Come Aprire un Autolavaggio: Quale Soluzione Conviene Attuare? Guida Completa

Come aprire un autolavaggio? Sono moltissime le persone che apprezzano un auto nuova e tenuta in perfette condizioni, per questo motivo aprire un autolavaggio in Italia vale ancora la pena.

Per alcuni si tratta di una mania e per altri un’esigenza e quasi la metà degli italiani ci tiene a questo dettaglio. Oggi cercheremo di capire come avviare questo business, analizzando come sempre alcuni consigli utili.

Se siete capitati per la prima volta su Affari Miei, potrebbe tornarvi utile la lettura della nostra sezione Idee Imprenditorialidove potreste trovare anche qualche consiglio sulla possibilità di aprire un autolavaggio franchising.

Periodicamente cerchiamo di fornire opinioni e pareri utili a chi desidera mettersi in proprio.

Abbiamo, poi, istituito il servizio gratuito di newsletter che trovate in basso, in fondo alla pagina: riceverete settimanalmente i migliori contenuti pubblicati dal blog. Detestiamo lo spam quanto voi: vi invieremo soltanto articoli esclusivi inerenti ai temi trattati dal blog.

Veniamo al dunque: come aprire un autolavaggio, a mano o automatico? Quanto costa aprire un autolavaggio? 

Aprire un autolavaggio: costi

Se siete davvero intenzionati a proseguire su questa strada dovete informarvi circa ciò che serve per iniziare. Ecco un elenco delle risorse utili ad avviare tale attività:

Grazie al business plan, poi, potrete chiarirvi le idee: quale tipologia di autolavaggio macchine avete in mente di aprire?

Sappiamo che esiste sia l’autolavaggio a mano sia quello automatico: dovete iniziare a considerare che il lavaggio a mano richiede l’acquisto di prodotti e strumenti poco costosi, mentre la versione più tecnologica richiede delle cifre più elevata.

Il nostro consiglio è quello di scegliere la variante adatta al vostro budget, solo in questo modo potrete riuscire a partire senza fare il salto più lungo della gamba.

Non lasciatevi condizionare dal costo iniziale, infatti il lavaggio a mano è economico ma anche più lento. Per il lavare una singola auto ci vorrà almeno mezzora, mentre con le spazzole automatiche il numero di clienti da servire è decisamente elevato.

In sostanza per l’apertura di uno spazio medio, servono almeno 1500 metri quadrati, suddivisi per ogni genere di pulizia (interna ed esterna).

Documentazione da presentare per avviare l’attività

In primis tenete da conto gli adempimenti legali: l’imprenditore deve effettuare l’adeguamento degli impianti secondo le vigenti disposizioni di Legge (così come previsto dal D.L. 152/99 e seguenti).

Ricordatevi di presentare la SCIA al Comune, la documentazione deve essere ricca e caratterizzata da descrizioni specifiche relative allo:

  • Smaltimento acque
  • Impianti di depurazione
  • Conformità dei macchinari
  • Permesso di scarico
  • Valutazione impatto acustico

Se la proposta dovesse venire approvata da parte del Comune, successivamente si passa all’iscrizione delle Imprese della Camera di Commercio determinata dall’apertura di una Partita Iva.

Se optate per una forma societaria e non per la ditta individuale, potreste trovare utili le guide su:

Aprire un autolavaggio è un’attività sicuramente interessante ma che necessita di un grande investimento iniziale, motivo per cui qualcuno potrebbe pensare di abbassare il rischio di investimento affidandosi ad un franchising oppure potrebbe optare per il self service.

Autolavaggio self service: prezzi e investimento

Eccoci giunti alla prima opzione, che non prevede assunzione di personale e che quindi promette un risparmio a prescindere: l‘autolavaggio self service. Come funzionaè di semplice intuizione per il cliente, grazie ai gettoni, quindi non  c’è da preoccuparsi per l’assenza di personale.

Conviene optare per questa soluzione? Sì, la risposta è affermativa: infatti i clienti possono stabilire quando lavare la propria auto senza aspettare orari di apertura e risparmiare sia tempo che denaro.

Ma quanto costa questo tipo di attività? Aprire un autolavaggio self service, non diversamente da un autolavaggio “tradizionale”, prevede un investimento iniziale molto elevato, a seconda del numero di box che si vogliono allestire.

In linea di massima se si punta a un numero di 2 box, bisogna preventivare un investimento di circa 120000/150000 euro, senza contare l’eventuale acquisto oppure l’affitto del terreno.

Per quanto riguarda i requisiti, come nel caso dell’autolavaggio con personale, non sono richieste qualifiche professionali specifiche.

L’iter burocratico è il medesimo precedentemente elencato e descritto: apertura della partita Iva, certificazione tecnica che attesti la conformità degli impianti, autorizzazione allo scarico delle acque reflue e certificazione di conformità per quanto concerne le emissioni acustiche.

Franchising autolavaggio: come aprirlo?

Se l’idea di lanciarvi in questa avventura imprenditoriale da soli vi spaventa, considerate che è possibile valutare l’opzione di affidarvi ad un marchio Franchising.

Quali sono i vantaggi di aprire un autolavaggio self service franchising? Perchè affidarsi ad un marchio già avviato? La risposta sta proprio nel fatto che una grande catena con molti affiliati ha già elaborato una strategia di marketing vincente, in grado si garantirvi introiti adeguati a gestire l’impresa con un bilancio in positivo.

L’apertura di un Autolavaggio in Franchising non necessita di nessuna licenza commerciale, tuttavia bisogna presentare la documentazione che viene richiesta dal comune in cui si intende realizzare l’impianto autolavaggio.

Tuttavia vi sono dei costi aggiuntivi per coloro che intendono intraprendere questa strada rispetto a coloro che decidono di fare da soli: si tratta dei costi di affiliazione e quelli dell’affitto delle macchine e degli strumenti utili a rendere l’impianto operativo e funzionale.

Si tratta comunque di un’attività di facile gestione e che non richiede un elevato numero di personale (nessuno se si tratta di un impianto esclusivamente self service).

I costi di gestione extra franchising si limitano all’affitto del terreno e alle manutenzioni. Se vi sentite più tranquilli, quindi, vi consigliamo di valutare questa strada, in modo da avere un professionista esperto in grado di affiancarvi.

Dove aprire un autolavaggio? Qual è il guadagno?

La zona strategica per aprire un autolavaggio? Self service, automatico, a mano, autolavaggio franchising…

Non importa la tipologia, sappiate che la zona di ubicazione è fondamentale in ogni caso. Vi consigliamo sicuramente di valutare un luogo che sia a poca distanza dai centri commerciali, magari su una strada provinciale o nelle vicinanze di un distributore di benzina, dove il traffico è intenso.

Per quanto riguarda il guadagno, esso si aggira attorno ai 5000 euro al mese per un’attività di piccole, medie dimensioni, che servono però anche ai costi di gestione.

Alcune risorse utili

Se state pensando di mettervi in proprio, potreste trovare spunti utili nelle seguenti letture:

In bocca al lupo!

mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

Scarica Gratis "Mettersi in Proprio - Metodo Affari Miei"
La tua privacy è al sicuro
mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

LASCIA UN COMMENTO


Ricevi gli aggiornamenti da Affari Miei