Vivere con 500, 800, 1000 e 1200 Euro al Mese: Come Far Quadrare i Conti?

La tv sostiene che la crisi economica è alle spalle ma le famiglie con difficoltà erano, sono e purtroppo saranno ancora tante.

Milioni di persone, per necessità o in certi casi per scelta, si trovano di fronte alla necessità di vivere con 500, 800, 1000, 1200 euro al mese.

Sono cifre tra loro diverse, sicuramente non elevate, ma che prese singolarmente non vogliono quasi dire niente perché vanno rapportate con una serie di altri parametri decisamente importanti ai fini della quantificazione della ricchezza effettiva del singolo o della famiglia.

Cerchiamo di capire come si può fare a vivere con pochi soldi.


Vuoi Risparmiare Migliaia di Euro? Ascolta il Podcast Subito


Vivere con poco: necessità o scelta?

Abbiamo appunto detto che nella stragrande maggioranza dei casi è una necessità: la società attuale è ricca di consumatori distratti e poco abituati a pensare, non è un caso che in economia si sostiene che non appena aumenta il reddito disponibile è matematico che aumentino i consumi mentre non è vero il contrario.

Tuttavia, indirizzare la propria esistenza verso una gestione oculata delle proprie finanze può non solo aiutarvi a campare con relativamente pochi soldi ma, alla lunga, determina la vostra indipendenza quanto meno parziale dal sistema: se riuscite a condurre una vita economicamente oculata, infatti, gli eventi esterni incideranno meno sul vostro presente e sul vostro futuro.

Inoltre, grazie alle risorse accumulate risparmiando, sarete in grado di far fronte a spese improvvise oppure a spese di investimento (come ad esempio l’efficienza energetica di cui abbiamo detto spesso su queste pagine) che, alla lunga, ridurranno ancora di più la vostra dipendenza dal denaro.

Vivere con 500, 800, 1000 o 1200 euro al mese: quali parametri valutare per partire?

E’ chiaro che c’è una grande differenza tra chi vive con 500 euro al mese ed è proprietario della sua casa e chi, invece, deve pagare l’affitto. E ciò è valido anche per le cifre leggermente più ampie che abbiamo indicato.

Ancora, una grande differenza esiste tra chi ha una famiglia con uno, due o più figli e chi, invece, ha scelto di vivere da solo e non ha dunque altri conviventi.

Non consideriamo, per capirci, coloro che hanno altre entrate che arrotondano lo stipendio perché altrimenti le variabili diventano troppe.

E’ chiaro, dunque, che chi ha un appartamento di sua proprietà è sicuramente avvantaggiato perché con 500 euro può fare molte più cose mentre chi deve pagare l’affitto difficilmente può farcela, se non dividendo la casa con altri.

Lo stesso discorso, poi, si può applicare per chi guadagna leggermente di più e può contare su un’entrata di 800, 1000 o 1200 euro al mese.

Regole da seguire per vivere con poco: risorse indispensabili

Su Affari Miei abbiamo affrontato l’argomento in tantissimi articoli: riprendere quei principi sarebbe ripetitivo.

Ci interessava fare questa premessa, valida in tutte le ipotesi considerate, per potervi meglio introdurre alle guide specifiche la cui consultazione potrebbe arricchire le vostre conoscenze sull’argomento:

Questi articoli, partendo da diversi assunti, hanno il merito di sintetizzare al meglio il nostro pensiero sull’argomento e di fornire validi supporti per chi sta cercando di capire in che modo far quadrare il bilancio familiare.

Conclusioni

Come avete capito questo post non è la risposta alla vostra domanda specifica (come vivere con 500 euro, 800 euro, 1000 euro o 1200 euro) ma soltanto una prima introduzione al mondo del risparmio che, per risolvere gran parte dei vostri problemi finanziari, dovete imparare assolutamente a conoscere.

Un articolo singolo, lungo o breve che sia, non potrà mai darvi tutte le risposte che cercate.

Forse, paradossalmente, anche un testo assai più lungo sarebbe insufficiente perché vivere con poco è prima di tutto un approccio mentale che noi possiamo fornire con consigli ma che, se non c’è un po’ di impegno da parte vostra, non potremo mai inculcarvi definitivamente.

mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.
mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

LASCIA UN COMMENTO