Perché è Così Importante Occuparsi Bene del Proprio Patrimonio?

Dirò una cosa poco convenzionale ma che dovrebbe far accendere l’attenzione di chi si trova nella situazione descritta: la cura del patrimonio, in Italia, è FONDAMENTALE.

Per molti di voi dovrebbe essere la priorità assoluta per un motivo molto semplice: è l’unica possibilità che avete per continuare a far parte del ceto medio-alto.

Come si evince dal grafico, infatti, il tasso di risparmio degli Italiani è passato dal 15% circa del 1995 al 7,5% di oggi. Eravamo i primi risparmiatori in Europa, ora i dati ci mostrano che siamo peggio della Spagna.

Ma perché questo accade?

Quando si tratta di percentuali, è facile interpretare i numeri di testa propria. Ma noi, in questa sede e su questi temi, dobbiamo essere seri: il tasso di risparmio diminuisce perché da decenni non crescono i salari a causa della mancata crescita della produttività e degli investimenti.

Di conseguenza, soldi da risparmiare ce ne sono sempre meno.

La vita, però, continua ad essere cara per un motivo molto semplice: gli Italiani sono ricchi di famiglia.

L’80% dei nostri connazionali possiede almeno una casa di proprietà in cui vivere e, tra aiutini dei genitori unitamente a patrimoni che vengono trasferiti, nel complesso, si riesce ancora a mantenere un certo standard.

Non è raro il caso di persone che, specialmente dopo la scomparsa dei genitori, si trovano ad avere un patrimonio milionario ma che, con gli stipendi che percepiscono, a stento riuscirebbero a sopravvivere se non avessero la casa acquistata o donata dai compianti genitori e/o un gruzzolo ricevuto in eredità da erodere ogni tanto.

Non è questa la sede per esprimere dei giudizi né per dare delle soluzioni ai problemi dell’Italia: noi ci dobbiamo concentrare su quello che possiamo controllare.

Il nostro patrimonio, per esempio, è sotto il nostro controllo.

Se lo gestiamo correttamente invece di giocarcelo tipo slot machine, con idee fuorvianti tipo “ottenere entrate extra” mentre mangiamo il tramezzino in pausa pranzo e giochiamo sull’app di trading online con le mani unte di maionese, forse, siamo ancora in tempo per salvarci.

Da cosa?

Dalla povertà, dall’abbandono della classe media.

I soldi ben investiti e correttamente gestiti, infatti, possono rappresentare la base futura per aumentare la massa critica e avere di che vivere quando andremo in pensione o non potremo più lavorare. Indipendentemente dalla situazione economica che c’è là fuori che, purtroppo, non è sotto il nostro controllo.

Noi come Affari Miei ci occupiamo di tutto ciò e per questo non promettiamo mai “guadagni immediati” e “illimitati” perché siamo delle persone serie e lasciamo queste attività ai pagliacci: il reale e più urgente problema che hai se ti trovi nella situazione descritta è preservare il tuo patrimonio affinché tra 20 anni sia più ricco di oggi.

Se così non fosse, credimi, sarebbero guai enormi.

Chest’è…come amo dire!


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:

>> Inizia Subito <<


Imprenditore e Investitore - Co-fondatore di Affari Miei Società di Consulenza Finanziaria Indipendente
Ha iniziato il suo percorso nel 2014 scrivendo i primi articoli su Affari Miei. Dopo la laurea in Giurisprudenza, ha approfondito la sua storica passione per l'economia e la finanza conseguendo un Master Executive in Consulenza Finanziaria Indipendente.

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *