Miglior Broker per Comprare Azioni. Quale Piattaforma Scegliere per Investire?

Qual è il miglior broker per comprare azioni? Conviene acquistarle così o ci sono altre vie? Come saprai, è possibile comprare le azioni in vari modi. Il canale più noto è chiaramente la banca, ma nella maggior parte dei casi è la soluzione economicamente meno conveniente.

Un’altra via praticabile, oggi molto apprezzata, è l’utilizzo di una piattaforma online, l’argomento per cui suppongo tu sia arrivato qui. Alcuni broker che si occupano di trading ammettono anche l’investimento diretto in azioni, senza l’utilizzo di contratti per differenza o di altri strumenti derivati.

L’argomento di cui voglio parlarti oggi riguarda proprio i migliori broker per comprare azioni nel 2021.

Dopo un’accurata analisi ho individuato gli intermediari finanziari che a mio avviso possono aiutarti in questo scopo. Li ho raggruppati in una lista evidenziando le loro caratteristiche principali e i loro punti di forza.

Insomma, esistono vari canali per acquistare titoli azionari. Prima di scegliere i servizi di investimento offerti dalla banca è opportuno dare un’occhiata anche alle altre soluzioni disponibili. Ecco quali sono le migliori.

Cosa fa un broker per comprare azioni?

Prima di addentrarci nel vivo della discussione e scegliere il broker migliore, voglio chiarire che cosa faccia il broker.

Probabilmente già lo sai, ma ci tengo a chiarire i dubbi di chi ha ancora le idee un po’ confuse: il mercato azionario non è un mercato ad accesso diretto, bensì è accessibile solamente a operatori registrati, i quali devono essere controllati da Enti di controllo preposti  e che devono rispondere a requisiti precisi senza eccezione.

Il motivo di questa rigidità dei controlli è da ricercarsi nel fatto che si tratta di mercati regolamentati, dunque sono accessibili solo sotto sorveglianza e  tramite di un intermediario qualificato, ovvero il broker.

Ma il broker non è solamente  un intermediario per chi vuole comprare o vendere azioni: per operare deve anche fornire  una piattaforma per eseguire gli ordini, strumenti per analizzare i grafici e controllare i prezzi in tempo reale e strumenti aggiuntivi per organizzare e gestire la strategia di investimento. Tutto ciò perché rappresenta il punto di accesso e di gestione degli investimenti in Borsa di chi, appunto, ha investito, e dunque deve fornire qualità e sicurezza.

Classifica di Affari Miei: i broker DMA selezionati 

Siamo abituati a pensare ai broker online come a piattaforme per fare trading nel Forex e con i CFD, ovvero a dei servizi rivolti esclusivamente ad un’utenza che compie operazioni speculative e di breve periodo.

Nella realtà, alcuni broker offrono contemporaneamente dei servizi di investimento tradizionale: permettono agli utenti di acquistare azioni delle principali società mondiali (e altre tipologie di titoli) per realizzare strategie di medio-lungo periodo con accesso diretto al mercato (DMA).

Le piattaforma online sono vantaggiose rispetto al conto corrente bancario con deposito titoli, per il fatto che offrono commissioni di intermediazione generalmente più basse, a volte nulle. Nella maggior parte dei casi l’apertura di un conto è gratuita e non c’è un canone di mantenimento. Sono dettagli tutt’altro che trascurabili.

Dalla mia analisi è risultato che le piattaforme che presentano queste caratteristiche – ovvero ti permettono di acquistare titoli azionari a condizioni interessanti – sono le seguenti:

  • eToro: nota piattaforma che ti consente di comprare azioni in modo diretto e senza dover sostenere commissioni di negoziazione. Il broker è nato come piattaforma di social trading, tuttavia si presta anche per investimenti di medio-lungo periodo;
  • Interactive Brokers: uno dei broker più importanti al mondo; da anni offre conti online e piattaforme sofisticate per fare trading e investire a livello professionale;
  • Directa Trading: la SIM tutta italiana pioniera del trading in Italia; ha costi leggermente più elevati rispetto ad altre piattaforme native digitali, ma in compenso è sostituto d’imposta;
  • Fineco Trading: il servizio di investimento online offerto da FinecoBank. Anche in questo caso i costi sono più alti, ma il grosso vantaggio è che puoi gestire da un unico conto sia le operazioni bancarie che di investimento;
  • Degiro: piattaforma olandese che vanta costi bassissimi, oltre al fatto che non ti obbliga ad aprire un conto corrente. Garantisce accesso diretto ai principali mercati, per chi vuole fare trading e anche per chi vuole investire con un profilo di lungo termine;
  • BinckBank: un’altra banca online, olandese, adatta a chi cerca accesso diretto ai mercati. I costi sono abbordabili e puoi scegliere tra diversi regimi tariffari a seconda del tuo livello di operatività.

Questi sono ottimi intermediari finanziari, che danno accesso ai mercati azionari svolgendo il compito di comprare e vendere per conto dei clienti. Alcuni offrono anche consulenza, regimi tariffari personalizzati e formazione online.

Ricordo che, principalmente, sono servizi per fare trading online, quindi troverai soprattutto l’offerta di strumenti derivati altamente speculativi. L’investimento azionario con derivati è molto rischioso ma permette di abbattere ulteriormente i costi.

Ho pensato di suggerirti, al fondo dell’articolo, alcuni nomi di broker adatti a questo scopo, nel caso tu voglia cimentarti nel trading anziché fare un investimento tradizionale.


Non sai come investire?

Scopri che investitore sei. Ti bastano 3 minuti per scoprire la strategia migliore per te. INIZIA ORA!


Ma ora occupiamoci di conoscere meglio gli intermediari finanziari che ho elencato qui sopra, approfondendoli uno ad uno e esaminando qual è il miglior broker per azioni.


eToro


Come anticipato, eToro è nato come piattaforma di trading specializzata nel social trading e nel “copy trading”. Col tempo, il broker ha ampliato la sua offerta di mercati e prodotti per un’esperienza di investimento a 360°.

eToro permette di comprare direttamente azioni o frazioni di azioni, senza leva finanziaria e con accesso alle principali borse valori del mondo. L’apertura di un account è gratuita e richiede un deposito minimo di soli 200$.  Non c’è nessun limite ai volumi e puoi investire a partire da soli 50$.

Ma l’aspetto più importante è l’assenza di commissioni di brokeraggio all’apertura o alla chiusura di una posizione!

Se pensi che un conto bancario costa mediamente 8-10 € ad operazione, e che le banche penalizzano gli investimenti con piccole cifre, ecco che le condizioni di eToro appaiono subito vantaggiose.

Se vuoi approfondire l’argomento, ti linko due articoli dedicati agli investimenti su eToro:


Interactive Brokers


Interactive Brokers opera a livello globale e copre tutte le principali piazze finanziarie. Propone commissioni piuttosto accessibili, ma non è tanto indicato per i piccoli investitori poiché richiede un deposito minimo di 10.000€.

Ciononostante, sono innegabili i suoi meriti:

  • Applica costi più bassi della media;
  • Propone diverse soluzioni di conti (individuali, cointestati, famiglia, a margine ecc.);
  • Offre dati di mercato 24 ore su 24, 6 giorni a settimana;
  • Permette un’operatività su 33 Paesi e con 22 valute;
  • Utilizza tecnologie avanzate;
  • Offre due tipologie di commissioni, digressive e fisse, che si adattano a diversi tipi di operatività;
  • Offre formazione, sevizi di consulenza e molto altro.

IBKR è notoriamente un broker di alto livello, pluripremiato e apprezzato dalla comunità dei trader; assolutamente da tenere in considerazione per l’investimento in azioni.


Directa Trading


Directa è un’eccellenza italiana che si è ritagliata un ruolo di spicco nel nostro Paese. Questa SIM permette l’accesso diretto al mercato di azioni, ETF, obbligazioni, opzioni, certificati, CFD e altri strumenti, sulle principali Borse internazionali.

La piattaforma permette di scegliere una delle tre tipologie commissionali: “Semplice” (cioè a tariffe fisse), “Dinamica” (con commissioni digressive in funzione dell’operatività) e “Variabile” (con commissioni fluttuanti). In questo modo nessun investitore viene penalizzato a causa delle sue abitudini.

Ecco la tabella riassuntiva con le commissioni sulle azioni:

Aggiungo che, Directa non prevede spese di apertura, tenuta e chiusura conto; non applica costi di cambio €/$ per operatività USA; non prevede costi per l’utilizzo delle piattaforme avanzate di trading online.

Anche questa è un’ottima soluzione, soprattutto per la trasparenza e affidabilità dell’intermediario.


Fineco Trading


Fineco è una delle piattaforme più utilizzate in Italia per fare trading e investire online, con accesso a 26 Borse mondiali e potendo scegliere fra moltissimi asset e derivati.

L’investitore dispone di piattaforme avanzate e diversi strumenti sofisticati, ad esempio lo “Stock Screener”, per effettuare ricerche intuitive di titoli su tutti i mercati a partire da filtri preimpostati.

Le tariffe applicate da Fineco sono inferiori rispetto a quelle di altre banche italiane ma non possono eguagliare la convenienza dei broker online.

La prima spesa fissa consiste in un canone mensile di gestione del conto, gratuito per il mese di apertura e poi di 6,95€ mensili, azzerabili in base al numero di servizi della banca utilizzati dal cliente.

Per quanto riguarda la voce “costi”: la banca offre dei profili fissi a scalare, che diminuiscono all’aumentare della spesa in commissioni durante il mese precedente. In pratica, più fai trading più risparmi.

Nel mese di apertura del conto e in quello successivo fai trading a 9,95€ per eseguito. Con 10 eseguiti al mese mantieni la fascia ridotta. In più, se aumenti l’operatività, la tua commissione si riduce fino a 2,95€, come illustrato in tabella:

Il “difetto” attuale di Fineco è che avvantaggia gli investitori molto attivi, quelli che effettuano numerose operazioni al mese e che, magari, usufruiscono anche degli altri servizi offerti dalla banca.

In sostanza, ti conviene scegliere Fineco solo se ti interessa aprire un conto online completo. I costi alti sono comunque giustificati dalla qualità e varietà dei servizi offerti.


Degiro


Degiro è una piattaforma olandese caratterizzata da un pregio che la rende particolarmente amata da trader e investitori, ovvero i costi molto bassi. La piattaforma offre un paniere piuttosto variegato di titoli azionari che si possono comprare a commissioni molto vantaggiose.

Ecco un confronto fra le tariffe Degiro e quelle di altri operatori del settore, sulle azioni MTA, XETRA e NASDAQ/NYSE:

Per una maggiore trasparenza, Degiro mette a disposizione degli utenti un calcolatore online dei costi, che permette di conoscere tutte le spese che si possono sostenere durante l’investimento.

Inoltre, Degiro permette di attivare un deposito titoli senza conto corrente, nel quale saranno depositati e custoditi i fondi del cliente.


BinckBank


BinckBank è una banca specializzata nell’offerta di strumenti per il trading, e si rivolge a piccoli trader e risparmiatori che vogliono iniziare ad investire sul mercato azionario, obbligazionario e dei titoli derivati.

Il conto è a zero spese: niente costi di apertura, mantenimento e chiusura conto; niente costi di custodia titoli; niente costi per trasferimenti verso conti di appoggio; niente costi per notifiche via e-mail.

La piattaforma offre la possibilità di investire, attraverso il suo dossier titoli, sulle azioni di oltre 20 mercati, anche in valuta estera e attraverso piattaforme evolute.

Puoi servirti di:

  • Quotazioni e news in tempo reale;
  • Book in streaming push;
  • News e trading dai grafici;
  • Ordini condizionati statici e dinamici.

È possibile scegliere tra diversi profili commissionali. Troviamo infatti un “Profilo fisso Italia” con commissioni che partono da 11€ e scalano fino a 5€, in base al numero di operazioni che si effettuano nel trimestre precedente.

C’è il “Profilo fisso estero”, con lo stesso programma di commissioni e gli stessi scaglioni.

E infine, puoi operare anche con il “Profilo variabile” che calcola commissioni percentuali (0,17%) comprese fra un minimo di 2,5€ e fino ad un massimo di 17,5 € sui titoli italiani. Le commissioni aumentano sui mercati esteri: da un minimo di 5€ ad un massimo di 11€.

E con BinckBank chiudo la lista dei migliori broker/intermediari per comprare azioni online a costi ridotti. Ma non è finita qui.


Non sai come investire?

Scopri che investitore sei. Ti bastano 3 minuti per scoprire la strategia migliore per te. INIZIA ORA!


Piattaforme per acquistare CFD e derivati

Come promesso, ecco qualche nome di piattaforma ideale per investire indirettamente in azioni, beneficiando delle commissioni ridotte di cui godono alcuni strumenti derivati o, semplicemente, per mettere in atto strategie di investimento alternative all’acquisto diretto di titoli azionari.

Non per essere ripetitivo ma è impossibile non citare nuovamente eToro e IBKR, due broker molto validi anche per fare trading CFD sulle azioni e con altri asset sottostanti, o per investire in ETF costruendo un portafoglio azionario diversificato.

IBKR permette anche di investire in fondi comuni, indici e nei futures. E se non ti interessano le azioni trovi anche valute, criptovalute, obbligazioni, materi prime e altri strumenti derivati.

Proseguendo… L’ampia offerta strumenti di Fineco è cosa nota, trovi ETF, CW & certificates, CFD, CFD Forex, futures, opzioni e obbligazioni. Anche Directa non scherza in fatto di opportunità per il trading speculativo. Invece, Degiro annovera gli ETF, le obbligazioni, le opzioni, i futures e le valute.

Cito, in ultimo, le piattaforme Capital.com e Fxtb. Sono piattaforme meno note rispetto a eToro e IBKR perché si sono specializzate rispettivamente nel trading CFD e nel CFD sul Forex, per cui sono perlopiù conosciute dagli utenti che operano su questi mercati.


Capital.com


Capital.com dà accesso ad oltre 3.000 mercati a spread ridotti; permette di fare trading con leva fino a 1:200 e mette a disposizione una piattaforma web-based proprietaria, provvista di indicatori tecnici, strumenti di analisi e grafici avanzati.

Capital.Com è per tutti i livelli di esperienza: oltre al conto normale offre un conto professionale per trader avanzati e un conto demo con fondi virtuali per i principianti.


FXTB


FXTB offre 4 conti di trading: Base, Gold, Platinum e Vip. Il deposito minimo è di soli 250€ nel conto Base. Ogni profilo ha spread variabili ma i conti Platinum e Vip godono di condizioni più vantaggiose

Per esempio: lo spread minimo sulla coppia EUR/USD è di 2.8 pip nel conto Base, 2.5 pip nel conto Gold, 1.9 pip nel conto Platinum e 1.4 pip in quello Vip.

Con il conto demo puoi provare tutte le piattaforme di FXTB e i loro strumenti prima di passare all’investimento con soldi reali.


Come scegliere il miglior broker per azioni?

E ora cerchiamo di capire come scegliere il miglior broker, partendo dal presupposto che ci sono più elementi da tenere in debita considerazione.

I costi e le commissioni

Come credo sia noto, le banche offrono la possibilità di operare sul mercato azionario pagando commissioni piuttosto alte, motivo per cui è consigliabile agire in autonomia, scegliendo da sè il broker più vantaggioso.

Sceglierne uno che  offra commissioni basse è importante nel caso in cui:

  • Si operasse in intraday: effettuando numerose operazioni al giorno, è necessario che il broker faccia pagare una cifra forfaittaria oppure che le commissioni  siano adeguate a quanto effettivamente si investe, anziché pagare una somma fissa per ogni singola negoziazione;
  • Se si opera sul medio-lungo periodo, tieni a mente che  i titoli adatti a questa tipologia di strategia presentano generalmente rendimenti più bassi, dunque le commissioni vanno studiate un modo da perdere gli interessi con i pagamenti delle commissioni stesse.

Verifica che ci sia l’autorizzazione MiFid

L’autorizzazione MiFID è necessaria per operare in Unione Europea per gli intermediari finanziari, in quanto non rappresenta soltanto una licenza, bensì un vero e proprio sistema di controllo costante, che garantisce all’investitore trasparenza nella gestione del suo account, oltre che nell’esecuzione degli ordini e nell’applicazione di commissioni.

In più, chi possiede questa certificazione offre protezioni per la custodia del capitale e i broker sono responsabili in sede civile e penale di quanto avverrà durante il rapporto di collaborazione e investimento.

Controlla i listini

La qualità e la quantità dei listini a disposizione sulla piattaforma sono molto importanti in un mondo come il nostro in cui, grazie alla tecnologia, è possibile investire anche molto lontano dal nostro Paese e dell’Europa in genere.

Per poter investire però al di fuori dell’UE bisogna che il broker offra questa possibilità. 

Verifica la compatibilità con le piattaforme di Trading

I. broker possono offrire agli investitori svariate tipologie di software per operare sui mercati.

Ma questi software devono essere:

  • compatibili con tutti i dispositivi che possiedi: Windows, Mac, iPhone, iPad e smartphone e tablet Android;
  • deve offrirti letture del grafico classiche: candele giapponesi, stick, grafico dell’andamento dei prezzi e così via;
  • Operatività semplice: il software deve essere intuitivo;
  • possibilità di operare su qualsiasi tipo di asset dallo stesso accesso;
  • La possibilità di operare via browser.

Leva finanziaria

Si tratta di uno strumento che consente di investire al margine sulle azioni e quindi di dover coprire soltanto le variazioni di prezzo tra il prezzo di acquisto e quello attuale: è quindi possibile investire come se si avesse a disposizione somme molto più alte di quelle che hai depositato, una sorta di moltiplicatore dell’andamento del titolo azionario che si ha acquistato, sia in positivo che in negativo.

Dunque, la leva finanziaria è utile per creare un portafoglio bilanciato, limitando la quantità di capitale che si deve necessariamente versare per operare sui mercati.


Non sai come investire?

Scopri che investitore sei. Ti bastano 3 minuti per scoprire la strategia migliore per te. INIZIA ORA!


Vendita allo scoperto

Il mercato della Borsa rappresenta uno dei più volatili a cui è possibile accedere da casa propria: questo specifico strumento consnete di puntare sul ribasso di valore di una determinata azione, e di venderle anche se non le si hanno in portafoglio: eToro offre questa possibilità.

Attenzione però: le piattaforme che offrono vendita allo scoperto stanno azionando un meccanismo complesso. Infatti,  prendono in prestito le azioni da un terzo, al momento in cui il cliente chiude la posizione le riacquisteranno e le riconsegneranno al legittimo proprietario, realizzando per per l’investitore iniziale il guadagno (oppure la perdita).

Questa operazione, fino a qualche anno fa, non era aperta a tutti. Oggi, invece, alcuni broker di azioni italiani ed europei permettono di  operare come veri professionisti dei mercati.

Quale piattaforma scegliere per investire in azioni?

A questo punto non ti resta che scegliere uno dei nomi della lista, facendo un raffronto dei costi e dei servizi offerti da ciascuna piattaforma.

A mio avviso, non esiste il broker migliore in assoluto. Tutti i nomi elencati sono valide soluzioni per i motivi che ho spiegato in ogni paragrafo.

La convenienza di un servizio si misura sulle necessità e i gusti individuali. Potresti anche decidere che, secondo le tue ricerche e valutazioni, nessuna di queste piattaforme fa al caso tuo.

Ad ogni modo, credo di averti dato numerose opzioni di investimento alternative al classico conto bancario. Oltretutto, nessuna offerta è identica all’altra, quindi la mia lista ben si adatta a soddisfare qualsiasi livello di operatività e strategia di investimento.

Non mi resta che augurarti un buon acquisto!

Risorse utili

    A presto!


    Scopri che Investitore Sei

    Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:

    >> Inizia Subito <<


    Davide Marciano
    Imprenditore e Investitore
    Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Dopo la laurea in Giurisprudenza, ha approfondito la sua storica passione per l’economia e la finanza conseguendo un Master in Consulenza Finanziaria Indipendente. Nel 2019 ha scritto il libro "Vivere di Rendita - Raggiungi l'Obiettivo con il Metodo RGGI" ed ha fondato la Affari Miei Academy.
    Categorie: Broker

    2 Commenti

    FD · 10 Aprile 2021 alle 11:17

    Articolo interessante.
    Ma non viene trattato l’aspetto della dichiarazione fiscale.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *