Come Aprire un Centro Scommesse Sportive: Tutto Quello Che c’è da Sapere

Come aprire un centro scommesse sportive? Le scommesse e il gioco d’azzardo non sono più passatempi messa in pratica da poche persone.

Oggi un numero sempre maggiore di uomini e donne si affida alla fortuna, spera di cambiare vita, puntando tutto su una schedina, su una gara di cavalli o su una partita di calcio. Così i locali dove si può scommettere si riempiono e brulicano di persone che cercano la vittoria.

Non sta a me dire se questo è giusto oppure no, quello che è evidente è che i Punti Snai e simili sono pieni e solo in pochi riescono tramite il gioco a fare soldi e invertire la rotta. Al di là del giudizio morale che si può avere, in questa sede ci tocca parlare di business.

È facile questo tipo di attività? E’ difficile? Conviene provare il franchising o iniziare da zero? L’apertura di un’attività del genere è burocraticamente impegnativa, ma se ti  armerai di calma e pazienza sono certo che ce la farai. Se continuerai la lettura di questo articolo scoprirai come aprire un centro scommesse sportive.

Se sei giunti per la prima volta su Affari Miei, ti consiglio di leggere la sezione dedicata alle idee imprenditoriali: potrai trovare spunti interessanti per metterti in proprio o idee da seguire per inventarsi un lavoro.

Come aprire un centro scommesse sportive: occhio al franchising

Anche in quest’ambito si è sviluppato il franchisingla prima decisione che dovrai prendere sarà quindi quello di decidere se entrare a far parte di una catena oppure no. Nel primo caso avrai un grande aiuto nel sviluppare la tua attività, nel secondo caso dovrai cavartela da solo, ma ciò non significa che non ce la farai.

I Franchising più famosi sono: Goldbet, Planetwin365, EuroBet, Better e StanleyBet ma molti altri marchi un po’ meno conosciuti si stanno affacciando su un mercato che non conosce crisi e macina volumi d’affari considerevoli.

Ognuno ha le sue regole e ti conviene acquisire informazioni specifiche per iniziare la collaborazione: franchising a costo zero ce ne sono pochi, nelle scommesse ancor meno, quindi è assolutamente fondamentale capire quale offre le condizioni migliori per partire con un investimento contenuto e con margini interessanti di crescita.

In ogni caso, se vuoi iniziare da solo, dovrai seguire alcuni passaggi ben definiti:

  • richiesta di avvio all’AAMS (Amministrazioni Autonoma Monopoli di Stato);
  • ottenere la licenza di pubblica sicurezza; aprire partita IVA e iscriversi alla Camera di Commercio e stipulare convenzioni con i concessionari delle licenze.

Il tempo per elaborare tutte queste pratiche va dai quattro mesi in su.

Il vantaggio, non indifferente, fornito dal franchising è che non bisogna adoperarsi per avere la licenza in quanto, pagando un fee di ingresso al franchisor, si può iniziare immediatamente. Ciò, in pratica, accorcia i tempi e consente di iniziare a guadagnare immediatamente con un investimento tutto sommato alla portata.

Restano però da fare tutte le pratiche relative all’apertura della Partita Iva, come una qualsiasi attività commerciale o di servizi.

Aspetti organizzativi

La mia guida su come aprire un centro scommesse sportive non è finita qua, vi sono molte altre questioni da assolvere.

Per avviare con successo un centro di scommesse sportive avrai bisogno ovviamente di un locale, di un collegamento ADSL, abbonamento ai canali sportivi, postazioni per navigare online, postazioni per i pagamenti delle scommesse, schermi giganti.

La grandezza del locale dipenderà da te, ovvero dovrai decidere se aprire un corner (punto scommesse che si trova all’interno di un esercizio commerciale aperto al pubblico) o un’agenzia (locale dedicato esclusivamente alle scommesse).

Il corner richiede un piccolo spazio, circa 10 mq, un’agenzia invece uno spazio molto più grande, fino ai 200 mq.

Si tratta di passaggi tipici per aprire qualsiasi tipo di attività che diventano importantissimi in questa sede perchè il locale sarà il luogo di ritrovo degli scommettitori e deve essere facilmente raggiungibile.

Conviene aprire un Punto Scommesse? 

E’ la domanda cruciale, inutile girarci intorno. La risposta è si, conviene. Per iniziare dovrai fare un’importante investimento, ma con ogni probabilità esso ti sarà poi ripagato dall’attività stessa.

Il mondo delle scommesse muove molto denaro ogni giorno. Gli accorgimenti che dovresti avere per ottenere successo sono quelli che consiglio per ogni attività: posizione strategica e mettere il cliente prima di tutto.

Ovviamente non sto fornendo il successo chiavi in mano: tutto quanto detto postula un’analisi della concorrenza, un’attenzione sui costi iniziali e di gestione e tutti i particolari che sono propri di ogni idea di business. Insomma, solo tu puoi sapere se ne vale effettivamente la pena nel tuo contesto concreto!

Ulteriori risorse utili

Se stai pensando di metterti in proprio, potresti essere interessati a leggere una serie di altre idee di business recensite dal blog:

Buon Proseguimento su Affari Miei!

mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.
Affari-Miei
mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

LASCIA UN COMMENTO