Miglior Deposito Titoli: Confronta le Offerte Migliori per Gestire i Tuoi Investimenti

Qual è il miglior deposito titoli disponibile sul mercato italiano? Qual è il miglior conto per chi vuole fare trading sul mercato azionario e obbligazionario italiano e mondiale?

Ho analizzato tutti i conti deposito titoli disponibili nel nostro Paese, allo scopo di fornirti una rassegna delle soluzioni migliori per questa tua necessità. Se stai pensando di investire online è fondamentale scegliere una buona piattaforma, possibilmente facente parte di un gruppo bancario solido da un punto di vista finanziario.

Alcuni conti titoli sono inclusi nel “pacchetto” conto corrente e non si possono avere separatamente. Altri, invece, sono dei veri e propri conti titoli a sé stanti da utilizzare tramite versamenti dal proprio conto di appoggio.

Nell’analisi che ti sto per proporre analizzerò una per una le migliori offerte, evidenziandone punti di forza e punti di debolezza.

Continua a leggere per scoprire quali sono i migliori depositi titoli che abbiamo a disposizione noi risparmiatori italiani.


Classifica di Affari Miei: I Conti Titoli Raccomandati


Prima di passare all’analisi dettagliata, voglio indicarti i prodotti che, più di altri, reputo i migliori in assoluto in questo momento sul mercato italiano. Te li indico in sintesi, successivamente trovi maggiori informazioni:

  • Degiro: piattaforma olandese, è molto vantaggiosa per via dei costi bassissimi (comprare ETF spesso è senza commissioni) e perché non ti obbliga ad aprire il conto corrente. Semplice da usare, ti garantisce accesso diretto ai principali mercati ed è ottima sia se vuoi fare trading e sia se vuoi investire con un profilo moderato e di lungo termine. La consiglio soprattutto a chi ha un profilo di investitore di medio-lungo termine;
  • eToro: la piattaforma ti permette di acquistare direttamente sul mercato e senza commissioni di negoziazione azioni ed ETF. eToro è nato come piattaforma di trading ma, da quando ha introdotto questa possibilità, ha iniziato a prestarsi di più anche ad investimenti di medio-lungo termine;
  • Binck: piattaforma olandese, è ideale per chi vuole fare trading online ed avere accesso diretto ai mercati. Comodo il conto demo che ti permette di esercitarti gratuitamente. I costi sono contenuti perché è possibile scegliere diversi pacchetti a secondo del grado di operatività. La consiglio a chi ritiene di avere un profilo da trader.

Queste sono le piattaforme suggerite da Affari Miei, la guida continua con la descrizione analitica dei principali prodotti disponibili in Italia.

Degiro

Degiro (qui la mia recensione) è una piattaforma nata in Olanda tra i leader europei per chi ama fare trading o investire online.

Il punto di forza di Degiro è che i costi sono bassissimi, probabilmente tra i più bassi in assoluto nel settore. Questo rende la piattaforma appetibile sia per chi vuole fare trading, quindi molte operazioni settimanali o mensili, sia per chi vuole investire per il medio lungo termine.

Per fare qualche esempio, acquistare azioni su Borsa Italiana costa appena 0,50€ + lo 0,058% dell’importo investito mentre sulla Borsa di Francoforte il costo è di 4€ + lo 0,058% dell’importo investito. Nella tabella trovi maggiori dettagli per avere un raffronto visivo.

Degiro è molto vantaggioso anche per chi vuole investire in ETF in quanto offre un paniere piuttosto assortito di titoli che si possono acquistare a zero commissioni.

Altro aspetto importante di Degiro è che funge da deposito titoli senza conto corrente: a differenza delle banche tradizionali, infatti, non bisogna aprire il conto ma basta depositare i propri soldi da un altro conto di appoggio.

Degiro è una delle migliori piattaforme di investire perché:

  • ha commissioni molto basse;
  • è facile da usare grazie ad una comoda app per smartphone;
  • è ideale sia per investire cifre piccole che per investimenti di maggiore importanza quantitativa;
  • consente l’accesso diretto ai principali mercati mondiali.

Puoi aprire gratuitamente il tuo conto visitando il sito ufficiale.

eToro

Come ti dicevo in apertura, eToro nasce fondamentalmente come piattaforma di trading. Il trading è, concettualmente, assai diverso dall’investimento di medio lungo termine a cui punto io ma ho apprezzato molto la svolta degli ultimi tempi grazie alla quale è diventato possibile accedere direttamente ai mercati acquistando azioni o ETF senza commissioni.

Cerco di spiegarti bene il concetto: accesso diretto al mercato vuol dire che non compri altri strumenti finanziari (es: CFD) che trovi su eToro così come su tante altre piattaforme, banche tradizionali comprese, ma acquisti direttamente il titolo (azione o ETF) e non uno strumento derivato.

Ho approfondito in questa guida come si comprano le azioni su eToro, i concetti espressi sono applicabili anche agli ETF.

Messa in questi termini, dunque, con eToro puoi di fatto costruirti un piccolo portafoglio di investimenti in ETF o in azioni ed è molto interessante la prospettiva delle commissioni azzerate perché, un po’ come accade per Degiro, puoi investire anche piccole cifre.

Puoi iscriverti alla piattaforma tramite il sito ufficiale.

Binck Bank

Binck Bank (qui la mia recensione) è una banca specializzata nell’offerta di strumenti per il trading alla clientela non istituzionale, ovvero a piccoli trader e risparmiatori che vogliono cominciare ad investire sul mercato azionario, obbligazionario e dei titoli derivati.

Binck Bank ti offre la possibilità di investire, tramite il suo dossier titoli, su:

  • azioni, con più di 20 mercati a listino;
  • obbligazioni, sia statali che bancarie, passando da quelle corporate e strutturate; puoi anche investire in bond sovranazionali;
  • opzioni: quotate su Euronext ed Eurex, e dunque non OTC ma standardizzate; hai a disposizione oltre 400 sottostanti;
  • futures: anche questi offrono un ampio parco di sottostanti, tra valute, azioni, indici;
  • ETF: i fondi comuni a gestione automatica, che permettono risparmi consistenti in termini di commissioni e che sono un ottimo strumento per operare in modo differenziato sui mercati senza spendere un occhio della testa;
  • certificates: negoziabili su mercati regolamentati, come il Sedex e il Cert-x.

Binck ti offre una delle piattaforme online più evolute per fare trading, con un dossier titoli che è uno di quelli per consumatori che è più simile alle piattaforme per professionisti.

I costi

Per quanto riguarda i costi applicarti da Binck Bank abbiamo la possibilità di scegliere tra diversi profili: possiamo scegliere un profilo fisso italia con commissioni che partono da 11 euro e scalano fino a 5 euro a seconda del numero di operazioni che effettuiamo nel trimestre precedente.

C’è anche la possibilità di operare con profilo fisso estero, con lo stesso programma di commissioni e gli stessi scaglioni.

Per chiudere, puoi operare anche con profilo variabile dello 0,17%, con commissione minima di 2,5 euro e massima di 17,5 euro sui titoli italiani.

Il profilo estero a percentuale prevede invece un pagamento dello 0,18% con un minimo di 5 euro e un massimo di 50 euro.


Non sai come investire?

Scopri che investitore sei. Ti bastano 3 minuti per scoprire la strategia migliore per te. INIZIA ORA!


Webank

WeBank è partita proprio come banca per far arrivare la possibilità di trading online in casa di tutti, anche di coloro i quali non hanno molta dimestichezza con il mondo del risparmio e dell’investimento.

L’offerta di WeBank è una delle più complete già a livello di piattaforme per investire. Puoi infatti fare i tuoi investimento con la piattaforma web proprietaria, con T3 (piattaforma per trader professionisti), T3 No Frame e T3 Open, nonché con la versione mobile di questi applicativi.

Puoi scegliere, su WeBank, tra un enorme numero di titoli e sottostanti, ed operare con commissioni che partono da 2,95 euro per singolo trade.

I costi

WeBank offre due profili diversi per le commissioni. Da un lato abbiamo le commissioni a profilo fisso, con le quali pagherai:

  • Se hai speso fino a 500 euro di commissioni nel mese precedente: 12 euro su azioni Italia, Europa, ETF, Obbligazioni, ETF e Sedex; 15,90 USD sulle azioni USA; 12,5 GBP sulle azioni quotate a Londra; 9 euro sui derivati A, 5.90 euro sui derivati B, 3.9 euro sui derivati C;
  • Se hai speso fino a 1000 euro di commissioni nel mese precedente: 8 euro su azioni Itlaia, Europa, ETF; 12,90 USD su azioni USA, 12,5 GPB sulle azioni quotate a Londra; 5,90 sui derivati A, 3,90 euro sui derivati B, 1,9 sui derivati C;
  • Se hai speso fino a 1500 euro di commissioni nel mese precedente invece pagherai solo 6 euro sulle Azioni Italia e Europa, 9,9 USD su azioni USA, 10 GPB su azioni UK;
  • Puoi ottenere condizioni ancora migliori se hai speso oltre 2000 euro di commissioni nel mese precedente.

Fineco

Fineco ti offre la possibilità di fare trading con una delle piattaforme più utilizzate in Italia, piattaforma che è utilizzata già da 250.000 traders sui mercati italiani e che è sicuramente parte dell’elite del settore almeno nel nostro Paese.

Fineco ti offre la possibilità di investire su 26 Borse Mondiali e su 50 diverse coppie Forex, con commissioni che partono da 2,95 euro e che premiano chi effettua un alto numero di trade ogni mese.

Su Fineco troverai Azioni, CFD su i più diversi sottostanti, Futures, Opzioni, Obbligazioni statali e corporate, ETF, Certificates e CW.

Puoi aprire il conto di Fineco direttamente online, in pochi minuti dal primo versamento sarai già operativo.

I costi

Per quanto riguarda i costi, Fineco offre dei profili fissi a scalare, che scendono al crescere della spesa in commissioni durante il mese precedente. Nello specifico pagherai:

  • 19 euro fissi su trading su Italia e Europa e 12,95 dollari sul mercato americano, nel caso in cui tu abbia generato meno di 99 euro di commissioni nel mese precedente;
  • 9,95 euro fissi sui mercati Italia e Europa e 9,95 dollari sui titoli USA se generi fino a 1.500 euro di commissioni;
  • Da 1500 euro di commissioni in su paghi 6,95 euro su Italia e Europa e 8,95 dollari se spendi meno di 2.500 euro al mese in commissioni;
  • Se spendi più di 2.500 euro al mese in commissioni, paghi invece 2,95 euro sui titoli italiani e europei, mentre pagherai 3,95 dollari sul mercato USA.

Conclusioni

Questa lista sarà aggiornata periodicamente, in base alle promozioni dei principali istituti. Torna periodicamente per scoprire le offerte più vantaggiose.

Risorse Utili

Se ti stai interessando agli investimenti, ti consiglio di leggere i seguenti contenuti:

Buoni investimenti!


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:

>> Inizia Subito <<


mm
Wealth Hacker
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.
mm
Wealth Hacker
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

10 COMMENTI

  1. ciao,
    vorrei avere la tua opinione su quali di questi conti titoli e’ il piu conveniente per fare poche operazioni tradig. le mie intenzioni sono di comprare azioni e ETF con investimenti mensili, quindi ho estimato 2/4 operazioni al mese. grazie

  2. Ciao Davide,
    Secondo te quale’ la piattaforma piu sicura per fare investimenti a lungo termine 15/20 anni in ETF. l’articolo da te scritto e’ molto interessante e chiaramente i costi delle piattaforme possono influenzare la scelta pero quando si parla di lungo termine mi pongo sempre la domanda…sono piattaforme sicure? avranno futuro?
    Quale’ la tuo opinione in proposito?

  3. Ciao Davide, grazie per l’articolo. Sono una assoluta neofita e vorrei iniziare a fare trading in azioni. Tra tutti i broker che menzioni nell’articolo, cosa consiglieresti dal punto di vista dell’economicità, della facilità di utilizzo della piattaforma, dell’assistenza in italiano, del regime amministrato o non, per uno che non ha mai visto nulla del genere e che non ha grossi capitali da investire? Per esempio, perché usare Fineco se E-Toro o Degiro costano meno? Tra l’altro, ho sentito parlare anche di DIRECTA TRADING, piattaforma del tutto italiana: ne sai qualcosa, che ne pensi?
    Grazie, scusa se ti ho tempestato di domande!… 🙂

    • Ciao Giulia,

      benvenuta. Per un neofita consiglierei prima di tutto un po’ di formazione finanziaria per capire se il trading è veramente un tuo obiettivo oppure no.

      Per farlo, ti consiglio di partire dal mio video corso gratuito “Investi con Buon Senso”: https://www.affarimiei.biz/video-corso-gratuito

      Ciò detto, eToro e Degiro per piccoli importi al momento mi sembrano le piattaforme migliori: il regime è dichiarativo ma entrambe hanno delle convenzioni interne che ti semplificano il lavoro.

      Per importi più alti si può valutare pure Fineco o la stessa Directa che non ho mai usato e, per questo, non la inserisco.

      Ripeto: sei sicura che fare trading sia la cosa migliore per te? Da come scrivi, mi sembri parecchio a digiuno di finanza.

      Prima di iniziare, ti consiglio di dare uno sguardo al video corso gratuito.

      Buona giornata!

  4. Grazie Davide! Ho fatto un po’ di esperienza di trading su forex ma sicuramente non mi considero una trader esperta! Andrò a vedere il tuo video: ti ringrazio e soprattutto grazie per i consigli!

  5. Ciao Davide, sono capitato per caso sul tuo sito, tuttavia non mi e disposto perché ho sentito anche dall’audio alcune cose interessanti,ad esempio, ed è vero che le banche o le poste non consigliano mai etf, visto che io ho chiesto e mi e stato detto che non facevano per me, quindi spiegato molto bene,e in tutta onestà, una voce fuori dal coro. Voglio chiederti in maniera diretta,e mi auguro che capisca che la domanda e solo finalizzata alla comprensione, tutte le piattaforme che consigli; degiro,e Toro,e via dicendo puoi iniziare anche con capitali bassi, ad esempio 100€?

    • Ciao Giuseppe,

      con 100€ ti vai a mangiare una pizza e ti apri una buona bottiglia di vino ma non investi i soldi nel modo in cui lo concepisco io.

      Trading, investimenti, ETF etc sono cose complesse difficili da capire in due righe. Ti consiglio la visione del video corso gratuito “Investi con Buon Senso” in cui ti spiego un po’ di cose: https://www.affarimiei.biz/video-corso-gratuito

      Buon proseguimento!

LASCIA UN COMMENTO