Conto Corrente Fideuram: Condizioni e Costi da Sostenere

Stai valutando di aprire il conto corrente Fideraum? Quando si decide di aprire un conto corrente, vale a dire quell’operazione attraverso il quale il cliente deposita in banca il proprio denaro, la banca diventa di conseguenza la custode di tale somma, offrendo a sua volta una serie di servizi.

Ad esempio offre l’accredito dello stipendio o della pensione oppure la domiciliazione delle bollette, i pagamenti e via dicendo. Ma per effettuare la scelta migliore, bisogna tenere a mente una serie di cose.

Non si possono considerare solo i costi di apertura e di mantenimento del conto, ma anche ad esempio il numero di operazioni che si pensa di voler effettuare nel corso del mese e di conseguenza anche il numero di persone che avranno accesso a quel conto, o ancora se si preferisce mantenere o meno una certa autonomia sia online che allo sportello ecc.

Intanto di seguito ho illustrato i servizi offerti dalla banca Fideuram che risultano essere abbastanza limitata in quanto, questa, gestisce una clientela con un alto profilo.

Chi è Fideuram?

La banca Fideuram, chiamata Fideuram- Intesa Sanpaolo Private Banking, ha la sua sede legale a Torino e appartiene al gruppo Intesa Sanpaolo. E’ la prima Private Bank in Italia, mentre nell’area Euro, occupa il quarto posto.

Per private bank si intende una banca orientata in modo particolare verso clienti che hanno elevate disponibilità bancarie e se ne occupa personalmente, attraverso una serie di servizi bancari e finanziari, tenendo conto delle necessità del cliente e cercando di rendere i prodotti personalizzati.

La banca Fideuram oltre ad essere presente in sei paesi europei, a livello nazionale è composta da dieci società controllate, oltre alla capogruppo Fideuram-Intesa Sanpaolo Private Banking. Le controllate sono le seguenti:

  • Intesa Sanpaolo Private Banking in Italia;
  • Fideuram Investimenti in Italia;
  • Sanpaolo invest in Italia;
  • Fideuram Fiduciaria in Italia;
  • Sirefid in Italia;
  • Fideuram Asset Management Ireland in Irlanda;
  • Financiere Fideuram in Francia;
  • Intesa Sanpaolo Private Banking nel Regno Unito;
  • Intesa Sanpaolo Private Bank Suisse in Svizzera;
  • Fideuram Bank Luxembourg in Lussemburgo.

Fideuram Conto Zero

Questo conto corrente è un servizio che non comporta spese, offerto grazie all’assistenza di un promotore finanziario qualificato, è ideale per i clienti che vogliono approcciarsi autonomamente ai servizi bancari online e non.

Oltre ad una serie di servizi gratuiti che a breve andrò ad elencare, dà la possibilità di aderire ad un servizio opzionale di investimento che prende il nome di: Servizio Moneta Attiva.

Attraverso questo servizio, la liquidità in eccesso presente all’interno del conto corrente, viene automaticamente investita in un fondo monetario. Ovviamente sarà il cliente a scegliere il livello di liquidazione da raggiungere oltre al quale si procederà con l’investimento.

Nel caso in cui invece il saldo del conto corrente dovesse scendere al di sotto sempre di una soglia prestabilita dal cliente, le quote investite nel fondo monetario verranno disinvestite in modo da ripristinare la liquidità sul conto corrente.

Il conto corrente non comporta spese di apertura così come nessun canone annuo, offre illimitate operazioni ed una carta di debito internazionale.

E’ gratuito anche il servizio di internet banking e i prelievi, sia presso la stessa banca ma anche presso altri sportelli automatici, basta che siano fatti in Italia.

Inoltre è possibile effettuare la domiciliazione delle utenze. Mentre il possesso di un’eventuale carta di credito è possibile al canone annuo di 29,00 euro.

Il prodotto è offerto ai nuovo clienti purché questi effettuino un apporto di denaro di almeno 10.000 euro e ai clienti già correntista presso la banca ma che decidono di attivare anche questa offerta e ne fanno richiesta. Non bisogna dimenticare di pagare l’imposta di bollo pari a 34,20 euro annui.

Il conto Fideuram è sicuro?

Il conto corrente può essere considerato un prodotto sicuro in quanto la Banca Fideaurum, così come altre banche, per ovviare all’eventuale  problema dell’impossibilità nel rimborsare in tutto o in parte il correntista, ha aderito al sistema di garanzia Fondo Interbancario di Tutela dei depositi.

Questo fondo assicura a ciascun correntista una copertura fino a 100.000,00 euro.

Ovviamente questo non è l’unico rischio, gli altri possono essere legati al furto o allo smarrimento della carta di credito o di debito, di assegni, di dati identificativi e parole chiave per poter effettuare l’accesso al conto su internet. In questo caso sono sufficienti un po’ di diligenza e prudenza da parte del correntista.

Per confrontare questa offerta con quella di altri conti corrente, visita la sezione di Affari Miei dedicata: la trovi qui.

Buona lettura!

mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.
mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO


Ricevi gli aggiornamenti da Affari Miei