Come Investire 20.000 Euro: 8 Idee di Investimento per Impiegare al meglio i tuoi soldi [Guida 2020]

Come investire 20.000 euro? Sei alla ricerca di un investimento valido per il 2020 e non hai ancora le idee chiare? 20 mila euro è una cifra interessante e per questo motivo è importante capire in che modo impiegare questi soldi, senza dover rimpiangere di aver fatto una scelta sbagliata.

Fammi indovinare, hai cominciato a leggere o fare ricerche online sugli investimenti e ci sei più confuso di quando hai iniziato. Dico bene?

Relax, con questo articolo avrai le idee decisamente più chiare.

Cominciamo subito.

Come investire 20.000 euro: 8 Idee per Far Fruttare i Tuoi Soldi

Ventimila euro è una somma di denaro che, immagino, hai accantonato dopo anni di sacrifici e sicuramente non vuoi sprecarla in un salto nel buio che sfugge al tuo controllo.

Di seguito elencherò alcune soluzioni pratiche da attuare subito e rimando ad altri articoli che trattano argomenti che possono essere sicuramente di tuo interesse.

Ti consiglio di dedicare almeno 5 minuti alla lettura del blog perché scorrendo le prossime righe troverai tanti approfondimenti utili da consultare prima di prendere decisioni importanti e 8 consigli pratici per agire operativamente.

Stai per leggere una serie di soluzioni che vanno per la maggiore che ho studiato e testato personalmente. Per ognuna trovi riferimenti ed ulteriori risorse utili per approfondire.


1. Lascia perdere le solite offerte e definisci i tuoi obiettivi


Se hai una cifra di circa 20 mila euro che puoi concentrare su investimenti di medio lungo termine, è probabile che ti sia imbattuto in una delle due proposte commerciali più diffuse di banche ed assicurazioni: fondi comuni d’investimento e polizze assicurative (per approfondire leggi anche: 10 Motivi per Non Investire in Assicurazioni).

In sintesi, entrambe le strategie che ti hanno proposto presentano una serie di problemi:

  • Costi elevati: fondi ed assicurazioni hanno costi d’ingresso e di gestione che possono incidere fino al 4% annuo. Significa che su 100 che investi, 4 sono soltanto spese e, di fatto, puoi rischiare di ricevere alla fine della filiera meno di quanto hai effettivamente versato;
  • Scarsa chiarezza: hai mai provato a leggere un contratto bancario o assicurativo? Ci sono clausole, condizioni e costi indiretti praticamente ovunque;
  • Scarsa flessibilità: abbandonare un investimento assicurativo spesso ha un prezzo immenso, soprattutto nei primi anni;
  • Scarsa liquidità: non si può vendere ad un terzo una polizza assicurativa (cosa che si può fare con un titolo in borsa con pochi click) e non è semplice disinvestire da un fondo comune in poco tempo come, per esempio, si può fare con un ETF;
  • Scarsi rendimenti: se ogni anno un investimento costa il 4%, devi guadagnare cifre consistenti per ripagare le spese;

Tutte queste ragioni dovrebbero portarti a lasciar perdere banche ed assicurazioni la cui consulenza, nella maggior parte dei casi, è orientata soltanto alla vendita dei loro costosi ed inefficienti prodotti.

“Ok Davide, mi hai fatto una bella ramanzina…ma cosa devo fare nello specifico?”

Se ti stai approcciando ora agli investimenti, il tuo impegno, prima ancora della scelta del prodotto o del servizio, deve essere volto ad individuare i tuoi obiettivi.

Dal 2014 aiuto milioni di lettori a gestire consapevolmente i propri soldi ed ho scritto oltre 2 mila articoli. Ho realizzato, inoltre, centinaia di ore di video e podcast distinguendomi rispetto agli altri siti anonimi che trovi navigando su Google: sono talmente convinto di quello che consiglio che non ho problemi a metterci la faccia ed a mostrare quello che faccio in prima persona.

Per aiutarti in questo percorso ho realizzato questo quiz veloce che ti guida verso i migliori contenuti del blog filtrati in base alla tua situazione di partenza ed ai tuoi obiettivi.

Se questa è la tua volta su questi pixel ti consiglio di partire proprio da quiz che ti guiderà verso un incredibile archivio di contenuti gratuiti.

>> Fai il Quiz Ora <<


2. Investi su progetti innovativi


Quella che stiamo vivendo è un’epoca che offre ai risparmiatori tantissime opportunità che un tempo erano ai più precluse.

Grazie al web, infatti, puoi investire in start-up, immobili e progetti di varia specie grazie allo strumento del crowdfunding che ti permette di partecipare ad operazioni italiane ed internazionali anche possedendo piccole piccole cifre come 50€ o 100€.

Migliaia di altri investitori sono pronti a condividere onori ed oneri con te al fine di assicurarsi un posto e la possibilità di partecipare ai progetti più interessanti del momento.

I progetti da finanziare sono tantissimi e su Affari Miei cerco di mostrare le migliori opportunità del momento. Te ne parlo nelle prossime righe, continua a leggere.

Investi nei migliori immobili italiani online a partire da 50€

Italy-Crowd è una piattaforma di crowdfunding immobiliare italiana che ti permette di partecipare ad operazioni ad alto rendimento.

Con Italy-Crowd finanzi le operazioni con la formula del lending crowdfunding a partire da soli 50€ come investimento minimo.

In questo modo puoi accedere ad investimenti con rendimenti promettenti anche con piccole cifre e, soprattutto, puoi diversificare distribuendo il tuo capitale su più immobili.

Italy-Crowd ha già ricevuto riconoscimenti da Il Sole 24 Ore e Wired ed è diventata in poco tempo una delle piattaforme di riferimento per investimenti immobiliari con piccole cifre.

>> Iscriviti Subito a Italy-Crowd <<


3. Investi in Aziende, Start-up Innovative e PMI


Con 20 mila euro puoi pensare di far partire un piccolo business rendendo impresa un tuo hobby oppure aderendo ad uno dei tantissimi franchising presenti sul mercato.

Inserisco questa prospettiva come rischio medio perché fare impresa è tutt’altro che semplice e richiede un numero crescente e variegato di competenze. Nella sezione di idee imprenditoriali ho ampiamente analizzato il tema sotto ogni punto di vista mentre su questa pagina trovi una vera e propria road map per far partire il tuo viaggio nel business.

Se non vuoi aprire una tua attività…Investi in PMI e Start-Up Innovative Italiane

La prima parte di questo paragrafo l’ho dedicata alla prospettiva imprenditoriale. Se non puoi o non vuoi avviare una tua attività, però, puoi permettere a chi lo sta facendo di prosperare e far crescere il tuo capitale.

L’economia moderna riceve moltissima spinta dall’attività di start-up e di PMI innovative, le quali, grazie alle tecnologie odierne e all’intraprendenza degli imprenditori, offrono opportunità di lavoro e anche occasioni di investimento.

Oggi è possibile investire in Startup o PMI Innovative grazie all’Equity Crowdfunding. Che cos’è? Si tratta di un canale disciplinato dalla Consob che consente agli investitori di comprare azioni o quote di aziende italiane in crescita e con buone prospettive di sviluppo.

Wearestarting.it è il principale portale italiano dedicato a questo tipo d’investimento. La piattaforma mette in contatto i risparmiatori con startup e PMI in rampa di lancio. Sono sufficienti 100€ per investire su uno dei tanti progetti presenti, l’occasione è sicuramente di quelle interessanti.

vantaggi, per chi investe, sono davvero tanti:

  • rivalutazione delle quote: il valore del tuo investimento cresce in relazione alla crescita del valore dell’azienda su cui hai investito. Un investimento che oggi è conveniente può quindi aumentare esponenzialmente il suo valore e ti può permettere, un domani, di rivendere le tue quote ad un prezzo più alto;
  • zero burocrazia: non devi compilare scartoffie o recarti a conoscere i soci dell’impresa che hai scelto, poiché le pratiche si gestiscono e compilano online, sottoscrivendo la propria quota attraverso la piattaforma;
  • detrazione IRPEF o IRES del 40%: ciò significa che paghi meno tasse, poiché la legge agevola fiscalmente chi investe sulla nuova imprenditoria. Per spiegarti, se investi 1000€ detrai 400€ dall’IRPEF, a prescindere da come andrà effettivamente il tuo investimento. Inoltre, per i soggetti IRES che procedono all’acquisizione dell’intero capitale sociale di start up innovative, mantenendolo per almeno tre anni., la detrazione è al 50%;
  • dividendo annuo: diventando socio di aziende, percepisci annualmente i dividendi come un normale investimento azionario. Se l’azienda va bene e distribuisce gli utili, hai diritto ad incassare la tua quota.

Wearestarting.it è un’iniziativa italiana che ha ottenuto diversi riconoscimenti da quotidiani autorevoli, come La Stampa, Il Corriere della Sera, Il Sole 24 Ore e Forbes, ed è stata premiata da ING come migliore piattaforma di equity crowdfunding del 2017.

Per investire nelle migliori realtà emergenti ed innovative non devi fare altro che registrarti sul sito ufficiale e scegliere tra i progetti in questo momento attivi o tra quelli che, quotidianamente, vengono presentati sulla piattaforma.


4. Investire nel mattone


Colloco l’immobiliare negli investimenti di livello medio sebbene sia opinione piuttosto diffusa che appartengano alla categoria di quelli “sicuri”.

In realtà, il mercato degli immobili è tutt’altro che immune da rischi e bisogna studiare molto per avere dei rendimenti interessanti.

20 Mila Euro non sono sufficienti per comprare un immobile (potresti, in alcune città, al massimo acquistare un garage) ma possono bastare per pagare una parte dello stesso ed accendere un mutuo per far partire un vero e proprio business.

La migliore risorsa presente online è la Bibbia degli Investimenti Immobiliari che ho scritto per semplificare la vita a milioni di risparmiatori italiani.


5. Obbligazioni statali e societarie


Le obbligazioni statali e societarie vengono generalmente considerate soluzioni a basso rischio ma, tuttavia, non sono d’accordo al 100% perché ci sono varie tipologie: lo spiego approfonditamente nella guida generale ed in tutti gli altri contenuti tematici.

In sintesi, investire in obbligazioni comporta le seguenti criticità:

  • Rischio emittente: le obbligazioni tedesche sono sicuramente più sicure di quelle turche o venezuelane, tuttavia queste ultime offrono interessi più elevati mentre i titoli statali tedeschi sono ai minimi o quasi. L’idea di investire in obbligazioni piuttosto esotiche per rincorrere i rendimenti è frutto dell’errata convinzione che porta molti a ritenerle prive di rischi: abbiamo visto che anche gli Stati possono fallire, si vedano Argentina, Grecia e Venezuela.
    Lo stesso discorso può valere per le grandi aziende: ti ricordano niente i casi Parmalat o i recenti crack bancari italiani?
    Come ogni investimento, le obbligazioni che offrono rendimenti bassi rappresentano realtà più solide mentre Paesi ed aziende che promettono tassi elevati ti espongono a maggiori pericoli: è bene che prenda cognizione di questo aspetto se non ci hai mai pensato!;
  • Rischio di cambio: oltre al rischio che l’emittente possa non pagare, se investi in obbligazioni fuori dalla zona Euro il tuo investimento è anche legato all’ulteriore variabile delle oscillazioni dei prezzi della moneta. Un apprezzamento del dollaro americano, se investi in USA, potrebbe favorirti mentre un apprezzamento dell’EURO potrebbe penalizzarti.

Puoi leggere diversi approfondimenti su Affari Miei tra cui:


Non sai come investire?

Scopri che investitore sei. Ti bastano 3 minuti per scoprire la strategia migliore per te. INIZIA ORA!



6. Diventa un Investitore Professionista e Serio


Il trading online è a mio avviso un’attività imprenditoriale vera e propria più che un investimento: con 20 mila euro da parte puoi pensare di far partire un progetto di questo tipo specializzandoti in uno dei principali settori.

Azioni, Indici, Forex Materie prime vanno per la maggiore ed attirano l’attenzione di milioni di trader, professionisti e non, in tutto il mondo. Questo percorso necessita di due componenti fondamentali:

  • Strategia: seguendo webinar tenuti da esperti puoi migliorare la tua preparazione, prima di agire operativamente, scovando i segreti dei professionisti;
  • Piattaforma top: scegliendo una piattaforma professionale, con assistenza e formazione interna e con un conto demo gratuito, puoi mettere in pratica quello che impari prima di investire soldi veri. Qui trovi le piattaforme migliori segnalate da Affari Miei in base alle loro caratteristiche peculiari.

Ecco una lista di risorse che puoi consultare in cui ti spiego bene alcuni passaggi chiave:


7. Avvia un’Attività Commerciale


Con 20 mila euro puoi diventare imprenditore ed avviare un’attività economica da zero. Se cerchi una soluzione che metta insieme denaro e lavoro, quella di investire in un business è, a mio avviso, la migliore.

Il metodo più semplice ed efficace, se non hai mai lavorato in proprio, è scegliere un franchising.

In questo articolo trovi la classifica con una serie di opportunità in franchising.


8. Investi su te stesso


Abbiamo visto insieme una serie di prospettive che, a vario titolo, possono esserti utili nella tua crescita economica in base agli obiettivi ed alle aspettative che nutri.

Il mio parere è che, in ogni caso, stiamo parlando pur sempre di strumenti che, per forza di cose, necessitano che siano usati al meglio. Investire su te stesso, acquisendo informazioni che potresti non avere, è la scelta migliore e con il ritorno più elevato perché ti rende più lucido nel prendere decisioni.

Ho letto centinaia di libri ed operato in prima persona per anni prima di realizzare il corso per investire che ha già aiutato migliaia di lettori di Affari Miei a prendere in mano le proprie finanze con consapevolezza.

Se questa è la tua prima volta su Affari Miei e desideri approfondire il tema, ti consiglio di iscriverti subito al video corso gratuito “Investi con Buon Senso” in cui ti guido nell’approccio al tema con oltre 1 ora di contenuti esclusivi.

Approfondimenti ulteriori

Se ti stai avvicinando solo ora alla finanza, puoi leggere i seguenti percorsi introduttivi:

Ecco altre letture tematiche presenti su Affari Miei che potrebbero tornarti utili:

Buoni investimenti!


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:

>> Inizia Subito <<


Davide Marciano
Imprenditore e Investitore
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, ha sviluppato nel tempo la passione per la finanza personale e lo sviluppo individuale. Nel 2019 ha scritto il libro "Vivere di Rendita - Raggiungi l'Obiettivo con il Metodo RGGI" ed ha fondato la Affari Miei Academy.
Categorie: Investimenti

2 Commenti

Oreste · 10 Febbraio 2019 alle 8:46

Gent.mo Davide Marciano
non avendo avuto tempo perché impegnato a studiare altro mi sto avvicinando solo adesso al mondo della finanza e degli investimenti, cosa pensi di SoldiExpert, MoneyFarm, sono affidabili al di la dei rischi intrinseci agli investimenti, sono società controllate? Da chi? a chi devono dar conto?
Certo di un sollecito riscontro
Distinti saluti
Oreste Nardello

    Davide Marciano

    Davide Marciano · 11 Febbraio 2019 alle 11:55

    Ciao Oreste,

    le soluzioni prospettate sono prodotti e/o servizi che vanno usati previa attenta formazione individuale.

    Scegliere un servizio senza un’adeguata analisi dei propri obiettivi è sbagliato e, fondamentalmente, è difficile anche per me esprimere un parere adeguato.

    Il mio modus operandi è alla base del corso sugli investimenti in cui cerco di fornire gli strumenti pratici per destreggiarsi in tutto questo: https://www.affarimiei.biz/100-mila-euro-sul-conto-corso/

    Se è agli inizi, potrebbe esserle utile.

    I miei migliori saluti.
    Davide Marciano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi gli aggiornamenti da Affari Miei