100 Idee Per Aprire un’Attività Originale nel 2019 – Scegli l’Attività Più Adatta a Te!

Mettersi in proprio è una scelta radicale, di quelle che può cambiare la vita per sempre. Si può fare, senza nascondersi dietro alibi come la tassazione (pur elevata nel nostro Pese), la crisi e la saturazione del mercato.

Su Affari Miei puoi trovare moltissime guide per aiutarti a muovere i primi passi, sia nella gestione che nell’individuazione dei settori più interessanti, e, per facilitarti ulteriormente il compito, anche 100 idee da poter mettere in pratica subito per aprire un’attività.

Vuoi metterti in proprio e non sai da dove cominciare? Vuoi cominciare a lavorare per i fatti tuoi e sei confuso perché sono molte le categorie di business che ti interessano?

Niente paura, di seguito trovi 100 Idee per Aprire un’Attività. Scorri la lista e seleziona quelle che più fanno al caso tuo.

Top 4 Attività per il 2019

Prima di introdurre la lista con le 100 idee, ho pensato di raccogliere per te 4 soluzioni top che hanno avuto la mia approvazione nel corso dell’ultimo anno e che ti propongo come “fuori quota” prima della lista vera e propria.


Diventa Investitore Social con l’aiuto degli esperti


Ho sempre sostenuto con fermezza che fare trading online è, a mio parere, un’attività d’impresa a tutti gli effetti un’attività imprenditoriale.

I trader professionisti, nella nostra società, sono ormai una realtà e, con le giuste conoscenze, puoi pensare anche tu di diventare un esperto in questo settore ed avviare business paralleli o full time.

Non c’è una ricetta magica, sia chiaro, quello che devi avere ben presente è che quando ti approcci a questo settore sono indispensabili due fattori:

  • Studio: senza un’adeguata preparazione le tue possibilità di successo sono praticamente pari a zero;
  • Pratica: sfrutta la possibilità, quando ti è concessa, di acquisire esperienza sul campo limitando le spese. Nelle prossime righe ti spiego anche come, continua a leggere.

Una soluzione per approcciarsi rapidamente al trading è senz’altro emulare le gesta dei più bravi.

La piattaforma che ti consente di farlo si chiama eToro, un portale specializzato nel social trading.

Come funziona? Te lo spiego in breve: ogni giorno trader professionisti e non si scambiano informazioni come accade sui social network generalisti. Se ti iscrivi ad eToro puoi seguire le strategie vincenti dei migliori trader della piattaforma (detti popular investor) o investire nei portafogli specializzati creati dagli esperti del comitato di investimenti centralizzato.

eToro è un sistema costruito per essere potenzialmente win wini trader ottengono buoni ricavi applicando la loro esperienza, tu emuli la loro strategia e puoi potenzialmente guadagnare come loro.

Il rischio, in questo settore, non è sicuramente assente e puoi individuarlo a monte, quando scegli la funzione di copy trading, attraverso una scala da 1 a 10.

Su eToro è possibile investire in azioni, valute, materie prime e altri strumenti finanziari. I criteri con cui si scelgono i trader migliori sono essenzialmente due:

  • Ricavi: copi la strategia di chi fa più soldi, senza guardare il profilo di rischio. Di solito, però, maggiori ricavi vanno a braccetto con maggiori rischi;
  • Rischio: scegli chi ha una strategia con rischio basso, per esempio livello 1 o 2, ed adotti una strategia con guadagni potenzialmente più bassi ma un’esposizione inferiore.

Probabilmente la strategia migliore sta nel mezzo, cioè mediando i rischi.

Puoi partire con appena 159€ di deposito minimo, il mio suggerimento è quello di fruire del conto demo per gli esperimenti così da limitare la tua esposizione.

Se la finanza ti attira, inizia studiando i migliori iscrivendoti subito a eToro.


Compra e Vendi beni con investimento di appena 10€


Un meccanismo di internet che mi è sempre piaciuto è che fa perdere pochissimo tempo e permette, potenzialmente a tutti, di fare cose per le quali un tempo servivano decisamente più tempo e risorse.

Per esempio, hai mai pensato di approfittare delle offerte sui portali di aste per comprare a prezzi stracciati e poi rivendere? Si, è un’attività commerciale a tutti gli effetti ed il bello di internet è che puoi farla investendo pochissimi soldi.

Prova a seguire il mio ragionamento: sui siti di aste spesso beni anche dal valore di 300€ vengono venduti a 30-40€. Se quei beni hanno un prezzo di mercato fino a 10 volte superiore nelle vendite tra privati e di beni usati, tu puoi farti un’idea del prezzo che la gente è disposta a pagare e, al tempo stesso, comprare a sconto quando ne hai l’occasione.

Non ti serve un magazzino, non ti serve trattare con fornitori, non ti servono decine di migliaia di euro.

Ti occorre avere un pc, un po’ di buona volontà e ovviamente lo studio delle nicchie in cui operare.

Ripeto il processo: compri dai siti di aste a sconto e rivendi sui portali di annunci e vendite tra privati.

Un portale che può esserti utile per realizzare tutto questo è Bidoopuoi iscriverti gratuitamente qui ricevendo 10€ di bonus di benvenuto. A mio parere questo sito è molto interessante perché prevede la vendita all’asta di oggetti molto costosi quali smartphone, televisori, droni o pc: si parte da un prezzo bassissimo e si rilancia di solo 0,01€.

Partecipando a queste aste con un investimento minimo di appena 10€ (oltre i 10 che già ti regala Bidoo) puoi appunto fare dei veri e propri affari: una volta che hai comprato, se i beni ti servono te li tieni (ed hai risparmiato tanto) o altrimenti provi a vendere.

La cosa più logica, se vogliamo, è quella di individuare prima il settore dove c’è una domanda (e per farlo ti basta andare sui siti di annunci quali Subito, Bakeca e simili) sul mercato dell’usato: se la gente compra usato significa che c’è interesse.

Se vuoi provare un’attività investendo pochissimo, credo di averti dato un grande spunto per iniziare. Puoi testare Bidoo iscrivendoti sul sito ufficiale: in bocca al lupo!


Diventa Restauratore 2.0 con un marchio pluripremiato in America


ColorGlo è un marchio che ti consiglio di valutare se sei alla ricerca di un solido marchio grazie a cui avviare un’attività innovativa e di successo.

L’azienda opera dal 1975 e si occupa del trattamento e della riparazione di tessuti e superfici in semipelle, pelle, alcantara e plastica.

ColorGlo ti segue passo per passo nella costruzione del tuo business, e inoltre:

  • Non devi vantare esperienza pregresse nel capo: il marchio offre formazione in grado di renderti autonomo in pochissimo tempo;
  • Non hai necessiti di un negozio fisico: puoi infatti lavorare direttamente a domicilio, risparmiando sull’investimento iniziale;
  • Non hai concorrenti: il contratto di affiliazione commerciale ti garantisce esclusività geografica.

ColorGlo è un marchio che ha ricevuto numerosi riconoscimenti e che vanta una posizione nella Top 100 dei Franchising negli Stati Uniti: scegliendo questa azienda puoi iniziare a lavorare in settori redditizi come quello dell’abbigliamento di lusso, delle automotive, e dell’arredamento.

L’investimento iniziale si aggira sui 16.900 euro: ti suggerisco di visitare la home page ufficiale e di scaricare la brochure informativa: lo staff di ColorGlo si metterà in contatto con te per una prima chiamata conoscitiva.


Ti piace la finanza ed hai dei capitali? Studia il Trading Online


Se vuoi avviare un business senza uscire di casa e sei appassionato di finanza, potresti valutare il trading online come soluzione.

Ho scritto in decine di occasioni che non è un’attività alla portata di tutti, di conseguenza te la raccomando solo se:

  • Hai voglia di studiare ed impegnare la mente;
  • Sei propenso a sopportare rischi ed emozioni;
  • Hai una situazione finanziaria solida e puoi permetterti di investire senza creare problemi a te o la tua famiglia.

Se ti manca uno di questi requisiti, lascia perdere questo consiglio e leggi quelli che seguono (o il punto due che più potrebbe addirsi a te).

Ciò detto, per dedicarti al trading hai fondamentalmente bisogno di:

  • Una buona piattaforma per investire che abbia academy e servizi di consulenza personalizzati;
  • Tantissimo tempo per studiare libri e corsi.

Se la prospettiva ti alletta, puoi leggere la mia guida per scegliere la migliore piattaforma di trading. Con questo articolo puoi trovare la soluzione più adatta a te e cominciare ad operare in un settore affascinante e, per certi versi, ancora da esplorare.

Per approfondire, inoltre, puoi leggere le seguenti risorse:

Lo studio è indispensabile… Non solo se si tratta di trading

Ricordati la regola principale:

Se non capisci come funzionano i soldi, non potrai mai capire come farne di più .

Penso di potermi ritenere esperto in materia di economia e finanza, poichè me ne occupo da anni. Per questo, ho illustrato tutto ciò che ho imparato sui soldi nel mio libro “Vivere di Rendita – Raggiungi l’Obiettivo con il Metodo RGGI”.

Nel libro trovi consigli per:

  • Approcciarti al risparmio;
  • Investire;
  • Guadagnare più soldi;
  • Gestire i soldi che hai guadagnato.

Ho lanciato il libro su Amazon ad aprile 2019 e, in poco tempo, ho guadagnato la posizione nei Bestseller di categoria in Italia, risultando tra i testi più apprezzati.

Se vuoi cambiare definitivamente il tuo approccio al denaro, ti consiglio di prendere in considerazione l’idea di comprare il mio libro.

Lo trovi in offerta su Amazon, ordina subito e ricevilo direttamente a casa tua.

Top 100 Idee di Business 2019 – Tutti i Settori in Cui Intraprendere Nuove Attività

Dopo aver visto le idee top scelte da Affari Miei, ti lascio ad una lista incredibile di risorse divise per settore. Buon proseguimento.

Servizi

I servizi alle persone sono un settore estremamente variegato, all’interno del quale puoi trovare praticamente di tutto. A seconda della tua vocazione e del tuo fiuto, puoi scegliere tra le attività che vado a proporti.

1. Apri un centro di assistenza alle famiglie

Vuoi aprire un business in un settore in espansione, ma non sai quale ambito scegliere? Ho il consiglio per te: forse non sai che l’Italia è il secondo Paese più vecchio al mondo, secondo solo al Giappone. La percentuale della popolazione over 65 è del 22%, ed entro 12 anni salirà al 27%.

Questo si traduce nel crescente bisogno di potersi affidare a servizi di cura e supporto alle famiglie, anche considerando il fatto che, come ben saprai, lo Stato non è in grado di tamponare la richiesta assistenziale in modo adeguato.

Come lanciarsi in questo settore? Ti consiglio di farlo sempre con consapevolezza e scrupolo, e per questo penso che mettersi nelle mani di un marchio solido e preparato sia la scelta migliore.

In particolare, in Italia spicca il nome di Privatassistenza, che opera da più di 25 anni sul nostro territorio. Grazie a questa azienda, con un investimento iniziale di circa 20 mila euro, puoi avviare un’attività solida in un settore in espansione, ma essendo supportato nella fase formativa ed operativa.

Questo brand vanta:

  • Più di 220 punti operativi in tutto il territorio italiano, di cui 37 avviati nel 2018;
  • 8 mila professionisti che lavorano per strutture affiliate;
  • 25 anni di esperienza sul territorio.

Affiliandoti a Privatassistenza puoi ottenere sin da subito:

  • Formazione prima e dopo l’apertura, fondamentale per avviare un’impresa sociale;
  • Assistenza marketing sia a livello locale e che a livello nazionale, grazie all’elaborazione di campagne messe a punto dalla sede centrale per far conoscere il marchio;
  • Esclusività geografica;
  • Assistenza nell’iter burocratico.

Se vedi un’opportunità imprenditoriale nel settore sociale, ti consiglio di iniziare subito a prepararti perché questa fetta di business  non è ancora satura.

Per avere più dettagli, contatta subito Privatassistenza lasciando i tuoi dati su questa pagina.

2. Apri una società di servizi con MBE

Pensi sia impossibile intraprendere un’attività senza possedere una specifica conoscenza del settore?

Sei decisamente fuori strada perché se hai una forte predisposizione per lo sviluppo dell’attività commerciale puoi prendere in considerazione l’avvio di un’attività in cui potrai avere a che fare con due tipologie di clientela: privati e aziende.

Il settore di cui parlo è quello dei servizi, un business che nel nostro Paese sostiene le piccole imprese italiane, il vero tessuto imprenditoriale italiano.

Come ti accennavo sarai in grado di aprire un centro servizi pur senza possedere le opportune conoscenze e competenze; e ti sarà possibile facendo affidamento ad aziende affermate capaci di supportarti nello sviluppo del tuo business.

Ecco perché ti consiglio di affiliarti a Mail Boxes Etc., una Rete capillare a livello internazionale, capace di rispondere alle esigenze delle piccole e medie imprese italiane. Sto parlando di logistica, spedizioni, grafica e stampa, ovvero bisogni che una piccola realtà aziendale normalmente non riesce a colmare con il proprio organico.

La Rete MBE, da più di 25 anni, offre diversi servizi ad aziende e consumatori privati e, ad oggi, conta all’incirca 1600 centri MBE aperti in oltre 30 paesi (di cui oltre 500 solo in Italia).

Ecco cosa offre Mail Boxes Etc. ai propri affiliati:

  • Percorsi di formazione continua: programmi di training in sede, sul territorio e online;
  • Marketing a livello nazionale;
  • Assistenza nella scelta della location adatta;
  • Progettazione degli allestimenti;
  • Supporto operativo dalla sede e sul territorio;
  • Contratti Nazionali con i principali fornitori;
  • Software e strumenti aggiornati;
  • Costante analisi del business e del suo andamento.

L’investimento necessario per entrare a far parte di questa pluridecennale realtà imprenditoriale parte da 58.000 euro + IVA. Ma MBE dà l’opportunità ai propri affiliati di avviare la propria attività investendo una disponibilità di soli 25.000 euro non finanziati per poi integrare il resto facendo richiesta di alcune agevolazioni offerte da Mail Boxes Etc. grazie a delle partnership con Banco BPM e Grenke. Sarà possibile infatti richiedere un mutuo chirografario e noleggiare i beni operativi di cui avrai bisogno per aprire il tuo Centro Servizi Mail Boxes Etc.

In definitiva affiliarsi a MBE equivale a far parte di una solida realtà pluridecennale dal respiro internazionale, capace di offrirti il supporto necessario per avviare e sviluppare la tua attività.

Inizia subito la tua attività nel settore dei servizi, compila subito il form cliccando il link sotto e sarai ricontattato:

3. Diventa un Imprenditore nel Campo del Real Estate

Uno dei settori che da sempre ricompensa gli imprenditori è quello dell’immobiliare. Personaggi come Donald Trump hanno eretto proprio sul mattone le basi del proprio impero.

Ci sono svariate modalità per avvicinarsi agli investimenti immobiliari: secondo la mia opinione, il migliore è quello degli immobili a reddito, poichè richiede meno competenze e anche minori investimenti iniziali, se paragonato ad altre strategie.

L’immobiliare è, a mio avviso, un vero e proprio business e quindi puoi pensare di approcciarti solamente se:

  • Hai tempo: senza questa indispensabile risorsa non è possibile avviare nessuna attività, dunque assicurati di avere a tua disposizione quanto meno qualche ora ogni giorno da poter dedicare per iniziare a studiare tale settore e pianificare la tua strategia;
  • Hai risorse da investire: se vuoi lanciarti in questo settore, devi avere a tua disposizione almeno 15/20 mila euro;
  • Sei disposto a studiare: investire oggi nel mattone è un’attività complessa e bisogna essere disposti a imparare e mettersi in gioco per evitare fallimenti.

Sono queste le motivazioni che mi hanno spinto ad introdurre sull’Academy di Affari Miei il corso “B2L – Buy to Let, Comprare per Affittare” creato dall’esperto in immobili a reddito Michele Schirru.

Con Michele ho trattato, in un webinar gratuito, le  caratteristiche centrali di un business di successo fondato sugli immobili a reddito. Se il settore ti ispira, ti suggerisco di guardarlo subito:

4. Aprire un micronido

I micronido sono strutture simili agli asili, dove però vengono ospitati bambini durante le prime fasi della vita.

È un’attività relativamente complessa da mettere in piedi e per questo ti consiglio di seguire la guida che ho preparato a riguardo: per approfondire quest tema ti consiglio di leggere la mia guida, dove troverai la scheda dettagliata su come avviare questa attività.


Trova l'Idea di Business più Adatta a Te!

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a trovare l'idea di business perfetta per te.


5. Aprire un nido famiglia

Stesso discorso vale per il nido famiglia, dove l’accoglienza per i più piccini assume però i toni rassicuranti dell’ospitalità in famiglia.

Un lavoro e un’impresa per chi ha una vocazione decisamente particolare. Una professione che può restituire molto non solo in termini economici, ma anche in termini di soddisfazione personale.

Anche in questo caso ho scritto una guida di approfondimento: la puoi trovare qui!

6. Aprire un’agenzia matrimoniale

Trovare un compagno o una compagna, soprattutto per qualcosa di importante come un matrimonio, non è cosa facile.

È per questo che le agenzie matrimoniali continuano a lavorare, soprattutto se accompagnate da strutture importanti. In questo caso la soluzione migliore è quella di affidarsi ad un buon franchising. Scopri quale con la mia guida.

7. Aprire un’agenzia di rappresentanze

Le agenzie di rappresentanze si occupano di diversi aspetti della comunicazione e della vita di un’azienda.

Possono trattare commercialmente e rappresentare l’impresa di terzi dietro contratto: l’agente valuta la fattibilità di ogni progetto che viene sottoposto alla sua attenzione, per poi pianificare e gestire la promozione commerciale, attraverso la creazione di gruppi di lavoro guidati da un responsabile per ogni singolo progetto.

Un lavoro splendido, soprattutto se fatto nel modo giusto: clicca qui per saperne di più!

8. Aprire un Call Center

I call center possono svolgere diversi ruoli: possono vendere contratti, fornire assistenza o contattare clienti che hanno già aderito alle offerte.

Qualunque sia la scelta che pensi di dover mettere in pratica, il call center può offrirti delle ottime remunerazioni: scopri come qui!

Alimentari

Continuiamo nella nostra analisi delle 100 idee migliori per aprire un’attività esaminando il settore alimentare, un settore che non conosce crisi e che trova nel nostro Paese il suo luogo di elezione.

Doversi cimentare in Italia ha dei lati positivi e dei lati negativi: è molto facile reperire materia prima di qualità, ma allo stesso tempo gli standard sono molto alti, il che vuol dire che una scelta del genere deve essere comunque animata dalla volontà di essere i migliori del proprio settore.

Di seguito troverai ben 20 idee per cominciare a fare sul serio nel settore alimentare, uno di quelli che può regalarti grandissime soddisfazioni sul piano imprenditoriale.

9. Aprire una Pasticceria

La pasticceria è il paradiso dei golosi. Dolci di ogni tipo, paste per la domenica, torte e preparati particolari per le grandi occasioni. L’offerta di prodotti deve essere varia e bisogna avere competenze non banali. Chi sa farci può però diventare un’istituzione a livello locale e nazionale.

 

 

Le vecchie pasticcerie stanno tutte o quasi chiudendo: ti sei mai chiesto il perché? Oggi il must è quello di specializzarsi, avere una materia prima forte e dei prodotti che possano incontrare i gusti, in continua evoluzione, del nostro pubblico.

Su Affari Miei hai a disposizione una guida completa su come aprire una pasticceria in franchising.

10. Aprire un’hamburgeria

Gli hamburger, dopo essere stati considerati per anno sterco del demonio o quasi, si sono ritagliati una nicchia di tutto rispetto anche in Italia.

Non vale però la pena aprire una hamburgeria che non sia in grado di marcare la differenza. Scegli prodotti freschi, scegli panini accattivanti e offri un luogo dove la gente abbia anche piacere a spendere il proprio tempo libero.

Ci sono diverse possibilità anche di franchising in questo settore. Consulta la guida preparata per te, se è l’hamburgeria il settore che davvero fa al caso tuo.

11. Aprire un’osteria

Le osterie sono tornate di moda, ma non sono più quei luoghi polverosi, talvolta un po’ sporchi, dove mangiare un pasto alla buona. Oggi le osterie sono un presidio del gusto sul territorio. Deve proporre vini e alimenti locali, ricette tradizionali, e più in generale un menù relativamente economico e comunque gustoso.

La parola d’ordine dell’osteria è autenticità. Servono anche qui competenze importanti, ma le soddisfazioni, soprattutto adesso che sono tornate di moda, possono essere davvero importanti: scopri qui come avere successo in questo settore!

12. Aprire un bar

Aprire un bar? Oggi? Certo, anche se pure in questo settore i paradigmi sono cambiati in modo consistente. Se ti aspetti di aprire un bar vecchio, con prodotti sgualciti in vetrina e nessuna particolarità sarai destinato senza dubbio a fallire.

Se invece deciderai di impegnarti e offrire alla tua clientela un buon caffè, del buon cibo, magari anche dei pasti veloci completi, hai preso la strada giusta verso il successo economico e professionale. Aprire un’attività come un bar è ancora possibile, ed è possibile anche farla funzionare.

Anche per il bar puoi trovare su Affari Miei una guida completa, sia di tipo generale, sia per la preparazione di un business plan adeguato.

13. Aprire un negozio per celiaci

La celiachia è un problema verso il quale, finalmente e con colpevole ritardo, si stanno concentrando le attenzioni del mondo della ristorazione. Un negozio per celiaci può assumere diverse forme: può essere una semplice rivendita di prodotti, oppure può includere una cucina o un laboratorio e offrire anche pasti già pronti.

Qualunque sia la tipologia di locale, quello della celiachia è un tema che continua a tirare molto, anzi moltissimo. C’è possibilità di avere un buon giro di clienti anche nei piccoli centri.

Se vuoi cominciare a studiare questa possibilità, leggi la guida che puoi trovare qui.

14. Aprire un Fast Food

Il Fast Food non è necessariamente cibo spazzatura, e anche se dovesse esserlo la questione non deve essere necessariamente di tuo interesse.

Anche in questo settore ci sono moltissime possibilità:

  • grandi franchising: con i nomi più blasonati che sono anche quelli che richiedono somme di ingresso più elevate; la qualità non sarà, culinariamente parlando, eccellente, ma si può comunque portare a casa un’attività conosciuta, con processi produttivi studiati al millesimo e al millimetro. Qui ne trovi un esempio;
  • franchising di nicchia: nel settore del fast food: ecco una guida pensata per te.

15. Aprire una pizzeria… automatica

Sì, nella patria mondiale della pizza potrà sembrare strano, ma se collocata al posto giusto una pizzeria automatica può diventare un business importante, di quelli che offrono cibo a prezzi stracciati e soprattutto senza far perdere tempo. Delle pizzerie automatiche ho già parlato in una guida specifica, che trovi qui.

16. Aprire un ristorante vegano

Le nuove tendenze alimentari, che siano mosse dalla preoccupazione per la salute o per questioni di carattere morale, possono essere intercettate e trasformate in business. Se poi hai fatto la stessa scelta di vita, un ristorante vegano può unire l’utile al dilettevole.

Ci sono moltissime opportunità nel settore, che non sono di breve periodo ma destinate a durare nel tempo. La tendenza al veganismo non è qualcosa di cui ci dimenticheremo presto: e quindi, ecco le mie istruzioni per avviare questa attività!

17. Aprire un ristorante Vegetariano

Sempre sulla stessa linea puoi pensare di fare una scelta di business e culinaria leggermente meno estrema ed aprire un ristorante vegetariano.

Anche per questo specifico caso le opportunità sono più che interessanti e potrai macinare utili, a patto che tu apra e gestisca il ristorante nel modo giusto: qui trovi qualche consiglio.

18. Aprire un pastificio artigianale

Il pastificio artigianale è uno dei marchi di fabbrica del nostro Paese. Si può partire in piccolo vendendo solo pasta all’uovo e poi pensare di ingrandirsi anche con le confezioni.

L’investimento per partire non è elevatissimo e sapendoci fare ci sono ottime opportunità per gli imprenditori con fiuto: leggi le informazioni basilari per far sì che questo business si riveli vincente!

19. Aprire un allevamento di trote

Tornare alla natura è un po’ il liet motiv della nostra generazione, una generazione che ha capito che anche fuori dai centri cittadini si può fare business, in modo sostenibile e garantendo inoltre servizi molto richiesti sul mercato.

L’allevamento di trote richiede un investimento medio e può permetterti di avviare un’attività con un ottimo tasso di redditività: leggi come fare nella mia guida.

20. Aprire una Yogurteria

Al contrario di quello che si potrebbe pensare, una yogurteria ha la possibilità di lavorare durante tutto l’anno, soprattutto nel caso in cui dovessimo integrare nella nostra attività anche un bar.

Ad ogni modo, sia senza che con franchising, questa è una delle opportunità da tenere in considerazione per chi è alla ricerca di un business con un basso costo di ingresso e con guadagni potenzialmente molto buoni, come ti spiego nell’articolo dedicato a questo argomento.

21. Diventare coltivatori diretti

Ne abbiamo già parlato in diverse guide che abbiamo preparato su Affari Miei. Tornare alla campagna e allontanarsi dalla città per creare un business è un’idea vincente, soprattutto oggi che si stanno recuperando le attenzioni per il cibo di qualità e per i processi produttivi sostenibili.

I costi di ingresso nel settore non sono altissimi e si può anche godere di qualche finanziamento da parte di Regioni e EU: qui trovi l’elenco delle coltivazioni redditizie!

22. Aprire una gelateria

Vale a grandi linee lo stesso ragionamento che abbiamo fatto per la yogurteria. Si può lavorare tutto l’anno, soprattutto abbinandoci un bar.

Il gelato è diventato però una cosa estremamente seria in Italia e bisognerà aprire una gelateria di qualità per pensare di affermarsi sul mercato.

23. Aprire una rosticceria d’asporto

Sì, ricordano molto gli anni ’80, ma stanno tornando di moda alla grande. Si deve certamente cambiare il menù rispetto alle vecchie rosticcerie e cercare di intercettare le nuove tendenze alimentari.

Una rosticceria d’asporto, soprattutto se collocata nel quartiere giusto, può diventare una grandissima opportunità di business: ecco come puoi fare!

24. Aprire un allevamento di conigli

Allevare conigli? Una grande opportunità, soprattutto per chi vuole lavorare in campagna e partire da un allevamento non troppo impegnativo per quanto riguarda i costi iniziali e la difficoltà di gestione.

Si può anche abbinare ad altri tipi di attività (coltivazioni, altri allevamenti) e costituire la base per lo sviluppo del nostro piccolo impero di campagna: scopri come puoi iniziare ad allevare i conigli cliccando qui.

25. Aprire una rivendita di caffè / torrefazione

Anche il mondo del caffè è cambiato parecchio rispetto a qualche hanno fa. C’è molta più attenzione per il prodotto rispetto a qualche anno fa e anche le tipologie di prodotto si sono moltiplicate.

Vendere caffè e capsule, purché siano di qualità e abbiano un prezzo competitivo, possono essere un’ottima scelta per il nostro prossimo business.

26. Aprire un chiosco Bar

Il chiosco bar permette di servire aree dove non sarebbe possibile o sarebbe poco conveniente aprire un bar classico.

Il chiosco ha dei costi relativamente contenuti e, se ben gestito, può essere un’ottima opportunità di business, soprattutto in zone particolarmente trafficate della città: ecco la guida dedicata a questa attività.

27. Aprire una paninoteca

No, non quelle terribili paninoteche che lavorano soltanto di notte e che non offrono alimenti di qualità. Il panino oggi può essere anche un pranzo, a patto ovviamente di offrire alimenti di qualità e seguire un minimo le tendenze.

Per avere una paninoteca che lavora la posizione è fondamentale. Centro e zone ufficio sono forse aree al di fuori delle quali non si riesce a lavorare: leggi come iniziare.

28. Aprire una Birreria Tradizionale

La birra è stata riscoperta in Italia, soprattutto con l’arrivo di tante eccellenti produzioni locali e artigianali. Una birreria tradizionale alla tedesca, che accompagni ad una buona birra qualche piatto unico e semplice, può essere un’ottima idea di business.

22. Aprire un microbirrificio

Sempre sull’onda di quanto abbiamo detto prima, possiamo anche pensare di essere noi quelli che si mettono in gioco per cominciare a produrre birra.

I microbirrifici sono sì una moda, ma anche la possibilità di arrivare sul mercato con un prodotto assolutamente unico e che possa davvero cambiare le carte in tavola.

Qui puoi approfondire entrambi i punti precedenti.

30. Aprire un Mini Market

I mini market sono attività che, se ben gestite, possono generare utili importantissimi. Con i nuovi regolamenti comunali, gli orari di apertura sono stati estesi e si può anche pensare di tenere aperte attività che lavorano 24 ore al giorno, fatturando il grosso durante gli orari di chiusura delle attività come supermercati e alimentari.

Una grande opportunità, per chi ci sa fare. Scopri qui come avere successo.

31. Aprire un allevamento di api

Il ritorno dei “mestieri di una volta” ha principalmente due ragioni: le campagne sono tornate ad essere economicamente sfruttabili e lo stile di vita a contatto con la natura, seppur a scopo economico, è tornato a tirare.

L’allevamento di api è una delle attività più cool del momento. Serve un’attitudine e un talento non comune, ma chi ne è in possesso può decisamente ottenere risultati importantissimi, come puoi leggere nel mio articolo.

32. Aprire un panificio

Il pane, uno dei fiori all’occhiello della nostra cultura alimentare e gastronomica: può essere trasformato in un’attività commerciale redditizia, a patto di intercettare una domanda che è cambiata radicalmente negli ultimi anni.

Anche per l’apertura del panificio ho preparato una guida. Consultala per saperne di più.

33. Aprire un catering

La preparazione di pasti è quello che vorresti fare per sbarcare il lunario? Non ci sono soltanto i ristoranti e le trattorie, ma anche i servizi di catering. Siamo davanti ad una grande opportunità, soprattutto nelle grandi città.

È meno semplice di quel che sembra, ma può dare grandissime soddisfazioni: leggi come fare.

34. Aprire un Agriturismo

Non è un’attività di ristorante standard, ma presuppone la possibilità di poter produrre anche la materia prima. I rendimenti sono variabili, il lavoro tanto, le soddisfazioni però altissime. Consulta la mia guida se vuoi saperne di più.

Viaggi e tempo libero

E ora passiamo in rassegna un altro settore in cui potrebbe essere molto rilassante e, perchè no, divertente lavorare: quello dedicato a chi vuole comprare prodotti e servizi per il proprio tempo libero e vacanze!

35. Aprire un negozio di bomboniere

Bomboniere e confetti, partecipazioni e oggettistica da matrimonio. Il settore è in fortissima espansione e con una gestione oculata dell’offerta si possono far girare bei quattrini. Anche per questo tipo di attività ho preparato una guida per te: leggila se è questo il settore che ti interessa.

36. Aprire un ostello

Gli ostelli sono strutture ricettive a basso costo, tipicamente pensate per i turisti più giovani. Nelle grandi città e in quelle con un buon flusso turistico vanno più che bene. Perché non tenerne conto? Scopri come fare!

37. Aprire una sala giochi

Le sale giochi di una volta sono andate definitivamente in pensione. Oggi bisogna offrire molto di più, tenendo conto del fatto che sono in moltissimi ad avere ogni tipo di divertimento elettronico e console a casa.

Ci sono però opportunità anche in questo settore, soprattutto per chi ha un buono spirito imprenditoriale.

38. Aprire un negozio di biciclette

Un negozio di biciclette? Con la rinnovata (finalmente) attenzione per i mezzi poco inquinanti e per l’attività fisica, può rendere bene, anche nei piccoli centri.

Abbinarvi anche un centro di riparazioni può dare la svolta ad una attività economica davvero importante, come ti spiego in questa guida.

39. Aprire una libreria

Le librerie sono in crisi? È vero, ma è altrettanto vero che aprirne una di nicchia, soprattutto se in una grande città, può dare discrete soddisfazioni. Fare la guerra ad Amazon è impossibile, servire un pubblico scelto, non lo è.

Ecco il link per approfondire questo argomento.

 

40. Aprire una profumeria

Le profumerie? Sono il nuovo tempio della bellezza: con una buona scelta di prodotti e qualche marchio forte alle spalle si può lavorare bene. Leggi la mia guida.

41. Aprire un locale notturno

Locali notturni? Sì grazie. Nonostante la crisi gli italiani continuano a spendere cifre da capogiro in questo tipo di attività, attività che si sono riformate in modo deciso negli ultimi anni. Il segreto? Sceglierne una che offra un tipo di divertimento che piace anche a te.

Qui puoi trovare tanti consigli e suggerimenti.

42. Aprire un circolo tennis

I circoli tennis godono di una speciale fiscalità, trattandosi di associazioni sportive dilettantistiche. Possono inoltre avere al loro interno strutture ricettive importanti, come ad esempio ristoranti e bar. L’investimento non è da poco, ma i rendimenti possono essere molto alti.

43. Aprire un centro di scommesse sportivo

Gli italiani, popolo di allenatori, di primi ministri e di scommettitori. Sono spuntati anche nei centri più piccoli come funghi, anche se spesso nelle mani di chi, purtroppo, non sa gestire. Non è facile, ma se gestita con oculatezza, una sala scommesse può rendere bene, come ti spiego nella mia guida.

44. Aprire una piscina

Anche qui l’investimento non è da poco, anche se abbiamo davanti una struttura sportiva che, se al coperto, può lavorare bene sia in inverno che in estate.

Anche se la concorrenza è spesso pubblica (e dunque a prezzi fuori mercato), la piscina può essere una discreta attività imprenditoriale.

45. Aprire una pista di pattinaggio

Le piste di pattinaggio, che si tratti di ghiaccio o di pista parquet classica, possono essere una buona idea imprenditoriale.

Ricordati però che per macinare utili dovrai con ogni probabilità associarci altri tipi di strutture, come ristoranti e bar.

46. Aprire un negozio di animali

Un negozio di animali? Perché no? Da una parte puoi occuparti della vendita di animali e dall’altra degli accessori e dei mangimi. I rendimenti potenziali sono molto alti e puoi anche scegliere di affiliarti in franchising.

47. Aprire un canile privato

I canili privati? Possono essere una buona opportunità se sei in possesso di competenze specifiche, opportunità che puoi affiancare anche alla prossima idea di business che ti vado a presentare.

Intanto, ecco una guida dedicata a chi vuole aprire un canile.

48. Aprire un centro di addestramento per i cani

I centri addestramento per i cani? Sono un’attività economica molto interessante, che mette può riuscire ad affermarsi anche in località molto periferiche.

L’attenzione per i nostri amici animali è molto cresciuta negli ultimi tempi e anche chi non ha cani da esibizione o di razza particolare sceglie spesso di avvalersi dell’aiuto di uno specialista addestratore. Perché non trasformare una vocazione in una professione?

49. Aprire una ludoteca

Le ludoteche sono tornate, nonostante i videogiochi siano ormai una realtà presente in ogni casa o quasi.

Sì, hai capito bene: i giochi da tavolo e i giochi di ruolo sono giocati sempre di più, con le ludoteche che rappresentano il luogo d’elezione dove creare gruppi di gioco. Il tutto può essere ovviamente trasformato in una realtà economicamente florida.

Leggi la guida per scoprire come avere successo con questo genere di attività!

50. Aprire un Bed and Breakfast

I Bed & Breakfast sono l’unità di base delle strutture ricettive in Italia. Costo relativamente basso, possibilità di convertire un appartamento o una casa di campagna, adempimenti fiscali ridotti.

È la ricetta perfetta per chi vuole investire in un settore forte per l’Italia, il turismo, con pochissimi capitali a disposizione: qui trovi tanti conigli utili.

51. Aprire un autonoleggio

Gli autonoleggi possono essere di due tipi: ci si può affidare a qualche marchio famoso in franchising, oppure ritagliarsi la propria nicchia all’interno del mercato.

In entrambi i casi, si possono fare degli utili discreti in questo settore, a patto che ovviamente se ne abbiano le capacità imprenditoriali: se vuoi avere qualche consiglio su questa attività e come avviarne una di successo, leggi la mia guida dedicata.

52. Aprire un negozio di pesca

I negozi di pesca propongono sul mercato canne da pesca, attrezzature speciali per l’attività e anche esche vive e finte.

Sono attività che sono andate lentamente specializzandosi, resistendo all’avvento della grande distribuzione. Si può lavorare bene, a patto però di essere esperti del settore e avere una certa passione! Se pensi di essere portato, allora ti consiglio l’articolo di approfondimento.

53. Aprire un fablab

I fablab sono dei nuovi centri che nascono per permettere ai clienti e agli avventori di sviluppare la loro creatività.

Sono legati a doppio filo alle nuove realtà digitali, anche se con i piedi ben saldi in una creatività nel mondo reale. Ho preparato per te anche una guida per aprire un fablab: consultala subito se vuoi saperne di più.

54. Aprire una pensione per cani

Sei innamorato dei cani? Vorresti prendertene cura per professione? Le pensioni per cani sono una realtà che è riuscita ad affermarsi anche nei centri più piccoli.

È, passami il paragone, come aprire una pensione normale, avendo però come ospiti i cani dei tuoi clienti. Te ne ho parlato più approfonditamente qui.

55. Aprire un salone da parrucchiera

La cura per la persona è uno dei pochi settori che non sente crisi. Se hai una preparazione in questo senso potresti pensare di aprire un salone da parrucchiera, oppure se senti in te forte la possibilità di diventare imprenditore del settore, puoi sempre pensare di gestirne uno, assumendo personale specifico.

Ad ogni modo il salone da parrucchiera è un business che, se gestito bene, può offrire tanto sia in termini economici che in termini personali: scopri in questo articolo come fare ad avere successo.

56. Aprire un’Edicola

No, le edicole non sono morte. Quelle che non sono riuscite ad adeguarsi ad un mondo dell’editoria che è comunque cambiato, si trovano ovviamente in grossissime difficoltà. Quelle che invece sono state in grado di rinnovarsi, stanno vivendo un buon momento.

La buona notizia per te è che dato il momento di fortissima crisi, potresti portati a casa un’attività di questo tipo a prezzo ridotto o quasi: te ne ho parlato qui.

57. Aprire un affittacamere

Gli affittacamere permettono a chi non vuole o non può spendere molto di avere comunque una camera dove dormire.

Rappresentano una forma di ospitalità che se vogliamo è ancora più minimaldel B&B. L’investimento iniziale è relativamente ridotto. Per chi sente la vocazione dell’ospitalità low cost è la soluzione migliore. Sul mio blog ho approfondito questo tema!

Abbigliamento

Il mondo dell’abbigliamento è un altro di quelli che non sembra sentire crisi, nonostante si sia rinnovato profondamente negli ultimi anni.

Di seguito troverai qualche idea se hai pensato di investire non solo il tuo denaro, ma anche le tue capacità e il tuo tempo in questo tipo di attività.

58. Aprire un negozio di abiti da sposa

Sì, gli abiti da sposa, un abito che quasi tutte, prima o poi nella vita, si troveranno ad acquistare. I prezzi e i margini sono molto alti, ma per lavorare al meglio dovrai comunque allestire un atelier di prima fascia, con un grosso magazzino.

Siamo davanti ad un’opportunità importante, che richiede competenze specifiche e che se gestita nel modo giusto può rendere davvero molto: scopri come in questa guida di Affari Miei.

 

59. Aprire un negozio di abbigliamento femminile

L’abbigliamento femminile vive di ritmi molto più intensi di quello maschile, anche se i prezzi medi sono comunque relativamente più bassi.

Puoi scegliere sia di affiliarti ad un franchising oppure di aprire per conto tuo, gestendo fornitori e collezione. Non è facile, soprattutto in un mondo che è sempre di più dominato dai grandi marchi a costi ridotti.

Con la giusta competenza puoi però ricavarti uno spazio molto importante: qui puoi trovare molti suggerimenti sui migliori marchi in franchising a cui affiliarsi.

60. Aprire un negozio di abbigliamento intimo

L’intimo è proposto in Italia sia da grandi catene, sia da negozi indipendenti che decidono di proporre assortimenti di diverse marche.

È un settore che tira molto, dove i rendimenti sono piuttosto interessanti, anche se forse uno di quelli che segue la moda più da vicino.

Questo vuol dire che c’è la possibilità di guadagnare bene, anche se è necessario aggiornarsi di frequente e mantenere una linea sempre al passo con la moda del momento.

Qui ho spiegato come aprire un negozio affiliato Tezenis: leggilo se vuoi approfondire questo tema!

61. Aprire un negozio di abbigliamento maschile

L’abbigliamento maschile segue logiche che oggi non sono molto diverse da quelle che animano il mercato dell’abbigliamento femminile.

La fast fashion ha raggiunto anche questo settore, il che vuol dire che anche gli uomini hanno preso ad acquistare capi con maggiore frequenza.

Settore in forte cambiamento, dove però con un buon fiuto si possono fare affari d’oro. Anche in questo caso puoi scegliere di affiliarti ad un franchising o muoverti per i fatti tuoi.

62. Aprire un negozio di abbigliamento per bambini

L’abbigliamento per bambini è ormai, almeno da un paio di decenni, un settore completamente a se stante. Quello che lo rende però simile ai settori “per adulti” è la frenesia delle collezioni e della moda.

Anche per l’abbigliamento per bambini esistono oggi fiere importantissime e negozi che non hanno nulla da invidiare alle migliori boutique della città. Puoi scegliere un franchising, oppure aprire da solo.

Ad ogni modo puoi sicuramente trovare il tuo spazio in questo mercato, a patto di metterci passione e competenza.

63. Aprire un negozio di abbigliamento sportivo

L’abbigliamento sportivo e tecnico è una vera necessità per chi svolge attività sportiva professionale o semi-professionale.

Quando parliamo di negozio sportivo dunque non ci riferiamo soltanto a sneakers e felpe, ma anche ad attrezzatura specifica. Un’attività per gli sportivi, possibilmente gestita da sportivi.

Se hai le carte giuste per farlo, può rendere bene.

64. Aprire un negozio di abbigliamento tecnico

L’abbigliamento tecnico può riguardare determinate attività ricreative o lavorative: scarpe anti-infortunistiche, abbigliamento ignifugo, protezioni particolari per determinate attività. Ogni città, anche la più piccola, dovrebbe averne uno.

Stabilendo qualche buon contratto con qualche azienda della zona, puoi davvero far volare questo tipo di attività.

65. Aprire una sartoria

Le sartorie erano sparite, ma stanno finalmente tornando. Si è recuperata una certa attenzione per la riparazione dei vestiti e per il taglio e il disegno di abiti a partire da zero. Una sartoria, che si occupi di riparazioni oppure di disegno e confezionamento, è una buona idea per aprire un’attività.

Serve una competenza fuori dal comune, ma può unire l’utile (anche in senso economico) al dilettevole.

66. Aprire una lavanderia

Le lavanderie a secco sono una costante di ogni centro, dal più piccolo al più grande. Esistono molte tipologie di capi di abbigliamento che necessitano di essere lavati da specialisti, ricorrendo a prodotti specifici.

I margini sono interessanti, anche se è necessario organizzarsi un buon giro di clienti. Qui puoi trovare qualche idea sui migliori marchi franchising.

67. Aprire una lavanderia a gettoni

Le lavanderie a gettoni prosperano in due tipi di contesti: le città universitarie e le grandi metropoli, ovvero ovunque ci sia una fetta della popolazione che non ha la lavatrice in casa. Possono rendere bene, anche se necessitano di un investimento iniziale.

Da tenere in considerazione se vuoi un business in grado di girare anche senza dipendenti: ecco come fare a avviare l’attività.

68. Aprire un outlet di abbigliamento

Gli outlet sono un vero sogno per chi vuole portarsi a casa capi di abbigliamento con scontistica molto alta. Gli outlet non lavorano con la distribuzione classica, ma con quella che tratta in stock di invenduto.

È una sorta di zona grigia, dove però se sappiamo muoverci possiamo portare a casa dei risultati davvero importanti. Servono però, per questo tipo di attività, volumi importanti. Ovviamente, non può mancare la mia guida per indirizzarti anche questa volta!

Elettronica

L’elettronica non esiste più nel nostro paese a livello produttivo, ma questo non vuol dire che non possiamo mettere in piedi un business importante a livello di distribuzione.

Vediamo insieme quali sono le attività più remunerative e interessanti nel settore.

69. Aprire un negozio di cellulari

I cellulari e gli smartphone sono un oggetto al quale nessuno può più permettersi di rinunciare. In aggiunta la vita di un dispositivo difficilmente supera i 3 anni e anche i più parsimoniosi si trovano dunque a dover cambiare dispositivo di tanto in tanto.

Vendere cellulari può essere una buona attività, soprattutto se ci si affilia con un operatore importante: qui trovi qualche consiglio.

 

70. Aprire un negozio di computer

I negozi di computer oggi si sono trasformati in negozi in grado di soddisfare esigenze diverse, che vanno dalla cancelleria da ufficio ai dispositivi veri e propri.

Puoi affiliarti ad un grande marchio, oppure gestire le cose per conto tuo. L’assortimento però è importante, quindi valuta bene il tuo investimento iniziale.

71. Aprire un centro riparazioni cellulari

Sei bravo a riparare i cellulari? Sei disposto a seguire corsi specifici delle marche per conseguire attestati e competenze?

Potresti pensare di aprire un’attività di riparazione cellulari ed elettronica in generale. Rendono bene, soprattutto se riesci a crearti un buon giro di clienti.

72. Aprire un negozio di cover

Le cover costano poco se comprate in blocco e possono essere vendute a prezzo relativamente alto. È un lavoro particolare, che però può essere gestito con personale poco esperto e che se posizionato in zone strategiche della città può garantirti rendite importanti.

Settore Immobiliare

Il settore immobiliare offre lavoro a tantissimi, nonostante la crisi che ha colpito il settore negli ultimi anni. Le opportunità ci sono, basta saperle cogliere.

73. Aprire un’agenzia immobiliare

Aprire un’agenzia immobiliare può essere un’ottima idea, per salire su un treno che, lentamente, sta ripartendo.

I guadagni in commissioni ci sono e per chi ha una spiccata propensione al tipo di lavoro in questione, si possono portare a casa emolumenti niente male.

Quale iter bisogna seguire? Te l’ho scritto qui!

Profumerie, Trucchi, Estetica e Benessere

74. Aprire una manicure

Le avrai già viste nei centri commerciali più forniti, e lentamente si stanno affrancando dai saloni di bellezza. La cura delle mani ha raggiunto anche nel nostro paese livelli di sofisticazione molto importanti. Il giro c’è, basta sapersi muovere!

75. Aprire un centro estetico

I centri estetici sono diventati luoghi dove prendersi cura del corpo a 360°. Cure dimagranti, depilazione anche permanente, tatuaggi estetici.

C’è praticamente di tutto e con una buona affiliazione (anche separatamente per settore, possiamo portare a casa qualcosa di molto importante in termini di soddisfazione economica.

Leggi la mia guida per approfondire questo tema!

76. Aprire un negozio di prodotti per la cura della persona

Ne esistono ormai di ogni tipo e si sono separati dalle classiche profumerie. Il livello di specializzazione di questi negozi ha raggiunto livelli molto alti: prodotti naturali e non, biologici, per persone con afflizioni particolari.

Se prenderti cura della persona è il mondo che fa per te, questa è una delle migliori opportunità che hai a disposizione.

77. Aprire un negozio di saponi naturali

I saponi naturali sono un must per chi vuole davvero prendersi cura della propria salute e della propria igiene. Puoi diventare produttore con pochi spiccioli, oppure scegliere che tipo di materiali rivendere. Le possibilità sono molte, e anche economicamente soddisfacenti.

78. Aprire un negozio di saponi sfusi

Parliamo di detergenti per lavare i capi di abbigliamento e la casa, che i clienti andranno a pagare meno pur portando a casa un prodotto di assoluta qualità.

Una scelta ecologica ed economica, che può trovare il suo luogo naturale sia nelle grandi che nelle piccole città.

79. Aprire un negozio di prodotti naturali

Prodotti naturali per la cura della persona, dai saponi ai balsami, passando per le creme nutrienti. È un settore dominato in largo e lungo da alcuni marchi in franchising: scegli quello che fa al caso tuo e apri la tua attività!

80. Aprire un negozio di cosmetici

I cosmetici sono parte di un settore che tira molto anche in periodi di crisi, e che oggi è un passaggio fondamentale tanto per gli uomini quanto per le donne.

I ricarichi sul venduto sono molto importanti e potrai dunque gestire un’attività dove, se i volumi sono importanti, i guadagni saranno molto alti: esistono molti franchising a cui affiliarsi per avviare un negozio di successo.

81. Aprire un’erboristeria

Le erboristerie si preoccupano sia di fornire alimentazione complementare, sia di offrire sul mercato prodotti per la cura della persona.

La particolarità sta nello scegliere soltanto prodotti che abbiano una base erboristica e naturale. Anche in questo caso la scelta tra i franchising è più che vasta: qui te ne ho parlato.

Auto e moto

Il mondo delle auto e delle moto muove quantità di denaro da capogiro, sia per la vendita che per il nolo e l’assistenza. Di seguito trovi quelle che secondo le mie ricerche sono le attività di settore più interessanti.

82. Aprire un autolavaggio

Gli autolavaggi hanno degli ottimi margini, tenendo conto del fatto che il personale è in genere non specializzato e che per una pulizia completa possiamo chiedere somme davvero interessanti: qui ti spiego come avviarne uno.

Anche se gli autolavaggi automatici stanno prendendo piede, la pulizia offerta da persone in carne ed ossa è ad oggi un servizio che è ancora superiore.

83. Aprire un salone di auto usate

I venditori di auto? Gente poco raccomandabile secondo i luoghi comuni, e questo perché riescono sempre o quasi a strappare degli ottimi affari.

Se hai lo spirito del venditore, questo settore può essere enormemente remunerativo. Pensaci!

84. Aprire una concessionaria auto

Le concessionarie sono, se vogliamo, una versione più istituzionale dell’attività di cui abbiamo appena parlato. Anche in questo caso però si possono fare degli ottimi affari. Se le auto sono il tuo pane quotidiano, comincia ad informarti su quali marche potrebbero concederti l’esclusiva di zona.

85. Aprire un elettrauto

L’elettrauto si occupa della parte non meccanica, ma elettronica dell’auto. In molte realtà sono stati assorbiti quasi completamente dai meccanici, anche se continuano comunque a svolgere un compito molto, molto diverso. Se è questo quello che sai fare, o pensi di poter avere capacità gestionali in questo senso, può essere un’ottima attività.

86. Aprire un’officina meccanica

L’investimento è di quelli importanti, ma le officine sono la vera spina dorsale del settore. Con personale in gamba e tanta dedizione al lavoro si può mettere in piedi un’attività di tutto rispetto, una di quelle che possono farci guadagnare davvero bene: scopri come aprire questa attività nella mia guida!

87. Aprire un negozio di moto

Non ci sono ovviamente soltanto le auto da vendere, ma anche le moto. Una concessionaria della marca giusta può dare vita ad un business redditizio ed importante.

Anche in questo caso servono ovviamente competenze non banali, ma se le moto sono il tuo pane quotidiano, perché non provarci?

88. Aprire un negozio di accessori per moto

Caschi, pettorine, paratie, ricambi originali e non. Quello degli accessori per la moto è un mondo a parte, intorno a quale si possono creare business decisamente importanti. Servono passione, dedizione e un discreto capitale per partire. I risultati però possono essere molto, molto importanti.

89. Aprire una pista di go-kart

Broom! Broom! Con un piccolo appezzamento di terra si può mettere giù una pista, comprare qualche go kart e partire con una attività di nolo. Inoltre potremo anche affittare la pista a chi vuole girare con il proprio go-kart.

90. Aprire un’agenzia assicurativa

Sì, le assicurazioni vendono in realtà prodotti che esulano dalla RCA. Per moltissimi però e soprattutto da quando le banche hanno cominciato a prendersi cura dei prodotti più finanziari venduti dalle assicurazioni, una agenzia assicurativa è il luogo dove assicurare i propri mezzi.

Con la giusta preparazione si possono mettere in piedi attività che possono ancora dire la loro, anche oggi dove internet domina il settore, la loro.

Informatica, internet e business innovativi

Ed eccoci ad un altro settore molto vivace, ossia quello caratterizzato dalla tecnologia. Che opportunità propone questo mondo?

Continua a leggere per scoprirlo.

91. Aprire una software house

Sai programmare? Saresti in grado gestire un team di programmatori? Puoi mettere in piedi la tua piccola software house indipendente. Tirano molto il settore delle App per smarpthone, ma non solo.

Con un po’ di lungimiranza e di visione si possono creare attività che, anche se modeste per grandezza, possono offrire sul mercato qualcosa di decisamente importante.

92. Aprire uno studio di progettazione

Esistono studi di progettazione che affiancano le vere e proprie attività delle software house. Si preoccupano principalmente della gestione della progettazione iniziale del software.

Ci lavorano uno o più ingegneri del software, figure che sono le uniche a poter avere una visione di insieme della questione.

93. Aprire un business editoriale su internet: blog e siti

Sai scrivere? Hai una passione? Pensi di poter gestire, anche se in piccolo, un progetto editoriale? Sì, con siti internet e blog si riesce ancora a creare ricchezza e a mettersi qualche soldo in tasca. Su Affari Miei troverai tutto quello di cui hai bisogno per avviare un progetto del genere.

94. Aprire una web agency

Le web agency non offrono soltanto la creazione di siti internet, ma servizi a 360° che riguardano la comunicazione dell’azienda sul web, anche ricorrendo se necessario a professionisti esterni.

La gestione non è banale, ed avere un’agenzia web che funzioni davvero non è semplice. Con le giuste capacità e il giusto impegno però, possiamo mettere in piedi un’attività niente male.

95. Aprire un’agenzia di copywriting

Sai scrivere? La comunicazione è il tuo forte? Puoi occuparti della parte “testuale” di siti internet, pubblicità e comunicazione aziendale e aprire un’agenzia di copywriting, da solo o in collaborazione con altri professionisti. Spesa minima per partire, buoni incassi se ci sai fare.

96. Aprire una start-up innovativa

Sulle start-up innovative ho già scritto molto, descrivendo inoltre quelli che sono i canali attraverso i quali aprire, svilupparsi e ottenere investimenti.

Non è una moda, ma un modo validissimo per fare impresa in determinati settori. Se ti interessa, su Affari Miei puoi trovare tutto quello che devi sapere per cominciare a fare sul serio.

97. Aprire uno studio di grafica

Aprire uno studio di grafica? Non servono grossi investimenti: basta un computer, un software che oggi puoi acquistare anche in concessione mensile e tanta bravura. Non ti fidare di chi dice di esse grafico e disoccupato.

Si può guadagnare decisamente bene nel settore, soprattutto se riusciamo a inserirci tra agenzie web e pubblicitarie.

98. Aprire un’agenzia pubblicitaria

Gestione degli spazi pubblicitari, rapporti con le case editrici e con i giornali, rapporti con i clienti, pubblicità su spazio pubblico, branding e naming.

Le agenzie pubblicitarie non si occupano più soltanto della mera campagna pubblicitaria, ma sono lo snodo fondamentale intorno al quale si sviluppa la comunicazione aziendale.

Ti serviranno diversi professionisti, ma una volta ingranato le soddisfazioni economiche e professionali non tarderanno ad arrivare.

99. Aprire un business di media marketing

La comunicazione aziendale si è spostata, negli ultimi anni, quasi completamente online. Lo specialista di social media marketing è diventato una figura molto richiesta dall’azienda, soprattutto quando può raggiungere risultati concreti.

Se questo è il settore che interessa, studia e mettiti in proprio: le opportunità, soprattutto in questo periodo, fioccano.

100. Aprire un’agenzia di consulenze informatiche e assistenza

Sei un esperto di un determinato software? Riesci a gestire le necessità informatiche di un’azienda anche da consulente esterno?

Puoi lavorare benissimo senza organizzazioni particolari, fornendo alle aziende e ai privati assistenza solo quando ne hanno bisogno.

Servono competenze specifiche, poi farsi un po’ di buona pubblicità. I risultati possono esser, anche in questo caso, importanti.

Conclusioni

Mi auguro di averti fornito abbastanza spunti per avviare un business. Per approfondire ulteriormente il tema puoi ascoltare due puntate del Podcast in cui ho ampiamente parlato dell’argomento:

La sezione di idee imprenditoriali, inoltre, è ricca di consigli ulteriori che ti permettono di organizzare al meglio il tuo futuro nel mondo degli affari.

In bocca al lupo!

mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

Scarica Gratis "Mettersi in Proprio - Metodo Affari Miei"
La tua privacy è al sicuro
mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

LASCIA UN COMMENTO


Ricevi gli aggiornamenti da Affari Miei