Old Wild West in Franchising: Requisiti e Investimento Richiesto

Mettersi in proprio è il sogno di tante persone, diventare proprietari di un ristorante è il desiderio più grande degli appassionati di cucina…. e gli amanti della cucina a base di carne apprezzeranno di certo l’articolo di oggi!

Se ti piace la cucina, soprattutto quella a base di carne, un franchising Old Wild West potrebbe essere un’ottima soluzione per il tuo futuro.

E se ami lo stile vecchio west sei proprio nel posto giusto! Ovviamente non si tratta di una strada facile e veloce da percorrere, ma con impegno e costanza riuscirai a raggiungere il tuo obiettivo.

Come fare per aprire un franchising Old Wild West? Vediamolo insieme.

Old Wild West, un marchio solido

L’azienda di cui il marchio Old Wild West fa parte, nasce nel 1995, stiamo parlando della Cigierre (ovvero Compagnia Generale Ristorazione SpA) che possiede numerosi marchi per la ristorazione.

Negli anni l’azienda ha potenziato la sua influenza nel campo della cucina e oggi il prodotto di punta della Cigierre è proprio il marchio Old Wild West che ha conquistato il suo successo grazie all’idea di una pausa pranzo o cena da fare in relax e in compagnia.

Old Wild West è un marchio famoso in tutta Italia non solo per la qualità delle pietanze e del servizio, ma anche grazie all’ambientazione a tema western che rende questa catena di ristoranti unica ed originale.

I ristoranti offrono anche un ampio menù a base di classici panini e patatine, tagli di carne pregiata (come le carni argentine) ed hamburger di Black Angus (pregiata qualità di carne irlandese).

Old Wild West è l’impresa ideale anche per neoimprenditori e non solo per chi conosce già bene il settore.

Vediamo in dettaglio come fare per aprire un ristorante Old Wild West.

I requisiti e l’investimento

Innanzitutto l’azienda cerca persone dinamiche e appassionate che sappiano trasmettere il proprio amore per la cucina ai clienti.

Il marchio sceglie persone che sappiano trasformare la propria passione in un business redditizio.

Old Wild West predilige i luoghi affollati e frequentati per l’apertura dei suoi locali e sceglie sempre zone in cui sia possibile divertirsi. Non a caso i ristoranti del marchio si trovano spesso nei centri commerciali, nei cinema multisala e in zone con molto afflusso pensate per bambini e famiglie.

Quindi innanzitutto dovrai pensare al luogo adatto in cui aprire il vostro ristorante Old Wild West.

Oltre alla location molto frequentata per aprire un ristorante del marchio, devi avere un locale di almeno 400/500 metri quadri che possa ospitare almeno 180 coperti.

Avrai bisogno di investire per un Fee d’ingresso che ammonta a 30 mila euro. La Royalty mensile è del 4% e l’investimento iniziale complessivo non va al di sotto degli 800 mila euro.

La cifra comprende arredi, attrezzature per la cucina, materiale per il merchandising e tutto l’occorrente. Avrai anche l’esclusività di zona e una valutazione preventiva gratuita dei tuoi investimenti.

L’azienda offre anche consulenza, assistenza e formazione continua per non lasciare mai da solo il nuovo imprenditore. Inoltre il nuovo affiliato godrà anche di pubblicità a livello nazionale perché il successo del tuo ristorante farà parte del successo del marchio Old Wild West.

Come avevamo anticipato, non si tratta di un iter economico e veloce, ma se il tuo ristorante avrà successo avrete un fatturato mensile decisamente soddisfacente.

L’iter burocratico

Per aprire un ristorante bisogna seguire anche un preciso iter burocratico. Bisogna essere maggiorenni e non essere stati interdetti o non essere stati dichiarati falliti, dovrete possedere l’abilitazione SAB (per la Somministrazione Alimenti e Bevande che si ottiene frequentando il corso omonimo) che ha un costo di circa 600 o 800 euro che dovrete aggiungere alla spesa per il ristorante.

Il corso SAB viene organizzato dagli enti provinciali o dagli enti comunali (a volte anche dai privati).

Sia l’imprenditore che tutto il personale devono avere il piano HACCP che vi consentirà di conoscere tutte le procedure per il trattamento, la manipolazione, la preparazione e la somministrazione di alimenti e bevande.

Bisogna sottoporre il locale scelto a dei controlli che ne accertino l’idoneità. Il tuo ristorante dovrà avere bagni per i clienti e per il personale e rispettare le condizioni acustiche.

Dovrai inviare alla ASL il piano di autocontrollo con i dati dell’azienda e le caratteristiche dei prodotti che servirai e dichiarare di possedere tutti i requisiti strutturali e sanitari.

Al piano è necessario allegare anche il piano HACCP. L’impianto idrico ed elettrico, le eventuali canne fumarie, la distanza tra cucina e sala saranno valutate da un controllo della ASL.

Ovviamente prima di iniziare dovrai aprire un partita IVA (che ha un costo di 400 euro circa) o richiedere la costituzione di una società (che ha un costo che va dai 1000 ai 3000 euro).

È necessaria anche l’iscrizione all’INPS e all’INAIL e la presentazione della SCIA al Comune (che dichiara l’inizio dell’attività). La SCIA è un modulo di autocertificazione che si ritira presso lo Sportello Unico per le Attività Produttive.

Dovrai compilarlo e inviarlo al comune almeno 30 giorni prima dell’apertura del tuo locale. Se non sei proprietario del locale , allora dovrai registrare il contratto d’affitto negli uffici del Registro.

Ricordati di richiedere anche l’autorizzazione all’esposizione dell’insegna che deve essere comunicata al Comune e dovrete pagare la relativa tassa annuale, il costo varia a seconda del tipo di insegna.

Ricorda di appoggiarti sempre ad un commercialista che sappia guidarti in tutto l’iter burocratico.

I nostri consigli

Una volta aperto il ristorante, devi  riuscire ad avere successo e a mantenerlo. Ti proponiamo una serie di consigli utili da seguire per avere successo nella tua attività di ristorazione.

  • mostrati sempre gentile con i clienti, un personale affabile attira sempre nuova clientela e fa sentire le persone a propria agio;
  • dimostra di conoscere bene il menu, la competenza non passa mai inosservata;
  • sii attento ai gusti del cliente: impara a capire al volo i gusti dei clienti e cerca di consigliare loro i piatti più adatti;
  • mettici tutta la passione possibile, l’entusiasmo e l’amore per il proprio lavoro fanno sempre la differenza;
  • cerca di scegliere personale appassionato ed entusiasta quanto te.

La tua passione e competenza saranno alleati fondamentali per aumentare il fatturato e per portarti al successo!

Ulteriori risorse utili

Prima di salutarti, vogliamo consigliarti qualche lettura legata all’articolo appena trattato:

In bocca al lupo!

mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.
mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

LASCIA UN COMMENTO


Ricevi gli aggiornamenti da Affari Miei