Buoni Fruttiferi Postali 3×2: Interessi Fino all’1,50% Lordo

Il Buono fruttifero postale ha da sempre esercitato un certo fascino sui risparmiatori, soprattutto su quelli che non hanno mai davvero esplorato il vasto universo dei prodotti di risparmio presenti sul mercato: quando si pensa ad un prodotto per risparmiare, il pensiero della maggior parte delle persone corre senza dubbio ai BFP, che da sempre fanno parte della nostra vita.

Chi non ha o ha avuto almeno un buono regalato dai nonni o dai genitori in qualche occasione speciale, soprattutto nell’infanzia? Il ventaglio dei BFP è ampio e, sebbene non sia l’unico modo per accantonare somme più o meno grandi, in questa guida voglio parlarti proprio di loro, in particolare dei buoni fruttiferi postali 3×2.

Continua a leggere, perché in questa guida esploreremo insieme tutte le caratteristiche di questo strumento, cercando di capire se i rendimenti sono appetibili e le potenzialità vantaggiose, concentrandoci anche su eventuali punti deboli.

Per scoprire tutti i BFP sul mercato, ecco invece la guida generica.

Descrizione del prodotto

Il buono fruttifero postale 3×2 è uno strumento che si adatta alle esigenze di risparmio di tutti, ecco quali sono le peculiarità che lo caratterizzano:

  • la sua durata massima è di 6 anni: stipulandolo puoi investire nel medio periodo, con la garanzia di ricevere rendimenti certi;
  • gli interessi iniziano a maturare sin dal completamento del primo triennio;
  • in caso di necessità, è possibile comunque richiedere il rimborso anticipato, che ti consente di riavere la restituzione del capitale investito;
  • è uno strumento flessibile, poiché puoi rimborsarlo anche dopo 3 anni con il riconoscimento degli interessi maturati al compimento del terzo anno.

La durata non è eccessivamente impegnativa e quindi è per questo che può essere indicato a un numero piuttosto ampio di risparmiatori, tuttavia vi è la possibilità di riscattarli anticipatamente, percependo anche interessi dopo i primi 3 anni, caratteristica che li rende più vantaggiosi di strumenti non riscattabili o che impediscono di ottenere gli interessi maturati se non alla naturale scadenza.

Come sottoscriverli?

Se hai intenzione di sottoscrivere questi strumenti, ci sono due strade. La prima è quella tradizionale: non devi fare altro che recarti all’ufficio postale per chiedere l’assistenza dell’operatore di sportello, il quale risponderà a tutte le tue domande.

Una seconda opzione è rivolta a chi è più avvezzo all’uso della tecnologia, in quanto permette di sottoscrivere il buono direttamente online oppure tramite applicazione per telefonino.

In questo secondo caso, però, devi registrarti sul sito, indicando come nell’esempio sotto riportato i tuoi dati.

Una volta registrato puoi sottoscrivere il tuo Buono online, però c’è una condizione, ossia devi essere titolare di un Libretto Smart con le funzionalità dispositive del servizio di Risparmio Postale online attive. Sono queste funzionalità a permetterti di operare comodamente dal tuo pc, smartphone o tablet.

Inoltre, puoi sottoscriverlo online se sei titolare di un conto abilitato ai servizi dispositivi online, puoi sottoscrivere i Buoni con BancoPosta online o con BancoPosta Click, sia da web che da App BancoPosta.

Caratteristiche principali: garanzia e regime fiscale

Vediamo ora quali sono le caratteristiche principali di questo prodotto postale. In suoi vantaggi sono che sono garantiti dallo Stato Italiano, in quanto sono vengono emessi dalla Cassa depositi e prestiti S.p.A., e non hanno costi o commissioni da sostenere per la sottoscrizione, il rimborso oppure la loro gestione.

Per quanto riguarda invece il regime fiscale, il prodotto gode della ritenuta agevolata del 12,50% sugli interessi e non sono assoggettati al pagamento imposta di successione, mentre, per quanto riguarda l’imposta di bollo, essa è da pagare solo per le cifre superiori a 5.000 euro.

Rendimenti del Buono: fino a 1,50%

A partire dal 14 settembre 2018, sono entrati in vigore i nuovi rendimenti. Come hai letto nel titolo di questo paragrafo, il buono 3×2 rende fino all’1,50%, anche se in realtà tale interesse è per gli ultimi mesi di maturazione.

Infatti, il rendimento al terzo anno è pari allo 0,35%, come vedi nella tabella sottostante, presa dal fascicolo informativo ufficiale.

Dunque, qual è il valore del rimborso?

Sulla base degli interessi appena analizzati, ecco il valore del rimborso che puoi ottenere.

  • Prima del compimento del 3° anno: il valore di rimborso è pari al valore nominale sottoscritto. Non sono corrisposti interessi prima dei tre anni;
  • Tra il compimento del 3° anno e il compimento del 6° anno: il valore di rimborso è pari al valore nominale sottoscritto, incrementato degli interessi maturati nel corso del primo triennio;
  • Al compimento del 6° anno: il valore di rimborso è pari al valore nominale sottoscritto, al netto di eventuali oneri fiscali, incrementato degli interessi maturati nel corso di tutta la durata del Buono.

Modalità di rimborso

Se vuoi scoprire come ottenere il tuo denaro, ecco il paragrafo che fa al caso tuo. Ci sono due opzioni, in quanto, come ogni buono, è possibile sottoscriverlo sia in forma dematerializzata che cartacea. Vediamo i due casi

Titolo in forma cartacea

Se la tua sottoscrizione ha visto l’emissione di un titolo in forma cartacea, allora il rimborso avviene per l’intero valore in un’unica soluzione, in qualunque momento della vita del Buono e senza costi aggiuntivi.

Titolo in forma dematerializzata

Se invece la sottoscrizione del titolo è avvenuta in forma dematerializzata, allora puoi decidere se ricevere il rimborso per l’intero valore in un’unica soluzione oppure in modo parziale, per importi pari a 50 euro e multipli, senza costi aggiuntivi e in qualsiasi momento della vita del tuo BFP.

Prescrizione

La prescrizione si conta dal giorno successivo alla scadenza i Buoni fruttiferi postali diventano infruttiferi e, trascorsi 10 anni, si prescrivono.

Conviene il Buono 3×2? Opinioni di Affari Miei

Per concludere, voglio illustrarti la mia opinione su questi prodotti offerti dalle Poste. Come sempre sostengo qui su Affari Miei, i Buoni costituiscono un prodotto sicuro e indicato per chi possiede un profilo di rischio basso, in quanto si tratta di un investimento molto tranquillo, non pericoloso (è garantito) e che si prolunga per un periodo non eccessivamente lungo, alla portata di quasi tutti.

Inoltre puoi avere indietro i tuoi soldi quando vuoi, anche se a discapito degli interessi (che  avrai allo 0,35% solo dal terzo anno).

Ma queste caratteristiche di tranquillità ne fanno un prodotto conveniente?

Visti gli scarsi rendimenti dei conti deposito, posso dire che il BFP è uno strumento che puoi considerare se l’alternativa, appunto, è il conto deposito, uno strumento altrettanto sicuro.

Tuttavia bisogna dire che che le Poste hanno messo a punto tagli agli interessi proposti da molti strumenti che offre, quindi è bene che tu valuti caso per caso se stai investendo nel modo migliore: potrebbero convenire i BFP soltanto se tu investissi soldi per 20 anni (senza svincolarli), ma comunque alla fine otterresti un rendimento LORDO che forse sfiorerebbe il 2%… Ne vale la pena?

Quello degli investimento vantaggiosi è un tema molto complesso, che non ha senso approfondire qui: rimando alla mia guida in modo che tu possa farti un’idea chiara!

Buona continuazione!

mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

Vuoi Investire con Consapevolezza?

Ricevi Subito 5 Consigli Gratuiti per Investire i Tuoi Soldi al Meglio.

5 Consigli Fondamentali per Investire

 


 

mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

LASCIA UN COMMENTO