Investire con Fideuram: Conviene Investire oppure è meglio guardare altrove?

Se stai leggendo questo articolo, con ogni probabilità, è perché ti stai chiedendo se conviene investire con Banca Fideuram e stai cercando opinioni sui prodotti che ti hanno proposto o che hai sottoscritto in passato.

Immagino tu non abbia molto tempo da perdere perché stai cercando risposte concrete ai tuoi dubbi quindi andiamo subito al dunque e vediamo cosa dobbiamo sapere.

Chi è Banca Fideuram

Fa parte del gruppo Intesa San Paolo, è una società leader nella gestione del risparmio e degli investimenti degli Italiani ed è presente su tutto il territorio nazionale con diverse filiali e molti private banker.

L’azienda è solidissima e serissima, non parliamo di una realtà “esotica” come quelle che si trovano spesso online di dubbia provenienza quindi sotto questo punto di vista puoi stare più che tranquillo.

Quali Investimenti propone Fideuram?

Sarebbe per me difficile, se non impossibile, recensire ogni prodotto di qualsiasi istituto anche perché alcune banche come Fideuram ne hanno davvero tanti.

In linea generale, Fideuram propone le seguenti tipologie di prodotti per ciò che concerne gli investimenti:

  • Polizze vita sul modello di “Fideuram Vita Insieme Facile”;
  • Fondi Comuni d’investimento che ti permettono di accedere a vari comparti (azionario, obbligazionario, immobiliare);
  • Gestioni patrimoniali per chi ha masse più consistenti da investire. Se ti hanno proposto un prodotto simile, leggi il mio articolo generale;
  • Piani individuali pensionistici per esigenze di carattere previdenziale.

Fideuram, inoltre, mette a disposizione dei suoi clienti anche polizze assicurative di protezione pura e servizi di tipo bancario pure (conti e carte) che in questa sede non ci interessano visto che parliamo di investimenti.

I Fondi di Fideuram

Fideuram propone prodotti che permettono di investire sia sul mercato azionario italiano che internazionale (Europa, USA ed Emergenti).

Molti fondi hanno una storia lunghissima e sono di dimensioni importanti, questi sono sicuramente aspetti positivi.

Essendo veramente tantissimi, per poter scoprire i dati che riguardano il tuo investimento ti conviene guardare qui e cercare il KIID, cioè il prospetto sintetico che riguarda le condizioni del prodotto che ti interessa.

Esempio di analisi di un fondo

Analizziamo “Fideuram Rendimento“, un fondo obbligazionario presente dal 1984 che investe in debiti di emittenti internazionali statali e sovranazionali.

Nella scala di rischio da 1 a 7 il grado indicato è 3, quindi tendenzialmente questo fondo ha una volatilità bassa e punta a rendimenti costanti nel tempo.

Come insegno da anni ai miei studenti avanzati, devi imparare a leggere il KIID perché qui trovi alcune informazioni preziose come quelle che ti mostro:

Nel prospetto troviamo anzitutto le spese che sono in questo caso di due tipologie:

  • Commissioni di sottoscrizione 2% – Una volta che investi paghi una commissione. Su 100.000€ investiti 2.000€ sono costi;
  • Spese correnti 1,29% – ogni anno il costo per essere nel fondo è pari all’1,29% del capitale investito. Su 100.000€ ogni anno 1.290€ sono il costo per stare nel fondo.

Per capirci, se anno 1 investi 100.000€ ne paghi 3.290€ solo per iniziare. Il valore del tuo investimento, dunque, è di 96.710€ da cui dovrai cominciare a recuperare nel tempo.

I risultati ottenuti in passato, per quanto non indicativi di quelli futuri, sono un altro aspetto da guardare più che altro per comprendere se il fondo ha raggiunto l’obiettivo di battere il benchmark.

Come vedi, nel decennio 2010-2019 questo non è accaduto mai.

Quello che ti ho mostrato è un esempio di analisi, se vuoi imparare a prenderti cura dei tuoi investimenti puoi iniziare seguendo il mio video corso gratuito “Investi con Buon Senso” in cui ti mostro le opportunità che puoi cogliere subito se impari a gestire i tuoi soldi in autonomia.

Le mie opinioni generali sul risparmio gestito

Fideuram, come la stragrande maggioranza delle banche che servono clienti di fascia medio alta, fanno parte dell’industria del risparmio gestito.

Propongono tramite i loro consulenti una serie di prodotti spesso creati da loro stessi o da società a loro collegate.

Tali prodotti non sono truffe, anzi, sono assolutamente legali a differenza di tante schifezze che si vedono sul web purtroppo.

I problemi del risparmio gestito sono fondamentalmente i seguenti:

  • Costi troppo alti che distruggono i rendimenti. Quando investi, l’impatto dei costi può essere micidiale: prodotti di questo tipo hanno mediamente costi di sottoscrizione, costi di gestione e di performance che possono schizzare anche al 3-4%. Tali costi, sovente, si applicano anche quando i mercati vanno male ed ovviamente a perderci è il cliente;
  • Vincoli troppo elevati. Soprattutto nel campo assicurativo, spesso si è obbligati di fatto a restare in un investimento per troppo tempo. La liquidità del proprio investimento è fondamentale;
  • Scarsa liquidità: molte polizze e molti fondi, non essendo quotati sui mercati regolamentati, hanno un procedimento di disinvestimento lento;
  • Scarso controllo sull’operato di chi gestisce i soldi. La gestione attiva è tale perché il gestore, pur facendo riferimento ad un benchmark (cioè un indice di paragone), prende decisioni autonome volte a migliorare i rendimenti. Statisticamente, oltre l’80% dei fondi non riesce in questo obiettivo e, soprattutto, non avendo ben chiaro che cosa fanno con il proprio denaro spesso diventa difficile nel lungo periodo capire cosa sta succedendo;
  • Conflitto d’interessi enorme tra rete di vendita e cliente. Il consulente è, di fatto, un venditore che guadagna in base a quanti prodotti riesce a collocare. Fa parte di una rete di vendita che, a inizio anno, determina dei budget da raggiungere come una qualsiasi azienda e ciò non sempre potrebbe inquadrarsi con i tuoi obiettivi.

Voglio essere chiaro:

Non sto parlando male di Fideuram, questo non è un articolo contro la banca. Il mio parere è generalizzato per TUTTI quelli che fanno parte di questa industry.

Ciò detto, se vuoi approfondire questi argomenti ne ho parlato nei seguenti articoli:

Conviene Investire con Fideuram?

Non esiste una risposta facile a questa domanda, come dico da anni è tutto un enorme DIPENDE.

Quando fa per te

Se ritieni di non doverti occupare attivamente dei tuoi soldi e magari sei un cliente soddisfatto, non ci sono motivi per cambiare.

Potresti ottenere dei rendimenti maggiori, avere un maggiore controllo sul tuo denaro e, soprattutto, potresti elaborare una tua strategia in autonomia ma questo comporta un impegno ed una presa di coscienza da parte tua.

Se tutto questo manca, ciò che propone Fideuram va benissimo per te.

Quando non fa per te

Se non sei soddisfatto del mondo bancario, se in passato hai perso soldi perché hai sottoscritto prodotti che non hai capito o semplicemente vuoi capirci qualcosa di più e vuoi essere protagonista della gestione del tuo patrimonio, allora in generale tutto il mondo del risparmio gestito bancario ti sta stretto.

In tale ultimo caso, hai due opportunità che puoi cogliere con Affari Miei:

Buon proseguimento su Affari Miei.

mm
Imprenditore e Investitore
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, ha sviluppato nel tempo la passione per la finanza personale e lo sviluppo individuale. Nel 2019 ha scritto il libro "Vivere di Rendita - Raggiungi l'Obiettivo con il Metodo RGGI" ed ha fondato la Affari Miei Academy.
mm
Imprenditore e Investitore
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, ha sviluppato nel tempo la passione per la finanza personale e lo sviluppo individuale. Nel 2019 ha scritto il libro "Vivere di Rendita - Raggiungi l'Obiettivo con il Metodo RGGI" ed ha fondato la Affari Miei Academy.

LASCIA UN COMMENTO