Buoni Fruttiferi Postali 18 Mesi: Calcolo Rendimento Netto, Conviene Comprarli?

I buoni fruttiferi postali continuano ad essere una delle forme di investimento sicuro preferite dagli italiani per accantonare i risparmi: sarà così anche nel 2018? Qual è il rendimento netto dei buoni postali a 18 mesi?

I BFP Diciottomesi sono una forma di investimento a breve durata che risulta essere abbastanza appetibile per chi non vuole avere rischi nell’immediato.

Dopo sei mesi, infatti, si ha già diritto al riconoscimento degli interessi fissi maturati: il tasso fisso aumenta di semestre in semestre.

I buoni fruttiferi postali, come è noto, godono di un vantaggio fiscale non indifferente: la tassazione è al 12,5% (contro il 26% dei conti deposito e il 20% dei conti correnti) e l’imposta di bollo (0,2%) si paga solo se si possiede un risparmio superiore a 5 mila euro.

Abbiate presenti questi aspetti nell’effettuare il calcolo del rendimento netto del vostro investimento.Buoni fruttiferi postali: guida

Buoni Fruttiferi Postali 18 mesi, calcolo rendimento netto

Attualmente il rendimento netto dei Bfp Diciottomesi è strutturato nel modo che segue (Serie D53):

  • primo semestre: 0,10% annuo lordo (l’interesse è annuale ma capitalizza ogni sei mesi);
  • secondo semestre: 0,15% annuo lordo;
  • terzo semestre: 0,20% annuo lordo.

...
Il denaro è rimborsabile in qualsiasi momento anche se, per godere degli interessi, è necessario che siano trascorsi almeno i primi sei mesi.

Per effettuare un confronto con gli altri strumenti di risparmio a breve termine (si pensi, appunto, ai conti correnti, ai depositi o ai titoli di stato) è necessario calcolare l’interesse sulla base del tasso lordo: ad esso si deve sottrarre il 12,50% di tassazione.

Se il deposito, poi, supera i 5 mila euro occorre pagare l’imposta di bollo.

Attenzione, però, perchè al momento non sono più sottoscrivibili, come spiega il portale di CDP.

Vale la pena sottoscrivere i Buoni Fruttirefi Postali a 18 mesi? Conclusioni di Affari Miei

Come abbiamo già avuto modo di dire in occasione della guida generale ai BFP, esistono probabilmente forme più remunerative dove accantonare i propri risparmi.

Si tratta comunque di prodotti garantiti dallo Stato Italiano a rischio bassissimo (se dovesse esserci il default dell’Italia, il problema del buoni postali probabilmente sarebbe marginale!), rimborsabili in qualsiasi momento in caso di spese improvvise.

Il consiglio di Affari Miei è quello di guardare al rendimento netto, comparandolo con gli altri strumenti disponibili sul mercato: solo così si può ottenere un’idea più precisa.

Per leggere informazioni a 360 gradi sulla gestione dei risparmi, vi consigliamo la lettura del nostro e-book tematico: troverete consigli pratici per gestire in autonomia le vostre finanze personali.

Risorse utili

Ecco altri articoli che potrebbero interessarvi se vi state chiedendo come investire:

Buon proseguimento!

mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

 

Video Corso Gratuito – “Investi con Buon Senso”

Investire è un percorso di responsabilità e di buon senso.

Ho realizzato un video corso gratuito con oltre 72 minuti di contenuti incredibili che ti aiuteranno a capire i pericoli e le opportunità dei principali investimenti di cui hai sentito parlare fino ad oggi.

Acchiappa subito il Video Corso Gratis!

 

 

mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

LASCIA UN COMMENTO


Ricevi gli aggiornamenti da Affari Miei