Come Risparmiare sui Costi di Gestione dell’Automobile: 8 Consigli Fondamentali

L’automobile è un bene indispensabile per moltissime persone: serve per andare a fare la spesa, per recarsi a lavorare, andare a trovare la famiglia o recarsi dal medico, per essere autonomi durante le serate con gli amici o semplicemente per andare in vacanza. Tuttavia le spese di gestione che comporta un veicolo sono elevate: non c’è un modo per attuare un buon metodo di risparmio auto e delle spese che comporta?

La risposta è sì e in questo articolo voglio parlarti proprio di questo, illustrandoti alcuni metodi che ti possono aiutare a risparmia sui costi di gestione dell’automobile.

Prima, però, voglio fare una premessa, in modo da aiutarti a capire a quale categoria di persone appartieni.

Ci sono due tipi di persona…

… quelli che hanno bisogno dell’auto e quelli che non ne hanno bisogno. Se fai parte della seconda categoria difficilmente riuscirai ad ammetterlo: come ho detto, vivere con l’auto sembra essere imprescindibile al giorno d’oggi.

Vediamo come capire a quale categoria appartieni.

Le persone che hanno bisogno dell’auto: come risparmiare?

Oggettivamente, queste sono la maggior parte di noi. Chi abita fuori dalla città, che sia in campagna o sul più eremitico cucuzzolo della montagna, ha bisogno di un suo mezzo di trasporto per spostarsi: andare a lavoro, fare la spesa, tornare a casa la sera, la notte o anche soltanto all’ora che vuole, magari perché oggettivamente i mezzi pubblici via via che ci si allontana dalla città diventano creature mitologiche…

Basta pensare che in certe comunità montane i pullman servono i pendolari soltanto al mattino e al tardo pomeriggio, coprendo appena gli orari di ufficio!

Se abiti invece abbastanza vicino alla città ma hai anche dei figli, il discorso non è tanto diverso: portarli a scuola, a lezione di danza, a catechismo… Forse avere un’auto sembra davvero comodo, anche se non escludo che ci si potrebbe organizzare.

Rientrano in questa categoria anche coloro che per lavoro devono spostarsi molto e non hanno un’auto aziendale.

Vediamo subito come risparmiare sui costi gestionali di un’automobile, che sul bilancio familiare pesa quasi come un figlio, o almeno come un animale domestico. Se proprio non possiamo rinunciarci, almeno cerchiamo di risparmiare il più possibile!

Cambia assicurazione ogni volta

Ovviamente solo se è vantaggioso. Ma di solito, lo è. Infatti quasi tutte le compagnie assicurative applicano sconti molto vantaggiosi ai nuovi clienti, comportando sconti davvero vantaggiosi.

Utilizzando i comparatori online non potrai che trovare l’assicurazione più economica e adatta alle tue tasche. Ma i consigli per risparmiare sull’assicurazione sono davvero tanti e se te ne parlassi qui perderei molto tempo: se li vuoi scoprire ti consiglio di leggere la mia guida dedicata, qui!

Controlla le gomme

Controllare la pressione delle gomme è molto importante, non solo d’estate, quando il calore gioca un ruolo di primo piano nello sgonfiare gli pneumatici, ma durante tutto l’anno: un bravo gommista ti consiglierebbe di controllarle almeno ogni due mesi, perché con questa piccola accortezza le tue gomme vivranno 2-3 anni in più.

Un treno di gomme trascurato rischia di avere la vita di un solo anno, anziché 3/4… Ne vale la pena? Gonfiare gli pneumatici è gratuito e puoi farlo presso qualunque gommista o molti benzinai.

Cerca il distributore più economico

Sappiamo tutti che ogni benzinaio applica prezzi diversi per il carburante: cercare quello più conveniente potrebbe essere importante per risparmiare.

Ovviamente dovrebbe essere un distributore sulla strada per andare a lavoro, e non fuori mano: per risparmiare qualche centesimo non vale la pena di fare strada extra, o il rischio è di annullare il guadagno, se non di spendere di più.

Valuta l’impianto a gpl

L’impianto a gpl può fare parte di un’auto (nuova o usata) che potresti comprare, ma può anche essere installato successivamente.

Se stai valutando di fare una spesa sulla tua auto, valuta se rottamarla e comprarne una con questo tipo di alimentazione, oppure se installare il bombolone approfittando di agevolazioni offerte dalle aziende installatrici: dipende tutto dal tuo margine di spesa.

Con questo tipo di carburante risparmierai davvero molto e inquinerai di meno.

Risparmiare sulla manutenzione

Partendo dal presupposto che chi più spende meno spende, e quindi far controllare l’auto periodicamente può essere importante, anche per la revisione obbligatoria puoi adottare alcune accortezze.

Potresti infatti risparmiare scegliendo di affidarti ad una grande catena nazionale di officine: queste, rispetto alla piccola officina, possono applicare prezzi più vantaggiosi in nome della loro capillarizzazione sul territorio.

In ogni caso, richiedi più preventivi prima di scegliere dove andare!

Opta per un’auto elettrica usata

L’usato è certamente molto vantaggioso, ma può esserlo ancora di più optando per l’acquisto di una auto elettrica usata.

Quali potrebbero essere i vantaggi? Si tratta di auto che usate possono constare relativamente poco: certo, forse dovrai sborsare più di 10.000 euro, ma potrebbe davvero valerne la pena perchè la manutenzione è davvero vantaggiosa, ecco perchè. Questo tipo di vettura prevede un minor costo di gestione  rispetto ad un’auto con motore termico.

Ciò perchè la manutenzione ordinaria e straordinaria è meno dispendiosa rispetto a un qualunque altro veicolo dotato di motore termico, poiché vi sono meno parti meccaniche soggette ad usura: basta pensare che questa tipologia di auto non ha frizione, né motore a scoppio. Di conseguenza non bisogna cambiare l’olio, non vi è marmitta né le candele, il filtro dell’aria, la coppa dell’olio, l’alternatore, motorino di avviamento, pompa dell’acqua, filtro carburante, radiatore, cinghia di distribuzione… Insomma, sembra davvero che la cura prevista sia ridotta!

Inoltre il carburante (ossia l’energia elettrica) costa meno, anche nel caso di un’auto ibrida, e vi è esenzione dal pagamento del bollo per i primi 5 anni. Non dimentichiamo che l’RCA è scontata fino al 50%…

Mantenendo un’auto elettrica per 8 anni percorrendo all’incirca 5mila km annuali potresti risparmiare 3700 euro solo sulla manutenzione!

Esiste ancora un tipo di soluzione che potresti valutare, ma te ne parlerò nell’ultimo paragrafo, poiché ben si adatta sia a chi ha bisogno della macchina, sia per chi può rinunciarvi.

Le persone che non hanno bisogno di un’auto: come risparmiare?

Ebbene sì, potresti fare parte di questa categoria, non essere prevenuto e leggi anche questo paragrafo!

Se vivi in una città allora potresti valutare di non acquistare una macchina, o di venderla se già ce l’hai, senza privarti di nulla.

Non storcere il naso, forse potresti trovare una soluzione che davvero ti è congeniale e che potrebbe aiutarti a risparmiare non pochi soldi: non sei arrivato su Affari Miei per questo motivo? Ma come fare?

Ecco i consigli che potresti seguire qualora avessi davvero intenzione di eliminare l’auto dalla tua spesa domestica: tranquillo, non sarai prigioniero della tua città! Continua a leggere.

La soluzione più ovvia: i mezzi pubblici

È un dato di fatto: conviene decisamente pagare un abbonamento mensile o, ancora meglio, annuale dei mezzi pubblici che mettere i soldi da parte per la benzina, l’assicurazione, il bollo, la revisione, l’abbonamento alla ZTL e ai parcheggi blu… Non ti gira già la testa a sentire questo elenco?

Se hai una buona assicurazione, sei in categoria automobilistica alta (prima o seconda) e adotti ogni tecnica per risparmiare sull’assicurazione, potresti dover spendere solo per mantenere in regola la tua auto almeno 600 euro all’anno (bollo, revisione e assicurazione).

A questi aggiungiamoci pure il costo di eventuali manutenzioni (la cinghia che fischia, l’olio da cambiare, i dischi dei freni consumati… Tutto questo solo se sei fortunato!). Insomma un calvario.

E allora perchè non fare questo benedetto abbonamento e muoverti in questo modo?

“Ma la spesa? È pesante, non voglio caricarmi come un mulo!” mi dirai tu. Cerca di capire se nella tua città esistono i servizi di consegna a domicilio: si tratta di un servizio in espansione, comodo e economico.

Per gli spostamenti più urgenti e dell’ultimo minuto puoi prendere un taxi. È vero, costa, ma si tratterebbe di occasioni particolari e ammortizzeresti comunque il costo. E per il resto delle commissioni?  Vacanze, gite fuori porta, desiderio di maggior autonomia… Continua a leggere.

Il car sharing

Insomma, senza auto proprio non puoi vivere. E allora come fare? Esiste la soluzione del car sharing (e anche del bike sharing, per spostamenti più brevi e ecologici).

Con una tessera annuale potrai usare l’auto solo quando ti serve, senza il pensiero dell’assicurazione, bollo ecc. ecc. Inoltre potrai avere accesso alla ZTL e aree posteggio dedicate. Mica male no?

Certo, il costo del noleggio a breve termine potrebbe impedirti di prendere la macchina in car-sharing per allontanarti dalla città, qui sta a te fare una valutazione: con i mezzi posso raggiungere la mia meta (treni, pullman extra urbani…)? Ogni quanto devo allontanarmi dalla città? Posso allontanarmi con il car sharing e, se sì, quanto mi costa?

Fatte queste considerazioni puoi capire se adottare l’ultima soluzione di cui sto per parlarti.

Una soluzione che fa risparmiare tutti: il noleggio a lungo termine – NLT

Di cosa ti sto parlando? Non tutti sanno che è possibile noleggiare un’auto sul lungo periodo, usufruendo di vantaggi non indifferenti, come il super ammortamento al 140% (nonostante alcune modifiche per il 2018).

È importante sapere, infatti, che il Super Ammortamento non è applicabile alle macchine di proprietà, bensì esclusivamente ai veicoli considerati beni strumentali, esattamente come le automobili del NLT.

Acquistando una macchina, o entrandone in possesso grazie al leasing, nel caso fosse nei tuoi piani, non puoi godere di questo vantaggio fiscale, come ti spiego nella guida dedicata.

Considera, poi, che il NLT comporta un risparmio notevole: di 5000 euro rispetto all’acquisto e di quasi 6000 euro rispetto al leasing.

Dunque,  optare per il Noleggio a Lungo Termine ti permetterà di godere di una riduzione dei costi di gestione della tua vettura, oltre a conferirti risparmio di tempo e gestione, alleggerirti dei costi imprevisti e lasciandoti la libertà di programmare la tua spesa mensile in base al budget che hai a disposizione: zero sorprese e costi certi!

Infatti, con questa formula, avrai inclusi parecchi servizi: manutenzione ordinaria e straordinaria, tassa di proprietà, consegna dell’auto, ritiro del tuo usato, copertura assicurativa completa, Assistenza 24h e così via.

Conclusioni

Abbiamo visto insieme come abbattere i costi legati alla manutenzione e alla gestione di un’auto, cercando di capire se ne abbiamo davvero bisogno.

In ogni caso, l’ultima soluzione che ti ho proposto potrebbe essere quella più interessante, poiché grazie al Noleggio a lungo termine potresti risparmiare davvero molto su tutti i fronti, anche grazie alle agevolazioni, senza rinunciare alla comodità di avere un’auto.

Non hai più scuse, il risparmio inizia oggi!

mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.
5 Consigli per Risparmiare
La tua privacy è al sicuro
mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

LASCIA UN COMMENTO