Come Investire 50.000 Euro al Meglio: 9 Idee Sensate per il 2019

Investire 50.000 euro è una scelta considerevole e avere la possibilità di gestire importi così importanti non è da tutti. Potrebbe trattarsi di tutti i risparmi di una vita, di una vincita, di un’eredità o del giusto compenso di anni di lavoro ben remunerato.

In questo articolo ti spiegherò tutto quello che devi sapere per investire i tuoi soldi senza correre troppi rischi e con il giusto grado di redditività.

Cominciamo subito.

Premesse per Investire al Meglio

Ti assicuro che avere un bel gruzzoletto da parte al giorno d’oggi non è da poco: ti faccio i miei complimenti e ti invito alla prudenza perché hai una grande responsabilità che ti aiuterò ad affrontare con serietà.

Ci sono diversi modi per poter investire 50 mila euro ma tutto dipende in principal modo dalla tua propensione al rischio.

Fin da subito, mi preme ricordarti una regola aurea:

Pochi rischi = Pochi Rendimenti

Tanti rischi = Rendimenti Potenzialmente Alti

Se su altri siti hai letto concetti diverso da queste due righe diffida da quella gente perché stanno cercando di truffarti ed io mi batto con tutto me stesso da anni contro queste persone per divulgare informazioni che aiutino veramente i risparmiatori.

Detto ciò, ti ricordo brevemente che la sezione dedicata agli Investimenti di Affari Miei offre innumerevoli guide dedicate agli investimenti che puoi leggere per ampliare le tue conoscenze. Puoi, inoltre, unirti alla community del mio video corso gratuito “Investi con Buon Senso” in cui indico il mio metodo per gestire i soldi ed approfondisco ulteriormente i temi che tratto sul blog.

Le strade sono due

Quando si è in possesso di importi così elevati si hanno in genere due possibilità di investimento: la prima è quella di affidare tutto il capitale in un sistema garantito, dove è veramente impossibile o quasi perdere il proprio denaro.

Ma questa scelta purtroppo non è molto proficua, perché i ricavi che si ottengono sono non sempre soddisfacenti. Tuttavia, se non vuoi particolari rotture di scatole e non sei disposto ad impegnarti un minimo, questa può essere già una buona soluzione.

Sostanzialmente, se la somma di cui disponi è il frutto di attività esposte a rischio o di sacrifici che consideri irrinunciabili, può andare anche bene: consoliderai la tua ricchezza, senza perderla, difendendoti così dall’inflazione.

La mia idea generale di investimento è basata su questo:

se hai dei soldi, ottenuti dopo anni di sacrifici o anche clamorosi colpi di fortuna, è meglio preservarli.

Per quanto riguarda, invece, la seconda possibilità da valutare per investire 50.000 euro, si può optare ad effettuare investimenti un po’ rischiosi, nei quali, in caso di andamento positivo, il profitto che si ottiene è di sicuro molto alto rispetto alle soluzioni a capitale garantito.

Prima di elencare qualche sistema di guadagno è consigliabile non investire tutta quanta la somma in un unico progetto, ma suddividere l’importo in più affari.

La diversificazione è l’arma migliore per ridurre, se non azzerare, il rischio di vedere frantumato il proprio gruzzolo.

Veniamo, ora, alla parte pratica: ho individuato 9 soluzioni con diverso grado di rischio che, dopo aver fatto i giusti ragionamenti del video, possono fare per te.

9 Idee per Investire 50 Mila Euro

Ho deciso di riportare schematicamente una serie di soluzioni di cui, con ogni probabilità, hai sentito parlare e che potrebbero fare al caso tuo.


1. Scopri che Investitore sei e ti dirò cosa è meglio fare


Il primo suggerimento che mi sento di darti è quello di definire i tuoi obiettivi: prima di cercare i prodotti o i servizi è indispensabile che tu ti focalizzi su ciò che è meglio per te.

Se sei arrivato qui ed hai già effettuato qualche ricerca online, probabilmente ti sei già accorto del fatto tutti gli altri siti non hanno nessun interesse a darti informazioni utili, ma hanno lo scopo di venderti cose: molti siti credono così poco in ciò che scrivono che lo fanno in modo anonimo, e così il lettore non sa chi ci sia a dare questi consigli… Mentre, al contrario, io credo in ciò che dico ed è per questo che puoi vedere chi sono.

Dal 2014 ho scritto migliaia di guide sugli investimenti, realizzando anche numerosi video e puntate podcast in cui affronto il tema con professionalità e precisione: se sei nuovo qui su Affari Miei potrebbe tornarti utile compilare il quiz che ti rivela che tipo di investitore sei.

Con il quiz potrò guidarti velocemente e comodamente verso i contenuti personalizzati in base alla tua situazione di partenza e alle tue aspettative.

>> Fai il Quiz Subito <<


2. Conto deposito


I livelli di interesse sono accettabili anche se in calo rispetto al passato: il conto deposito è molto valido in una strategia generale in cui si desidera bloccare e proteggere al 100% una parte del proprio capitale, quindi va tenuto sicuramente in considerazione.

Il Fondo Interbancario di Garanzia dei Depositi ti protegge fino a 100 Mila Euro per conto, quindi i rischi sono quasi nulli. Il conto deposito, inoltre, è molto semplice: conosci il tasso prima e non devi fare altro che aspettare la scadenza prefissata.

Al riguardo, ti consiglio di restare costantemente aggiornato consultando la Top 10 dei Conti Deposito che aggiorno ogni mese.


3. Investire sul mercato immobiliare


Molti pensano che il mattone sia la panacea di tutti i mali ma, permettimi di dirlo, non sempre è così.

Visti i tempi, 50 mila euro in alcune città potrebbero bastare per acquistare un immobile di piccole dimensioni oppure potrebbero rappresentare la base per poi sfruttare la leva del mutuo e comprare un appartamento dal valore superiore da mettere a reddito.

Se possiedi una buona liquidità e hai un lavoro stabile, in alternativa, puoi valutare l’ipotesi di indebitarti per comprare appartamenti ad uso investimento.

Per approfondire ulteriormente sul punto, ti consiglio la lettura del mio articolo “La Bibbia degli Investimenti Immobiliari” in cui approfondisco al meglio questo tema con casi di studio concreti e ragionamenti avanzati.


4. Il Crowdfunding Immobiliare è la grande novità del 2019


Quanto detto nel paragrafo per l’immobiliare vale per l’investimento nel mattone tradizionale, quello in cui, cioè, acquisti materialmente un immobile con la procedura classica.

Una novità veramente importante è stata introdotta recentemente dal Crowdfunding Immobiliare, una possibilità per certi versi rivoluzionaria perché ti permette di accedere all’investimento in immobili con cifre basse e senza uscire di casa.

Grazie alla piattaforma di crowdfunding, infatti, finanzi insieme ad altri investitori le operazioni sulle principali città italiane, europee e mondiali e percepisci una rendita (se l’operazione punta alla messa a a reddito) oppure una plusvalenza (se l’operazione ha una durata di breve termine).

Investi in Immobili con piccole somme e ricevi gli interessi mensilmente

Re-Lender è una piattaforma di crowdfunding immobiliare specializzata in investimenti ad alta redditività su progetti di riconversione e riqualificazione urbana nelle principali città europee.

Tra i principali vantaggi ti segnalo:

  • Registrazione online in 1 minuto;
  • Riceverai gli interessi mensilmente fino al 9% sul tuo conto gratuito;
  • Non pagherai mai commissioni sull'investimento che sono azzerate per sempre;
  • Possibilità di accedere a progetti ad altissima redditività nel campo del reconversion crowdfunding che sono spesso più efficaci e redditizi di quelli tradizionali perché basati sulla riqualificazione di aree già importanti e sviluppate.

Re-Lender è una piattaforma giovane ma avanzata ed autorevoli quotidiani come Wall Street Italia, Finanza Online e Start-up Italia ne hanno parlato positivamente.

Per partecipare ai migliori progetti europei di riconversione immobiliare, non ti resta che iscriverti sul sito ufficiale.

>> Iscriviti a Re-Lender Adesso! <<


5. Rilevare un’attività o avviarne una ex novo


50 mila euro possono bastare per creare ex-novo un’attività o rilevarne una esistente. Investire, in questo caso, vuol dire non tanto far fruttare i propri risparmi, ma gettarsi in un business e, quindi, ti raccomando prudenza.

Alcuni consigli al volo:

  • mettiti in proprio in settori di cui conosci bene le dinamiche;
  • assicurati di avere da parte il denaro per sopperire alla mancata riuscita del progetto e/o per vivere nel mentre che questo porti delle entrate stabili.

Se ti interessa fare un investimento di questo tipo, ti suggerisco le seguenti risorse:

Se stai pensando di far partire un business da zero, inoltre, puoi partire da queste risorse di approfondimento che ho scritto per te:


6. Obbligazioni statali o corporate


Per iniziare ad approcciarci a questo tema potrebbe risultare utile leggere l’approfondimento che spiega se e come investire in obbligazioni.

Partiamo con alcune considerazioni sulle obbligazioni statali che, su diversi punti, sono valide anche per le obbligazioni corporate.

Ancora oggi i titoli di Stato rappresentano una fonte di guadagno per certi versi certa.  BTP, Bot, Ctz, Cct, potrebbero fare al caso tuo e discorso in parte analogo si può abbozzare anche per i buoni fruttiferi postali.

Questa tipologia di investimento va benissimo per consolidare patrimoni importanti ma, se cerchi rendimenti interessanti, ti consiglio di guardare altrove perché qui c’è poca trippa per gatti.

Le obbligazioni di aziende offrono, in certi casi, rendimenti più interessanti ma anche loro stanno subendo questa fase di mercato per cui lo strumento obbligazionario è ai minimi storici in quanto a rendimenti.

In questa sede (e molto sinteticamente) mi preme ricordarti alcuni concetti validi sia per le obbligazioni di società che di stati:

  • l’investimento obbligazionario non è sempre sicuro: abbiamo visto negli ultimi anni che nazioni intere (Argentina, Grecia o Venezuela) possono fallire, stesso discorso vale per grandi aziende (Esempi: Parmalat o alcune banche italiane). Di conseguenza, investire in obbligazioni non vuol dire comprare titoli sicuri al 100%: è un concetto che vale sicuramente per Paesi come la Germania, ma non può valere per nazioni instabili;
  • il tasso non è tutto: il ragionamento di sopra dovrebbe già esserti utile per capire che il tasso elevato viene offerto da aziende o Paesi che godono di poca fiducia. Se vedi un bond governativo che paga il 15% scappa o, comunque, investi poco sapendo che stai rischiando.

7. Investi in Borsa per una maggiore redditività


Non voglio girarci intorno, se cerchi rendimenti maggiori per i tuoi soldi devi per forza di cose investire in borsa attuando strategie più o meno conservative.

Ci sono fondamentalmente due tipologie di investimento in borsa:

  • investimento di medio lungo periodo: è ciò che faccio anche io e che spiego nel mio video corso gratuito “Investi con Buon Senso”. Se hai più soldi e vuoi un supporto, puoi adottare una strategia analoga con Investitore Strategico di cui ho parlato tantissime volte;
  • trading online: il trader, a differenza dell’investitore cassettista, ha obiettivi di breve termine perché punta a guadagnare più soldi con una gestione attiva. A mio parere è un’attività a tutti gli effetti per la quale hai bisogno non solo di soldi ma anche di tempo da dedicare.

A seconda di quello che è il tuo profilo, hai due possibilità:

  • seguire il mio metodo registrandoti al video corso gratuito: qui trovi la pagina con tutti i dettagli per cominciare;
  • acquisire le giuste competenze per fare trading: nelle prossime righe provo a fornirti qualche soluzione pratica.

Ulteriori risorse sul trading

Ho scritto moltissimo sull’argomento, puoi approfondire consultando le seguenti risorse:


8. Scegli Investitore Strategico per diversificare con la migliore consulenza indipendente


Investitore Strategico rappresenta un nuovo servizio di consulenza davvero indipendente, pensato per chi vuole investire in modo diversificato sui mercati azionari ed obbligazionari, ma senza dover sostenere i costi onerosi e i vincoli che connotano la realtà bancaria.

Affari Miei si pone come main sponsor (qui la recensione completa) di questo servizio, che permette di accedere a:

  • Portafoglio personalizzato sul tuo profilo di rischio e tenendo conto del budget che hai da investire. I portafogli sono messi a punto da esperti, che selezionano strumenti finanziari tra i meno costosi e più performanti;
  • Webinar di analisi e approfondimento che ti informano sulle notizie finanziarie principali e sull’andamento dei vari portafogli;
  • Report periodici in PDF contenenti tutto ciò che bisogna sapere sui propri investimenti.

Investitore Strategico è un servizio realmente indipendente dagli interessi di altri istituti: è stato creato da da Matteo Biancolini, uno dei i massimi esperti italiani della materia. Con Investitore Strategico puoi investire dal tuo conto senza che i tuoi risparmi escano dal tuo controllo.

Affari Miei è main sponsor dell’iniziativa, che rispecchia perfettamente ciò che sostengo sul mio blog e nelle mie guide: ti assicuro personalmente che, se hai un minimo di conoscenza della materia, possiedi almeno 10.000 euro e vuoi un supporto per investire non c’è soluzione migliore per te.

Per avere maggiori informazioni, leggi la recensione.


9. Investi su te stesso


Tutti i consigli che abbiamo visto, a seconda di quelle che sono le tue aspettative, possono esserti di aiuto per la tua crescita e per la tutela del tuo patrimonio.

L’ingrediente migliore per raggiungere il successo è, ad ogni livello, la formazione. Mi occupo di finanza personale da anni ed ho creato per te il video corso gratuito “Investi con Buon Senso” in cui ti spiego come proteggere i tuoi soldi dai rischi di una cattiva gestione e dall’aggressione di banche e promotori.

Con la mia guida puoi capire in breve:

  • Perché oggi è più complesso investire;
  • Quali sono i maggiori pericoli per il tuo capitale;
  • Come Investire con consapevolezza assumendo il controllo.

Puoi scaricarla qui in pochi minuti, ti consiglio caldamente di farlo se stai iniziando ora perché le informazioni contenute ti faranno risparmiare migliaia di euro ed anni di trafile varie.

Conclusioni

In questa breve rassegna abbiamo visto sostanzialmente quali sono le strade da seguire.

Il consiglio che non mi stancherò mai di dare è quello di acquisire quante più informazioni possibili prima di muoversi e non delegare del tutto ad altri la gestione dei propri soldi.

Se proprio vuoi delegare, affidati a servizi validi come quelli di cui ti ho parlato. Molto spesso sul mercato ci si trova sconfitti non perché gli altri sono più bravi ma perché hanno semplicemente più informazioni.

La mia idea è che il denaro guadagnato lavorando e che, spesso, questi soldi sono già esposti a vari rischi come la perdita del lavoro o la fine della propria azienda o professione.

Gli ingredienti per avere successo sono due:

  • studio: acquisire informazioni fa sempre bene perché rende più semplice il processo di scelta dei prodotti o servizi e/o il processo di delega;
  • pazienza: investire non è come giocare alle macchinette, è necessario fissare i propri obiettivi ben prima di partire operativamente, così da avere sempre una road map a portata di mano.

Proprio su quest’ultimo tema ho scritto alcuni percorsi base che potrebbero esserti di aiuto per ragionare meglio:

In bocca al lupo!


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:

>> Inizia Subito <<


mm
Wealth Hacker
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

.

mm
Wealth Hacker
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO