Come Investire 60.000 Euro in Modo Intelligente: 10 Idee Sensate per il 2021

Come investire 60.000 euro? 60.000 euro sul conto sono una grossa cifra, direi una grande responsabilità! Soprattutto quando si tratta di capire cosa farne.

Spenderli senza criterio è la cosa che fanno in tanti ed è sicuramente la scelta più stupida.

Lasciarli dove sono a svalutarsi non è un’idea molto furba, ma almeno non è frutto della stupidità quanto più di un eccesso di prudenza.

Scegliere di investirli è invece una scelta molto saggia, quella che fanno le persone lungimiranti… a patto di investire con buon senso!

In questo articolo affronterò proprio questo problema.

Non intendo dirti come devi investire i tuoi soldi – non posso mica sapere chi sei e cosa vuoi dalla vita. Cercherò invece di trasmetterti un po’ del mio sapere per aiutarti a comprendere meglio quali opportunità ti offre il mondo degli investimenti.

Ecco cosa devi sapere per investire i tuoi soldi senza correre troppi rischi e con il giusto grado di redditività…

Buona lettura.

Come si investono 60.000 euro? Da dove partire?

Quei 60.000 euro che possiedi (o altra cifra che vi si avvicina) sono probabilmente i risparmi di una vita.

Chi ha un lavoro ben pagato magari riesce ad accantonarli di tanto in tanto con un’efficace amministrazione delle entrate.

Più raramente un patrimonio di queste dimensioni è frutto di un’eredità o, improbabile ma possibile, di una vincita fortunata.

In ogni caso, vale la pena tutelare i tuoi sforzi (o il colpo di fortuna che potrebbe non ricapitare) cercando di investire al meglio questo patrimonio.

Definisci il tuo profilo di rischio e il tuo orizzonte di investimento

Il primo suggerimento che mi sento di darti per la gestione dei tuoi 60 mila euro è quello di definire meglio i tuoi obiettivi partendo da semplici domande: chi sei, cosa vuoi realizzare nella vita e quali sono le tue reali possibilità.

Ok che disponi di 60.000 euro ma non è detto che tu sia una persona ricca; è anche possibile che parte di quel patrimonio ti serva per pagare delle spese – sei sicuro di disporre di 60.000 euro puliti da investire?

Prima di andare avanti devi chiarire questi punti… e io posso darti una mano a farlo.

Dal 2014 realizzo e distribuisco guide sugli investimenti, realizzando anche numerosi video e puntate podcast in cui affronto il tema con professionalità.

Per aiutare i miei lettori ad inquadrare la loro situazione più nello specifico ho messo a punto un quiz che ti aiuta a chiarire che tipo di investitore sei.


Non sai come investire?

Scopri che investitore sei. Ti bastano 3 minuti per scoprire la strategia migliore per te. INIZIA ORA!


Non si tratta di una perdita di tempo del tipo: “dimmi come dormi e ti dirò chi sei”. Con il quiz ti farò domande dirette che ti permetteranno di:

  1. Capire qual è il tuo profilo di investitore;
  2. Accedere a contenuti informativi personalizzati che ti permetteranno di ampliare le tue conoscenze.

Completato il quiz potrai proseguire con la lettura del prossimo paragrafo nel quale condivido con te alcuni spunti per investire. Parto dalle soluzioni per chi ha un livello di rischio molto basso. Avendo fatto il quiz dovresti ormai sapere a quale livello corrispondi.


Conto deposito per investimenti senza rischi


Sebbene i tassi di interesse dei conti deposito non siano più quelli di una volta, questi strumenti di risparmio restano molto validi se si desidera bloccare e proteggere al 100% una parte del proprio capitale.

Inoltre il Fondo Interbancario di Garanzia dei Depositi rimborsa fino a 100.000 euro per conto, quindi i rischi sono quasi nulli.

Il conto deposito è, del resto, uno strumento dal funzionamento molto semplice e lineare, adatto a chi non ha grandi conoscenze di finanza e non intende acquisirle con lo studio.

Se vuoi semplicemente stare tranquillo finché non avrai bisogno di spendere i tuoi soldi allora prova il conto deposito. Puoi fare una veloce ricerca dei prodotti attualmente disponibili con il tool di Affari Miei: Conto Deposito TOP.

Se ti preoccupano i tassi troppo bassi puoi anche ragionare diversamente: disponendo di ben 60.000 euro puoi benissimo permetterti di depositare solo una parte del patrimonio e destinare l’altra parte ad investimenti leggermente più rischiosi e redditizi.


Obbligazioni statali o corporate: un primo approccio al rischio


Per iniziare ad approcciarti al rischio potresti valutare un investimento obbligazionario

Ancora oggi i titoli di Stato rappresentano una fonte di guadagno per certi versi “protetta”.  BTP, Bot, Ctz, Cct e buoni fruttiferi postali potrebbero fare al caso tuo.

Questa tipologia di investimenti va benissimo per consolidare patrimoni importanti, restando ancora in un range di rischio moderato.

In questa sede mi preme ricordarti che in base al tipo di emittente l’investimento obbligazionario può dare risvolti molto diversi. I bond non sono tutti a basso rischio e alcune categorie generano anche rendite interessanti.

Ad esempio, le obbligazioni societarie offrono, in certi casi, rendimenti più interessanti. Se vai nella sezione del blog dedicata agli investimenti obbligazionari hai modo di renderti conto, guardando la mole di articoli presenti, di quanto sia vasto e complesso questo mondo.

Dove investire con qualche rischio in più

In questa parte dell’articolo vediamo le soluzioni con un grado di rischio leggermente superiore ma che possono darci una maggiore redditività.

Ribadisco che non è indispensabile utilizzare tutto il capitale in strumenti rischiosi. La persona intelligente sa che non deve mettere tutte le uova nello stesso paniere.


Investire sul mercato immobiliare


Molti pensano che l’immobiliare sia l’investimento della vita. Il mio punto di vista su questo tema, soprattutto alla luce della situazione attuale, è parecchio diverso: è vero che 60 mila euro in alcune città potrebbero bastare per acquistare un immobile di piccole dimensioni da affittare, oppure potrebbero rappresentare la base per poi sfruttare la leva del mutuo e comprare un appartamento dal valore superiore da mettere a reddito.

Purtroppo quello che la gente non sa è che l’immobiliare non è un investimento vero proprio ma somiglia molto di più ad un lavoro.

Vivere comodamente di rendita grazie agli affitti è un’utopia. Lo sa chi affitta case da una vita: si tratta di un business vero e proprio, un lavoro tutt’altro che semplice.

Se il tuo obiettivo è di guadagnare un po’ di tranquillità con l’investimento dei 60.000 euro, l’immobiliare è proprio la scelta sbagliata. In questo settore, se parti da zero, devi studiare e ti devi “sbattere”! Io ci penserei 100 volte prima di intraprendere questa strada.

A tal proposito, leggi il mio articolo: “La Bibbia degli Investimenti Immobiliari”. Dopo avrai le idee più chiare.


Investire in banca


Oltre ai conti deposito esistono altre tipologie di investimenti bancari. I fondi comuni di investimento la fanno da padrone, seguiti dalle polizze vita.

Non ti nascondo che io sono parecchio scettico rispetto all’utilizzo di questi strumenti gestiti e preconfezionati. Non li escludo a priori solo perché penso che ogni strumento possa svolgere il suo compito se utilizzato nel modo appropriato.

Se vuoi saperne di più su questi strumenti puoi leggere le guide a tema:


    Investimenti Postali: vale ancora la pena?


    Poste Italiane continua ad avere un appeal notevole su molti risparmiatori. Il mio parere è molto semplice: oggi le Poste non offrono nulla di diverso dalle banche. QUI trovi una carrellata dei principali prodotti.

    Se vuoi investire con loro riceverai delle proposte commerciali paragonabili a quelle bancarie. Nello specifico:

    • Buoni Postali – QUI i principali;
    • Polizze assicurative – QUI puoi trovare diverse recensioni di prodotti;
    • Fondi Bancoposta: QUI trovi alcuni articoli utili.

    Il crowdfunding immobiliare è la grande novità di questi anni


    Una novità veramente importante è stata introdotta recentemente dal crowdfunding immobiliare, una possibilità per certi versi rivoluzionaria perché ti permette di accedere all’investimento in immobili con cifre basse e senza diventare proprietario di un appartamento – addio alle rotture di scatole.

    Grazie alle piattaforme di crowdfunding, infatti, finanzi insieme ad altri investitori le operazioni edilizie sulle principali città italiane, europee e mondiali, e percepisci una rendita (se l’operazione punta alla messa a reddito) oppure una plusvalenza (se l’operazione ha una durata di breve termine).


    Investire in Borsa per una maggiore redditività


    Se cerchi rendimenti degni di nota devi per forza di cose investire in Borsa valutando se sia il caso di investire sul medio-lungo periodo o sul breve-brevissimo periodo

    Il primo tipo di strategia è quella che ho scelto io per i miei investimenti.

    L’alternativa agli investimenti lunghi si chiama trading online.

    Il trader, a differenza dell’investitore cassettista, ha obiettivi di breve termine perché punta a guadagnare più soldi con la speculazione e una gestione attiva.

    A mio parere è un’attività lavorativa a tutti gli effetti che ruba molto tempo. Qui il livello di rischio è altissimo!

    A seconda di quello che è il tuo profilo, hai due possibilità:

    • seguire il mio metodo registrandoti al video corso gratuito QUI;
    • acquisire le giuste competenze per fare trading cominciando da QUI.

    Investire in un’attività o avviarne una ex-novo


    Non è detto che tu sia uno di quelli che vogliono stare tranquilli. Forse hai dei sogni ben precisi che vuoi realizzare, sogni che riguardano il successo professionale.

    In questo caso, investire vuol dire non tanto far fruttare i propri risparmi ma utilizzarli per avviare un business che, in teoria, dovrà generare altri guadagni e dare soddisfazioni personali.

    Sicuramente sei consapevole che mettersi in proprio è tutt’altro che facile al giorno d’oggi, ma in linea teorica 60 mila euro possono bastare per creare ex-novo un’attività o rilevarne una esistente.

    Se tu sei uno di quei temerari che vuole a tutti i costi mettersi in proprio allora ti suggerisco di leggere le seguenti risorse:


    Non sai come investire?

    Scopri che investitore sei. Ti bastano 3 minuti per scoprire la strategia migliore per te. INIZIA ORA!


    Si può vivere di rendita con 60 mila euro?

    Vivere di rendita senza troppi sforzi è certamente il sogno di tanti di noi. Purtroppo 60 mila euro non bastano perché i rendimenti che si possiamo attendere, rischiando il giusto, sono troppo bassi per garantire un’entrata costante e sufficientemente alta.

    Pur supponendo di ottenere un 7% annuo (cosa molto difficile), si arriverebbe ad un modesto 4.200 €, cifra che può essere una buona integrazione ma niente di più.

    Con 60 mila euro però puoi cominciare a costruire un percorso di più anni che può condurti verso questo obiettivo. 

    Se desideri approfondire l’argomento ti offro tutto il mio sapere e la mia esperienza.

    Dove conviene investire nel 2021? Ulteriori consigli pratici

    Come abbiamo visto nel corso dell’articolo, esistono diversi modi per poter investire 60 mila euro, ma tutto comporta un rischio e i rendimenti viaggiano di pari passo con l’aumento dei rischi.

    Quando si è in possesso di importi così elevati si hanno in genere due possibilità di investimento.

    La prima possibilità è quella di affidare tutto il capitale in un sistema garantito, dove è veramente impossibile o quasi perdere il proprio denaro.

    Ma questa scelta purtroppo non è molto proficua, perché i ricavi che si ottengono sono modesti. Tuttavia, se non vuoi particolari rotture di scatole e non sei disposto ad impegnarti un minimo, questa può essere già una buona soluzione.

    Sostanzialmente, se la somma di cui disponi è il frutto di attività esposte a rischio o di sacrifici che consideri irrinunciabili, può andare anche bene. In questo modo consoliderai la tua ricchezza, senza perderla, difendendoti dall’inflazione.

    Per quanto riguarda, invece, la seconda possibilità: si può optare per investimenti un po’ rischiosi, nei quali, in caso di andamento positivo, il profitto che si ottiene è di sicuro molto alto rispetto alle soluzioni a capitale garantito.

    È consigliabile non investire tutta quanta la somma in un unico progetto, ma suddividere l’importo in più affari. La diversificazione è l’arma migliore per ridurre il rischio di vedere frantumato il proprio gruzzolo.

    Detto ciò, ti ricordo brevemente che la sezione dedicata agli Investimenti di Affari Miei offre innumerevoli guide che puoi leggere per ampliare le tue conoscenze.

    Conclusioni

    In questo articolo abbiamo visto sostanzialmente quali sono le strade da seguire.

    Il consiglio che non mi stancherò mai di dare è quello di acquisire quante più informazioni possibili prima di muoversi e non delegare del tutto ad altri la gestione dei propri soldi. Abbi cura di affidarti a servizi validi e, nel caso, a consulenti onesti.

    Gli ingredienti per avere successo sono due:

    • Tanto studio: acquisire informazioni fa sempre bene perché rende più semplice il processo di scelta dei prodotti o servizi e/o il processo di delega;
    • Molta pazienza: investire non è come giocare alle macchinette, è necessario fissare i propri obiettivi ben prima di partire operativamente, così da avere sempre una road map a portata di mano.

    Proprio su quest’ultimo tema ho scritto alcuni percorsi base che potrebbero esserti di aiuto:

    Ed ora ti saluto. Buon proseguimento su Affari Miei!


    Scopri che Investitore Sei

    Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:

    >> Inizia Subito <<


    Imprenditore e Investitore
    Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Dopo la laurea in Giurisprudenza, ha approfondito la sua storica passione per l’economia e la finanza conseguendo un Master in Consulenza Finanziaria Indipendente. Nel 2019 ha scritto il libro "Vivere di Rendita - Raggiungi l'Obiettivo con il Metodo RGGI" ed ha fondato la Affari Miei Academy.
    Categorie: Investimenti

    0 Commenti

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *