Fondi Unicredit: Opinioni Sugli Investimenti Proposti dalla Banca e Consigli per Investire al meglio

Stai cercando informazioni sui fondi Unicredit? Opinioni, caratteristiche, convenienza e costi a carico del risparmiatore: questi sono gli interrogativi e le questioni su cui è bene focalizzarsi prima di vincolare i propri risparmi su uno strumento finanziario, qualunque esso sia.

Bisogna sempre considerare anche le possibili alternative, in modo da essere perfettamente consapevoli sullo scenario in cui si sta andando ad operare: come sai, su Affari Miei mi impegno sempre ad offrirti il quadro più completo sul mondo dell’economia e della finanza personale, perchè credo che sia indispensabile essere sempre preparati sulla materia, così da tenere al sicuro i propri sudati risparmi.

Dunque, se sei alla ricerca di informazioni sui Fondi Unicredit, continua a leggere per avere ogni risposta e qualche consiglio su questi strumenti di investimento e risparmio.

Un cenno su questo Gruppo

Come sempre apro la mia rassegna con un rapido accenno sull’istituto in questione, non perché io pensi che Unicredit necessiti di presentazione, ma perché voglio sottolineare l’importanza di informarsi sempre sul gruppo a cui ci si sta affidando.

È necessario essere certi che si tratti di un gruppo affidabile e solido: stiamo parlando dei nostri risparmi e fare passi falsi non è nelle possibilità che devi affrontare! Per evitare ciò, quindi: informati! Non lasciare nulla al caso.

Detto ciò, Unicredit è uno dei gruppi più solidi e noti del Paese: si tratta di una delle maggiori banche europee in termini di affari e per numero di clienti, ed è quotata nella Borsa di Milano, oltre a far parte dei titoli a maggiore capitalizzazione.

Fatta questa premessa, vediamo cosa offre circa i fondi.

Le soluzioni UniCredit

In linea di massima le soluzioni, quando si parla di fondi, si dividono in due grandi categorie: i PAC in primis, e poi tutta un’altra variegata serie di fondi “minori”.

PAC

Tutti abbiamo sentito parlare di PAC: spesso si tratta di una delle scelte primarie dei risparmiatori e spesso si tratta di una delle prima soluzioni che le banche stesse cercano di vendere ai clienti.

Prima di illustrarti cosa offrono nello specifico i PAC Unicredit, voglio sottolineare il fatto che non sono a favore di questo tipo di strumento. Attenzione, non sconsiglio i PAC di questa banca in particolare, semplicemente penso sia meglio evitare tale prodotto sempre e comunque, sia l’Unicredit o qualunque altra banca a proporteli.

Perchè? Come spesso ho affermato sul mio blog, si tratta di una soluzione di investimento che non è vantaggiosa, come ti ho spiegato in questo articolo. Ti riassumo in pochissime parole cosa penso: potresti anche pensare di affidarti ai Piani di Accumulo di Capitale per mettere a punto un investimento vantaggioso, ma certamente non affidandoti ad una banca.

Infatti, qualsiasi istituto bancario cercherà di venderti i suoi PAC, mentre tu hai bisogno di avere uno sguardo ampio a ogni tipo di prodotto disponile sul mercato, in modo da scegliere il più vantaggioso.

Per questo ti suggerisco di non affidarti ad un istituto per elaborare un piano di investimento, altrimenti ti troverai per forza di cose a fare gli interessi del gruppo e non i tuoi.

Detto ciò, ecco qualche informazione sui piani di accumulo capitale Unicredit. Questi strumenti sono pensati per aiutarti a diversificare i tuoi investimenti cogliendo le varie opportunità del mercato, tramite versamenti periodici.

Si tratta di prodotti flessibili e personalizzabili: puoi  infatti scegliere l’importo, la periodicità dei versamenti, la durata e il fondo di destinazione. Puoi optare per l’addebito diretto sul tuo conto corrente, investendo direttamente nel PAC da te scelto.

Inoltre, se opti per questo strumento, non hai vincoli e puoi sospendere i versamenti in ogni momento e puoi disinvestire quando vuoi le somme versate.

Lo svantaggio? Come anticipato, la gestione: essa costa cara e non è davvero imparziale, ma mirata a venderti i prodotti della banca stessa (che sia questa o un’altra, purtroppo il meccanismo è questo).

Tanto vale spendere tempo a costruirsi un portafoglio da sé!

Risparmia facile, una delle soluzioni Unicredit

Ecco uno dei PAC proposti, una alternativa rivolta in particolare a una cerchia più ristretta di utenti, ossia:

  • Giovani appena entrati nel mondo del lavoro che vorrebbero iniziare ad investire in modo graduale, vincolando cifre basse;
  • Genitori che desiderano costruire un capitale per i propri figli;
  • Lavoratori che ambiscono a accumulare un capitale di cui poter beneficiare in futuro.

Questi fondi sono di classe E (ossia vi si applicano commissioni di sottoscrizione su ogni rata versata) e possono essere monetari, obbligazionari (esclusi obbligazionari a scadenza), bilanciati e Absolute Return.

SI rivolgono a quelle particolari categorie di investitori perchè sono particolarmente accessibili, in quanto consentono di investire con importi a partire da 50 euro fino a 200 euro, non sono vincolati (è possibile sospendere i versamenti quando si vuole) e sono semplici e flessibili.

Anche in questo caso è possibile addebitare sul proprio conto corrente la somma e personalizzare il Piano di Accumulo, scegliendo l’importo, la periodicità dei versamenti e la durata.

Video Corso Gratuito per Investire

I tuoi risparmi sono in pericolo, impara ad investirli senza farti fregare.

Acchiappa questo un bonus di benvenuto che ti aiuterà a salvare il tuo denaro!

 

Altri fondi

Come ti ho detto in apertura, Unicredit non offre soltanto PAC, ma moltissimi strumenti che spesso vengono aggiornati (per cui conviene sempre tenere d’occhio la pagina della banca, in modo da essere aggiornati su eventuali offerte che potrebbero non essere riportate qui).

In questa sede mi limito a dirti che quelli proposti sono prodotti di investimento:

  • azionari;
  • obbligazionari;
  • fondi a scadenza con cedola;
  • a formula;
  • bilanciati;
  • Amundi Soluzioni Italia.

Ecco la schermata offerta dalla banca, dove puoi trovare i prodotti del momento.

Puoi leggere i fogli informativi sul sito della Banca, personalmente non mi dilungo troppo nel descriverti come funzionano tali prodotti, poiché, come avrai ormai capito, sono contrario al risparmio gestito, per numerose ragioni che ho ampiamente discusso qui.

Ribadisco ancora che non ho nulla contro questa singola banca (né contro le altre), tuttavia sono contrario alla tipologia del prodotto.

Come avviene nel caso delle polizze, infatti, il risparmiatore si ritrova a sostenere costi di gestione veramente alti, che corrodono i margini di guadagno, per investire in un modo che potrebbe fare in autonomia o semplicemente percorrendo altre strade.

Opinioni di Affari Miei

Sebbene abbia cercato di descrivere in modo imparziale le caratteristiche dei fondi Unicredit, non è un segreto: io seguo un’altra strada per far fruttare i miei risparmi.

Ho le idee molto chiare al riguardo, perchè ho messo a fuoco il mio obiettivo: crescere finanziariamente e fare in modo che entro i 45 anni le mie rendite siano maggiori rispetto ai miei redditi da lavoro.

L’attività più rischiosa che svolgo è quella d’impresa, per questo motivo i miei investimenti non devono mettermi ancora più a repentaglio, ma devono proteggermi dal rischio d’impresa. I PAC e i vari fondi non possono garantirmi ciò.

È un discorso ampio e che richiederebbe una guida lunghissima e dettagliata. Non mi dilungo in questa sede: il mio pensiero è disponibile nel mio corso “100 Mila Euro sul Conto”, un corso in cui ho messo a tua disposizione tutto il mio sapere e le mie idee con le quali sto raggiungendo i miei obiettivi.

Con una cifra minima puoi accedere a una strategia di investimento che puoi attuare sia nei piccoli gesti quotidiani, che in operazioni più complesse!

Conclusioni

Insomma, ho detto chiaro e tondo che non apprezzo questo tipo di investimento, perché preferisco stare alla larga dalle soluzioni pacchettizzate dalle banche (e quindi dai Fondi Unicredit) fondamentalmente per due ragioni:

  • Preferisco avere un controllo maggiore, esercitando al massimo una delega informata;
  • Preferisco evitare commissioni, vincoli e trasparenza molto scarsa (caratteristiche che in genere riscontro in prodotti bancari come questi).

Ti suggerisco la lettura di questo articolo, in cui ti svelo il mio approccio agli investimenti e ti spiego bene alcuni concetti che fanno parte del mio metodo.

Qui, infine, trovi alcuni suggerimenti per investire, un piccolo elenco che potrebbe servirti a incanalare la tua attenzione e a costruirti un’idea solida e in grado di aiutarti nella costruzione del tuo patrimonio e nei tuoi investimenti:

Buon proseguimento su Affari Miei!


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:


mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.
mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

LASCIA UN COMMENTO


Ricevi gli aggiornamenti da Affari Miei