Come Investire 3.000 Euro: 7 Consigli Fondamentali per Guadagnare

Come investire 3000 Euro nel 2019? Se sei giunto su questo articolo di Affari Miei è perché ti stai ponendo questa domanda. Nel corso dei paragrafi successivi troverai alcuni consigli interessanti per poter attuare i tuoi investimenti nel migliore dei modi.

Prima di guidarti in queste operazioni, però, è doveroso premettere che 30.00 euro sono pochi da investire, soprattutto se si parte con l’obiettivo di investirli in strumenti tradizionali, ossia quelli offerti dalle banche, dai conti deposito o dai titoli dello stato italiani.

Questo è legato al fatto che ogni investimento ha un costo, e quindi, per investimenti bassi, bisogna valutare se la differenza tra i costi e gli interessi percepiti oltre al tempo materiale da impiegare per svolgere una trafila burocratica che porta a dei margini di poche centinaia di euro.

La strada da seguire, o le strade da seguire, sono diverse da queste elencate poco fa: se non conosci le altre possibilità disponibili nel setto degli investimenti, ti consiglio di continuare a leggere, in modo da scoprire quali possono essere i migliori investimenti e i migliori strumenti finanziari per guadagnare con i tuoi risparmi.

Se sei arrivato per la prima volta sul mio blog, ti consiglio di leggere ed approfondire ulteriormente con i consigli della sezione dedicata alla Finanza.

E ora scopriamo quali sono le 7 vie più redditizie e sicure da seguire per investire 3000 euro: di seguito le migliori 7 soluzioni scelte da Affari Miei.

1. Avvia un Micro Business

Con una cifra piccola come 3.000€ non puoi di certo pensare di avviare un’attività vera e propria però puoi far partire dei micro business che possono integrare il tuo reddito e, magari, crescere nel medio lungo termine. Di seguito ti riporto una soluzione che ho scoperto sul web americano e che ho riadattato al contesto italiano.

Compra a prezzi vantaggiosi Online per rivendere e guadagnare

Ryan Grant è un ragazzo americano che che ha elaborato una strategia molto semplice ma decisamente efficace e che, pur avendo poco denaro, è riuscito a guadagnare molto. Cosa ha fatto? Ha acquistato a prezzi d’offerta alcuni prodotti trovati presso il centro commerciale Walmart e li ha rivenduti su internet.

Infatti il ragazzo si era accorto di queste interessanti offerte proposte da Walmart e ha cercato di capire se su Amazon ci fosse qualcuno disposto a comprare gli stessi oggetti a prezzi più alti. Appurato che in effetti una potenziale clientela c’era, ha iniziato ad acquistare questi beni e li ha rivenduti, guadagnando, iniziando dai testi universitari.

La sua storia mia ha lasciato incredulo, ma dopo averla scoperta ho deciso di cercare un modo per applicare la stessa strategia anche in Italia e la soluzione che mi si è palesata è costituita dalle aste online.

Esistono siti specializzati come Bidoo che si occupano proprio di tale attività e che ti permettono di comprare a prezzi ridicoli prodotti che poi puoi  rivendere online, ovviamente a prezzi più alti.

I passi da compiere sono tre:

  • individuare le migliori offerte d’asta;
  • acquistare il prodotto;
  • rivenderlo.

Se vuoi cimentarti in questa attività, ti consiglio appunto Bidoo, un portale a cui puoi iscriverti gratis qui, ricevendo 10 euro di bonus di benvenuto. Gli oggetti che sono venduti a base d’asta presentano un costo davvero basso rispetto al loro reale valore.

Puoi trovare a prezzi davvero stracciati smartphone, televisori, computer, tablet, ma anche piccoli elettrodomestici e addirittura scooter. Tutti questi oggetti sono venduti a prezzi favolosi: si parte da un prezzo bassissimo e si rilancia di solo 0,01€.

Una volta vinte le aste puoi rivedere gli oggetti, ovviamente cercando di guadagnare almeno il 20-30%.

Puoi provare Bidoo iscrivendoti sul sito ufficiale: in bocca al lupo!

2. MoneyFarm

Moneyfarm è una piattaforma di investimento tutta italiana che permette di mettere in gioco piccole cifre, e non per forza grandi capitali, a rischi piuttosto bassi che decidi tu.

Moneyfarm rappresenta una soluzione davvero interessante e vantaggiosa anche per chi non è un esperto del mondo della finanza: essa permette di avviare un portafoglio di investimenti diversificato con l’ausilio di un team di esperti interno.

La diversificazione è la via più adatta a chi vuole ridurre i rischi al minimo e dunque poterne approfittare è molto vantaggioso: puoi scegliere tra sei diversi pacchetti messi a disposizioni per i clienti che si iscrivono sul web.

Un altro vantaggio è che se ti iscrivi gratuitamente puoi beneficiare dell’assistenza personalizzata di un team di esperti in grado di fornire consigli per costruire il tuo programma di investimenti in tempo reale, offrendo la chance di iniziare anche solo con 500 euro.

Per quanto riguarda i rendimenti, essi al momento sono superiori a quelli di altri strumenti, tra cui i titoli di stato: alcuni piani bilanciati l’anno scorso hanno raggiunto il 5,41% contro l’1,5% medio pagato dalle banche.

Nel 2016 MoneyFarm ha ricevuto il riconoscimento di miglior consulente finanziario indipendente da Corriere Economia ed è stato promosso da altri autorevoli quotidiani come Milano Finanza e Repubblica Economia.

Se cerchi un investimento alternativo ai soliti conti deposito e vuoi approfittare della consulenza del team di esperti aziendale, MoneyFarm è la migliore opportunità che il mercato ti offre in questo momento.

Iscriviti Gratis a MoneyFarm

3. Social Trading

La terza alternativa che voglio illustrarti è costituita dal social trading, evoluzione del trading online tradizionale.

Il trading tradizionale di cui sicuramente hai sentito parlare è molto più rischioso del social trading ed è ritenuto da chi vi si avvicina uno strumento troppo complicato da gestire in maniera proficua perché l’investitore, una volta iscritto alla piattaforma, si trova da solo a competere con un mercato in continua evoluzione.

Per queste ragioni è nata l’opzione del social trading, la quale permette agli investitori non professionisti di poter seguire le operazioni vincenti di coloro che stanno ottenendo maggiori successi e risultati nei loro investimenti.

Come funziona nei dettagli? Troviamo online alcune piattaforme di trading social, come eToro, leader mondiale, in cui non si investe soltanto autonomamente ma si ha l’incredibile vantaggio di poter esaminare ed emulare le strategie vincenti dei migliori trader del mondo intero.

L’unico sforzo è quello di capire quali sono coloro che stanno oggettivamente perseguendo obiettivi simili ai tuoi, in modo da poter applicare le medesime operazioni ai tuoi investimenti.

Considera che il social trading non è sicuramente un’attività a basso rischio, ma è sicuramente più alla portata delle vie tradizionali perchè pensata per chi non è esperto di finanza ma vuole imparare.

Per poter capire a quale strategia accedere, hai sostanzialmente due opportunità:

  • puoi analizzare i ricavi degli ultimi due anni, valutando di seguire i trader che hanno fatto più soldi ed hanno ottenuto guadagni fino al 25%;
  • puoi attenerti al rischio delle operazioni in esame, scegliendo i trader che chiudono operazioni con un grado di rischio più basso. Come sempre, meno rischierai e meno otterrai, dipende tutto dal tuo gusto personale.

I top trader sono detti Popular Investor, per poter accedere alle loro strategie occorre:

  • Aprire un conto eToro;
  • Scegliere la somma da depositare: bastano 200 dollari per iniziare;
  • Selezionare il popular investor con una strategia più affine ai propri obiettivi.

Rispetto a Moneyfarm questo percorso potrebbe essere più rischioso, ma se hai deciso di far fruttare in maniera più consistente i tuoi 3000 euro e la finanza non ti spaventa, allora potresti considerare questa opzione più golosa e meno complessa rispetto al trading online classico.

eToro, infatti, è un sistema win win: i top trader ottiene ricavi, tu lo segui e fai lo stesso!

>> Apri un Conto eToro Adesso <<

4. Titoli di Stato

Conviene investire in Titoli di Stato, soprattutto piccole somme? Questa scelta è decisamente meno rischiosa, almeno in linea teorica, soprattutto se ci si affida ai Paesi più solidi e storicamente ricchi del mondo occidentale.

E’ molto difficile, infatti, prevedere un default di Germania, Regno Unito, Francia e persino dei Paesi messi peggio come l’Italia.

Diverso è il discorso, chiaramente, se si investe in Paesi con forti criticità sul piano economico o politico.

Conviene investire cifre come 3000 euro in questo strumento? La criticità principale è data dal fatto che, visto il basso rischio, per avere rendimenti che si avvicinano al 2% dobbiamo investire su un orizzonte temporale di almeno 10 anni.

Sebbene la tassazione (12,5%) sia più bassa rispetto al 26% praticato per le altre rendite finanziarie, i titoli potrebbero non essere redditizi per il tuo piccolo capitale ammesso che, come ho sottolineato in più occasioni, questi soldi non siano il frutto di attività già rischiose come un business, il lavoro che vuoi tenerti stretto (che è sempre meno stabile) o un’eredità.

In questi casi, puoi scegliere questa strada per consolidare ma non ti aspettare rendimenti eccelsi, gli interessi prospettati possono solo proteggere il tuo capitale dall’inflazione.

Per approfondire, ti consiglio la lettura del mio articolo dedicato agli investimenti in BTP.

5. Obbligazioni

Quinta strada da considerare per chi vuole mettere in gioco questa somma, è rappresentata dalle obbligazioni, le quali sono di semplice utilizzo, poiché gli interessi vengono ritirati alla scadenza dell’obbligazione stessa oppure periodicamente, attraverso una cedola periodica, oppure alla scadenza dell’obbligazione, e inoltre hanno rendimenti garantiti e certi.

Tali rendimenti sono stabiliti al momento della sottoscrizione: considera che le obbligazioni sono a tasso fisso ed è quindi semplice calcolare quanto si guadagnerà sin da subito.

Si tratta di uno strumento considerato sicuro, sebbene i rischi non siano mai da sottovalutare.

Come sempre, rischiare poco vuole dire guadagnare meno, e quindi bisogna anche in questo caso stabilire se, per 3000 euro, vale la pena decidere di investire in obbligazioni a basso rischio (o se vale la pena investire in quelle ad alto rischio, accollandoti le conseguenze).

Per approfondire, ecco la mia guida su come investire con le obbligazioni.

6. Apri un’attività in Franchising

Franchising a costo zero non ce ne sono ma già con una cifra di circa 3.000 euro si può pensare di avviare un business.

Il franchising con cifre relativamente basse è la soluzione migliore perché consente di accedere ad attività già avviate, con un know how consolidato e un brand già conosciuto.

Per approfondire puoi leggere la lista dei migliori franchising italiani e la sezione dedicata al tema.

7. Investi su Te stesso

Infine, ecco una via alternativa che, sebbene possa sembrare “anomala”, secondo me non è affatto da sottovalutare: investire nella propria formazione.

Considerando che stiamo parlando di 3000 euro “soltanto” (sebbene si tratti di una cifra di tutto rispetto per molti risparmiatori, visti i tempi che corrono!), un’ottima alternativa potrebbe essere quella di investirli su se stessi, arricchendo il proprio bagaglio di competenze e culturale e, quindi, il proprio curriculum e la propria spendibilità nel mercato del lavoro.

Questi dati oggettivi, com’è facile intuire, possono tradursi in una migliore posizione lavorativa (sia in una nuova azienda che nella tua azienda di partenza) e quindi in uno stipendio più alto… ossia la rendita del tuo investimento su te stesso.

Ovviamente formarsi costa, e con la somma in questione potresti seguire corsi, conseguire titoli di studio e acquistare libri.

Ti consiglio di valutare seriamente questa opportunità: potrebbe essere la più gratificante!

Conclusioni

Abbiamo visto 7 strade per investire 3 mila euro: Affari Miei è ricco di approfondimenti ulteriori, se hai ancora voglia di leggere puoi dare uno sguardo alla guida generale sugli investimenti.

Se hai appena iniziato ad informarti, invece, puoi dare uno sguardo ai percorsi che ho creato in base all’età ed alla tua situazione di partenza:

Mi auguro di accompagnarti ancora in questo tuo percorso.

Buoni investimenti.


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:


mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

 

Video Corso Gratuito per Investire

I tuoi risparmi sono in pericolo, impara ad investirli senza farti fregare.

Acchiappa questo un bonus di benvenuto che ti aiuterà a salvare il tuo denaro!

 

 

mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

LASCIA UN COMMENTO


Ricevi gli aggiornamenti da Affari Miei