Holding Trading Familiare Per Gestire gli Investimenti? Come Funziona?

Sei un piccolo imprenditore e stai cercando informazioni sull’Holding Trading Familiare per gestire gli investimenti?

In questo articolo ti spiegherò cos’è una holding e come si costituisce, e soprattutto ti mostrerò i vantaggi fiscali che derivano da essa e come ti può aiutare a proteggere il tuo patrimonio.

Continua a leggere per saperne di più!

Cos’è una holding

Una holding (capogruppo) è una società controllante che possiede azioni o quote di altre società.

Essa, quindi, controlla attraverso la partecipazione o quote altre società operanti in settori totalmente diversi tra loro; non è diversa rispetto alle altre società, perché è sempre una società di capitali (non occorre ci sia la dicitura “holding” nel nome o nell’oggetto sociale).

Vi sono diversi tipi di holding:

  • abbiamo la holding finanziaria (detta anche holding pura) che non svolge alcuna attività legata alla produzione e/o allo scambio di beni e servizi;
  • la holding operativa che invece svolge attività legate alla produzione e/o allo scambio di beni e servizi;
  • la holding di famiglia che in Italia è molto diffusa sotto la forma giuridica della società a responsabilità limitata oppure della società in accomandita per azioni;
  • la holding gestoria è una holding che gestisce società che hanno business con interdipendenze strategiche.

Esempi di holding di famiglia

La holding di famiglia è una holding controllata da componenti di una stessa famiglia. Questa formula è molto diffusa in Italia, Paese in cui la holding di famiglia assume prevalentemente la forma giuridica della società di accomandita per azioni o della società a responsabilità limitata.

Possiamo citare due esempi di holding familiari molto famose in Italia:

  • Exor: è la holding controllata dalla famiglia Agnelli e comprende al suo interno quote e partecipazioni in società che operano in settori molto diversi tra loro (FCA, CNH industrial, Juventus Football Club, Ferrari, Gruppo Banca Leonardo);
  • Fininvest: è la holding controllata dalla famiglia Berlusconi e possiede quote di Gruppo Mediaset, Mondadori e Banca Mediolanum.

Creare una holding familiare permette quindi di alzare una barriera tra l’azienda singola e la holding, cosicché il capitale possa essere protetto da eventuali eventi esterni.

Costituzione di una holding

Il nome non deve spaventare perchè non si tratta di nulla di così complicato, anzi, costituire una holding apporta benefici patrimoniali e fiscali.

Andando sul pratico (ti accenno velocemente, non voglio tediarti) una holding si costituisce come una società di capitali.

Occorre quindi procedere con un atto costitutivo pubblico, tramite la partecipazione di un notaio che dopo la stipulazione lo depositerà presso l’ufficio del registro delle imprese.

Dopo questo passaggio, il gruppo societario acquista personalità giuridica.

Come ti ho accennato, prima costituire una holding apporta principalmente due benefici:

  • Protezione del proprio patrimonio;
  • Risparmio fiscale.

Oltre alla tutela del patrimonio aziendale, una holding ottimizza i flussi finanziari, riduce i rischi operativi che derivano da ciascun business, attua una gestione condivisa del patrimonio tra i vari soci e – cosa da non sottovalutare – facilita il passaggio generazionale, riducendo al minimo le conflittualità familiari, che spesso causano problemi o vere e proprie crisi all’interno delle imprese.

Vantaggi fiscali

Costituire una holding vuol dire creare una reale strategia di crescita aziendale che si attua anche per ottenere dei vantaggi fiscali, come dicevamo prima, in maniera onesta e legale.

In termini di vantaggi fiscali possiamo annoverare:

  • lo sfruttamento del regime della Participation Exemption (PEX) :
  • la possibilità di godere del consolidato fiscale;
  • possibilità di accedere all’Iva di gruppo.

Vediamoli uno a uno

Regime PEX

Esso prevede un’esenzione relativamente alla tassazione della plusvalenza maturata dalla cessione di partecipazioni. Nel caso di soggetti passivi IRES, tale esenzione è del 95% della plusvalenza; quindi solo il 5% degli utili dell’azienda figlia (controllata dalla holding) sarà soggetto a IRES.

Senza holding, dovresti trasferire i dividendi direttamente a te pagando subito il 26%.

Per poter usufruire del regime PEX occorre:

  • la classificazione nella categorie delle immobilizzazioni finanziarie nel primo bilancio chiuso durante il periodo di possesso;
  • la partecipazione deve essere posseduta per almeno un anno, ininterrottamente, prima della cessione;
  • l’esercizio da parte della società partecipata di un’attivi di impresa commerciale.

Consolidato fiscale

Si tratta di un particolare regime fiscale che consente alle società di optare per una tassazione di gruppo, calcolando l’IRES di competenza in modo unitario (riunendo, nel caso delle holding, la tassazione delle società controllate con quella della capogruppo).

Viene determinata un’unica base imponibile, e quindi un unico importo da versare, per l’intero gruppo di imprese aderenti, cosicché il gruppo ottimizzi la sua gestione finanziaria.

IVA di gruppo

Il soggetto passivo di imposta è unitario. Questo regime si realizza con riferimento alle persone giuridiche stabilite nel territorio dello Stato, che siano giuridicamente indipendenti, ma strettamente vincolate fra loro da rapporti finanziari, economici ed organizzativi, ed avviene per le società che hanno sede all’interno dell’Unione Europea.

L’ Holding Trading per piccoli imprenditori

L’holding-trading presuppone la presenza di due società ovvero la società madre che detiene la partecipazione e la società figlia che sarebbe la società operativa.

Questo vuol dire che la società madre detiene una partecipazione all’interno della società figlia.

Facciamo un esempio pratico per capire meglio:

L’impresa X ha un’utile di 100 mila Euro ed è controllata dalla holding impresa Y. Se l’utile di X venisse trasferito alla holding Y, verrebbe pagata l’IRES al 24% soltanto sul 5% degli utili, quindi soltanto su 5 mila Euro. Facendo un rapido calcolo, le imposte da pagare sui 5 mila Euro di utili sarebbero soltanto 1200 Euro.

Se invece lo stesso utile dell’impresa X di 100 mila Euro venisse distribuito ad un socio unico persona fisica, a quel punto la tassazione verrebbe eseguita su tutto il capitale, e sarebbe pari a circa 26 mila Euro.

Come vedi la distribuzione degli utili nello schema holding-trading, è vantaggiosa poiché dato che gli utili che arrivano alla holding sono già tassati all’interno della società operativa, solo il 5% degli utili distribuiti è in capo alla società holding.

Quindi si pagherà soltanto l’aliquota IRES del 24% sul 5% dei dividendi distribuiti, grazie al regime di PEX.

Conclusioni

Come abbiamo visto la holding di famiglia ha un obiettivo chiaro: proteggere il patrimonio dell’imprenditore. In questo modo si costituisce una barriere tra le imprese e lo stesso imprenditore che evita di mettere a rischio il proprio patrimonio.

Un altro vantaggio molto importante è l’agevolazione del passaggio generazionale, uno dei temi molto caldi e discussi nelle aziende, che spesso porta a diversi problemi e nei casi più più gravi a vere e proprie ‘crisi aziendali’.

I vantaggi fiscali sono notevolmente vantaggiosi come abbiamo potuto vedere, visto che ad esempio il regime della PEX sugli utili consente il pagamento dell’1.2% di IRES nel passaggio da azienda a holding.

Questo è un vantaggio economico non indifferente, che si moltiplica per le grandi aziende che possiedono grandi utili ma che sicuramente potrebbe far comodo anche ai piccoli imprenditori.

Ulteriori risorse utili

Abbiamo visto dunque che cos’è una holding. Ti lascio alcune guide che potrebbero interessarti a riguardo:

Alla prossima!


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:

>> Inizia Subito <<


Davide Marciano
Imprenditore e Investitore
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Dopo la laurea in Giurisprudenza, ha approfondito la sua storica passione per l’economia e la finanza conseguendo un Master in Consulenza Finanziaria Indipendente. Nel 2019 ha scritto il libro "Vivere di Rendita - Raggiungi l'Obiettivo con il Metodo RGGI" ed ha fondato la Affari Miei Academy.
Categorie: Investimenti

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *