Franchising Alcott: Requisiti e Investimento, Scopri Come Aprire un Negozio di Abbigliamento

Aprire un negozio proprio e iniziare a guadagnare in totale indipendenza è il sogno di molti, soprattutto in un periodo di crisi economica.

Se aprire un negozio di abbigliamento da zero può rappresentare una sfida davvero difficile, appoggiarsi ad un franchising può essere una soluzione più semplice e meno rischiosa.

Il marchio Alcott Franchising consente l’affiliazione in franchising, oggi vedremo come fare per aprire un negozio a marchio e vi daremo anche qualche consiglio utile.

Buona lettura.

Alcott, un marchio solido

Alcott è un marchio alla moda che punta sull’abbigliamento giovanile. Nasce nel 1990 a Napoli come negozio di abbigliamento maschile e nel 1998, alla linea per uomo, viene affiancata quella femminile.

Da allora il marchio ha conquistato una fama sempre crescente. Visto che si rivolge ad un target giovane i prezzi sono abbordabili, ma i prodotti sono sempre di buona qualità.

Alcott propone abbigliamento per la maggior parte delle occasioni d’uso e vende anche accessori e calzature, per un look completo dalla testa ai piedi! L’azienda Alcott conta circa 700 dipendenti e ben 44 punti vendita diretti con più di 108 affiliati in Italia e più di 80 all’estero.

L’azienda fattura circa 120 milioni di euro l’anno e lavorare per questo marchio significa far parte di una famiglia solida e ben organizzata.

Alcott ha punti vendita in Francia, Bulgaria, Romania, Germania, Croazia, Regno Unito, Giappone, Stati Uniti e Corea del Sud.

I punti vendita Alcott sono facilmente riconoscibili perché hanno tutti lo stesso format e concept.

Ovunque andrai riconoscerai sempre i negozi Alcott perché l’azienda mette sempre in vista la sua identità.

Alcott Franchising: quanto costa? I requisiti e gli investimenti

Il settore dell’abbigliamento non ha risentito troppo della crisi economica, soprattutto se si parla di abbigliamento low cost, ma di buona qualità come quello che Alcott propone.

Per diventare un affiliato Alcott dovrai trovare un locale di minimo 200 metri quadri, fino ad un’estensione di 250 metri quadri.

200 metri quadri è la dimensione minima per ogni linea (se deciderai di aprire sia Alcott uomo che Alcott donna avrai ovviamente bisogno di uno spazio doppio).

Il locale deve essere in una via molto frequentata, nei centri città, nei principali centri commerciali, o negli aeroporti.

Il bacino di utenza non deve essere meno di 40 mila persone. Il marchio non richiede fee di ingresso né royalties e il contratto ha una durata di 5 anni e prevede un rinnovo tacito. L’azienda non richiede esperienza nel settore.

L’investimento iniziale richiesto dall’azienda è di 600 euro al metro quadrato e il fatturato medio annuo dovrà essere di 5 mila euro al metro quadro.

La casa madre si occuperà del tuo store fin nei minimi dettagli: illuminazione, allestimenti, musica e personale saranno selezionati dall’azienda.

Il team di specialisti che lavora per Alcott progetta ogni singolo punto vendita e si occupa anche delle analisi del business, della comunicazione e del marketing.

Non sarai mai lasciato solo. Alcott si occuperà di te sempre e a 360 gradi. Il tuo successo è anche il successo del marchio!

L’affiliato pagherà solo il venduto e non dovrà preoccuparsi delle giacenze in magazzino e delle relative perdite correlate e non dovrà sostenere nessun costo di trasporto per ricevere la merce.

I requisiti sono gli stessi indipendentemente dalla scelta di aprire una linea femminile o maschile.

Sia nei periodi di regolare vendite che durante tutto il periodo dei saldi, il tuo margine di guadagno rimarrà invariato e ti toglierà di dosso il peso di uno dei più grandi rischi a livello commerciale.

Per maggiori informazioni su come fare per affiliarsi al brand devi visitare il sito ufficiale alla sezione franchising (a fondo pagina).

Se inizialmente vuoi imparare a lavorare in Alcott senza assumerti il rischio di aprire un nuovo negozio, puoi proporvi come candidati utilizzando l’apposito format online sul sito ufficiale alla voce Lavora con noi.

L’iter burocratico

Per aprire un negozio devi seguire un particolare iter burocratico. Dopo aver individuato il locale adatto e aver contattato l’azienda, dovrai aprire una partita IVA, iscriverti all’INPS e all’INAIL e iscriverti al registro delle imprese andando alla camera di commercio.

Dovrai anche segnalare al comune l’avvio della tua attività (la SCIA) almeno 30 giorni prima dell’apertura. Per la corretta cura della parte amministrativa consigliamo di affidarti ad un commercialista competente che vi aiuterà in tutto l’iter.

Anche la ASL controllerà che il negozio abbia tutti i requisiti per l’apertura. Il negozio dovrà necessariamente rispettare tutte le norme igienico sanitarie, altrimenti non otterrà l’autorizzazione.

Se il locale da te scelto avesse bisogno di una ristrutturazione dovrai presentare nel tuo comune una Denuncia di inizio attività in edilizia (chiamata anche D.I.A.). Dopo aver presentato la D.I.A. bisogna aspettare trenta giorni, solo allo scadere si può iniziare con i lavori, ma solo se il comune non avrà presentato obiezioni.

I nostri consigli

Ti proponiamo una serie di consigli fondamentali per riuscire ad avere successo e per distinguerti nell’agguerrito mondo della vendita al dettaglio.

  • utilizzare il web e essere sempre attivi sui social: la comunicazione al giorno d’oggi si trova quasi completamente su internet e essere fuori dal giro potrebbe non essere una buona idea;
  • mostrati sempre attenti e ben preparati: dimostra di conoscere bene i tuoi prodotti, tutti i clienti fanno caso alla competenza e un personale preparato farà di certo la differenza;
  • mostrati cordiale e ascolta i gusti del cliente: presta attenzione ai clienti, cerca di capire i loro gusti e consigliali senza mai forzarli, un cliente felice è un cliente che torna;
  • sii cordiale e sorridente, farsi amare dai propri clienti darà vita ad un vero e proprio passaparola positivo, una pubblicità gratuita decisamente utile se non addirittura necessaria per il successo.

Mostrati sempre appassionato e preparato e riuscirai ad avere successo e ad aumentare il fatturato!

Investire in un negozio di abbigliamento Alcott non ti darà l’assoluta certezza della stabilità economica, ma potrebbe essere un passo giusto per arrivare al successo!

Lavorare con Alcott dà buone prospettive di carriera e di autonomia e ti consente di guadagnare in relativa sicurezza e rischiando il meno possibile.

Ora che conosci tutto quello che serve per aprire un punto vendita Alcott, puoi iniziare a pensare seriamente al da farsi! Buona fortuna!

…Non sei convinto della tua scelta? Allora visita la nostra sezione dedicata alle opportunità e ai marchi per aprire in franchising! Troverai ciò che fa al caso tuo!

mm
Wealth Hacker
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.
mm
Wealth Hacker
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

LASCIA UN COMMENTO