Come Diventare Imprenditore Partendo da Zero: il METODO basato sui Numeri è l’Unica Chiave del Tuo Successo

Se ti stai chiedendo come diventare imprenditore partendo da zero sei nel posto giusto perché su Affari Miei mi occupo dei vari ambiti della crescita finanziaria tra cui c’è, inevitabilmente, quello del business e, più in generale, del far soldi.

Se questa è la tua prima volta sul mio portale puoi iscriverti gratuitamente al Video Corso “Business con Metodo” con cui ti spiego, con oltre 1 ora di contenuti esclusivi, come devi organizzare il tuo business per avere successo grazie al mio METODO.

In questo articolo, dunque, capiremo come fare il grande salto per mettersi in proprio e far partire un proprio progetto.

Cominciamo.

Per trasformare un’idea in un business serve un METODO

Tornerò spesso su questo tema perché, a differenza di tutti gli altri articoli che magari hai già letto, non parlo della grande azienda multinazionale che ogni anno brucia miliardi ed ha migliaia di dipendenti ma ti propongo contenuti e ragionamenti che provengono dalla mia esperienza personale.

Sono partito da zero, senza soldi e senza competenze, dalla mia stanzetta di pochi metri quadri con una connessione ad internet scadente ed un portatile da 300€.

Quando ho iniziato non avevo il becco di un quattrino, non potevo permettermi di fare investimenti enormi in pubblicità, marketing o sviluppo di prodotti.

Ho imparato molto presto, nonostante ciò, una cosa fondamentale: non potendo competere con le grandi aziende di cui tutti ti parlano (perché riciclano testi e libri universitari scritti da autori internazionali abituati a chiamare start-up anche società quotate sul NASDAQ) avevo bisogno di fare qualcosa in più, cioè di elaborare un metodo che mi permettesse di ritagliarmi il mio spazio nel mondo.

Se stai partendo da zero o hai comunque risorse limitate – se sei il CEO di una multinazionale trovo almeno un po’ strano che sia qui, scusami se sono schietto – sono convinto che i miei contenuti cambieranno definitivamente il tuo mindset rispetto al business.

Cerco di spiegarti velocemente perché.

Tutte le attività, fondamentalmente, si basano su presupposti simili: ci sono clienti che hanno un problema da risolvere e pagano volentieri (quasi sempre) chi gli toglie le castagne dal fuoco e ci sono aziende che vendono prodotti o servizi abilitati a fare tutto questo.

Le persone che hanno problemi cercano la soluzione, tu devi trovare il modo di crearla e venderla guadagnandoci il massimo.

Questo è il primo tema che devi capire se ti stai approcciando al business per la prima volta o se hai poca esperienza, tutti gli altri giri di parole sono orpelli e complicazioni da accademici, neo laureati in marketing e venditori da fumo.

Sono ragionamenti tradotti dall’Inglese che magari vanno bene per gli Stati Uniti ma che a te che fai l’impiegato, il libero professionista o l’operaio ed hai ambizioni di crescita non servono assolutamente a niente se non a demotivarti o a deviarti su strade sbagliate.

Comprendere tutto questo è fondamentale perché altrimenti non puoi cominciare ad intendere il business come METODO ma finisci per annegare nell’illusione dell’idea che ti cambierà la vita.

Per diventare imprenditore devi allenare la tua mente

Il web è pieno di articoli, video, podcast e community basate su pensieri privi di ogni fondamento, ne ho individuati almeno 3 da evitare come la peste. Lascia che ti spieghi brevemente perché, se sei finito in giri del genere, devi scappare a gambe levate.

La Tua Idea non Vale Niente

Ti hanno raccontato decine di idee fantastiche che hanno permesso agli altri di fare i soldi ed è tutto vero.

Peccato che nessuno parla, però, di tutti quelli che non ce la fanno.

Le aziende che cambiano il mondo e gli imprenditori che diventano ricchi sfondati sono una minoranza ridicola rispetto alla massa di individui e gruppi che, in qualche modo, provano a farsi strada.

Avere una buona idea, astrattamente, non serve a niente perché è fondamentale l’attuazione pratica.

Come si fa ad attuare bene un’idea? Anche qui, inevitabilmente, metodo e procedure la fanno da padrone.

Guadagna con le tue passioni…ma anche no!

Il web negli ultimi anni ha diffuso questa convinzione profondamente sbagliata, figlia probabilmente del concetto dell’idea rivoluzionaria, secondo cui basta fare qualcosa che ci piace per avere successo.

Non c’è niente di più sbagliato perché il 90% delle persone è appassionato di cose che non sono monetizzabili sempre e comunque.

Gli ostacoli sono diversi, te ne elenco alcuni:

  • Tecnica: a me piace il ciclismo, mi piacerebbe avere un business in quel settore perché lo seguo in tv. Il problema è che non salgo in bici da almeno 12 anni e non ho competenze mediche o scientifiche per supportare i ciclisti professionisti o amatori per fare cose. Di conseguenza, non ho competenze che posso acquisire rapidamente per servire persone in questo campo dato che io stesso, in realtà, sono poco più che un telespettatore;
  • Soldi: mi piacerebbe avere una squadra di calcio e vincere la Champions League partendo da zero come quando, da ragazzino, giocavo a Football Manager. Peccato che anche in questo caso posso farci poco perché senza vagonate di milioni posso limitarmi al massimo a gestire la squadra della parrocchia nel fine settimana;
  • Mercato: ti piace scrivere libri sui gatti, sei bravissimo perché la cosa ti prende e sei un’ottima penna. Il problema grosso, in questo caso, è che ci sono poche persone disposte a farti guadagnare il giusto per farci un business.

Partire dalla propria passione è fortemente limitante perché ti conduce, spesso, a guardare il mondo in base ai tuoi gusti e non in base a dove vanno i soldi.

Il mio metodo non tiene conto dei sentimenti, la mia passione quando faccio business ha un nome e un cognome: FARE SOLDI.

Se se ne possono fare (nei limiti dell’etica, della legalità e della decenza) mi va bene, altrimenti passo avanti.

Per fare soldi serve avere tanti soldi

Questa è un’altra convinzione che spesso viene utilizzata per precludersi in partenza qualsiasi iniziativa e giustificare la propria procrastinazione eterna.

La stragrande maggioranza dei milionari è di prima generazione, le start-up migliori sono state finanziate da investitori e non con capitali dei fondatori.

La verità è che la competenza più rara e richiesta non è tanto quella di avere i soldi perché non dipende da noi, almeno alla nascita.

Se ci pensi, se non hai soldi:

  • Puoi vincerli scommettendo, comprando biglietti della lotteria o giocando alla roulette russa;
  • Puoi farli rubando o truffando il prossimo;
  • Puoi sposarli cercandoti marito o moglie ricchi disposti a condividere il loro benessere in cambio della tua compagnia;
  • Puoi farli onestamente facendoti il culo, migliorando costantemente te stesso e mettendo a terra un metodo che ti permette di moltiplicare esponenzialmente il valore del tuo tempo.

Non c’è altra via e, viste le opzioni, l’ultima mi sembra l’unica praticabile razionalmente.

Là fuori è pieno di privati e aziende che non vedono l’ora di far fruttare i propri soldi dandoli a chi sa come moltiplicarli, persino un Paese bigotto e arretrato come l’Italia offre queste opportunità.

La competenza necessaria non è la ricchezza di famiglia che, di base, non è appunto una competenza.

Il METODO degli imprenditori di successo va a braccetto con i numeri

Ho voluto sgomberare la tua mente da tutte le convinzioni profondamente sbagliate che ti hanno messo in testa a scuola o sugli altri siti perché, purtroppo, ci sono passato anche io in passato.

I soldi, fondamentalmente, sono figli della nostra capacità di ottenere risultati.

Se vuoi metterti in proprio con successo, dunque, non devi focalizzarti sulle idee sbagliate che ti ho mostrato prima ma devi allenarti su due ambiti che rientrano nel tuo controllo:

  • Competenza tecnica: un minimo qualcosa devi saperlo fare. Se fai il pizzaiolo è probabile che conosci tutto il procedimento tecnico che governa la creazione di una buona pizza: non ti sto dicendo che tra 10 anni devi avere ancora le mani nella farina ma se non sai nemmeno da dove si comincia è veramente difficile pensare di avviare un business nel campo delle pizzerie, non trovi?;
  • Competenza di pianificazione e gestione: fior fior di professionisti qualificati fanno il grande salto ma, spesso, vanno a sbattere perché non sanno fare i conti. Non sono capaci di comprendere se il mercato è interessato al proprio servizio, non sanno preventivare le spese necessarie per promuoverlo ed acquisire una base critica di clienti.

Su quest’ultimo aspetto è imperniato il mio metodo che ti spiego nel video corso gratuito introduttivo.

Per progettare un business decentemente, infatti, devi sapere prima di cominciare:

  • Quanta gente c’è là fuori potenzialmente interessata a comprare i tuoi servizi;
  • Quanti soldi ti servono per parlare a quelle persone e creare un’organizzazione che eroghi il servizio;
  • Quanti soldi puoi guadagnare se le cose vanno bene e/o quanti soldi puoi perdere se vanno male.

Se sei capace di rispondere a questi tre interrogativi hai almeno il 50% di possibilità in meno di chiudere entro 3 anni come la maggioranza assoluta delle nuove aziende destinate a sbaraccare in poco tempo.

Se non sei capace di tirar giù una risposta coerente a queste tre domande stai scommettendo sul tuo futuro e ti stai assumendo un rischio elevatissimo.

Conclusioni

Diventare imprenditore non è affatto semplice, specie se ci approcciamo al business con le convinzioni sbagliate.

L’unico metodo per limitare le possibilità di fare un buco nell’acqua è quello basato sui numeri perché se impariamo a leggere i numeri siamo in grado di:

  • Validare la nostra idea di business rapidamente;
  • Capire quanti soldi servono per realizzarla;
  • Comprendere quanti soldi possiamo guadagnare e quanti ne possiamo perdere;
  • Progettare un business plan serio che ci permetta di raccogliere il denaro che potremmo non avere.

Il processo è lineare e, una volta compreso, ci rende potenzialmente capaci di prosperare in uno o più business.

Mi auguro che questo articolo ti sia stato di aiuto, per approfondire ti linko altre risorse utili per approfondire il tuo approccio al business:

Buon proseguimento su Affari Miei.

Video Corso Gratuito Business con Metodo

Stai pensando di metterti in proprio ma non sai da dove iniziare? 

Scopri Subito il Video Corso "Business con Metodo": ho preparato per te oltre 1 ora di contenuti esclusivi che ti guideranno nel pianificare la tua avventura imprenditoriale.

mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.
mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

LASCIA UN COMMENTO


Ricevi gli aggiornamenti da Affari Miei