Vivere a Napoli: Guida per Lavorare e Studiare in città

Quando si sente parlare di Napoli si possono ascoltare spesso due versioni: quella di coloro che la temono e la criticano e quella di coloro che la amano. In questo articolo vogliamo approfondire quali sono le opportunità di studio e di lavoro e quanto costa vivere a Napoli, città frizzante nota in tutto il mondo.

Quali sono i quartieri napoletani? Dove conviene trasferirsi? Quali sono i prezzi delle case e delle stanze per gli studenti?

Lo vediamo nei prossimi paragrafi, con il desiderio di darvi qualche consiglio e qualche indicazione nel caso in cui voleste vivere proprio qui.

Prima di cominciare, però, vogliamo sottolineare l’importanza di non decidere di trasferirsi di punto in bianco dal proprio paese di origine in una nuova città: prima di preparare le valigie, soprattutto se avete un lavoro abbastanza stabile, è bene dedicarsi ad un’attenta analisi del luogo di destinazione, informandosi sul costo degli affitti, sulle opportunità di lavoro (o sulle sedi universitarie) e sul costo della vita in generale.

E’ il medesimo discorso, questo, che Affari Miei propone nelle recensioni delle principali città italiane: se avete voglia di cambiare aria, potrebbero interessarvi le nostre guide su Milano, Torino, Firenze, Roma, Bologna, Trento e Bolzano.Vivere a Napoli

Studiare a Napoli

Si sa che studiare comporta un costo non indifferente, soprattutto se  si decide, per scelta o per obbligo (ad esempio perché nella nostra città il corso di studi di interesse non c’è) di studiare fuori sede.

Sede principale dell'Università Federico II
Sede principale dell’Università Federico II

Questa scelta comporta il costo legato all’affitto (sia di un alloggio che, come più sovente capita, di una camera condivisa con altri studenti), oltre a comportare il costo della spesa e delle bollette, dei libri di studio e così via. Studiare quindi può essere un vero e proprio lusso.

Tuttavia molti decidono di fare questo passo trasferendosi a Napoli, in quanto questa città si è guadagnata e mantiene tuttora un posto tra le città universitarie (e non solo) meno care d’Italia e perchè le Università partenopee godono di una buona reputazione e sono tra le migliori del Meridione.

Il costo della vita è relativamente basso, gli affitti sono piuttosto economici rispetto a quelli proposti in altre città del Nord e anche il divertimento e le serate nei locali non richiedono spese folli.

Secondo i dati del Gruppo Toscano, vivere e studiare a Napoli è quindi più conveniente che altrove: a Roma, ad esempio, uno studente, per avere un posto letto in una camera condivisa, deve spendere intorno ai 300 fino 480 euro al mese, escluse le utenze. Anche a Milano i costi sono alti e oscillano tra i 325 euro e i  550 euro per un semplice posto letto. Seguono Firenze e Bologna.

Al Sud dell’Italia i prezzi sono decisamente più contenuti: a Catania, Salerno, Messina, Cagliari e Palermo una camera costa circa 200 euro.

Tuttavia il primo posto spetta a Napoli (seguita da Bari): qui una stanza con un posto letto comporta una spesa di 138/188 euro a Napoli e di 110/190 euro a Bari. Proprio in virtù di questo prezzo così basso molti studenti optano per lo studio a Napoli, preferendola ad altre sedi lontane da casa.

Lavorare a Napoli

Per quanto riguarda le offerte di lavoro, purtroppo Napoli, come molte altre città italiane, non ha grandissime possibilità da offrire in via generale a chi vuole partire per cercare fortuna: questo discorso, però, vale ormai per qualsiasi destinazione, i tempi dei viaggi della speranza sono finiti.

Napoli è conosciuta per la pizza in primis e anche per l’artigianato (legato ad esempio alla creazione dei presepi artistici) ma ha saputo svilupparsi anche in altri settori piuttosto innovativi: pensate che uno dei principali quotidiani online italiani, FanPage.it, è nato proprio sotto il Vesuvio.

“Napule è tutto nu suonno, e ‘a sape tutto ‘o munno, ma nun sanno ‘a verità” 

cantava il grande Pino Daniele, ed è un discorso ancora molto attuale in quanto l’ex capitale del Regno delle due Sicilie è una città conosciuta ed apprezzata in tutto il mondo: una delle verità maggiormente celate nel panorama dell’informazione italiana è il notevole sviluppo turistico passato e recente che ha porta Napoli stabilmente in testa nelle classifiche nazionali e continentali.

I vacanzieri non vogliono assolutamente rinunciare a visitare i vicoli della città ed i monumenti che ne raccontano la storia.

Lavorare a Napoli
La Napoli moderna, Centro Direzionale

Da un punto di vista occupazionale, ciò lascia facilmente intuire che si può cercare lavoro nel campo della ristorazione e del turismo: va detto che tale settore è già piuttosto attivo e saturo ma se siete altamente qualificati le opportunità non sono affatto poche.

Altrimenti potreste anche inventarvi un lavoro: un ambito in crescita riguarda il lavoro online da casa di cui parliamo molto spesso nella nostra sezione dedicata al business online. Via libera all’immaginazione e qualunque luogo può trasformarsi nella nostra sede di lavoro.

Costo della vita a Napoli

Abbiamo visto quindi che le camere in affitto per gli studenti che vogliono completare gli studi nel capoluogo campano hanno prezzi vantaggiosi rispetto a quelli proposti dalle altre grandi città italiane.

E per quanto riguarda l’affitto di alloggi e il prezzo della spesa, anche per chi non studia più? Napoli mette in locazione le sue abitazioni ad un prezzo  di 10,84 euro al metro quadro mensili (contro i 16,03  euro al mq al mese di Milano), mentre la vendita a Napoli è di 2.795 euro al metro quadro (per Milano sono 3.430 euro al mq).

In relazione alla spesa quotidiana, stando ai dati raccolti da un’indagine del Sole24Ore, una famiglia media in un anno spende una media di 4.426,10 euro, mentre a Milano tale dato è di 6.666,56 euro annui per la spesa.

Dove vivere a Napoli: i quartieri principali

Se abbiamo quindi deciso di trasferirci a Napoli per esigenze di studio o di lavoro, o per libera scelta, dove andare a vivere? Questa città così culturalmente viva e in continua metamorfosi è molto complessa e ricca di quartieri, i quali vanno esaminati con cura prima di scegliere in  quale trasferirsi.  In questo paragrafo vogliamo vedere quali sono questi quartieri, così da indirizzarvi e aiutarvi a destreggiarvi nella scelta della zona dove potreste vivere.

Il primo quartiere di cui parliamo è quello Chiaia, uno dei quartieri più eleganti della città. Il punto saldo di questa zona è lo shopping partenopeo, che si sviluppa lungo l’isola pedonale costellata di negozi e di locali per le serate. Vi troviamo le fermate della metropolitana e la funicolare. Inoltre da qui si può agevolmente raggiungere il lungomare.

Via Chiaia Napoli

Il secondo quartiere è quello del Centro Storico, il quale ingloba in sé molti piccoli quartieri ed è stato dichiarato patrimonio dell’umanità dall’Unesco. Perfetto per coloro che desiderano spostarsi a piedi e in bicicletta, è ricco di negozi e locali, oltre ad essere provvisto di metropolitana. Tale quartiere è ideale sia per i giovani che per le famiglie, poiché vi troviamo numerose infrastrutture e locali.

Un altro quartiere napoletano molto ben tenuto è quello della collina del Vomero, bellissimo quartiere residenziale. Qui sia i giovani che le famiglie con bambini possono vivere tranquillamente, in quanto sono presenti molti servizi e luoghi di intrattenimento. Vi si giunge con la funicolare e con la metropolitana.

Piazza Vanvitelli, quartiere Vomero
Piazza Vanvitelli, quartiere Vomero

Quartiere Fuorigrotta è uno dei più popolosi e costituisce un importante polo fieristico. Inoltre vi si trova la cittadella universitaria ed è collegata sia al centro storico sia alla periferia nordovest di Napoli grazie alla presenza delle metro, oltre che tramite la tangenziale di Napoli.

Concludiamo la nostra rapida panoramica introducendovi al quartiere della collina di Posillipo, uno dei quartieri residenziali più prestigiosi della città. Esso si affaccia sul golfo di Napoli, ed è la zona l’ideale per chi desidera vivere in un luogo tranquillo e lontano dal caos cittadino. L’unica penalità si riscontra nella penuria di collegamenti di trasporto urbano.

Conclusioni e opinioni: trasferirsi a Napoli è semplice?

Come abbiamo visto nel corso di questo articolo, Napoli è una città che ha da offrire prezzi più bassi rispetto ad altre città di Italia, sia per il costo della vita quotidiana che per l’affitto. Ciò vale per gli studenti come per i lavoratori con famiglia.

I quartieri della città sono molti e rispondono alle varie esigenze dei cittadini, dai giovani e agli studenti sino alle famiglie che necessitano di infrastrutture come scuole e parco giochi.

Il problema potrebbe essere legato al lavoro, che non si trova così facilmente: noi, come sempre, vi consigliamo studiare una strategia quando decidete di trasferirvi, sia a Napoli, che a Bologna, che a Tenerife.

In qualunque zona del mondo voi decidiate di andare a vivere, per un motivo o per un altro, cercate innanzitutto di tastare il terreno: informatevi su cosa la città offre, sulle offerte di lavoro e sulle figure professionali che servono e/o magari mancano, sulle infrastrutture presenti, i mezzi di trasporto e le tasse, oltre, naturalmente, sul costo della vita.

Solo così potrete davvero stare tranquilli e godervi la vostra nuova casa senza delusioni.

Napoli è una città speciale, spesso protagonista in negativo nei fatti di cronaca nazionale ma sovente (troppo spesso!) dipinta male dai media che da anni ne accentuano i problemi e marginalizzano le eccellenze.

O si ama o si odia, come dicevamo in apertura, e se il vostro cuore batte al pensiero di vivere all’ombra del Vesuvio, non vi resta che fare le valige e seguire le istruzioni che abbiamo provveduto a fornire!

mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.
mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

LASCIA UN COMMENTO


Ricevi gli aggiornamenti da Affari Miei