Come Aprire un’Agenzia di Rappresentanza: Burocrazia e Consigli Pratici

Oggi vi parleremo di un argomento interessante e sempre attuale: l’agenzia di rappresentanza.

Sono molte le persone che decidono di mettersi in proprio lavorando in questo settore e gestendo autonomamente i propri clienti e le vendite, ma come si fa ad aprire un’agenzia di rappresentanza?

Ecco tutti i consigli utili!

Cos’è e cosa fa un’agenzia di rappresentanza?

Le agenzie di rappresentanza sono vere e proprie aziende che promuovono e vendono i prodotti di altre aziende esterne e che guadagnano grazie alle provvigioni.

Queste agenzie operano nel settore delle vendite e fanno da intermediari tra le aziende esterne e i possibili clienti, ovviamente le agenzie proponendo i prodotti.

Per farla breve l’agenzia di rappresentanza fa un lavoro simile a quello del singolo rappresentante, ma lo fa tramite un team che lavora per raggiungere un obiettivo.

Ad esempio un’azienda che produce materassi potrebbe rivolgersi ad un’agenzia di rappresentanza per vendere i suoi prodotti.

L’agenzia di rappresentanza si occuperà di trovare il team di venditori adatto alla promozione e alla vendita del prodotto. Inoltre si occuperà anche della pubblicità e della promozione del prodotto.

Le qualità necessarie per aprire un’agenzia di rappresentanza

Per aprire un’agenzia dovrete seguire un iter burocratico (che vedremo fra poco), ma soprattutto dovrete avere delle qualità specifiche.

Dovrete essere capaci di gestire tutto l’iter necessario per una vendita (sia burocratico che economico), dovrete essere in grado di fare preventivi, ma soprattutto dovrete essere capaci di invogliare i clienti a comprare.

Le vostre capacità di promuovere i prodotti saranno necessarie per avere successo sul lavoro. Per avere un’agenzia di rappresentanza efficiente dovrete dimostrare di essere versatili e capaci di imparare velocemente.

È possibile trovarsi a vendere più prodotti contemporaneamente anche molto differenti fra loro. Infine dovrete essere abili nel marketing e saper mostrare e dimostrare le qualità dei prodotti che dovrete vendere.

Si tratta di un lavoro estremamente dinamico, non opererete quasi mai sulla stessa zona e spesso dovrete essere disposti a fare diversi chilometri per trovare aziende a cui appoggiarvi o clienti a cui vendere i diversi prodotti.

Oltre ad avere delle qualità dovrete anche avere delle qualifiche specifiche, continuate a leggere e scoprirete quali.

Iter burocratico per aprire un’agenzia di rappresentanza

Spesso chi decide di aprire un’agenzia di rappresentanza ha già diversi anni di esperienza nel settore. La maggior parte delle persone che sceglie di aprire un’agenzia ha ricoperto il ruolo di agente di commercio per almeno qualche anno. Di certo non è consigliabile aprire un’agenzia se siete completamente digiuni dell’argomento.

Innanzitutto per aprire un’agenzia di commercio avrete bisogno di aprire una partita iva, di iscrivervi alla Camera di Commercio ed infine all’Inps.

Non bisogna dimenticare che per aprire un’agenzia di rappresentanza dono necessari i seguenti requisiti:

  • diploma da Ragioniere o laurea in Economia e Commercio;
  • aver esercitato per un minimo di due anni l’attività di venditore;
  • aver superato un esame di abilitazione (se ne occupano gli enti regionali);
  • iscriversi al ruolo inoltrando un’istanza presso la Camera di Commercio della propria provincia (iscrizione obbligatoria);
  • avere certificati di idoneità per la vendita di prodotti alimentari (solo nel caso in cui scegliate di vendere anche prodotti di questo tipo).

Ovviamente dovrete anche cercare i locali adatti per i vostri uffici e avere delle aziende per cui lavorare. Ricordate che è necessario avere una sede legale. Le agenzie di rappresentanza possono essere plurimandatarie o monomandatarie.

Un’agenzia plurimandataria può lavorare vendendo i prodotti di più aziende, mentre le monomandatarie si occupano di vendere i prodotti di una sola azienda.

Ricordate che non si tratta di solo guadagno, per aprire un’agenzia dovrete considerare i costi di gestione del personale e il pagamento delle provvigioni (e dei rimborsi spese).

Inoltre dovrete pensare anche al costo dei locali degli uffici e del materiale che risulterà necessario per svolgere agevolmente il lavoro (arredamenti, occorrente per l’ufficio ecc). Dovrete considerare anche lo stipendio di una addetto alla segreteria.

I guadagni

Purtroppo come ogni mestiere che si occupa di vendite non c’è un fisso su sui potrete contare. Pur essendo un’agenzia di rappresentanza, non guadagnerete se non grazie alle vendite effettuate.

Un’azienda potrebbe anche proporvi un fisso mensile, ma in genere il guadagno deriva per la maggior parte dalle provvigioni sulle vendite e dalla percentuale che l’agenzia riceve dai contratti conclusi dai suoi venditori.

Il guadagno dell’agenzia di rappresentanza si calcola similmente a quello del rappresentante.

Ad esempio il rappresentante guadagna in base al fatturato e più questo è alto, più le provvigioni saranno maggiori. Ad esempio fino ad un ammontare di 10 mila euro di fatturato il rappresentante avrà una provvigione del 10% e fino ai 15 mila euro del 13%.

I rappresentanti in genere vengono pagati in base mensile o trimestrale, a seconda degli accordi presi con l’azienda cliente.

Per sopravvivere come agenzia di rappresentanza dovrete riuscire a massimizzare i guadagni per ogni collaboratore.

Ricordate che i guadagli derivano dalle provvigioni, ma dalla cassa dovrete togliere le spese per i locali che utilizzate come uffici (affitto o mutuo, bollette ecc), le percentuali e i rimborsi da dare ai rappresentanti e gli stipendi per eventuali dipendenti (come ad esempio addetti alla segreteria o alle pulizie).

I nostri consigli

Per avere successo come agenzia di rappresentanza dovrete dimostrarvi disponibili e versatili, ogni prodotto potrebbe essere quello buono per ottenere un forte guadagno e per aprirvi la strada verso il successo

Ricordate di tenere sempre unito e saldo il vostro team. Il successo di uno non basta, bisogna creare degli obiettivi comuni da raggiungere. Una squadra organizzata e unita è una squadra di successo. Di conseguenza una squadra di successo vi consentirà guadagni maggiori.

Un team di successo potrebbe anche consentirvi di aprire nuovi uffici in altre zone per la vostra agenzia di rappresentanza. Perché fermarsi ad un solo ufficio e ad una sola squadra se si riesce a guadagnare?

Ecco che qui si aprono le possibilità di carriera. Ricordate infine che una squadra che lavora bene ha bisogno di un leader!

Dimostratevi una guida per il vostro team, create rapporti saldi e vedrete che la strada verso il successo sarà più facile da percorrere.

Prima di salutarci, ecco un articolo dedicato al consulente commerciale, per chi volesse esplorare altri territori lavorativi e opportunità di carriera.

Buon proseguimento di Affari Miei!

mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

 

Video Corso Gratuito Business con Metodo

Stai pensando di metterti in proprio ma non sai da dove iniziare? 

Scopri Subito il Video Corso “Business con Metodo”: ho preparato per te oltre 1 ora di contenuti esclusivi che ti guideranno nel pianificare la tua avventura imprenditoriale.

mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

LASCIA UN COMMENTO


Ricevi gli aggiornamenti da Affari Miei