Come Investire 10.000 Euro: 7 Consigli per il 2018

Molte volte si ritiene che avere un po’ di soldi sia un happy problem, soprattutto alla luce del fatto che in molti fanno fatica a tirare avanti in questo periodo storico molto difficile.

Tuttavia anche investire del denaro può diventare un problema serio se non si sa cosa fare: trovarsi con 10.000 euro di risparmi e decidere dove depositarli per proteggerli dall’inflazione è una situazione comune a cui cercheremo di dare qualche risposta.

Benvenuto su Affari Miei, il blog ideato per chi vuole pensare in grande e farsi gli affari propri curando al meglio il proprio portafoglio.

Chiariamoci subito: il campo degli investimenti è molto vasto e spesso anche rischioso, ma seguendo alcuni suggerimenti è possibile fare i passi giusti e scegliere i metodi di investimento più sicuri ed in grado di offrire un buon rapporto rischio/ritorno.

La strada da seguire non è sempre facile e scontata, non a caso sul blog ci sono oltre 2.000 articoli dedicati sugli investimenti e sulla finanza.

In questo post proviamo a tracciare una panoramica delle migliori opportunità per investire 10.000 euro nel 2018. 

Di seguito trovi 7 consigli che spaziano dall’economia reale alla finanza: troverai tutti i riferimenti per avere quante più informazioni possibili. Cominciamo!


1. Investimenti in economia reale

Una cifra come 10 mila euro potrebbe essere bassa per farti avere grandi margini in ambito finanziario ma potrebbe rappresentare un volano verso progetti imprenditoriali di successo.

Se vuoi muoverti in quest’ambito, ti suggeriamo di leggere la guida sulle idee imprenditoriali e la lista dei 100 franchising migliori da aprire in Italia.

Posta Privata in Franchising: si fa con massimo 8 mila euro

Un settore in crescita è quello dei servizi postali privati dopo la liberalizzazione avvenuta qualche anno fa. Un’attività di questo tipo non necessita di un grosso investimento iniziale e potrebbe rappresentare una delle strade da prendere per un’avventura imprenditoriale.

Posta Privata Nazionale è una delle aziende leader del settore con oltre 80 punti vendita aperti in tutta Italia: per far partire il business in franchising occorre una cifra compresa tra 3 mila e 8 mila euro.

I requisiti sono:

  • Apertura della Partita Iva;
  • Messa a disposizione di un locale di almeno 30 mq;
  • Comune in cui svolgere la propria attività superiore a 8 mila abitanti.

Oltre ai servizi postali di spedizione pacchi e raccomandate, con Posta Privata Nazionale è possibile:

  • Offrire servizio di pagamento bollettini postali, pagamento utenze e multe;
  • Promuovere la sottoscrizione di contratti luce, gas e telefonia;
  • Proporre servizi finanziari come assicurazioni o finanziamenti;
  • Effettuare attività di trasferimento di denaro all’estero (Money Transfer).

Il vantaggio di entrare in un network consolidato è quello proprio di poter promuovere ulteriori prodotti o servizi grazie alle sinergie stipulate dalla casa madre: ciò consente di incrementare il fatturato e guadagnare di più.

Per approfondire è necessario lasciare i dati di contatto sul sito ufficiale: sarà poi lo staff dell’azienda a prendere in carico la richiesta per fornire maggiori dettagli.


2. Investire nel mattone

10 mila euro sono una cifra piccola per comprare appartamenti ma potrebbero essere una base su cui iniziare a ragionare se, volendo approfittare dei tassi bassi dei mutui, si decidesse di accendere un mutuo per acquistare appartamenti da mettere a reddito o da rivendere.

Alcune idee sono specificate meglio nel nostro articolo sugli investimenti immobiliari dove si fa cenno a tale prospettiva mentre la bibbia per investire in immobili ti traccerà analisi analitiche ma difficilmente accessibili se hai 10 mila euro.

Su questa pagina, poi, seguiamo costantemente l’andamento del mercato immobiliare in Italia città per città.

Altra guida che potrebbe essere molto utile è quella che ti spiega il business delle sublocazioni immobiliari con cui puoi guadagnare anche il 32,96%.


3. BTP e BFP

Se non hai la minima voglia di aprire un’attività ma, al contrario, hai delle risorse da destinare al risparmio “duro e puro”, occorre agire in modo completamente diverso.

Se non vuoi avere nessun rischio, a questo proposito, uno dei migliori settori al quale puntare è quello dei BTP, ovvero “Buoni del Tesoro Poliennali”, considerati da sempre una scelta che comporta una rendita periodica certa. Tuttavia tale rendita nel corso degli anni si è sempre più assottigliata a causa di iniziative come il Quantitative Easing avviate dalla BCE. Se cerchi rendimenti più consistenti, i titoli di stato non fanno al caso tuo.

Un’altra soluzione è optare per l’investimento in Buoni Fruttiferi Postali (BFP). Anche questa è considerata una scelta abbastanza sicura: al termine del contratto con Poste Italiane permette di riprendere la cifra investita ed una rendita simile a quella dei BTP.

I tempi, però, sono piuttosto poco felici per questa tipologia di investimenti e se cerchi un rendimento superiore all’1% annuo ti conviene guardare altrove.


4. Fatti Consigliare dagli esperti

Vista la carenza delle possibilità elencate precedentemente, la soluzione migliore potrebbe essere quella di affidarsi a degli esperti per cercare di massimizzare i rendimenti.

Scegliere un proprio consulente privato è molto costoso specie se non si hanno grandi risorse, quindi conviene cercare online soluzioni accessibili in grado di supportarti nelle tue scelte.

Ecco le migliori che ho testato personalmente e ti presento.

Moneyfarm

Il mondo delle startup fintech ha espresso come soluzione migliore MoneyFarm: si tratta di un servizio estremamente innovativo che consente al risparmiatore di investire anche cifre basse (si parte da 500€) e di scegliere il livello di rischio avvalendosi, tra l’altro, dell’assistenza personalizzata e gratuita h24 di un pool di esperti.

Autorevoli quotidiani finanziari come Corriere Economia hanno recentemente elogiato il servizio che si è guadagnato la fama del miglior consulente finanziario indipendente.

I rendimenti sono superiori agli strumenti “sicuri” tradizionali in quanto il sistema, avvalendosi del robot advisor, riesce a mixare più soluzioni con una maggiore redditività. Alcune soluzioni hanno reso l’anno scorso anche il 5,41% di interessi a fronte di rischi molto bassi.

Iscriviti Ora a MoneyFarm Gratuitamente!

Altroconsumo Finanza ti fa provare tutto gratis

La rivista Altroconsumo Finanza è una delle più autorevoli in Italia ed ha sviluppato un servizio di assistenza finanziaria molto sviluppato.

Grazie ad Altroconsumo Finanza puoi costruire un portafoglio di investimenti personalizzato, in base al tuo grado di rischio, scegliendo tra quelli riservati agli iscritti.

In questo momento è disponibile un’offerta per i nuovi abbonati valida ancora per pochi giorni, ecco i vantaggi in sintesi:

  • 1 mese di prova gratuita del servizio;
  • 4 numeri della rivista gratis direttamente a casa tua;
  • 1 smartwatch in omaggio come bonus di benvenuto;
  • Possibilità di accedere ai consigli degli esperti riservati agli iscritti.

La prova gratuita di 30 giorni non ti vincola alla sottoscrizione e non sei tenuto a restituire i bonus di benvenuto. Se cerchi un servizio di questo tipo il mese di test può essere estremamente importante perchè ti permette di renderti conto della qualità dell’offerta senza spendere nulla.

Prova Subito Altroconsumo Finanza

Altroconsumo Finanza è pensato per farti operare in autonomia, se ti affascina l’idea di compiere le operazioni da solo sotto consiglio degli esperti è la strada più indicata per cominciare.


5. Qualche rischio in più con il trading online

Ok, non ti accontenti di proteggere il tuo patrimonio ma desideri fare soldi ed incrementarlo significativamente oppure, semplicemente, hai deciso di destinare 10.000 euro del tuo gruzzolo complessivo a soluzioni più rischiose. Se sei in questa situazione, leggi attentamente quanto segue.

Social Trading

Ti hanno detto che il trading online è rischioso: è vero, puoi farti male davvero se non sai come farlo (qui trovi un approfondimento). Niente di impossibile, sia chiaro, studiando per anni e frequentando corsi ed eventi puoi raggiungere un livello tale per ottenere dei risultati accettabili.

Se non hai tempo e voglia, però, di intraprendere questo percorso, puoi considerare l’opportunità offerta dal social trading.

E’ molto semplice: come su Facebook si parla del più e del meno e su Instagram si ammirano le foto degli altri, su piattaforme come eToro si discute soltanto di soldi.

A differenza delle piattaforme di trading tradizionali, infatti, non si è abbandonati al proprio destino ma si accede ad uno spazio dove gli investitori non esperti copiano la strategia vincente dei trader professionisti.

Una volta aperto un conto eToro, infatti, puoi accedere ad una lista di trader, detti Popular Investor: li puoi classificare per guadagno medio degli ultimi due anni, scegliendo chi ha ottenuto rendimenti superiori al 27%, oppure per il grado di rischio delle operazioni che svolgono, così da capire se il gioco vale la candela.

E’ un processo win-win: gli investitori professionisti guadagnano, tu copi da loro e guadagni.

Il funzionamento è immediato, basta:

  • Aprire un Conto eToro;
  • Scegliere il Popular Investor più affine ai propri obiettivi;
  • Destinare una parte del proprio budget: ti consiglio di iniziare investendo poco, così da provare la bontà della piattaforma, la quota minima da depositare è di appena 159€. Qui ti spiego come iscriverti ad eToro passo passo.

Se non hai grande esperienza e sei affascinato dal trading, il social trading è la soluzione migliore per approcciarsi a questo settore.

>> Apri Subito un Conto eToro <<


6. Aprire un Conto Deposito

A differenza del trading online, i conti deposito si addicono a chi non vuole particolari rotture di scatole e preferisce accontentarsi di un rendimento certo, seppur minimo.

Qui trovi la classifica di Affari Miei aggiornata, in questa sede è necessario che tu sappia che:

  • I conti deposito hanno un rendimento sicuro e fisso: quando firmi il contratto scegli un tasso premiale e non devi fare altro che aspettare la scadenza per ritirare i tuoi soldi;
  • I conti deposito sono sicuri al 100% fino a 100 Mila Euro di investimento: il fondo interbancario di Garanzia dei Depositi, infatti, copre i depositi bancari fino a questo importo;
  • I rendimenti massimi sono influenzati dalle manovre della BCE: da quando le istituzioni comunitarie hanno immesso denaro nelle casse delle banche hanno di fatto reso poco conveniente, per queste ultime, l’acquisto dei soldi dai privati. Ciò si traduce, per te, in interessi mediamente molto bassi rispetto a quanto accadeva in passato.

Migliori Tassi del 2018

Se hai intenzione di aprire un conto deposito, riporto i prodotti che in questo momento presentano tassi d’interesse più elevati:

  • Santander Consumer Bank: la linea vincolata propone un tasso dell’1,20% sui vincoli a 36 mesi, quella non vincolata lo 0,75%;
  • Chebanca!: il conto deposito prevede un tasso promozionale dell’1% sui nuovi vincoli a 6 mesi ed è uno dei migliori prodotti per i vincoli di breve durata;
  • Credit Agricole: per avere il conto deposito devi aprire il conto corrente presso la banca che ti paga fino a 200€ in buoni Amazon. Il conto deposito paga interessi pari all’1% annui che, messi insieme al bonus del conto corrente, sono piuttosto appetibili.

7. Investire in oro

Un altro prodotto finanziario su cui investire può essere l’oro il cui prezzo viene aggiornato costantemente. Anche in questa eventualità, l’investitore può stare abbastanza “tranquillo” in quanto, anche quando l’oro è in calo non lo è mai eccessivamente.

Inoltre, è opportuno considerare che il prezzo dell’oro sale nel momento in cui i mercati finanziari sono in una situazione di crisi, e che la domanda supera costantemente l’offerta.

Dividere l’investimento in due diversificandolo tra BTF e oro è davvero una saggia strategia perché in caso di ritorni negativi l’oro tenderà a salire di valore bilanciando i ricavi sui totali 10.000 euro.

Va detto, comunque, che investire in oro è un’attività di per sé più complessa, che necessita di un background di base e di una serie di conoscenze che, se non avete, è bene acquisiate prima di agire.

Per approfondire, ecco alcune risorse utili presenti su Affari Miei:


Studiare e diversificare: solo così si può avere successo

Suggerimento finale che ci sentiamo di dare per concludere è quello di non puntare su una sola fonte di rendita, ma di studiare un piano per suddividere il proprio budget in più investimenti.

In questo modo si potranno avere più certezze e più entrate. Inoltre, bisogna considerare in primo luogo tutto ciò che ha delle scadenze prestabilite, e che quindi può comportare un guadagno fisso e certo.

Studiando la propria strategia nel migliore di modi, molte persone riescono a vivere di rendita, ed altre ad integrare il proprio stipendio in maniera molto soddisfacente.

Vuoi Accumulare 100 Mila Euro Senza Rischiare? Leggi Qui

Ulteriori risorse utili

Per approfondire il tema degli investimenti suggeriamo una lista di articoli presenti sul blog:

Buon proseguimento su Affari Miei!

mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.
Scarica Gratis "Come Gestire i Risparmi"
La tua privacy è al sicuro

Affari-Miei

mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

LASCIA UN COMMENTO