Come Ricaricare la Postepay: Tutte le Modalità per Effettuare la Ricarica della Carta

Come ricaricare la PostePay? Se sei titolare di questa nota carta di Poste Italiane o se stai valutando di entrarne in possesso, certamente ti sarai chiesto come fare a ricaricarla.

In realtà si tratta di un’operazione semplicissima, e puoi anche scegliere tra diverse modalità per depositare dei soldi sulla card in questione e poter effettuare pagamenti online.

Continua a leggere e scoprirai tutto quello che devi sapere!

Ricaricare la Postepay presso gli uffici postali

Il primo metodo, accessibile davvero a tutti, per avere denaro sulla propria ricaricabile PostePay è quello di recarsi presso gli uffici postali e farsi aiutare da un impiegato. Qui ti sarà richiesto di mostrare un documento di identità oppure la patente e anche la PostePay, per poter segnare il numero.

A questo punto bisogna specificare qual è l’importo che si vuole caricare sulla carta: dovrai segnare tutti questi dati su un apposito modulo cartaceo e restituirlo all’operatore di sportello, insieme alla somma di denaro da caricare. Puoi pagare anche con il bancomat o un’altra PostePay, se non hai contante.

Fatto ciò la somma sarà disponibile immediatamente sul tuo conto e potrai essere operativo. Attenzione, il costo di tale operazione è di un euro, quindi forse potrebbe essere consigliabile sfruttare altre vie.

Ricaricare tramite sportello ATM

La seconda soluzione che ti propongo è quella di adoperare la ricarica fai da te agli sportelli ATM Postamat. È un’operazione davvero semplice, non dovrai far altro che inserire la carta nell’apposita fessura e seguire le istruzioni che appariranno sulla schermata video.

Anche in questo caso, a seconda delle tue esigenze e possibilità, potrai pagare la somma desiderata per ricaricare la tua Postepay sia in contanti che utilizzando un’altra carta Postepay, una carta BancoPosta oppure una qualsiasi altra carta di pagamento aderente al circuito internazionale Visa, Visa Electron, Vpay, MasterCard o Maestro.

Dovrai inserire la carta, digitare il PIN della carta che hai scelto di usare per ricaricare la Postepay, selezionare la voce “ricarica Postepay” e anche digitare il numero della carta Postepay da ricaricare. Pigia conferma e aspetta che l’operazione sia conclusa, ritirando la ricevuta.

Anche in questo caso dovrai pagare una commissione, che stavolta ammonta a 2 euro se dovessi adoperare Carta BancoPosta o un’altra PostePay, oppure 3 euro se adoperi un’altra carta.

Sisal e tabaccherie

Una terza possibilità, se non hai voglia di fare la coda in Posta e temi di non essere capace a fare da solo presso lo sportello ATM, è offerta dalle tabaccherie e in tutti centri SISAL.

Non dovrai far altro che presentare al tabaccaio il numero della carta da ricaricare e il tuo codice fiscale. Presta attenzione però, perché in questo modo potrai pagare soltanto in contanti e dunque non è prevista la modalità di pagamento con la carta, nessuna.

La commissione da considerare è pari a due euro, che dovrai aggiungere alla somma.

Ricarica tramite internet

Come ricaricare la Postepay Online? Se hai un pc o un tablet e sai maneggiare con internet, allora questa via potrebbe davvero essere una delle più comode.

Non dovrai fare altro che accedere alla pagina ufficiale delle Poste Italiane e utilizzare il servizio di home banking offerto dal tuo conto BancoPosta, tramite BancoPosta, oppure sfruttare l’apposita applicazione Postepay, disponibile gratuitamente per i cellulari. Dovrai semplicemente scaricare questa app e anche qulla del cono BancoPosta o PosteMobile.

Infine, se possiedi un conto PayPal puoi sfruttarlo per ricaricare la tua PostePay, seguendo le istruzioni: nel caso in cui temessi di sbagliare, ricorda che qui ho scritto una guida per trasferire denaro da PayPal a PostePay!

La ricarica a domicilio

Infine esiste un’ultimissima possibilità per ricaricare la Postepay anche quando si è impossibilitati a muoversi da casa e non si sa usare internet: ti basterà richiedere il servizio di ricarica a domicilio o sede di lavoro. Come fare? Dovrai richiedere il servizio ai Portalettere abilitati di Poste Italiane.

Il pagamento può avvenire sia con le carte Postamat, Postepay e le carte di debito del circuito Maestro, sia in contanti. Prenotare il postino abilitato non prevede costi aggiuntivi.

Il numero del Contact Center di Poste Italiane è 803.160, e puoi chiamarlo per fissare un appuntamento.  Dovrai ovviamente mostrare i tuoi documenti e pagare, anche la solita commissione di 2 euro.

Conclusioni

Ricaricare una PostePay è davvero un’operazione semplice, anche perché esistono davvero tanti modi per poterlo fare senza nessuna complicazione.

Che tu decida di recarti allo sportello Postale o ATM, o che voglia fare da solo grazie ad internet o appoggiarti al servizio a domicilio, in pochi gesti e con una piccola commissione potrai avere la tua PostePay carica e pronta agli acquisti online.

Cerca di scegliere l’opzione più adatta a te e magari con le commissioni minori, in modo da risparmiare su quella spesa.

Se desideri conoscere di più su questa carta prepagata, ecco qualche altro consiglio di lettura:

Buon proseguimento su Affari Miei!

mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

Vuoi Conoscere in Anteprima le Offerte del Mese?

Ricevi Gratis le Promozioni Migliori su Conti e Carte
La tua Privacy è al sicuro
Privacy Policy
Riceverai mensilmente in esclusiva novità sulle ultime offerte per cambiare banca!

Affari-Miei

mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

LASCIA UN COMMENTO