Come Iniziare a Investire in Borsa nel 2020 – Guida Passo Passo su Quando, Dove e Perché Investire sui Mercati Finanziari

Se ti stai chiedendo come iniziare ad investire in borsa sei nel posto giusto perché in questo articolo vedremo proprio dove conviene investire, quando e, soprattutto, perché.

Questo articolo è pensato per chi è agli inizi ed è una guida che ti spiega da un punto di vista pratico qual è il miglior modo per comprare azioni e in generale come si fa ad approcciarsi ai mercati finanziari.

Vedremo come si fa ad investire online e, soprattutto, come si sceglie un conto con commissioni basse ed una buona user experience.

Cominciamo.


Come iniziare ad investire in borsa: la scelta della piattaforma


Oggi grazie da internet le possibilità abbondano: il problema non è tanto come ma dove è meglio investire i propri soldi.

La scelta della piattaforma è fondamentale per due ragioni:

  • Bisogna scegliere una piattaforma in linea con le proprie disponibilità economiche e di tempo;
  • Bisogna scegliere una piattaforma che sia facile da usare, specie se siamo agli inizi.

Le possibilità si possono dividere in due categorie:

  • Banche tradizionali: il vantaggio è quello di usare un conto che magari già adoperiamo per la nostra quotidianità, ci sono anche banche specializzate per gli investimenti oltre che per i conti e le carte consumer. Il conto in banca ha, però, alcuni svantaggi: le commissioni sono mediamente più alte rispetto alla concorrenza. Su questo punto ci torniamo tra poco;
  • Broker online: sul web è pieno di piattaforme specializzate e scegliere è davvero complesse. Di broker ce ne sono di tantissimi tipi, è difficile generalizzare e dire se sono meglio o peggio delle banche. Tendenzialmente, il broker è da preferire per investire importi bassi o se si desidera un uso più professionale.

Per investire piccole cifre scegli una piattaforma online

Se ti stai approcciando agli investimenti per la prima volta, è preferibile cominciare con piccole cifre che non intaccano il tuo patrimonio e non ti creano problemi.

Le piattaforme online sono da preferire rispetto alle banche perché hanno generalmente commissioni più basse.

Cerco di chiarire subito un concetto chiave:

Meno commissioni = Meno Zavorre = Più Rendimenti

Se scegli una piattaforma con meno costi, una quantità maggiore dei tuoi soldi viene effettivamente investita.

Le banche tradizionali sono da preferire quando vogliamo investire effettuando operazioni da almeno 2-3 mila euro ad ordine e vogliamo mantenere l’investimento per almeno 1-2 anni.

Quando vogliamo investire cifre più basse, invece, i costi di 6-8 euro ad operazione (acquisto e vendita) della banca rendono poco conveniente questa soluzione.

La migliore piattaforma (qui ci sono quelle consigliate da Affari Miei) per investire online, nel momento in cui ti scrivo, è eToro.

Rispetto alla concorrenza, ho individuato alcuni vantaggi:

  • Zero Commissioni sulle azioni: con eToro puoi investire in azioni con accesso diretto al mercato senza commissioni di negoziazione. L’offerta è ottima sia se vuoi investire con un orizzonte di breve termine che con un orizzonte di lungo termine;
  • Deposito basso: con appena 200 dollari di deposito iniziale puoi operare con il conto reale. Se devi investire piccole cifre è perfetto perché non occorrono migliaia di euro;
  • Copy Trading: attraverso le sue funzioni social, eToro ti permette di copiare in automatico altri trader che puoi filtrare in base a rendimenti e tipologia di investimenti e ti consente, inoltre, di investire in automatico con i copyportofolios (ne parlo qui);
  • Conto demo: hai 100 mila dollari virtuali per imparare a usare la piattaforma, io consiglio sempre di partire con denaro virtuale per non fare danni.

Come aprire un account

L’iscrizione alla piattaforma è fondamentale per accedere ai mercati finanziari, per aprire un account eToro ti basta visitare il sito ufficiale e registrarti in pochi minuti.

Se ti è più comodo, puoi seguire le istruzioni che trovi qui con la procedura passo passo.

Una volta che hai il tuo account, comincia ad operare con il portafoglio virtuale (conto demo) così da essere sicuro di fare tutte le prove del caso prima di investire denaro reale.


Dove Investire in Borsa con profitto


Ci sono tantissimi mercati, se ti stai approcciando a questo settore ora rischi veramente di non sapere da dove cominciare.

Per semplicità, ti conviene cominciare a studiare il mercato azionario perché è più facile da comprendere e più “vicino” alla realtà: lascia perdere forex, criptovalute, materie prime e simili se sei alle prime armi.

Inoltre ti suggerisco di ragionare sull’azionario perché uno dei punti forti di eToro è proprio la possibilità di negoziare le azioni senza commissioni e con versamenti minimi.

Le azioni, inoltre, sono da preferire ad altri mercati perché sono più semplici da comprendere perché legate a dinamiche di aziende vere (Apple, Microsoft, Google, Amazon, etc.) che magari conosci perché ti ci imbatti tutti i giorni.

Come si comprano le azioni su eToro

Questo paragrafo è un how to che ti mostra come si effettua materialmente l’acquisto: prendiamo come esempio le azioni di Google così da avere chiari tutti i passaggi. Ne ho parlato direttamente anche qui ma, per comodità, ti ripeto la dimostrazione anche in questa pagina.

Per prima cosa devi entrare nel tuo account, così da accedere alla home riservata agli iscritti.

Nel menu a sinistra c’è la voce Mercati, bisogna selezionarla.

Si accede ad un’altra schermata che ha, in alto, diverse opzioni: scegli chiaramente Azioni.

Ti compaiono le azioni raggruppate per piazza o tipologia (tecnologia, industria o simili). Nel nostro caso, scegliamo le azioni di Google e ti compare una schermata simile a questa:

Dal feed puoi vedere tutte le notizie ed i commenti degli altri investitori sulla società, le voci statistiche e grafico ti forniscono dati aggiornati sull’andamento del titolo.

Per comprare, bisogna selezionare il tasto Investi in alto a destra.

Ti compare una schermata come questa:

Presta attenzione: per accedere direttamente al mercato – che è l’opzione migliore – devi scegliere la voce X1 Leva (che, in pratica, vuol dire comprare senza leva finanziaria). Non scegliere le altre voci perché finisci nel complesso meccanismo della leva finanziaria che, se sei agli inizi, devi lasciar perdere.

Nell’esempio sto simulando di investire 500 dollari, ovviamente se decidi di investire su un qualsiasi titolo assicurati di investire una cifra che puoi permetterti di perdere.

Come vedi, ci sono due voci: Stop Loss e Take Profit. Sono impostate di default al 50%, ciò vuol dire che se dovessero esserci delle perdite la piattaforma vende in automatico al raggiungimento del -50% e se dovessero esserci dei guadagni la piattaforma vende in automatico al +50%.

Io ti consiglio di operare con un orizzonte temporale di lungo termine e di scegliere azioni di aziende solide che difficilmente fanno +50% o -50% in poco tempo: in questo modo puoi avere sempre tutto sotto controllo e lasciare queste impostazioni in questo modo senza che incidano positivamente o negativamente sui tuoi investimenti.

Una volta comprata l’azione, puoi consultare l’andamento del titolo nel menu a sinistra sotto la voce Portafoglio.

Questa è solo una guida dimostrativa, non è un invito ad investire.

Per provare a usare la piattaforma, ti suggerisco di aprire un conto demo e provare ad operare con denaro virtuale per fare pratica.


Quando investire in borsa e perché


Questa è un’altra domanda cruciale che molti sottovalutano.

Investire in borsa non è per tutti, se vuoi conseguire determinati risultati sui mercati finanziari hai bisogno di:

  • Conoscenza generale della materia;
  • Obiettivi chiari;
  • Propensione al rischio alta.

In questo paragrafo, dunque, ti illustro una serie di risorse presenti su Affari Miei che possono rappresentare una vera e propria guida per investire in borsa per principianti.

Io ti consiglio caldamente di iniziare ad investire non prima di aver letto questi contenuti che ho creato nel corso del tempo.


Come si investe in borsa: breve termine vs lungo termine


Sul “come si fa” ci sarebbe da scrivere un libro, quello che in generale posso dirti sinteticamente in questa sede è che esistono due approcci:

  • Trader: è un investitore di breve termine con elevato profilo di rischio e che punta a rendimenti nell’arco di pochi giorni, massimo settimane. Il trader è prima di tutto un professionista, un esperto che si tiene sempre aggiornato. Vista la mole di tempo necessaria per fare trading con profitto, investire in questo modo è molto più simile ad un lavoro;
  • Investitore cassettista: punta al lungo periodo perché mediamente fa altro nella vita. Segue i mercati finanziari con meno ansia, se gli viene voglia magari fa anche qualche operazione di breve termine ma il suo orizzonte è decennale se non ventennale. Qui c’è il mio approccio che è molto più parte di questa categoria.

Esistono poi degli approcci intermedi o dei mix tra queste due correnti di pensiero: ci sono trader che ovviamente investono anche per il lungo periodo o cassettisti che, in particolari occasioni, decidono di fare attività di trading.

La scelta di campo deriva essenzialmente da:

  • Obiettivi finanziari che intendi perseguire: se cerchi un reddito devi puntare al trading, se cerchi una crescita nel tempo devi puntare a diventare cassettista;
  • Propensione al rischio: se hai paura della volatilità, non sei pronto per il trading e ti conviene cominciare a ragionare sul lungo periodo;
  • Passione per la materia: un trader è prima di tutto appassionato, lo fa perché gli piace. Un cassettista lo fa perché vuole crescere finanziariamente ma non è detto che ami i mercati al punto tale da esservi attaccato ogni giorno.

Conclusioni


Investire in borsa non è per tutti e non è detto che sia per te, nonostante magari in questo momento la pensi diversamente.

Il trading è un po’ una moda e tutti nella vita ci siamo chiesti se fosse il caso oppure no di dedicarsi a questo mondo che è decisamente affascinante.

Con questo articolo ho voluto darti una serie di informazioni utili per iniziare ad orientarti nel campo degli investimenti, mi auguro ti siano di supporto.

Ti auguro un buon proseguimento su Affari Miei.


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:

>> Inizia Subito <<


mm
Imprenditore e Investitore
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, ha sviluppato nel tempo la passione per la finanza personale e lo sviluppo individuale. Nel 2019 ha scritto il libro "Vivere di Rendita - Raggiungi l'Obiettivo con il Metodo RGGI" ed ha fondato la Affari Miei Academy.
mm
Imprenditore e Investitore
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, ha sviluppato nel tempo la passione per la finanza personale e lo sviluppo individuale. Nel 2019 ha scritto il libro "Vivere di Rendita - Raggiungi l'Obiettivo con il Metodo RGGI" ed ha fondato la Affari Miei Academy.

LASCIA UN COMMENTO