articolata.

Ecco un prospetto dei costi:

  • costo di entrata applicato al premio unico corrisponde ad una cifra fissa pari a 100 €. I premi aggiuntivi sono esenti;
  • costo di uscita, sul riscatto totale e parziale, è sempre di 100 €, in questo caso trattenuti dall’importo riscattato;
  • costi di gestione che vanno a ridurre il guadagno corrisposto agli investitori: la Gestione Separata richiede una commissione annua pari all’1,30% del rendimento; i costi di gestione annui dei Fondi Interni corrispondono ad una percentuale del valore complessivo del patrimonio di ciascun Fondo, la percentuale può essere pari all’1,60% o all’1,32%; i Fondo “ProtettoDue” coperto dalla protezione, ha un costo a parte: lo 0,28% su base annua.

Qui trovi la recensione approfondita.

Doppio Centro Insurance di Intesa Sanpaolo

Questo Gruppo offre numerosa scelta, e infatti eccoci di fronte a una nuova scelta.

Il premio unico iniziale deve avere un importo minimo di 5.000€ e massimo di 50.000€. I versamenti ricorrenti partono da 50€.

Puoi inoltre decidere, in qualunque momento, di incrementare il tuo investimento attraverso premi aggiuntivi a partire da un minimo di 2.500€, fermo restando il limite massimo di 50.000€.

Qui trovi la recensione.

EquilibrioDinamico di Intesa SanPaolo

EquilibrioDinamico è un contratto di assicurazione sulla vita caso morte, a premio unico e a vita intera, con possibilità di versamenti aggiuntivi. Il contratto prevede più combinazioni di investimento e le prestazioni sono collegate in parte al rendimento della Gestione Separatae in parte all’andamento del valore delle quote di uno o più Fondi Interni. Per sottoscrivere il contratto il cliente deve avere meno di 86 anni.

Il versamento avviene con Premio Unico di importo non inferiore a 5000,00€.Qui trovi la guida.

Polizza Vita Base Sicura Tutelati di Intesa Sanpaolo

Questa è una polizza a vita intera che richiede il versamento di un premio unico per poter godere della prestazione assicurativa che verrà erogata, in qualsiasi momento, ad avvenuto decesso dell’assicurato, indipendentemente dalla causa della morta e dall’area geografica.

La somma pagata dalla Compagnia corrisponderà al capitale maturato sulla base dei rendimenti ottenuti dalla Gestione Separata, in ogni caso non potrà essere inferiore al premio unico versato al netto dei costi, che puoi consultare qui.

InFondi Stabilità Plus Insurance di Intesa Sanpaolo

InFondi Stabilità Plus Insurance è un contratto di assicurazione sulla vita a premio unico e a vita intera. La prestazione assicurativa prevede in caso di decesso dell’Assicurato, il pagamento di un capitale ai beneficiari designati, indipendentemente dalla causa della morte e senza limiti territoriali.

Il capitale assegnato ai beneficiari corrisponderà al valore complessivo dell’investimento fatto (considerando i profitti e le perdite), aumentato di una percentuale variabile, dall’1,0% allo 0,1%, decrescente in funzione dell’età dell’Assicurato alla data del decesso.

Vuoi saperne di più? Leggi qui!

Challenge Pro di Dartha Saving

La versione Capital del contratto richiede il versamento di un Premio unico iniziale di minimo 10.000 euro. Volendo si può integrare successivamente il capitale con il versamento di Premi aggiuntivi di minimo 2.500 euro ciascuno. 

Qui trovi la recensione, dove potrai leggere l’offerta completa, compresa la sezione dedicata a chi vuole versare premi ricorrenti.

UniValore Stars di CreditRas Vita

UniValore Stars è una polizza a vita intera e a premio unico, che permette di effettuare versamenti aggiuntivi facoltativi. Cosa significa?

Semplicemente, la polizza non possiede una scadenza prestabilita; si estingue automaticamente solo con il decesso dell’assicurato. Se si vuole terminare il rapporto con la compagnia di assicurazione è necessario chiedere la liquidazione totale anticipata (riscatto).

Essendo a premio unico, la polizza si attiva previo un versamento unico iniziale di minimo 10.000 euro. Chi vuole può anche incrementare il capitale con versamenti aggiuntivi (minimo 2.000 euro ciascuno) a partire dal mese successivo alla sottoscrizione.

Ci sono anche altre possibilità, ma rimando alla guida ufficiale per approfondire.

My Selection, la Polizza Unit Linked di CreditRas Vita

My Selection comporta il pagamento di un premio unico, con la possibilità di effettuare versamenti aggiuntivi a piacere. Il primo premio deve avere un importo di minimo 30.000 euro; i versamenti aggiuntivi sono ammessi dopo un mese dalla decorrenza della polizza purché di importo minimo pari a 5.000 euro.

La prestazione della polizza è collegata alle performance dei fondi esterni, quindi ogni versamento effettuato dal cliente servirà per acquistare delle quote dai comparti da lui scelti.

Siccome il contratto è a vita intera si estingue in due modi:

  • Al verificarsi del decesso dell’assicurato
  • Se il cliente fa richiesta di liquidazione totale anticipata (riscatto).

Ecco la guida completa.


Non sai come investire?

Scopri che investitore sei. Ti bastano 3 minuti per scoprire la strategia migliore per te. INIZIA ORA!


Polizza Portfolio Life Crescita di CreditRas Vita

Questa polizza è a vita intera. La sua durata dipende dalla vita dell’assicurato, cioè termina solo col verificarsi del decesso di quest’ultimo.

Se si vuole interrompere il rapporto con la compagnia di assicurazione è necessario chiedere la liquidazione totale anticipata (riscatto).

Siccome il premio è unico deve essere versato per intero al momento della sottoscrizione. Il cliente può scegliere l’importo, purché uguale o maggiore di 100.000 euro. Non sono ammessi altri versamenti.

La polizza prevede anche il riconoscimento di un bonus, che consiste nell’ incremento del premio nella misura dello 0,50%. Leggi la recensione per saperne di più.

Polizza ViviPiù MultiFlex di Crédit Agricole

La polizza può essere sottoscritta da tutti gli individui maggiorenni, purché la persona che viene assicurata abbia un’età compresa fra i 18 e gli 85 anni.

A fronte del pagamento di un premio unico si ha diritto ad una prestazione assicurativa che prevede il versamento di un capitale ai beneficiari indicati sul contratto in caso di decesso del soggetto assicurato. La prestazione non presenta né limitazioni né esclusioni per quanto riguarda la causa del decesso e il luogo.

Qui puoi leggere la recensione completa.

Polizza Strategia Più Valore di Crédit Agricole

Crédit Agricole propone un altro strumento a premio unico: ti dà diritto ad una prestazione assicurativa, che prevede il versamento di un capitale ai beneficiari designati in caso di decesso del soggetto assicurato.

La prestazione non presenta né limitazioni né esclusioni per quanto riguarda la causa del decesso e il luogo.

La polizza può essere sottoscritta da tutti gli individui maggiorenni, purché la persona che viene assicurata abbia un’età compresa fra i 18 e gli 85 anni. Qui trovi la guida.

My Life di Mediolanum

Questa polizza offre diverse tipologie di versamento: se ti interessa il premio unico, potrai trovare le info qui.

Per quanto riguarda la durata dell’investimento, questa coincide con la vita dell’Assicurato, mentre in relazione alla modalità di sottoscrizione e minimi devi sapere che puoi optare per:

  • Premio Unico con minimo di € 50.000;
  • Pic Programmato Double Chance con un minimo di € 50.000;
  • Combinazione di entrambi, per un totale di € 50.000 (di cui almeno € 25.000 di Pic Programmato Double Chance);
  • Piano dei Premi Programmati con un minimo di € 60.000 (Premio Iniziale compreso tra il 10% ed il 30% dell’importo totale del Piano e comunque non inferiore a € 18.000, durata minimo 10 anni e massimo 25 anni).

Conviene scegliere una polizza vita a premio unico?

Come ho spiegato più volte nelle pagine di Affari Miei, è meglio che le assicurazioni facciano il proprio lavoro: tutelarci dai rischi. Dopo aver analizzato i KIID e le schede informative delle polizze a premio unico, mi sono reso conto una volta di più di come il risparmio gestito non sia conveniente per gli investitori; quando si parla di risparmio gestito tramite le assicurazioni, poi, le cose si fanno anche peggiori.

Esistono dei pro e dei contro di questa categoria di investimenti.

I Pro

Partiamo dagli aspetti positivi. Le polizze vita a premio unico:

  • Sono impignorabili, per lo meno fino al momento in cui il prodotto scade;
  • Non sono sottoposte ad imposta di successione, il che è un aspetto da considerare dal momento in cui molte prevedono anche il caso di morte dell’assicurato;
  • Prevedono la possibilità, in quasi tutti i casi, di cambiare il nome del beneficiario in ogni momento;
  • Godono di alcuni parziali vantaggi lato Irpef;

Queste sono tutte cose oggettivamente utili che possono invogliarci a sottoscrivere un prodotto di questo tipo, ma i pro e i contro non vanno contati: vanno pesati. Ecco perché secondo me dovresti prestare particolare attenzione agli aspetti negativi.

I Contro

Ecco le cose che mi tengono lontano dalle polizze vite a premio unico:

  • I costi del prodotto sono eccessivi ed erodono i rendimenti in maniera molto significativa;
  • Esistono alternative che a parità di rischio consentono di avere rendimenti maggiori;
  • Costringono l’assicurato a dover sostenere i costi e i vincoli di una polizza assicurativa caso morte. La polizza caso morte va scelta liberamente tra tutte le alternative possibili e non deve mischiarsi con l’aspetto relativo all’investimento dei nostri risparmi.

Come saprai se segui Affari Miei, in generale consiglio sempre di investire da sé i propri soldi. In questo modo si evitano gli eccessivi costi del risparmio gestito, massimizzando i rendimenti, senza dover necessariamente correre rischi maggiori.

Se pensi di voler diventare maggiormente consapevole di come investire i tuoi risparmi, ho dedicato l’intero Programma Avanzato per Investire “Easy Investments Formula” proprio a questi argomenti.


Non sai come investire?

Scopri che investitore sei. Ti bastano 3 minuti per scoprire la strategia migliore per te. INIZIA ORA!


Facciamo i conti

Sulle schede informative e sul KIID di queste polizze si trova sempre uno specchietto in cui viene presentato il possibile rendimento dopo alcuni anni; vengono presi in considerazione più scenari, da quello più favorevole a quello meno favorevole, dandoci un’indicazione di quanti costi dovremo sostenere e quanti interessi potremo arrivare a metterci in tasca.

Malgrado io mi sia impegnato per trovare le polizze migliori, quasi tutte in uno scenario di lungo termine rappresentano una perdita economica se consideriamo il rendimento al netto dei costi.

Ricordiamoci che a te viene garantito soltanto di non avere perdite dovute all’andamento dei mercati finanziari, quindi al lordo dei costi dell’assicurazione. In uno scenario favorevole abbiamo invece dei rendimenti tra l’1% e poco più.

Se consideriamo il rendimento dei titoli di Stato e l’andamento dell’inflazione, grossomodo ci guadagneremo meno che da un semplice BTP e potremo puntare a malapena a proteggerci dall’inflazione.

Questo senza considerare che chi ha già saggiamente stipulato un’assicurazione sulla vita -senza componente di investimento- si troverà a pagare due volte la remunerazione di questo servizio senza averne bisogno.

In vent’anni succedono tante cose, ma soprattutto succede che i mercati finanziari crescono.

Particolarmente in quest’epoca fatta di cicli economici molto brevi, da qui agli anni ’40 di questo secolo vedremo molte cose succedere: quelli che chiamiamo Paesi emergenti saranno già ben emersi in molti casi, i governi delle economie sviluppate avranno a che fare con un forte ristagno economico, i livelli attuali degli indici di Borsa saranno un ricordo passato e l’inflazione avrà fatto il suo corso.

In tutto questo, pensare di limitarsi ad investire su un fondo che acquista obbligazioni governative europee e ti chiede di condividere con lui la metà dei tuoi interessi mi pare proprio una pessima scelta.

In conclusione

Per concludere, spero di averti reso chiare le idee su questi prodotti assicurativi. Mi occupo di questi temi da anni e, per semplificare il cammino dei nuovi lettori, ho realizzato un video corso gratuito di oltre 1 ora dal titolo “Investi con Buon Senso”.

Nel caso in cui tu volessi approfondire il discorso per capire come investire da te il tuo denaro, su Affari Miei troverai centinaia di guide come questa che ti possono aiutare a costruire la tua libertà finanziaria; come ti accennavo all’inizio dell’articolo.

Qui ti posto alcune altri risorse che potranno tornarti utili:

Buon proseguimento su Affari Miei.


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:

>> Inizia Subito <<


Imprenditore e Investitore
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Dopo la laurea in Giurisprudenza, ha approfondito la sua storica passione per l’economia e la finanza conseguendo un Master in Consulenza Finanziaria Indipendente. Nel 2019 ha scritto il libro "Vivere di Rendita - Raggiungi l'Obiettivo con il Metodo RGGI" ed ha fondato la Affari Miei Academy.

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *