Accumula Più, la Polizza Collettiva di Poste Italiane, Conviene?

Oggi voglio parlarti di uno dei Piani di Accumulo Capitale offerti da Poste Italiane, ovvero di Accumula Più, strumento che è una polizza collettiva gratuita, che ti permette di andare a completare il tuo PAC a copertura di eventi estremi.

Vediamo insieme cos’è e come funziona.

Che cos’è Accumula Più?

È una polizza collettiva gratuita, che può essere aggiunta ad uno qualunque dei piani di accumulo del capitale che vengono offerti da Poste Italiane.

Con questa polizza è possibile andare a completare il versamento dell’importo residuo del nostro PAC, nel caso in cui dovessero interferire degli eventi come infortunio grave, con invalidità permanente, o morte del sottoscrittore, circostanze che ovviamente renderebbero impossibile il completamento del piano di versamenti del PAC che abbiamo sottoscritto.

Chi può accedere al servizio? Quanto costa?

Il servizio è accessibile a tutti coloro i quali hanno sottoscritto un Piano di Accumulo su fondi BancoPosta.

Il piano di copertura è completamente gratuito e non prevede alcun tipo di costo aggiuntivo rispetto al PAC che abbiamo magari già sottoscritto con Poste Italiane.

Quali sono le garanzie e i massimali offerti da questo piano?

Di seguito ti riporto gli eventi che sono coperti dalla polizza, il massimale assicurativo nonché il danno che può essere indennizzato dalla polizza:

  • nel caso di morte per infortunio del sottoscrittore, il massimale di copertura è di 100.000 euro, e il danno indennizzabile è la somma residua per due;
  • nel caso di invalidità permanente derivante da infortunio, il massimale è sempre di 100.000 euro, e la somma indennizzabile è la somma residua moltiplicata per due;
  • nel caso di invalidità permanente da malattia, il massimale è sempre di 100.000 euro, con somma indennizzabile pare alla somma residua;
  • nel caso di ricovero da infortunio, si possono ottenere su base annua fino a 4.500 euro per la diaria, divisi in 50 euro al giorno per un massimo di 90 giorni su base annua;
  • nel caso di spese mediche da infortunio è previsto un rimborso massimo di 2.000 euro, con danno indennizzabile pari a quanto si spenderà per il recupero;

Come funziona l’attivazione

L’attivazione del servizio è gratuita per chi ha sottoscritto un PAC che preveda il versamento di almeno 15.000 euro. Il sottoscrittore inoltre deve avere meno di 70 anni al momento della sottoscrizione del PAC.

Tutte le coperture sopra indicate sono da considerarsi decadute una volta superato il 70esimo anno di età.

Accumula Più conviene?

È sicuramente un’aggiunta assicurativa interessante ai PAC che vengono offerti da Poste Italiane.

Sui PAC mi sono già espresso in modo diffuso sulle pagine di questo sito, e come amo ripetere, difficilmente banche e istituti finanziari (anche nel caso in cui si tratti di Poste Italiane) offrono qualcosa di effettivamente gratuito.

I costi di tale polizza sono riversati e nascosti nei costi di gestione del PAC, che è un prodotto, come tutti quelli gestiti, molto caro sia sul breve che sul lungo periodo.

Per quanto possa essere una polizza gratuita interessante, non deve essere questa la discriminante per decidere di investire in un PAC, che sia di Poste Italiane o meno.

Ulteriori risorse utili

Prima di salutarti, voglio consigliarti la lettura di altre guide che ho scritto in relazione agli investimenti postali, sperando possano allargare i tuoi orizzonti:

Buon risparmio e buoni investimenti!

mm
Imprenditore e Investitore
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, ha sviluppato nel tempo la passione per la finanza personale e lo sviluppo individuale. Nel 2019 ha scritto il libro "Vivere di Rendita - Raggiungi l'Obiettivo con il Metodo RGGI" ed ha fondato la Affari Miei Academy.
mm
Imprenditore e Investitore
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, ha sviluppato nel tempo la passione per la finanza personale e lo sviluppo individuale. Nel 2019 ha scritto il libro "Vivere di Rendita - Raggiungi l'Obiettivo con il Metodo RGGI" ed ha fondato la Affari Miei Academy.

LASCIA UN COMMENTO