Come Trovare i Soldi per Aprire un Bar: Costi e Spese da Sostenere

Quanto costa aprire un bar? Se sogni di aprire un bar, costi e spese che dovrai sostenere potrebbero essere il primo e forse il maggiore ostacolo da dover superare. Come trovare i soldi per concretizzare il tuo progetto e avviare la tua attività?

In questa guida voglio affrontare con te proprio questo tema caldo, in modo da aiutarti a racimolare alcune riflessioni utili che ti possano aiutare a mettere in piedi il tuo piccolo impero nel modo più efficace e meno dispendioso possibile.

Ovviamente è pressoché impossibile che tu possa davvero aprire un esercizio di qualsiasi tipo senza soldi, ma puoi ottimizzare la spesa elaborando un programma e un’attenta pianificazione.

Continua a leggere e vedrai che il tuo sogno non ti sembrerà più così irraggiungibile come prima di approdare su Affari Miei, il portale in cui cerco di aiutarti a gestire al meglio le tue risorse finanziarie e le tue capacità!

Le ipotesi possibili circa la condizione di partenza

In questo paragrafo vediamo quali potrebbero essere i contesti da cui qualcuno che vuole aprire un bar, come te, potrebbe prendere il volo. Alcuni sono più rosei, altri meno rosei.

Cerchiamo di spendere due parole per ognuno di tali contesti.

Il contesto ottimale (ma in cui è più difficile trovarsi) è quello in cui tu, aspirante imprenditore, hai il denaro da investire. Vuoi perché lo hai sudato e risparmiato in anni di sacrifici, vuoi perché hai vinto al super enalotto, vuoi perché un vecchio zio in America ti ha lasciato una succulenta somma in eredità, fatto sta che i soldi li hai.

Beh, che dire, in questo caso sei davvero fortunato e non hai bisogno di leggere questa guida. Lo stesso vale se per caso tu non sei in possesso direttamente della cifra necessaria, ma la tua famiglia o qualche amico, o moglie o marito, insomma, qualcuno, ti finanzia.

Tuttavia, se sei arrivato qui, difficilmente immaginare che tu possa essere in questa condizione… Un terzo scenario potrebbe essere quello in cui hai un socio che finanzia in buona parte o a metà il progetto.

Di base questa soluzione potrebbe essere un po’ rischiosa: come può avvenire con il matrimonio, entrano in gioco interessi e possibili, conseguenti conflitti. Il problema è che, diversamente di un matrimonio, il tipo di legame che vincola due soci è diverso…

Bisogna essere davvero legati da un rapporto di stima e fiducia estrema alla persona che ci sta di fronte, perché in caso di fallimento o problemi di fatturato (purtroppo sono situazioni che vanno assolutamente prese in considerazione) bisognerà essere affiatati e in grado di dialogare e valutare insieme i motivi alla base dei problemi e cercare insieme le soluzioni.

Infine, potresti essere alla ricerca di un fondo europeo oppure di un finanziamento. Qualora tu stessi optando per queste soluzioni, è bene sapere che sarai più favorito dal finanziamento di banche e di Enti nel caso in cui tu stessi avviando un progetto da zero.

Ciò implica che coloro che rilevano un’attività già avviata, o la prendono in gestione, difficilmente potranno contare sulla stessa fortuna, questo perché si parte dal presupposto che in queste due ipotesi il locale sia già avviato e conosciuto dalla clientela, e dunque si presuppone che il nuovo gestore debba mettere in atto azioni di consolidamento della fedeltà della clientela, e non una vera e propria strategia di fidelizzazione ex novo.

Dunque, se stai aprendo da zero, potresti ricevere finanziamenti e agevolazioni, poiché il rischio economico sarà maggiore e quindi gli enti si impegnano ad aiutare l’imprenditore quantomeno nell’acquisto di macchinari, arredamento  così via.

Attenzione, parlo soltanto della possibilità di ricevere un finanziamento regionale o UE, in quanto in realtà la strada per il prestito è maggiormente accessibile (poichè non è inteso come supporto alla nuova imprenditorialità in senso stretto, ma i prestiti vengono concessi anche per motivi privati, come l’acquisto di un’auto nuova).

Il business plan bar: l’arma vincente

Ho già dedicato uno spazio al business plan su Affari Miei (qui puoi trovare la guida apposita), tuttavia è bene sottolinearne l’importanza in un’ottica di pianificazione della raccolta e dell’utilizzo delle risorse economiche.

Il Business plan è un documento di fondamentale importanza, che deve precedere la costituzione di qualsiasi attività (ma in realtà può essere un ottimo strumento da applicare anche in altri ambiti della vita, poiché dopotutto rappresenta una pianificazione delle proprie azioni in vista del raggiungimento di un obiettivo).

In questo documento potrai raccogliere tutte le informazioni relative alla quantità di denaro che ti serve (meglio tenersi larghi, in modo da avere qualche risorsa in più nel caso di imprevisti, che devi sempre mettere in conto) e al modo in cui pensi che lo spenderai.

Avere un’idea chiara della spesa che si dovrà sostenere, giustificarla a se stessi e davanti all’Istituto a cui hai deciso di approcciarti, è indispensabile. Non solo per avere maggiori chances di ottenere il prestito, ma anche per sapersi gestire.

Quando si decide di avviare un’azienda, soprattutto se non si hanno soldi, la pianificazione meticolosa è molto importante per raggiungere i propri obiettivi,

Conclusioni

Abbiamo visto, in questa guida, che i modi per ottenere i soldi per finanziare la propria impresa sono molteplici. I più fortunati hanno il denaro necessario, o in tasca o in tasca di familiari stretti. Oppure, altri fortunati, hanno un socio finanziatore co finanziatore di cui si fidano ciecamente.

In caso contrario sarà necessario chiedere un prestito a una banca (oppure cercare di usufruire di agevolazioni e finanziamenti per la nuova imprenditorialità).

Cerca di farti trovare preparato e di spiegare al meglio il tuo progetto, dimostrandoti competente e meritevole del prestito, e certamente ti si apriranno molte porte in più.

In bocca al lupo!

mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

Scarica Gratis "Mettersi in Proprio - Metodo Affari Miei"
La tua privacy è al sicuro
mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

LASCIA UN COMMENTO


Ricevi gli aggiornamenti da Affari Miei