Come Sfruttare il Territorio per il Tuo Progetto: Dove Aprire un Bed and Breakfast?

Dove aprire un bed and breakfast? Se hai deciso di aprire un B&B dovrai valutare tantissimi elementi per poter avviare un’attività di successo: ovviamente il fatto di essere proprietario di un’abitazione accogliente e adatta a svolgere questo tipo di attività offrendo ai turisti ogni tipo di comfort in un clima piacevole e rilassante, allora sei già a buon punto.

Tuttavia bisogna prendere in debita considerazione un altro elemento: il territorio. Esatto, il territorio in cui il tuo bed and breakfast è ubicato rappresenta una risorsa che va esaminata sotto ogni sua luce, poiché potresti scoprire elementi di vantaggio che non avevi considerato, ma anche criticità.

Non storcere il naso, scoprire le debolezze della propria attività è il primo passo per superarle e così migliorare il proprio business e anche il soggiorno dei clienti!

Dunque, in questa guida il protagonista sarà proprio il territorio. Continua a leggere per scoprire davvero tutto quello che c’è da sapere sul come aprire un b&b di successo… Ma prima leggi la mia scaletta elaborata per aiutarti a organizzare il piano di avviamento proficuo del tuo B&B.

E ora, cominciamo!

Punti di forza del territorio

Il territorio non è da considerarsi in n’ottica meramente geografica, quindi in funzione della sua ubicazione e delle sue caratteristiche montuose, marittime o lacustri.

I costumi, le leggende e le curiosità locali, oltre ai prodotti tipici, fanno parte di questo aspetto così importante da considerare nella stesura ed elaborazione del business plan.

Ovviamente la capacità di un bravo gestore è quella di uscire dai propri schemi e offrire un quadro completo al turista che chiede informazioni.

Se tu ami le escursioni, certamente sarai super informato al riguardo, tuttavia potrebbe arrivare qualcuno che non le apprezza allo stesso modo e potrebbe richiedere informazioni su chiesette sconsacrate o piccoli tesori architettonici che la tua città o il tuo paese non valorizza come potrebbe. Queste chicche potrebbero quindi essere un consiglio prezioso per un visitatore.

Vediamo insieme le varie sfumature che devi studiare per offrire il massimo a chi si mette nelle tue mani!

Storia e cultura

Come accennato, questo è uno degli aspetti da considerare. Dovrai raccogliere informazioni e (perché no?) magari stampare alcune brochure o fogli illustrativi che mostrino gli aspetti architettonici e di interesse culturale della tua zona.

Musei, monumenti, chiese al primo posto, ma anche piccoli tesori che solo un abitante può conoscere. Magari sei a conoscenza dell’esistenza di una bella fontana, oppure di un affresco presente su qualche casa privata e che non compare sulle guide turistiche, o conosci qualche chiesetta che merita davvero di essere vista.

Oppure, se conosci qualche leggenda particolare, indirizza i tuoi ospiti verso i luoghi in cui eventi storici più o meno fondati si verificarono. Non tralasciare gli aneddoti legati alla vita quotidiana del passato e magari anche curiosità odierne.

Se vi sono sagre, fiere e feste, ricorda le giornate in cui è possibile prendervi parte.

Gastronomia e prodotti locali

In relazione a questo ultimo punto che ti ho appena suggerito, come ben saprai la gastronomia è uno degli aspetti che maggiormente attira i turisti, non solo gli stranieri, ma anche italiani che vengono da altre regioni o altre zone.

Ogni luogo ha almeno una sua specialità, sia gastronomica che enologica, oppure vi è qualche produttore di birra artigianale: dunque, informarsi sui locali, sulle cantine e i ristoranti o agriturismi della zona, oppure sulle pasticcerie e i birrifici è davvero importante.

Ricorda che tu offrirai solo la colazione e quindi quasi certamente ti verranno chieste informazioni sui luoghi migliori per pranzare e cenare o fare aperitivo!

Natura e parchi

Spiaggette incastonate tra gli scogli, sentieri da trekking, mulattiere, laghetti e stagni… L’attenzione all’ambiente è in crescita e per questo molti turisti si spostano anche e soprattutto per entrare in contatto con la natura.

Per questo saper proporre ai tuoi ospiti percorsi alternativi, visite a parchi naturali o oasi, o spiagge più appartate e meno prese d’assalto dai turisti, oppure escursioni e sentieri, potrebbe essere davvero utile ed apprezzato da molti.

Sport e movida

In relazione alla natura e alle escursioni, considerate che molta gente si approccia alle vacanze sì, per rilassarsi, ma anche per fare sport all’aria aperta.

Se vivi in una zona battuta per il trekking, allora sarà facile indirizzare i turisti, tuttavia potete proporre piste ciclabili, campi da golf, campi da beach volley, parchi avventura e parapendio… Insomma, cerca di capire quali sono le maggiori attrazioni sportive della zona.

Ma ricorda che le persone in vacanza vogliono anche divertirsi! Perciò consiglia loro le zone da frequentare per aperitivi e passeggiate serali, discoteche e parco giochi in cui portare i figli, serate di cinema e teatro all’aperto e così via.

Shopping

Ovviamente preparatevi una lista dei negozi locali e delle serate di mercatini in cui i vostri ospiti potranno recarsi per acquistare cibi e prodotti e creazioni artigianali locali.

Come raccogliere le informazioni?

Le informazioni da raccogliere sono davvero tantissime e di svariata natura: certamente ci vorrà tempo per ottenerle tutte, ma rivolgendosi ai giusti enti potresti riuscire a trovare dépliant e brochure utili a creare itinerari da proporre ai visitatori del tuo B&B.

Ad esempio, potresti contattare gli uffici turistici, oppure la Pro Loco, che spesso organizza eventi, o l’assessorato alla cultura in genere, dove certamente potrai carpire tutte le informazioni utili per eventi e serate da proporre agli avventori del tuo B&B.

Ci sono poi associazioni apposite anche per la gastronomia (Slow Food, Le strade del vino…) e quelle legate alla tutela del territorio (WWF per esempio) e così via.

E non dimenticare che internet è la fonte principale per trovare ogni evento e suggerimento!

Come informare l’ospite?

Come ti ho già suggerito, potresti scrivere tu stesso qualche opuscolo, ma si tratterebbe di un lavoraccio, considerando la mole di materiale e il fatto di doverlo scrivere in più lingue!

Potresti limitarti a farlo per quegli eventi e curiosità che non si trovano altrove, per poi fornire opuscoli raccolti dagli enti e associazioni turistiche.

Un’accortezza in più è avere una fornitura di biglietti da visita dei locali e negozi che vuoi suggerire a chi si reca nella tua zona.

Ricordati di aggiornare il materiale periodicamente e ricorda che la possibilità di poter parlare direttamente con te è certamente più stimolate che leggere opuscoli: alla fine, chi viene in un B&B cerca un ambiente accogliente e informale, in cui instaurare un rapporto piacevole e sentirsi a casa!

Il tocco in più

Se poi ti senti particolarmente creativo, potresti copiare l’idea di qualche ufficio turistico e creare dei percorsi tematici da suggerire a chi si reca nella tua zona per un determinato genere di attività: se qualcuno viene per l’aria aperta, puoi creare percorsi sportivi da suggerire in vere e proprie tappe, oppure per percorsi enogastronomici.

L’home restaurant

Il B&B non può offrire anche pranzi e cene. Tuttavia, stando attento a non superare le somme economiche previste per legge, potresti aprire un b&b che sia anche un home restaurant.

Potrebbero venire da te a mangiare altri turisti che alloggiano altrove, e comunque potresti offrire tale servizio durante i periodi di chiusura del B&B, oppure i tuoi stessi clienti potrebbero usufruirne.

Si tratta di un tema complesso, che merita una guida a parte: te la lascio qui, nel caso in cui tu volessi approfondire questo tema.

Ulteriori risorse utili

In realtà, tutto quello che riguarda la costruzione di un’attività è un tema complesso: per questo motivo ho pensato di raccogliere per te in questa sede tutte le informazioni che ti possono tornare utili per avviare un B&B.

Buona lettura e buona fortuna!

mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

Scarica Gratis "Mettersi in Proprio - Metodo Affari Miei"
La tua privacy è al sicuro
mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

LASCIA UN COMMENTO