Directa: Recensioni e Opinioni Reali sul Primo Broker Italiano

Directa è una storica SIM italiana che offre servizi di trading online e investimenti: è stata tra i primi broker a comparire sulla scena internazionale e, soprattutto, è pioniera del trading in Italia.

Da vent’anni permette agli investitori privati (siano essi trader esperti o principianti e investitori di lungo termine) di operare direttamente sui mercati finanziari per via telematica, comodamente dal computer, dal tablet o dallo smartphone.

Più di 18 mila investitori utilizzano le piattaforme sviluppate da Directa, segno evidente che il broker è ancora tra i favoriti. Nel corso di questa recensione scopriremo insieme i vantaggi e le caratteristiche che contraddistinguono i suoi servizi e applicativi per investire online, come comprare ETf su Directa e Azioni, come fare la chiusura del conto e così via.

Buona lettura.

Due parole su Directa

Apprendere qualche informazione in più sul broker è un ottimo modo per iniziare a costruirsi un’opinione: Directa è una SIM (Società di Intermediazione Mobiliare) iscritta regolarmente all’albo (al n° 59), è stata costituita a Torino nel “lontano” 1995, e ha il quartier generale nel capoluogo piemontese.

Directa è stata il primo broker telematico a operare in Italia (marzo 1996), nonché uno dei primi nel mondo. Nel 1998, la Società ha lanciato il primo sistema di trading online via Internet attraverso una piattaforma interamente proprietaria – tutt’oggi attiva, anche se perfezionata innumerevoli volte e arricchita, via via, di nuovi servizi.

Pur essendo aperta ai trader principianti e attenta alle loro necessità, Directa si rivolge principalmente ad investitori molto attivi (day trader e scalper) e quindi già esperti.

Un utente che apre un conto con il broker ha accesso diretto ai principali mercati e circuiti mondiali e può comprare e vendere online numerosi strumenti finanziari, anche molto rischiosi.


Non sai come investire?

Scopri che investitore sei. Ti bastano 3 minuti per scoprire la strategia migliore per te.

>> INIZIA ORA! <<


Directa SIM è un Broker è affidabile? 

Nel trading online è facile incappare in truffe ai danni degli investitori, il web pullula di false piattaforme e operatori poco trasparenti. Ma chiaramente non è il caso di Directa, altrimenti non te ne parlerei!

La SIM è infatti autorizzata dalla CONSOB a fornire servizi di investimento ed è sottoposta a vigilanza della Banca d’Italia. Puoi stare tranquillo che NON si tratta di una truffa o di un servizio poco “limpido”, nel caso avessi avuto dei dubbi.

Inoltre è importante sottolineare che i fondi e i titoli degli investitori, detenuti da Directa affinché possa svolgere i suoi servizi, sono depositati presso una banca partner su un “conto terzi” distinto dal patrimonio della Società e che non può essere aggredito dai creditori.

Se questo non bastasse a rassicurarti, sappi che Directa aderisce al Fondo Nazionale di Garanzia, un organo preposto alla tutela degli investitori con un capitale garante fino a 20.000 euro per cliente, ma solo in caso di perdite dovute a gravi infrazioni commesse dagli amministratori della Società.

È comunque improbabile che si arrivi a tanto, dal momento che i bilanci e le condizioni patrimoniali delle SIM sono controllati regolarmente dalla Banca d’Italia, che interviene con anticipo in caso di situazioni problematiche.

Quindi, il trading non sarà mai uno strumento sicuro, il rischio di perdere i tuoi soldi è sempre presente, ma se non altro sai che con Directa stai operando attraverso un broker autorizzato e affidabile, e che il tuo conto e account sono protetti.

Puoi anche accedere ai servizi di trading attraverso la tua banca

Per chi si sente più tranquillo a mantenere i propri fondi in banca, potendo godere della garanzia del Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi che copre capitali superiori, fino ad un massimo di 100.000 euro, esiste l’opportunità di utilizzare i servizi di Directa attraverso una delle banche convenzionate.

Attualmente la SIM ha in attivo accordi con oltre 200 intermediari bancari su tutto il territorio nazionale. Puoi trovare l’elenco aggiornato sul sito internet.

E ora entriamo nel merito dei servizi di trading online.

Caratteristiche, strumenti e servizi

Per fare trading con Directa, l’utente deve creare un account personale sul sito ufficiale (oppure creare un conto Directa con una banca convenzionata); in questo modo si accede ad un’ampia scelta di piattaforme online, integrate tra loro per regalare un’esperienza completa e ottimizzata.

Gli utenti possono operare, tramite le piattaforme di Directa, su questi mercati:

  • Sulla Borsa Italiana: su MTA (azioni) sia durante l’orario di contrattazione diurna che in orario serale, su SEDEX (Warrant e Covered warrant), su MTF (ETF, OICR), su MOT (titoli di stato e obbligazioni), sull’IDEM (il mercato dei derivati, Futures e Opzioni) e sull’AGREX (Futures sul grano duro);
  • In Europa: sull’EuroTLX, sull’EUREX, sullo XETRA, sul LIFFE, sul Cboe, su LMAX exchange (cross valutari, commodities, CFD su indici e criptovalute) e su SIX Swiss Exchange (su quest’ultimo non sono però disponibili le quotazioni);
  • Negli Stati Uniti: su NYSE, NASDAQ, AMEX (compresi i principali ETF), OTC e CME.

Focus sulle piattaforme online

Le piattaforme di trading sono sviluppate da Directa e continuamente aggiornate e arricchite di nuove funzionalità, anche su richiesta degli stessi utenti. Sono compatibili con i principali sistemi operativi (Windows, Mac, Unix, Linux), non richiedono l’installazione di un software e non comportano costi aggiuntivi.

Tutti i clienti possono accedervi senza distinzioni; ecco un elenco delle piattaforme con le principali caratteristiche:

  • dLite: la piattaforma disponibile sia da rete fissa che su dispositivo mobile. È pensata per i trader con un’operatività nella media, non principianti ma neppure troppo esperti, ed è completa di tutto. La piattaforma è di facile utilizzo, funziona su qualsiasi dispositivo e può connettersi a internet, senza che ci sia il bisogno di avere un’applicazione installata. Dal gennaio 2020 è comunque disponibile anche l’app dLite, scaricabile dagli store. Essa è disponibile sia da rete fissa che mobile;
  • Darwin: è un’importante evoluzione delle tradizionali piattaforme, in quanto presenta delle novità davvero importanti, quali il book orizzontale dispositivo, il portafoglio integrato, il drag&drop degli strumenti finanziari e le API liberamente utilizzabile per integrare i programmi esterni;
  • Visual trader 6: è il software di analisi tecnica e grafica più utilizzato dai trader italiani, che comprende sia il market profile che i grafici N-tick. Essa offre analisi tecnica manuale o automatica, segnali operativi e trading automatico, nonché la sincronizzazione con Traderlink Cloud su tutti i device;
  • Classic: si tratta della prima piattaforma nata, attiva sul web già dal 1998. Essa è semplice e al tempo stesso molto completa di tutto, e si rivolge agli utenti ancora inesperti o a tutti coloro che preferiscono avere un’operatività intuitiva e lineare;
  • Libera: essa è pensata per rendere ancora più semplice e immediata la gestione degli investimenti. Nella versione desktop è molto intuitiva in quanto rende semplice anche il tenere d’occhio il portafoglio e il seguire l’andamento dei mercati da un unico video.

Altri strumenti accessori

Oltre alle piattaforme online sono disponibili diversi strumenti accessori sviluppati dai tecnici di Directa, oppure software integrati sviluppati da società terze. Vediamo velocemente di cosa si tratta:

  • multiBook, un modulo per la consultazione delle quotazioni utilizzabile da tutte le piattaforme Directa;
  • Traderlink Visual Trader, un software molto utile per l’analisi tecnica da installare sul pc;
  • TWbook, un sofisticato strumento per l’analisi del mercato sviluppato da una società partner;
  • dGO, un’applicazione da installare sulla propria autovettura e che consente un facile accesso a tutte le piattaforme e ai servizi Directa;
  • dPro, il nuovo servizio studiato per facilitare la comunicazione tra i consulenti finanziari autonomi e i loro clienti, è un applicativo che facilita l’elaborazione e l’invio delle raccomandazioni d’investimento;
  • optionRuler, la nuova piattaforma di Directa studiata esclusivamente per l’acquisto e la vendita di Opzioni MIBO e EUREX;
  • touch trader, l’applicazione esclusiva di Directa che trasforma l’iPhone e l’iPad in un’efficace piattaforma di negoziazione in grado di connettersi ai mercati finanziari e di scambiare dati ad alta velocità, con i server delle quotazioni e del trading Directa;
  • dBar, che offre la possibilità di tenere sott’occhio l’andamento dei principali indicatori di mercati, che sono calcolati da Directa: gli indici Italia, Francia, Germania e USA.

Se tutto ciò non bastasse, Directa non mette a disposizione degli utenti solamente le sue piattaforme, è anche possibile fare trading attraverso delle piattaforme esterne, MetaTrader4 e justETF (occhio però alle condizioni economiche).

E per i programmatori indipendenti è anche possibile integrare software esterni e nuove funzione attraverso l’API.

Directa Demo

Uno svantaggio di Directa è che non mette a disposizione dei clienti un conto demo per fare pratica. Se sei un trader alle prime armi può diventare molto rischioso, per te, lanciarti subito nelle negoziazioni con soldi veri. Questo mi fa pensare che il broker non sia l’ideale per chi parte proprio da zero.

Tuttavia, puoi registrarti gratuitamente, la prima volta, e provare le piattaforme per 15 giorni, avendo a disposizione un conto con liquidità virtuale pari a 100.000 euro, ma potendo fare pratica su quotazioni e strumenti finanziari reali.

A mio avviso 15 giorni sono davvero pochi per acquisire un po’ di dimestichezza con il trading. Semmai il periodo di prova è utile a testare le varie piattaforme e vedere se il servizio è di proprio gradimento, ma non lo confonderei con i vantaggi indiscutibili di un conto demo.

C’è però da dire che il conto di prova è presente su MetaTrader4.

Formazione e corsi online

Non posso dire che Directa sia il broker più adatto per i principianti, tuttavia è molto attivo sul fronte della divulgazione e formazione dei trader.

Il sito mette a disposizione degli utenti una vasta quantità di materiale informativo, sia per chi approccia da zero il trading sia per coloro che vogliono allargare le proprie conoscenze e migliorare le loro strategie.

La formazioni di Directa è organizzata su diversi aspetti:

  • Market briefing con directa TV: si tratta di un live streaming in onda ogni mattina sui principali social network quali Facebbok, Twitter e YouTube all’apertura delle borse europee;
  • Approfondimenti: capire la borsa, ovvero molto approfondimenti per comprendere al meglio gli strumenti finanziari, i mercati nonché l’analisi tecnica e fondamentale;
  • Webinar: ogni settimana tenuti da trader super esperti e da analisti, che trattano di short selling alla dLite e di alta formazione;
  • In presenza: Directa organizza anche delle fiere, degli eventi e degli appuntamenti nei quali poter incontrare le persone.

Directa organizza anche delle competizioni fra trader con denaro reale: la “Trading League” e le “Universiadi del Trading” (il campionato universitario internazionale di trading online).

Inoltre è molto attiva nell’educazione finanziaria per i ragazzi, con il mese dell’educazione finanziaria e delle trading school tramite formazione universitarie ed esperienza diretta sui mercati.


Non sai come investire?

Scopri che investitore sei. Ti bastano 3 minuti per scoprire la strategia migliore per te.

>> INIZIA ORA! <<


Commissioni e costi 

Occupiamoci a questo punto delle condizioni economiche per usufruire dei servizi Directa:

  • Directa NON prevede spese di apertura, tenuta e chiusura conto;
  • NON ci sono costi di cambio valuta €/$ per operatività USA (Directa non offre il servizio multicurrency, tutte le operazioni nei mercati esteri richiedono la conversione di valuta);
  • L’utilizzo delle piattaforme di trading sviluppate da Directa NON prevedono costi extra;
  • NON sono addebitate spese per gli ordini revocati o ineseguiti;
  • Zero spese per ricevere l’estratto conto online.

Chi invece diventa cliente di Directa aprendo un conto presso una delle banche convenzionate deve guardare alle condizioni di tenuta conto applicate dalle rispettive banche, mentre resta invariato il costo delle commissioni sugli eseguiti.

A questo punto, ti devi preoccupare più che altro dei costi di commissione e spread per fare trading nei diversi mercati. Questi costi, più o meno chiari, incideranno sensibilmente sulle tue spese finali perciò, in base a quella che sarà la operatività, dovrai leggere con attenzione il piano delle tariffe che Directa rende disponibile sul sito ufficiale.

Potrai scegliere fra 3 diversi profili commissionali:

  • Semplice: scegliendo questo profilo pagherai una commissione fissa, indipendentemente dal controvalore dell’ordine. Si tratta di un profilo adatto a una gestione facile e lineare. Per esempio le azioni costeranno 5 euro per ordine eseguito in Italia, e 9 dollari in USA. I fondi quotati costano 5 euro per ordine eseguito
  • Dinamico: in questo caso pagherai una commissione decrescente nell’arco della stessa giornata, quindi si tratta di un profilo adatto a che fa più ordini eseguiti, dal momento che pagherà di meno. Per esempio il costo delle azioni può passare da 8 euro a 1,50 euro;
  • Variabile: l’ultimo profilo prevede una commissione proporzionale al controvalore dell’ordine, e permette a chi lo sceglie di cominciare con un ingresso graduale sui mercati.

Come aprire un conto

Per diventare cliente di Directa ci sono due modalità, che in parte abbiamo già visto:

  • Puoi diventare cliente diretto della SIM, che si occuperà della custodia e amministrazione dei tuoi fondi e titoli. Per aprire il conto devi compilare il form online sul sito e seguire la procedura guidata. Devi fornire i tuoi dati e i documenti richiesti e poi effettuare l’identificazione online tramite webcam e firma, sempre online, il contratto (altrimenti potrai riceverlo cartaceo a casa);
  • Altrimenti puoi diventare cliente indiretto accedendo ai servizi di trading su Directa attraverso un conto euro-titoli aperto presso uno dei numerosi istituti di credito convenzionati.

Per operare sulla piattaforma MetaTrader4 occorre effettuare l’apertura di un ulteriore conto.

Directa: dichiarazione redditi e regime amministrato

Come si dichiarano i redditi percepiti con l’attività di trading su Directa? La SIM può agire da sostituto d’imposta in Italia e offrire il regime amministrato ai clienti.

In fase di apertura conto potrai scegliere tra il regime amministrato e il regime dichiarativo, nel secondo caso dovrai compilare da te la sezione relativa ai “Redditi diversi di natura finanziaria” sulla dichiarazione dei redditi, segnalando le plusvalenze ottenute dall’attività di trading. In caso di dubbi è sempre meglio chiedere aiuto al commercialista.

PAC in ETF

Con lo scopo di sviluppare servizi rivolti all’investitore consapevole e ampliare la sua offerta, Directa offre anche la possibilità di sottoscrivere un piano di investimento assistito su una selezione di ETF emessi daLyxor e Amundi.

Potrai impostare il tuo piano di accumulo da dLite, alla voce PAC in ETF, e scegliere poi successivamente la frequenza di invio ordine, il primo o il 15 di ogni mese, oppure in entrambe le date. L’acquisto degli ETF all’interno del PAC non prevede il pagamento delle commissioni di negoziazione.

Cosa sono i PAC in ETF?

Stiamo parlando di un programma d’investimento assistito che si basa su di un piano di acquisti periodici con importi costanti a scadenze regolari.

Si tratta di un modo per pianificare investimenti periodici in ETF, anche con rate molto contenute.

L’investitore ha la possibilità di impostare in maniera autonoma importi e frequenza degli investimenti scegliendo in un’ampia selezione di ETF quotati su Borsa Italiana.

Gli ordini sono inviati in maniera completamente automatica nelle giornate predefinite.

I PAC in ETF sono prodotti che prevede investimenti continuativi e di medio-lungo periodo ed è quindi particolarmente adatto a rispondere alle esigenze degli investitori.

È possibile disattivare il servizio o modificare il piano fino alle ore 17 del giorno di invio degli ordini. Per disattivare il PAC in ETF basta andare dalla piattaforma dLite, inPAC in ETF” e a questo punto cliccareConvalida/Elimina” edElimina PAC”.

Gli ETF acquistati tramite il piano, resteranno in portafoglio finchè non si deciderà di venderli.

Per ogni ordine eseguito tramite il PAC in ETF riceverai la nota informativa via mail, così da poter controllare che gli ordini inseriti siano andati a buon fine.

Come Attivare il PAC in ETF?

Puoi farlo accedendo all’elenco degli ETF a disposizione dal dLite menu alla voce PAC in ETF .

Crowdfunding

Consiste nel finanziamento di iniziative imprenditoriali innovative oppure di progetti di varia natura effettuata da numerose persone, a cui viene offerta la possibilità di partecipare anche con modeste quote di capitale. Esso nasce per connettere investitori e imprenditori, e quindi per favorire di riflesso l’imprenditoria. Attraverso accordi stipulati tra Directa SIM e alcuni dei più influenti portali di CrowdFunding in Italia, viene offerta l’opportunità di investire usufruendo del Regime Alternativo di intestazione quote.

I costi sono pari a 15 euro una tantum per le spese di attivazione del servizio, e di 5 euro per l’eventuale rilascio, su richiesta, della certificazione che prova la titolarità delle quote.

Le commissioni sono poi pari a 80 euro per l’attivazione del servizio di rubricazione ai conti societari.

Directa: Opinioni di Affari Miei

Arriviamo alla fine della recensione su Directa, conviene operare con questa SIM?

Per prima cosa, qui puoi dare uno sguardo alla mia video recensione se preferisci il video al testo:

Per rispondere alla domanda, io non ho la risposta giusta per tutti ma posso raccontarti la mia esperienza. Personalmente, sono loro cliente in quanto gestisco un conto corporate con la mia holding finanziaria e posso dire che, nel complesso, mi trovo bene.

Certo, non siamo di fronte ad un broker con l’esperienza utente super come quelli nati negli ultimi anni ma, se ben utilizzata, la piattaforma ti permette facilmente di acquistare strumenti su Borsa Italiana a prezzi convenienti e, volendo, ti fa accedere anche alle borse internazionali anche se non è molto competitiva in quest’ultimo caso lato commissioni.

A mio parere, Directa va bene sia per chi vuole fare trading sul mercato domestico che sui mercati internazionali (ma con maggiore operatività e capitali elevati, così da non far impattare troppo le commissioni) sia per chi, come me, è un investitore di lungo termine e predilige strumenti come ETF e Azioni quotate su Borsa Italiana.

Io uso Directa per quest’ultimo scopo ma integro la mia strategia con altre piattaforme che mi permettono di accedere ai mercati internazionali con commissioni più favorevoli.

Possiamo concludere, dopo la nostra analisi, che si tratta di un broker qualificato, non a caso considerato uno dei migliori in Italia.

Se non sai scegliere puoi confrontare questo servizio con quelli concorrenti nell’articolo sulle migliori piattaforme trading.

Aspetti da considerare: Directa ha un conto demo?

Directa non è una truffa, né un servizio scadente, tuttavia ha un sito un po’ “old-style”, molto confusionario, e l’interfaccia di alcune sue piattaforme è veramente datata, per nulla user-friendly. Questi possono essere dettagli molto importanti…

Anche i costi sono un aspetto decisivo. Sicuramente sono allineati al mercato ma ti posso dire che esistono piattaforme online meno costose e che hanno un piano tariffario più semplice.

Una mancanza importante del servizio è l’assenza del conto demo per iniziare a muovere i primi passi nel trading senza mettere a rischio i propri soldi. La cosa positiva è che Directa punta molto sulla formazione e divulgazione dei trader, se non altro è possibile colmare parte delle proprie lacune con un po’ di teoria.

Comunque consiglio a chi inizia da zero di fare contemporaneamente pratica su una piattaforma online che predispone un conto demo gratuito. Credo sia fondamentale fare le cose per step per evitare perdite inutili!

A parte questi aspetti rilevanti, in generale Directa offre un servizio efficace, dà accesso a numerosi mercati e permette di investire in svariati prodotti finanziari. Le piattaforme e applicazioni messe a punto dalla SIM consentono di fare un’esperienza completa a 360 gradi nel trading. Quindi a te le valutazioni finali!

Conclusioni

Prima di salutarti ti ricordo che l’approccio al trading online deve essere di massima cautela e serietà, anche se lo vedi come un passatempo. La scelta della piattaforma migliore è un passo importante, quindi prenditi il tuo tempo per decidere.

Se hai ancora voglia di leggere dai un’occhiata agli approfondimenti disponibili su Affari Miei:

Se poi stai pensando di investire, ma hai intuito (come sostengo sempre) che il trading non può essere l’unica soluzione per investire, ma che devi diversificare e studiare… Allora ecco qualche altra guida indispensabile per la tua formazione:

Buona fortuna e a presto!


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:

>> Inizia Subito <<


Imprenditore e Investitore - Co-fondatore di Affari Miei Società di Consulenza Finanziaria Indipendente
Ha iniziato il suo percorso nel 2014 scrivendo i primi articoli su Affari Miei. Dopo la laurea in Giurisprudenza, ha approfondito la sua storica passione per l'economia e la finanza conseguendo un Master Executive in Consulenza Finanziaria Indipendente.
Categorie: Broker

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *