Meglio avere Immobili o Liquidi?

I dati parlano chiaro: molti italiani (soprattutto in seguito a crisi come quella pandemica e quella legata alla guerra Russia-Ucraina) si sono fatti spaventare e, per paura di perdere tutto, hanno smesso di investire, bloccando i soldi sul conto corrente.

Questo atteggiamento, in realtà, non è una novità: si tratta di un comportamento che affonda le sue radici lontane nel tempo. Tuttavia, tenere il denaro sul conto significa lasciare spazio all’inflazione, che andrà ad erodere il nostro patrimonio.

Questa consapevolezza sta piano piano prendendo piega, ma, senza la giusta formazione, l’unica alternativa che viene in mente ai risparmiatori è investire nel mattone

Dunque spesso questi risparmiatori si trovano a chiedersi: meglio avere immobili o liquidi?

Lo vediamo nei prossimi paragrafi.

Dipende.

Ho voluto subito darti la risposta, perché so che l’avresti cercata scorrendo tutto l’articolo senza concentrarti a dovere sul resto del contenuto! E so anche che questa risposta non ti soddisfa, ma non posso darti una risposta univoca, perché la tua situazione di partenza e i tuoi obiettivi possono davvero influenzare troppo la risposta.

Di base, possiamo dire che avere soldi è meglio di avere un immobile, poichè questa condizione ti apre molte più opportunità di diversificazione e di investimento (anche se ovviamente, qualora tu avessi davvero moltissimi soldi potresti anche pensare di investire in entrambi i modi).

Dunque, come avrai capito, per poter rispondere dovremo prima capire le basi della finanza personale.

Investire in immobili

Questo è un tema su cui mi sono già dilungato su Affari Miei, ma voglio spenderci due parole nell’ottica della domanda che ti ha portato qui.

Se hai molto denaro e sei indeciso se tenerlo sul conto o comprare una casa, sarai certamente consapevole del fatto che investire nel mattone vorrebbe dire dilapidare il tuo conto in banca (parliamo ovviamente per chi ha molti soldi e può comprare casa senza un mutuo). Lo scopo di questa operazione è quello di mettere l’immobile a reddito, affittandolo e traendo quindi una piccola rendita mensile.

E’ anche vero, però, che bisogna:

  • trovare un inquilino sperando che sia puntuale;
  • pagare le tasse sull’immobile;
  • fare manutenzione straordinaria…

Insomma, una casa può diventare una bella spesa: capisci bene che sul lungo periodo difficilmente potresti dire di aver davvero rivalutato il patrimonio investito nell’acquisto!

Le spese possono essere tante, spesso poi subentrano spese come l’installazione di un ascensore, il rifacimento del tetto, impianti e così via.

Sul lungo periodo il mantenimento del bene rischia davvero di affossare i tuoi tentativi di dare valore al denaro, poiché sarai sempre affannato a cercare di mantenere stabile il prezzo della tua casa. Insomma, il guadagno finale, qualora decidessi di rivenderlo, potrebbe non valere la fatica di stare dietro al tutto.

Ho parlato degli investimenti immobiliari qui: potrai trovare il ragionamento espresso per esteso.

Ma ora continuiamo.

Cosa sono gli investimenti ?

Insomma, avrai capito che comprare casa per valorizzare il proprio patrimonio più che un investimento è un vero e proprio lavoro.

Dunque, cos’è un investimento? Diciamo che questo può essere inteso in molti modi, ma per farla breve possiamo dire che investire implica usare una cifra per la propria impresa oppure per l’acquisto di valori o beni. Per questo possiamo parlare di investimenti:

  • immobiliari;
  • azionari;
  • in una società;
  • obbligazionari;
  • in ETF…

E così via. Ma quali sono da preferire, se gli investimenti immobiliari abbiamo capito non essere alla portata di tutti?


Non sai come investire?

Scopri che investitore sei. Ti bastano 3 minuti per scoprire la strategia migliore per te.

>> INIZIA ORA! <<


Investimenti a breve termine alto rendimento

Iniziamo subito con il primo tipo di investimento che personalmente ti sconsiglio… Ovvero quelli che in breve tempo ti portano a grandi guadagni.

Perchè non li consiglio? Perché spesso sono molto allettanti, ma si basano sulla speculazione. Non sono insomma così diversi da una giocata al SuperEnalotto. Questa categoria è propria di chi perde denaro.  

Gli investimenti di questo tipo sono un miraggio e purtroppo è bene non seguirlo! Ne parlai in questa mia riflessione qual che tempo fa.

Investimenti di lungo periodo

Ecco invece gli investimenti su cui ti consiglio di virare qualora avessi deciso che gli investimenti immobiliari non fanno per te e vuoi diversificare con investimenti oculati per dare valore ai tuoi risparmi.

Investire su un orizzonte temporale lungo ti premierà sicuramente, anche se ovviamente  questo non vuol dire investire alla cieca, ma devi sempre avere una strategia.

Investire in questo modo può davvero portare i suoi frutti, poiché ti permette di godere dell’interesse composto, ovvero, per farla semplice, un interesse sull’interesse.  

Non è difficile immaginare che nel corso del tempo questo può portare il tuo capitale a crescere. certo, serve tempo, anche quando decidi di affidarti a mercati meno sicuri e più volatili, tuttavia è sicuramente la strategia migliore per investire.

Qui puoi approfondire questo argomento.

Banca o no?

A questo punto potrebbe presentarsi un altro dilemma: conviene investire in Banca/Posta oppure arrangiarsi? Come non mi stancherò mai di ripetere, agire in modo avventato e sconclusionato non ha mai senso. Tutto va inquadrato in una strategia pensata.

Se non vuoi assolutamente pensarci, metterti nelle mani di un Istituto potrebbe essere la cosa più adatta a te, piuttosto che acquistare strumenti a caso.

Tuttavia sono sicuro che sarai d’accordo con me: investire in autonomia può essere molto più vantaggioso che pagare le commissioni della banca, la quale può proporti (tra l’altro) solo i suoi strumenti!

Come fare? In realtà, basta seguire corsi mirati, che ti aiutino a parlare la lingua finanziaria. Non pensare che si tratti di un percorso lungo, noioso, e al di fuori della tua portata di vita da adulto.

Da anni seguo moltissime persone che, grazie ai miei corsi, hanno imparato ad investire in autonomia, valorizzando al 100% i propri risparmi, imparando ad investire in tempo di crisi, senza perdere soldi a causa della loro inesperienza. Puoi trovare più informazioni qui.

In cosa investire nel 2022? Immobiliare o finanza?

Veniamo da anni particolari: la pandemia, prima, la guerra, poi, ci hanno scombussolato. Come detto in apertura, molti hanno deciso di bloccare tutte le operazioni per paura di fare danni.

In realtà, l’unico modo per fare danni è non agire o agire senza sapere cosa si sta facendo (e per questo ti ho lasciato poco fa la soluzione: formarsi).

Per quanto riguarda la domanda iniziale, ovvero se sia meglio avere soldi liquidi o investimenti immobiliari, non possono che confermare la mia teoria precedente: dipende. Dipende dal tuo patrimonio di partenza, dipende dalla tua propensione al rischio, dipende dalla tua età, dal tuo lavoro, dai tuoi progetti, dipende se hai risparmi da parte…

Spero di averti aiutato, anche se so che questo articolo è stato un po’ vago, non poteva essere diversamente: ormai avrai capito che la tua condizione di partenza fa tutto e non è possibile indirizzarti ad occhi chiusi verso una scelta o un’altra.

Ricorda che comunque lasciare i conti fermi sul conto non è mai una buona idea, quindi che tu decida di investire sul mercato o in immobili, sarà comunque una scelta potenzialmente più vantaggiosa.

Altre risorse

Insomma, non è una domanda semplice, e se ancora non sei convinto ti lascio un po’ di risorse gratuite da leggere in modo da capire la complessità di questo argomento:

Buona lettura!


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:

>> Inizia Subito <<


Imprenditore e Investitore - Co-fondatore di Affari Miei Società di Consulenza Finanziaria Indipendente
Ha iniziato il suo percorso nel 2014 scrivendo i primi articoli su Affari Miei. Dopo la laurea in Giurisprudenza, ha approfondito la sua storica passione per l'economia e la finanza conseguendo un Master Executive in Consulenza Finanziaria Indipendente.
Categorie: Investimenti

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *